Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
GRISANTO

10 centesimi 1866 senza segno di zecca

Recommended Posts

GRISANTO
ciao e buona domenica,
ho comprato questa moneta parecchio tempo fa in un mercatino in svizzera
(prezzo irrisorio - circa 1 euro) e visto il prezzo e lo stato di conservazione
a mio parere non credo che qualche falsario abbia perso tempo per modificarla,
il MONTENEGRO continua a catalogarla R5 MENTRE per il GIGANTE le poche
monete ritrovate risultano essere contraffate e quindi non le cataloga piu'.
Cosa ne pensate?
grazie

grisanto :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alberto
La moneta non è rara. Il 10 centesimi del 1866, a prescindere dal segno di zecca (M, N, T, OM, H, •OM) è abbastanza comune, ed il suo valore in condizioni MB/BB è abbastanza basso. In questo caso l'usura ha fatto sì che si cancellasse del tutto il segno di zecca, quindi la moneta non vale nulla. Non credo che possa trattarsi di un'esemplare coniato a Parigi o a Bruxelles: il fatto che non venga nemmeno più citato da alcuni manuali (quali il Gigante), mi porta a pensare che queste varianti siano il frutto di manipolazioni o, più semplicemente, dell'usura del rame.

Ciao,
[b]Alberto[/b]

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00
Concordo con Alberto :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

rico 03
Anche io sono dell'idea che sia l'usura che abbia cancellato il segno di zecca e dubito fortemente che non ce l'avesse, pienamente d'accordo con Alberto e Piergi00!

Ciao Rico 03!! :) :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff
Voto anche io per l'usura. Però una persona fidata mi ha riportato l'esistenza del 1866 ssz sono quindi portato a credere che il Gigante sbagli (probabilmente non gliene è mai capitata una e quindi non la riporta).

M.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
favaldar
[color="blue"]Purtroppo in questi casi solo con una moneta quasi nuova o pochissimo consumata,è possibile dare una conferma (almeno un bel BB o superiore).
Finchè non uscirà sul mercato o su un catalogo o su una perizia,si possono fare solo ipotesi.
Ciao
F.[/color]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff
[quote name='favaldar' date='22 maggio 2005, 14:47'][color=blue]Purtroppo in questi casi solo con una moneta quasi nuova o pochissimo consumata,è possibile dare una conferma (almeno un bel BB o superiore).
Finchè non uscirà sul mercato o su un catalogo o su una perizia,si possono fare solo ipotesi.[/quote]

La persona in questione mi ha parlato di un qSPL: [i] circa due anni fa un'amico in un lotto ha trovato il 10 centesimi 1866 senza segno di zecca in conservazione qSPL, l'abbiamo studiata per molto tempo, arrivati alla conclusione, che era autentica, abbiamo graffiato via tutta la patina sul campo, dove normalmente c'è il segno di zecca, per verificare, se per caso non era stata manomessa tantissimi anni fa, ma il fondo era perfettamente piano, perciò la moneta è autentica, anche, se tanti commercianti dicono, che non esiste....[/i]

Spero solo che il [i]graffiato[/i] stia per [i]rimosso[/i] :o

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
favaldar
[color="blue"]Tanta fatica per nulla se poi non la fai periziare e ne parli in giro,tipo riviste numismatica.
Rimane solo un "Si dice".
Si deve fare almeno come ho fatto io con il 3 cent rigato.
Anche se poi altri hanno cercato di prendersi il merito,però ho costretto le persone ad andare a controllare meglio questo tipo di monete e alla fine qualcosa è uscito fuori.
Stò cercando di comprare Panorama Numismatico di Gennaio 2005 dove c'è un'articolo in prima pagina,ma non riesco a farmelo mandare.
Economicamente non mi è venuto nulla ma vuoi mettere la soddisfoziane di far cambiare parere e far riscrivere le catalogazioni da uno anonimo come me mentre altri professoroni non se ne erano mai accorti!?
Inoltre spero che ci sia un modo meno invasi che "grattare la patina",specialmente su un qSPL?!
By
F.[/color]


ps:se qualcuno ha P.N.di Gennaio 2005 può avvisarmi,grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

