Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
rico 03

Half Crown

Risposte migliori

rico 03
Ciao a tutti qualcuno conosce questa moneta potreste indirizzarmi verso un sito che offre la titatura di queste monete inglesi!
Come sempre vi ringrazio per la vostra cordialità e disponibilità!
Saluti Rico 03!! :) :) [attachment=4216:attachment]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pgl
Sul Krause vi sono le tirature.
Ad ogni modo per quella della foro 31.220.000

Un sito non te lo saprei indicare, dovresti fare una ricerca con il magico GOOGLE, trova tutto :D

Ciao. Pgl

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rico 03
Ti ringrazio pgl proverò a fare una ricerca se dovessi trovarlo posto il link!Cmq se qualcuno lo ha già trovato mi faccia sapere :lol: !
Ciao Rico 03!! :) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aleroit2000
Per quanto riguarda il sito, credo che il più completo, online, sia questo, dove trovi la catalogazione e il valore di tutte le monete inglesi dal medioevo a oggi, divise per valore, per diametro, per metallo, ecc.

[url="http://www.tclayton.demon.co.uk/coins.html"]Monete inglesi[/url]

Per quanto riguarda la tua half crown, come detto è abbastanza comune (in generale come gli argenti di Giorgio VI).
Mi limito a dire che l'half crown era il valore più alto che veniva emesso per la circolazione col vecchio sistema predecimale (o £sd). Era appunto la metà di una Crown (che valeva 5 scellini), per cui il facciale è di 2 scellini e 6 pence.
gli altri valori erano il "Florin" (2 scellini), lo "shilling" (1 scellino), e poi il 6pence (1/2 scellino), il 3pence, il penny, l'half penny e il Farthing, la moneta dal valore più basso (ma non la più piccola in dimensione perchè era il 3pence d'argento), 1/4 di penny.

Da questo si deduce che i rapporti erano i seguenti: unità base: penny; 12 pence = 1 scellino; 20 scellini = 1 sterlina.

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rico 03
Il sito è semplicemente fantastico Aleroit2000 grazie :lol: :lol: :lol: un vero esperto inoltre ti ringrazio per avermi chiarito i vari rapporti con la sterlina!

Ora però ho due semplici domande che però nn sono sicuro delle risposte:
1)le valutazioni sono in sterline??
2)il grado di conservazione è UNC=FDC, ma gli altri???

Ciao Rico 03! :) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aleroit2000
[quote]Ora però ho due semplici domande che però nn sono sicuro delle risposte:
1)le valutazioni sono in sterline??
2)il grado di conservazione è UNC=FDC, ma gli altri???[/quote]

1) Sì, il sito è inglese e le valutazioni sono in sterline. Per comodità puoi moltiplicare per 1,5 e hai +o- il valore in euro. Il valore di mercato in Italia però è un'altra cosa (e finora non ho trovato una "regola" fissa: da monete che in inghilterra sono valutate si e no una sterlina e che qui non trovi a meno di 3 - 4 euro, ad altre che trovi a prezzi stracciati...)

2)
F=Fine=MB
VF=Very Fine=BB
EF=Extremely Fine=Spl
Unc=uncirculated=Fdc
BU=brillian uncirculated="fior di conio brillante e perfetta"
proof=FS

a presto

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rico 03
[attachment=4227:attachment]Grazie ancora per la tua competenza!
Cosa ne pensi di questa moneta per quanto riguarda la conservazione un vero peccato che sia in queste condizioni :( !

Ciao Rico 03!! :) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aleroit2000
Come stato di conservazione credo che non si discosti di molto dal Fine.

Del resto trovare penny, specialmente della regina Vittoria, in buone condizioni oggi è davvero difficile e le quotazioni, come vedi, sono altissime.
Credimi , ho visto su e-bay monete messe anche molto peggio, e vendute a prezzi elevati.

Tra l'altro bisogna considerare che queste monete hanno continuato ad avere corso legale sino al 1970, per cui si capisce anche il motivo di tanta usura....

