Jump to content
IGNORED

CARLO II argento 1676


Maestro
 Share

Recommended Posts

Anche a me pare autentica, su un tondello non perfetto come spesso accade per queste monete ma nel complesso ben tenuta relativamente al tipo. Sbaglio o mi pare di vedere una piegatura sul diritto a destra?

Link to comment
Share on other sites


La moneta mi pare autentica (sempre condizionale senza visione diretta).

Per rispondere ai due precedenti interventi:

William, i tre globetti a piramide non sono una contromarca ma segni di riconoscimento interni alla zecca. La moneta non è tosata ma decentrata, anzi per il tipo di moneta è di pieno modulo e regolare, cosa poco comune.

Fralupo, la piegatura o meglio i "tetti di battuta" sono tipici di questa monetazione, ed anzi sarebbe un ulteriore garanzia di autenticità.

Non ho sottomano il Crippa per la classificazione, la coniazione del 1676 è comune, potrebbe forse trattarsi di una variante un po' meno comune. Tra l'altro è bello lo stile e non è soggetto a mossa di conio durante la battuta (altro difetto comune per questi moduli)

Allego immagine per confronto, anche in questo esemplare presenta i tre globetti a piramide ad D/ ed i tetti di battuta al R/

Link to comment
Share on other sites


Supporter

bella moneta....

non tosata, ma solo un poco decentrata.......

Link to comment
Share on other sites


William, i tre globetti a piramide non sono una contromarca ma segni di riconoscimento interni alla zecca.

365602[/snapback]

Venivano applicati per riconoscerli dai falsi che ne erano sprovvisti, erano una garanzia della zecca od altro ancora?

Link to comment
Share on other sites


Fa parte dei segni di riconoscimento interno alla zecca per riconoscere l'emissione, piuttosto che l'operaio che l'ha battuta. Ogni zecca aveva un ordinamento in terno con i simboli o segni segreti e quelli palesi.

Link to comment
Share on other sites


Bellissima moneta, è certamente autentica.

Non hai indicato il peso, quindi mi è venuto un dubbio....non è che si tratta di un "mezzo filippo largo", invece che del "filippo (o carlo) " ?

Il "mezzo filippo largo" pesa dai gr. 25,58 - 27,85

Negrini Varsi n°405 // CNI 47-57 Cr. 3 // CNI 85-98 Cr. 4

Due date: 1676 e 1694

Rarità: C (comune) , per entrambe le date

Il "filippo o carlo" pesa dai gr. 13,27-13,60

Negrini VAresi n°406 // CNI 58 Cr. 5 // CNI 99-101 Cr. 6

due date 1676 e 1694

Rarità: 1676 R3 e 1694 R4

In ogni caso, da piccole differenze nello stemma milanese e nel ritratto, credo si tratti di un "filippo".

Saluti e spero che i riferimenti di catalogo possano tornare utili.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.