Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
jak74

naxos argento

Risposte migliori

jak74

ciao ragazzi sono riuscito a ripulire un bel po' questa splendita monetina

foto del prima e dopo il trattamento

la parte della testa di dionysos

prima :(

immagine039640x480ed1.jpg

dopo il trattamento :D

immagine052320x200rd4.jpg

lato retro grappolo d'uva

prima :blink:

immagine031640x480rj0.jpg

e dopo

immagine056320x200iw9.jpg

:rolleyes:

la monete e presente nella sezione identificazioni perche nn e' ancora stata identificata tra le naxos .

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis

per me è questa...

http://www.coinarchives.com/a/lotviewer.ph...ID=221&Lot=4160

con il peso trovi riscontro???

comunque per me le monete non si devono portare a lucido...cosi non vengono apprezzate...fidati non le pulire mai più cosi... <_< ...stava bene anche prima... :)

Modificato da apuliensis

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Per l'esattezza stava MOLTO MEGLIO prima ... :(

Adesso hai in mano un pezzo del tutto incongruo: vecchio di 2500 anni, con tutti i segni dell'usura da circolazione, ma lustro come se fosse appena uscito dalla zecca ... va bene che i gusti sono gusti ma questa è una moneta spellata viva! :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Frenkminem
Per l'esattezza stava MOLTO MEGLIO prima ...  :(

Adesso hai in mano un pezzo del tutto incongruo: vecchio di 2500 anni, con tutti i segni dell'usura da circolazione, ma lustro come se fosse appena uscito dalla zecca ... va bene che i gusti sono gusti ma questa è una moneta spellata viva! :o

372967[/snapback]

Paleologo, sono pure costretto a quotarti.

Un conto è rimuovere ciò che rende una moneta illeggibile, altra cosa è lucidare una moneta leggibilissima togliendogli il fascino oscuro del tempo ch'è passato.

Personalmente non sono contrario al restauro, ma alle licidature sì

Cerca di non farlo in futuro, almeno non in maniera così radicale ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

jak74

nn cito nessuno ma rispondo a tutti

apuliensis: nn so' tu' cosa ci vedi di somigliante con la moneta che continui a postare nn centra nulla!!! si vede che manco li hai messi a confronto..

in comune anno solo lo stesso personaggio.

per quanto riguarda la pulitura..nn ho usato ne spazzole rotandi e smerigli vari...

ho usato soltanto un po' di bicarbonato in polvere pagnato in aqua distillata fredda messa la moneta in mano e col dito pollice svregavo sulla moneta,e il mio pollice nn e' di pietra levigata..quindi la moneta nel giro di un minuto e uscita pulita..se tolto lo stato di sporco della terra..

quindi secondo voi la mia moneta avrebbe pure perso il suo valore!

quindi quelli che trovano menete in uno stato di conservazione impeccabile le possono buttare perche nn anno ilo colore di sepoltura??. :huh:

nn ho mica fatto qualcosa di anormale,poi i gusti son gusti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fid

Ciao Jak74, condivido le perplessità degli utenti, anche secondo me la moneta era preferibile con la sua patina originale ma i gusti sono gusti per cui se preferisci spatinarla, così come fanno innumerevoli grandi collezionisti (sopratutto americani), sei liberissimo di farlo.Non esistono posizioni ufficiali, quando la moneta ha una patina troppo scura (sull'argento può raggiungere il color nero!!) è buona abitudine pulirla sino a farle raggiungere un aspetto migliore ma non certamente pulirla sino a mostrare il nudo e chiaro argento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carledo49

Per me la moneta stava meglio prima della "cura".

Era perfettamente leggibile con un alone di antichità che la rendeva vissuta; ora, invece è perfettamente lustra con i soli segni di usura, piuttosto anonima. Posso capire l'attenta ed oculata pulizia di una moneta illeggibile, ma questa, ormai, secondo me, ha perso il suo fascino. Ognuno è libero di pensarla come crede ed i gusti sono gusti.

Mi vedo d'accordo con apuliensis, Paleologo e Fid. :(

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chip

La moneta iniziale era ottima. Poi i gusti sono gusti e non si discute, la moneta però adesso ha perso uno degli attributi che ne mostravano visivamente l'antichità, la patina... e anche su questo non si discute. Adesso poi è stato rotto il sottile equilibrio che si era formato tra argento e la sua stessa ossidazione... ora il metallo è libero di riprendere la sua degradazione naturale.

Io avrei forse tentato di liberare dallo sporco le lettere vicino al grappolo ma niente più.

quindi quelli che trovano menete in uno stato di conservazione impeccabile le possono buttare perche nn anno ilo colore di sepoltura??

