Jump to content
IGNORED

5 LIRE AQUILOTTO 1927 BORDO NON INCISO


Recommended Posts

SALVE A TUTTI, è IL MIO PRIMO POST SU QUESTO SITO, E COLGO L'OCCASIONE PER SALUTARE TUTTI. VOLEVO CHIEDERVI SE è MAI CAPITATO UN 5 LIRE ACQUILINO DEL 1927 CON BORDO LARGO E SENZA INCISIONI "FERT - NODI E ROSETTE" - DA PREMETTERE CHE IL BORDO NON è CONSUMATO E TRA L'ALTRO è RIGONFIO ANCHE VERSO L' ESTERNO E NON TAGLIATO DRITTO COME NELLA NORMALITA'. ALLEGHERO' FOTO A BREVE

Link to comment
Share on other sites


Guest carledo49

Intanto benvenuto nel forum.

Secondo, una foto esplicativa sarebbe gradita.

Terzo, a volte gli incusi sono molto sfuggenti, quasi impercettibili o per consumazione, per difetti di conio o per rottura dello stesso. Le foto che posterai sarebbe meglio averle anche del contorno.

Un saluto

Carlo

Link to comment
Share on other sites

SALVE A TUTTI, è IL MIO PRIMO POST SU QUESTO SITO, E COLGO L'OCCASIONE PER SALUTARE TUTTI. VOLEVO CHIEDERVI SE è MAI CAPITATO UN 5 LIRE ACQUILINO DEL 1927 CON BORDO LARGO E SENZA INCISIONI "FERT - NODI E ROSETTE" - DA PREMETTERE CHE IL BORDO NON è CONSUMATO E TRA L'ALTRO è RIGONFIO ANCHE VERSO L' ESTERNO E NON TAGLIATO DRITTO COME NELLA NORMALITA'. ALLEGHERO' FOTO A BREVE

352932[/snapback]

A me è capitato un esemplare simile (soltanto una rosetta è visibile a stento, giusto un puntino). Il taglio però mi sembra regolare nel mio esemplare

Link to comment
Share on other sites


ecco la moneta! nel cerchietto quella che dovrebbe essere una rosetta, l'unica cosa visibile sul contorno

contornoliscio.jpg

IMGA0404.jpg

IMGA0405.jpg

Link to comment
Share on other sites


Guest carledo49

Al R colpo ore 4, piume dell'aquila al bordo ali, petto ed articolazione zampa consumati, come pure i nodi del fascio ed artigli.

D un po' meglio con segni di usura abbastanza uniformi

Apparentemente lucidata :(

Voterei un qBB

Carlo

Link to comment
Share on other sites

Apparentemente lucidata :(

Voterei un qBB

Carlo

353148[/snapback]

Ti ringrazio per il parere sulla conservazione.

che ne pensi del contorno?

PS: avendola in mano non la darei lucidata. Infatti anche controluce non vedo segni di strusciate classici della lucidatura. proverò a fare delle altre foto per far valutare i fondi ;-)

Edited by elmetto2007
Link to comment
Share on other sites


Guest carledo49

Sembrerebbe una moneta sfuggita alla "marchiatura" degli incusi. Quel piccolo segnetto sul contorno potrebbe essere qualunque cosa o un lieve abbozzo di incusi non riusciti per svariati motivi (anche del conio).

Per quanto riguarda la lucidatura, ho solo detto "sembrerebbe"; è chiaro che dal vivo sicuramente si vedrà meglio.

Carlo

Link to comment
Share on other sites

La moneta di elmetto non mi pare proprio lucidata (c'è anche un pò di patina sul R/), ed è anche in buona conservazione, secondo me attorno allo SPL.

Per quanto giuarda gli incusi è abbastanza normale che sugli aquilini, così come sulle bighe, siano evanescenti e poco marcati, ma praticamente assenti come in questa moneta non li avevo mai visti.

Puoi verificare il diametro della moneta, così vediamo se questa non si è "allargata" a sufficienza durante la coniatura?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Puoi verificare il diametro della moneta, così vediamo se questa non si è "allargata" a sufficienza durante la coniatura?

353276[/snapback]

Va bene. Devo misurare in mezzeria del contorno oppure agli estremi (o in tutti e 3 punti? Può servire inoltre una misurazione dello spessore all'altezza dei bordi?

Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff
Puoi verificare il diametro della moneta, così vediamo se questa non si è "allargata" a sufficienza durante la coniatura?

In realtà si potrebbe anche ipotizzare il contrario, ovvero una ghiera di contenimento troppo larga. Il che coinciderebbe con quanto segnalato sul contorno "bombato".

Ma a parte questo, mi chiedo se per queste monete il taglio venisse impresso simultaneamente alle due facce; mi verrebbe di dire di no altrimenti come si spiega la differenza del taglio proprio dovuta alla differente origine dei tondelli?

Link to comment
Share on other sites


Ma a parte questo, mi chiedo se per queste monete il taglio venisse impresso simultaneamente alle due facce; mi verrebbe di dire di no altrimenti come si spiega la differenza del taglio proprio dovuta alla differente origine dei tondelli?

353315[/snapback]

Giusto, hai pienamente ragione, dimenticavo che su questa tipologia i tondelli, con relativi incusi, erano già preparati in precedenza.

Link to comment
Share on other sites


catalogo gigante 2008:la leggenda sul contorno si presenta integra assai raramente.infatti,sia le rosette che i nodi d'amore che i FERT appaiono,generalmente,coniati debolmente e spesso quasi mancanti.questo vale sia per il 5 lire aquilino che per il 10 lire biga

Link to comment
Share on other sites


  • 6 years later...

Ho trovato questa conversazione di 7 anni, dico 7 anni, fa, ma sembra fa al caso mio. 

 

IO ho un 5 lire del 27 certificato dalla Bolaffi. Uno correbbe comprarlo, ma fa molta attenzione ad discorso del bordo liscio. La mia monete è in una capsula, e non risco a capire il bordo com'è, la qualità però è come quella che c'è nella foto sopra. Mi domando, ma se ha il bordo liscio, vale in più ? E se si di che ordine di prezzo parliamo ?

 

Grazie a tutti

Mario

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.