Jump to content
IGNORED

Moneta sabauda antica


Recommended Posts

Premetto che non sono un'esperto di tale monetazione, quindi non prendere per oro colato ciò che dico, ma secondo me si tratta di un quarto di grosso emesso dalla zecca di Asti a nome di Emanuele Filiberto (1553-1580)

D/ (stella) E PHILIBERTVX DE SAB, Nel campo FERT tra due nodi

R/ (stella) PRINC PEDEMON CO AST, croce mauriziana.

Il problema nasce dalle tue misure, possibile pesi 7 grammi?

Attendi cmq pareri più autorevoli.

P.S. se è quella che dico io è anche abbastanza rara.

Link to comment
Share on other sites


Peccato per le legende poco leggibili (ne esistono diverse varianti); propendo pure io per un quarto di grosso II Tipo Emanuele Filiberto Conte di Asti (1538-1559) Mir 484 , Biaggi 406 , Simonetti 13

mistura, 19 mm . ,gr. 1,20 / 0,90

Edited by piergi00
Link to comment
Share on other sites


Il peso e' effettivamente di 1 gr ca, l'ho pesata meglio.

Una domanda ma la moneta in queste condizioni ha ancora un valore?

Grazie.

334579[/snapback]

è comunque una moneta rara......

adesso una valutazione non so dartela perchè dalla foto non si capisce bene la conservazione, ma se riesci a fare una foto migliore del diritto (quello con il fert) ti abbozzo una cifra......

è una delle meno rare delle monete per asti, ma non tanto visibile in giro...

Edited by savoiardo
Link to comment
Share on other sites


per essere precisi la moneta in questione e' quella descritta da fedafa;

dovrebbe avere un diametro di 18 mm.

ed un peso di 0,95 gr.

con al diritto: (stella) E PHILIBERTVX DE (SAB), Nel campo FERT tra

due nodi

sul rovescio: (stella) PRINC PEDEMON CO AST, croce mauriziana.

mentre quella citata da piergi00 (ovvero: diametro 19 mm. peso da 0,9 a 1,2) e': E.PHILIBER DVX (SABA)

sul rovescio: PR PEDEMON CO AST croce mauriziana.

N.B. SAB non SABA.

Link to comment
Share on other sites


per essere precisi la moneta in questione e' quella descritta da fedafa;

dovrebbe avere un diametro di 18 mm.

ed un peso di 0,95 gr.

con al diritto: (stella) E PHILIBERTVX DE (SAB), Nel campo FERT tra

due nodi

sul rovescio: (stella) PRINC PEDEMON CO AST, croce mauriziana.

mentre quella citata da piergi00 (ovvero: diametro 19 mm.  peso da 0,9 a 1,2) e': E.PHILIBER DVX (SABA)

sul rovescio: PR PEDEMON CO AST croce mauriziana.

N.B. SAB non SABA.

334730[/snapback]

non proprio stich...

la differenza fra i due tipi essenziale è che nel primo tipo manca l'appellativo di duca

E PHILIBERTUS DE SAB (emanuele filiberto di savoia)

nel secondo invece compare

E PHILIBER DUX SABA (emanuele filiberto duca di savoia)

essenziali nel classificarli, il resto delle legende sono varianti e sono diverse,possono finire in SAB come in SABAU ecc ecc

nell'esemplare che ci viene presentato per la strettezza del tondello non si può capire che tipo sia, ma penso che sia del tipo con il DUX anche perchè vi sono dei dubbi sull'esistenza dell'altro tipo, non essendo ancora stato rintracciato alcun esemplare e l'unico riferimento è un disegno....

il duca in quel periodo sulle monete veniva siglato in tutti e due i modi, per cui potrebbe anche essere, ma per ora non vi sono riscontri.....

Link to comment
Share on other sites


a dire il vero, anche sul rovescio ho verificato la posizione delle lettere e sono convinto che si tratta della moneta da me citata.

Link to comment
Share on other sites


stich concordo con te ma anche l'altro tipo, visto le varianti delle legende, può riportare le lettere nelle posizioni in cui si trovano in questa..... almeno sugli esemplari da me visionati...

la differenza è che il II tipo il duca non era ancora duca, sono state coniate prima del 1554 in cui salì al trono ducale alla morte del padre, quindi non si fregiava del titolo di duca (DUX) ma solo di conte di asti (CO AST), le altre invece sono state coniate dopo il '54

il secondo tipo poi era in una mistura molto più ricca di argento (2 denari), mentre il terzo tipo quasi esclusivamente di rame (0,21 denari) e a me sembra che la moneta in questione di argento ne abbia visto ben poco.....

comunque in mancanza dell'appellativo DUX visibile, le monete vengono sempre declassate al terzo tipo, non potendo essere certi delle legende, comunque rimane una moneta interessante e di non facile visibilità....

calcola poi che ne hanno coniate parecchie e di coni ne saranno stati utilizzati anche parecchi....... quindi le varianti.....

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.