Ehh ma lo stato di conservazione impeccabile era quello che hai postato all'inizio, ora non c'è proprio segno di conservazione, ora sembra "visivamente" uscita dalla zecca di 2500 anni fa il che è impossibile a meno di non avere una macchina del tempo.

La moneta postata da Apuliensis mi sembra congrua perché non potrebbe essere quella? i Pesi tornano?

Modificato da Chip

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apuliensis
nn cito nessuno ma rispondo a tutti

apuliensis:  nn so' tu' cosa ci vedi di somigliante con la moneta che continui a postare nn centra nulla!!! si vede che manco li hai messi a confronto..

373098[/snapback]

dici che non c'entra nulla??? <_< , se non sei convintissimo potresti fornire peso e diametro esatto.....il peso delle litre di Naxos oscilla tra 0,60 e le 0,81 grammi...un altra moneta simile è una dracma che va dai 3 ai 5 grammi....

se ho sbagliato sicuramente qualche esperto mi contraddirà, di certo ti daranno una catalogazione il più esatta possibile.... :) però la cosa che non può dire è che la tipologia da me postata non c'entra nulla... :unsure:

se poi non desideri più un mio intervento è un altro discorso...non risponderò più a questa discussione... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
nn cito nessuno ma rispondo a tutti

apuliensis:  nn so' tu' cosa ci vedi di somigliante con la moneta che continui a postare nn centra nulla!!! si vede che manco li hai messi a confronto..

in comune anno solo lo stesso personaggio.No,in comune hanno tutto : tipologia,zecca,città di emissione e,probabilmente,stesso taglio( se tu fornissi il peso che continuano a chiederti magari si capirebbe meglio)

per quanto riguarda la pulitura..nn ho usato ne spazzole rotandi e smerigli vari...

ho usato soltanto un po' di bicarbonato in polvere pagnato in aqua distillata fredda messa la moneta in mano e col dito pollice svregavo sulla moneta,e il mio pollice nn e' di pietra levigata..quindi la moneta nel giro di un minuto e uscita pulita..se tolto lo stato di sporco della terra..

E quì mi si creano alcune perplessità : possibile mai che in un minuto di bicarbonato si possa togliere una patina che si presume ben adesa e resistente ( almeno per quello che sò io delle patine dell'argento) solo sfregandola tra due dita?

O hai le dita bioniche( :lol: ) o hai usato qualcosa di più delle dita,oppure la patina non era poi così attaccata al metallo,e se non era così attaccata : o viene da un posto con terreno blandamente aggressivo oppure era patina ricostruita.

SE viene da un terreno blandamente aggressivo : bene. Se la patina era rifatta allora cominciano i dubbi : perché era rifatta? Sarà autentica la moneta?

Cercando su Coinarchives non ho trovato ( ome Paleologo) un conio uguale. Non significa niente di probante ,ma potrebbe anche voler dire qualcosa.... ;)

quindi secondo voi la mia moneta avrebbe pure perso il suo valore!

Collezionisticamente parlando si,lo ha perso. Le monete spatinate valgono meno dell'equivalente con la sua patina ORIGINALE

quindi quelli che trovano menete in uno stato di conservazione impeccabile le possono buttare perche nn anno ilo colore di sepoltura??. :huh:

Quelle che hanno una conservazione impeccabile hanno,di solito,anche una patina impeccabile : non sono senza patina!

nn ho mica fatto qualcosa di anormale,poi i gusti son gusti.Giusto : i gusti sono gusti,ma era giusto che ti facessero notare che le patine fanno parte della moneta e toglierle non è una buona mossa.

373098[/snapback]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

jak74

anche io nn ho trovato niente su ne ho viste di tutti i colori che rappresentano il personaggio..ma uguale alla mia nulla! :D

sulla autenticita non so'....ma puo' essere che e' l'unica ad essere stata ritrovata :P

la moneta del link e completamente differente,barba capelli,forma del viso e del naso,lato grappolo d'uva completamente diverso,nn sono un intenditore..ma per vedere la differenza tra queste due monete nn serve affatto un occhio attento ed esperto..scusatemi ma se dite che potrebbe essere lei..munitevi di una lente 10x <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chip
la moneta del link e completamente differente,barba capelli,forma del viso e del naso,lato grappolo d'uva completamente diverso,nn sono un intenditore..ma per vedere la differenza tra queste due monete nn serve affatto un occhio attento ed esperto..scusatemi ma se dite che potrebbe essere lei..munitevi di una lente 10x <_<

373394[/snapback]