GRISANTO
concordo con Favaldar per quanto riguarda la perizia e se abitassi in Italia
la farei lo stesso( la moneta e' molto usurata ma ad una attenta analisi, ingrandimento di 50 volte del particolare, appare si l'usura ma non c'e' la minima traccia del segno di zecca) giusto per fare chiarezza perche' certi cataloghi confondono le idee al posto di schiarirle(per i tre maggiori cataloghi e' come avere tre orologi e non sapere mai qual'e' l'ora giusta )(apprezzazione del tutto personale)
comunque ringrazio tutti per l'interesse dimostrato
grisanto :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67
Ne avevo vista anch'io una in vendtia su eBay qualche tempo fa, in un piccolo lotto di 2 o 3 monete. Era però in bassa conservazione, e anch'io propendo per l'ipotesi che il segno di zecca si sia cancellato con la circolazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricca770
Io ne ho una in conservazione BB o poco di più, non mi convince a pieno per il fatto che, appoggiandola su una superficie piana, la moneta bascula leggerissimamente, potrebbe essere anche l'usura, però sono perplesso. :(
Ne sono venuto in possesso, insieme ad un altro sacchettino, da mio nonno.
Non sono un brago del computer, se riesco più avanti inseriro una foto per un giudizio di tutti. :)


Ricca770.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricca770
Mi dimenticavo di dire che per certezza ho pulito con uno straccio la zona dove dovrebbe essere impresso il segno di zecca ma la moneta è assolutamente perfetta. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saturno
Ieri al mercato di Vle Togliatti in Roma, in una bancarella ho visto che c'era il "famoso" 10cent 1866 ssz. Incuriosito anche dalle discussioni sul forum l'o esaminato.
Dall'osservazione tale moneta era un pezzo quasi spl, aveva un colore rossastro scuro, come se avesse circolato poco.
Il venditore mi diceva che era "buono" (circa 30/40 euro era il prezzo). Non l'ho preso perché :

se autentico ed R5 come dice il Montenegro, non può stare sulla bancarella di un mercatino a 40 euro

se falso (come ritengo) non valeva il prezzo.

E il venditore non era sprovveduto, aveva altre monete a prezzi normali.

Saluti a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mnelao
Buon pomeriggio.
Discussione che ogni tanto riemerge:
ho da anni la moneta di cui posto la foto:
peso, diametro e spessore corretti. Nessun segno di manomissione nella zona del segno di zecca.
Non la perizia nessuno. Mi hanno tutti detto che e' falsa a priori.
Io la conservo lo stesso.
Un saluto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Andrea imperatore
Anch'io come Mnelao posseggo da anni questa moneta che, vista la rarita' riportata nei cataloghi, ho sempre reputato falsa... peso e diametro esatti.Ma qual e' la tiratura reale delle monete di Parigi e Bruxelles ad esempio il Montenegro ne riporta rispettivamente 13000000 e 37000000 :blink: ....altri come il Gigante non le riportano proprio!!![attachment=24761:attachment]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Andrea imperatore
Questo e' il dritto[attachment=24762:attachment]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff
Sono un po' troppi gli esemplari che sbucano fuori. Personalmente sono portato a credere che questi esemplari senza segno di zecca esistano come riportato da persone decisamente al di sopra di ogni sospetto (che poi siano quelli prodotti a Parigi o sia un errore di conio non so). Il tuo esemplare da quello che si capisce è ben conservato e non è certamente verosimile che il segno di zecca si sia usurato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saturno
Su internet ho trovato questo articolo , che forse fa un pò di luce sull'argomento:

[url="http://www.montevecchia.info/sito_falsi/tab_falsi_24.htm"]http://www.montevecchia.info/sito_falsi/tab_falsi_24.htm[/url]


saluti a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

medioman
riesumo la vecchia discussione riguardante la moneta postata a suo tempo da Mnelao: [url="http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=12397&hl="]http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=12397&hl=[/url]

Share this post


Link to post
Share on other sites

piccione64
Ciao a tutti. Scusate ma non ne capisco molto e Vi chiedo informazioni riguardante i 10 centesimi del 1867. Che valore possono avere ?
grazie in anticipo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67
[quote name='piccione64' date='07 marzo 2007, 22:24']Ciao a tutti. Scusate ma non ne capisco molto e Vi chiedo informazioni riguardante i 10 centesimi del 1867. Che valore possono avere ?
grazie in anticipo
[right][snapback]206507[/snapback][/right]
[/quote]

Per chiedere la valutazione di una moneta è INDISPENSABILE una immagine della moneta stessa!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.