Se ti dovesse cominciare ad interessare l'argomento, ti consiglio però di cominciare la raccolta "al contrario". Io ho iniziato con Giorgio VI (1937-52) con occasionali puntate sulle predecimali di Elisabetta quando mi capitava qualche occasione. Solo ora sto affrontando Giorgio V e Edoardo VII (per la tristezza del mio portafoglio... :P ).
Questo perchè si inizia con una monetazione (giorgio VI) abbastanza variegata ma con costi ancora contenuti (salvo un paio di eccezioni). questo permette poi anche di acquisire maggiore dimestichezza e competenza, che sono utilissime quando si torna indietro con i sovrani (Vittoria fino al 1901, Edoardo VII dal 02 al 10, Giorgio V dall'11 al 36, Edoardo VIII NON ha coniato monete di nessun tipo!, Giorgio VI dal 37 al 52 e la Betty dal 53 al 67-70).

ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rico 03
Proverò a seguire i tuoi utilissimi consigli!
Cmq nn sapevo che questi penny circolavano fino al 1970 :blink:!

Ciao Rico 03! :) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aleroit2000
[quote]Cmq nn sapevo che questi penny circolavano fino al 1970 ![/quote]

Il tutto in teoria, anche se in pratica non era impossibile incontrare vecchi penny in corcolazione, specialmente con conservazioni medio basse.
Questo perchè dal 1819 le monete non sono mai andate fuori corso. I primi furono i Farthing nel 1960, le altre tra il 69 e il 71.
Attenzione, perchè se era facile trovare in circolazione i "copper", le monettine di bronzo (penny, half e farthing), era impossibile trovare quelle d'argento, perchè nel 1920 si passo dall'argento .925 al.500 e nel 1947 dal .500 al cupronichel. Questo perchè ci fu una rapida crescita del valore dell'argento, per cui il valore intrinseco superava il facciale. Risultato? tutti "tesaurizzarono" le monete, vendendole cioè a peso d'argento e togliendole dalla circolazione.
Per questo le monete "d'argento" dal 1948 in po hanno tirature altissime e te le tirano dietro.

Ultima curiosità, le uniche monete che sopravvissero alla decimalizzazione furono lo scellino e il fiorino, che vennero ridenominate 5 new pence e 10 new pence e continuarono a circolare accanto alle nuove monete fino agli inizi degli anni '90.

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rico 03
Complimenti per questa chiara spiegazione! :lol:
Ma quando le monete passano dall'argento .925 al.500 viene aumentata sempre la concentrazione di Nichel rispetto all'argento?

Ciao Rico 03! :) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aleroit2000
Quella dell'altra "metàa" dell'argento è una bella domanda.

è da parecchio ce cerco informazioni, anche su un forum inglese, ma fin'ora nessuno mi ha sapyuto dare informazioni precise, anche perchè mi dicono che anche i più prestigiosi e dettagliati cataloghi britannici, (io ne ho solo uno) alla voce "metallo" riportano solo "lega d'argento .925" o "lega d'argento .500".
Tr l'altro so che dopo il passaggio al .500 nei vari anni ci sono state piccole modifiche e aggiustamenti alla lega pewr risolvere vari problemi tecnici che via via si ponevano (metallo troppo duro, troppo tenero, ecc...).
Probabilmente per questo non vengono indicati, perchè altrimenti per ogni anno si dovrebbe indicare una lega diversa (così mi è stato spiegato).
Tra l'altro piccoli aggiustamenti nelle varie percentuali delle leghe ci sono stati anche col bronzo e col cupronikel.

comunque mi informerò meglio...!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rico 03
Cmq passare da una lega d'argento da .925 a .500 non è poca la concentrazione d'argento diminuita :o !!
Tienimi informato se ne sai di più, al momento grazie ancora!!

Ciao Rico 03!! :) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aleroit2000
Allora, ecco qui le prime informazioni che ho raccimolato.
Si riferiscono ai 6pence dal 1920 al 1936, quindi fino alla morte di Giorgio V.

Con buona approssimazione si può pensare che anche per le altre monete la lega fosse più o meno identica.

1920-22 50% argento, 40% rame, 10% nickel (presentava striature)
1922-27 50% argento, 50% rame
1927-36 50% argento, 40% rame, 5% nickel, 5% zinco

a presto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rico 03
Aleroit2000 ti ringrazio per le tue informazioni, sono sbalordito per la concentrazione d'argento :blink: !
Ciao Rico 03!! :) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×