Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
ciulio

assedio di torino 1706

Sono un grande appassionato dell'assedio di Torino del 1706. So che in tale occasione S.A.R. Il Duca Vittorio Amedeo II promuovette la coniazione di monete dette per l'appunto "ossidionali" per far fronte alle spese belliche. Chi sa darmi notizie, immagini, bibliografia in merito? Grazie a tutti !!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

scusami, ma non mi risultano coniate monete ossidionali per l'assedio di torino.....

.....erro????

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da "Gli assedi e le loro monete" di Mario Traina (Speciale di CN n. 20/2002):

"Nonostante che Torino abbia subito numerosi assedi....non risulta che nella sua zecca siano mai state battute monete ossidionali; nemmeno durante il lungo blocco del 1706. Dal 12 maggio al 7 settembre di quell'anno la zecca torinese si limitò a continuare la battitura già in corso dei pezzi in mistura da 5 soldi....

....Monete ossidionali? Sì, se si tien conto che furono battute durante l'assedio e dagli assediati per far fronte alle urgenti necessità imposte dalla difesa della città; no, se si considera che vennero battute regolarmente nella zecca, in esecuzione di decreti preesistenti all'assedio, con i vecchi conii del Vidman già usati fin dal 1700 e rispettando i pesi la, lega...con cui erano stati battuti tutti i pezzi da 5 soldi dal 1691.

Manca dunque a queste monete quel carattere di eccezionalità che contraddistingue tutte le monete ossidionali e che si rivela nella semplicità e rozzezza dei conii e per i mezzi di fortuna usati nella battitura....

....Sempre durante l'assedio del 1706 venne progettata l'emissione di vere e proprie monete ossidionali, progetto che non ebbe seguito."

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

come dice giustamente petronius non mi sbagliavo, però monete coniate durante l'assedio (i 5 soldi) si possono trovare.... non facilmente però, la data 1706 non è una data comune...... poi esiste il dubbio comunque che la coniazione sia avvenuta durante l'assedio e non prima o dopo..... erano monete già di titolo scadente e con un valore nominale ben più alto dell'intrinseco.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie per le notizie, epuure alcune fonti consultate (Gariglio) parlano di monete coniate durante l'assedio e se non erro in lega d'argento. Questo secondo Gariglio appunto spiegherebbe la richiesta di donazioni alla nobiltà e al clero fatta dal Duca...

Grazie a tutti continuerò a cercare....!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Beh è quello che è stato detto: durante l'assedio coniarono monete da 5 soldi. Dato che è mistura contengono argento. Non sono definibili ossidionali in quanto conformi alla tipologia prevista in condizioni normali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter
grazie per le notizie, epuure alcune fonti consultate (Gariglio) parlano di monete coniate durante l'assedio e se non erro in lega d'argento. Questo secondo Gariglio appunto spiegherebbe la richiesta di donazioni alla nobiltà e al clero fatta dal Duca...

Grazie a tutti continuerò a cercare....!!!

340034[/snapback]

La differenza è che quella è una moneta coniata durante il periodo dell'assedio e non appositamente emessa per quel periodo di difficoltà. Queste ultime si producono con un conio totalmente nuovo e spesso sono di qualità scadente già dalla produzione, sia per il poco tempo a disposizione, sia per la difficoltà nel reperire i materiali di produzione (spesso anche per il conio stesso)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?