Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
agrippa

Onorio

Anche questo frammento di moneta, a mio parere, potrebbe essere catalogato come :

DN HONORI_VS PF AVG

VRBS ROMA FELIX

RIC X, Roma 1282.

E' possibile ?

post-42-1210095874_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, è urbs roma felix però non sappiamo nulla su come spezza la legenda e sul numero d'officina.... :unsure:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cortesi agrippa ed apostata72 vorrei chiedervi questa cosa che mi ha sempre lasciato perplesso:

questa moneta dovrebbe essere un centennionale di circa 16/17 mm.

come mai ad esempio la legenda non quadra con l'andamento curvilineo del bordo , anche se coniata scentrata se si prolunga a sinistra la S di Vrbs la direzione è ampiamente fuori la moneta.

Il punzone del conio era forse stato creato per monete più grandi?

Lo stile approssimativo e primitivo non è presente in tutte le monete di Onorio anche in quelle più piccole di 13 mm.

l'esergo dovrebbe essere SMROM ? Non è possibile che sia un imitazione tardo barbarica magari ad opera di Gaiserico re dei Vandali?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cortesi agrippa ed apostata72 vorrei chiedervi questa cosa che mi ha sempre lasciato perplesso:

questa moneta dovrebbe essere un centennionale di circa 16/17 mm.

come mai ad esempio la legenda non quadra con l'andamento curvilineo del bordo , anche se coniata scentrata se si prolunga a sinistra la S di Vrbs la direzione è ampiamente fuori la moneta.

Il punzone del conio era forse stato creato per monete più grandi?

Lo stile approssimativo e primitivo non è sempre presente in tutte le monete di Onorio anche in quelle più piccole di 13 mm.

l'esergo dovrebbe essere SMROM ? Non è possibile che sia un imitazione tardo barbarica magari ad opera di Gaiserico re dei Vandali?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao Teo

il discorso degli urbs roma felix m'interessa molto e ci sto facendo un po' di studi da tempo. Ho sempre trovato l'emissione estremamente interessante e per il periodo e per la straordinaria varietà dello stile. Nello studiarla c'è innanzi tutto da tener presente il periodo PRESUNTIVO che copre con tutti gli incredibili eventi che vi accadono: dal 402-404 al 408-410. da un punto di vista monetario L'occidente stiliconiano languiva sulla circolazione di salus reipublicae e victoria augg, di bassa lega e ripetitivi. Improvvisamente (dopo il 401 con il pericolo gotico parzialmente scampato) torna la fiducia e si conia questo AE3 di 16 a volte 17 mm a nome dei tre imperatori. I primi esemplari, cui credo non appartenga l'esempio qui postato da agrippa, hanno buonissime centrature, scritta regolare, ritratti classicheggianti, buona lega, varietà dei diademi. Intanto incalzano i nuovi drammatici eventi (Radagaiso,L'invasione del Reno, Alarico, la caduta di Stilicone, il sacco di Roma). La storia di Urbs Roma Felix segue gli eventi: si riducono i tondelli a causa dell'inflazione, peggiora la lega, si vedono sempre più spesso ritratti in stile barbarico (il personale di moneta publica subisce un ricambio, i nuovi monetari sono meno preparati), aumentano le emissioni a nome di Onorio, cala il peso. La moneta che vediamo qui forse appartiene ad un periodo di mezzo con scritte ancora grandi ma, irregolari nelle dimensioni e nella spaziatura; non stanno più nel tondello che comunque appare danneggiato; la zecca dev'essere quella di Roma (SMROM) anche perchè gli esemplari di aquileia sono mostruosamente rari e non ne ho ancora visto uno. Non mancano le imitazioni barabariche, spesso piccole, con figure disordinate, lettere quasi illegibili, le vandaliche sono comunque diverse da questa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti ringrazio apostata 72 per la passione che trasmetti e per le tue preziose indicazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di niente Teodato! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anche perchè gli esemplari di aquileia sono mostruosamente rari e non ne ho ancora visto uno

343009[/snapback]

Asta NAC 1994 :rolleyes: ...non ricordo a quanto venne battuto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie flavio farò controlli, sarebbe importante per me vederne una

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie flavio farò controlli, sarebbe importante per me vederne una

343184[/snapback]

Ciao apostata :)

Trovi una foto della moneta (e dovrebbe proprio essere quella dell'asta NAC se ben ricordo) sul testo Paolucci-Zub relativo alle monete di Aquileia romana.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?