Stai cercando una identità nelle monete greche? ... :blink:

Nella pagina al link segnalato c'è un "show lots silimilars..."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
anche io nn ho trovato niente su ne ho viste di tutti i colori che rappresentano il personaggio..ma uguale alla mia nulla! :D

sulla autenticita non so'....ma puo' essere che e' l'unica ad essere stata ritrovata :P

la moneta del link e completamente differente,barba capelli,forma del viso e del naso,lato grappolo d'uva completamente diverso,nn sono un intenditore..ma per vedere la differenza tra queste due monete nn serve affatto un occhio attento ed esperto..scusatemi ma se dite che potrebbe essere lei..munitevi di una lente 10x

O forse non la trovi proprio perché non è un conio esistente ed è invece solo un falso ad imitazione? Mi sembri un pò troppo presuntuoso e arrogante nelle risposte per essere uno che chiedeva aiuto. Se sei così sicuro,cosa stai a far perdere tempo agli altri : hai già tu le risposte che ti vuoi sentir dare.. :angry: ..<_<

373394[/snapback]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

jak74

a me sembra che a peccare di presunzione sei propio tu'

che nn hai fatto altro che dare del falso a questa moneta solo perche nn hai mai vista prima :rolleyes:

nn ti sembra un po' prematuro dire che si tratta di un falso???..

e poi scusa perche dovrei dire che la monete nel link e come la mia se nn lo e' affatto,solo perche lo dite voi??nn lo capito..la tua e presunzione..ho chiesto aito si' ma a persone veramente esperte.. <_<

tu' nn mi sembri uno esperto, uno esperto prima di parlare dovrebbe essere sicuro..nn deve ipotizzare :angry:

comunque nn voglio piu' rispondere a i tuoi attacchi..questa e la sezione restauro,nn identificazione,siamo gia' ot mi scuso con i moderatori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Frenkminem

Mi sembra che il problema non fosse falso/vero ma una tua richiesta di avere opinioni sul risultato della pulitura della tua moneta.

Diciamo che un buon 100% delle risposte ha prevalso la tesi che la moneta stava meglio prima...che ce voi fa'?

Dicevano gli antichi de gustibus non est disputandum, a Firenze è stato popolarmente tradotto in su'gusti un' ci si sputa, che più o meno è la stessa cosa. :D

Nessuna disputa sui tuoi gusti ma se chiedi ad una community di dare un giudizio a quello devi stare, comunque più che giudizi ti sono stati dati consigli per il futuro.

PS a me la moneta di apuliensis mi pare proprio la tua.

PPSS "tu" si scrive senza accento.

Modificato da Frenkminem

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

La moneta postata da Jak parrebbe autentica, dico parrebbe perche' naturalmente questo e' un giudizio basato su una foto digitale a bassa risoluzione postata su internet ed un esame de visu e' sempre preferibile.

La moneta dovrebbe essere una litra emessa dalla zecca di Naxos nel primo periodo (si distinguono 6 periodi di emissione compresi tra il 530 e il 403 aC),

ovvero tra il 530 e il 510 aC.

Se e' una litra il peso dovrebbe essere compreso tra .46 e 1.09 grammi (questi i pesi registrati nelle opere fondamentali del Cahn e del Campana, dedicate a questa zecca). Se invece fosse un'emilitra il peso dovrebbe aggirarsi attorno ai 0.37 gr.

La particolarita' di questo esemplare e' la testa di Dioniso volta a sin. (invece del molto piu' comune lato dx.).

I frazionali conosciuti con la testa a sin. sono molto pochi. La classificazione riportata dal Cahn e' al n. 19 ; Campana 2 (oppure 3, nel caso di un'emilitra).

I tratti del volto, comunque ben conservati, anche se l'esemplare mostra notevoli segni di usura, sono in linea con lo stile degli esemplari conosciuti per questa prima fase di coniazione. Il dio e' rappresentato in stile arcaico, perfettamente coerente con la tipologia arcaica utilizzata anche nella statuaria e nella pittura fittile del VI secolo.

Interessante e' la forma delle lettere al rovescio che evidenzia la forma retrograda, anch'essa caratteristica di questa prima fase, nonche' le forme invertite della "N". Occorrerebbe comunque confrontare la coerenza della tipologia delle lettere con quelle di esemplari simili (descritti ai numeri sopra riportati), ad esempio occorrerebbe confrontare la grafia della "X" che nella monetazione nassia viene riportata in differenti versioni.

Purtroppo non posso farlo perche' sono in viaggio e non ho accesso ad alcuna delle opere di riferimento.

numa numa

Modificato da numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
La moneta postata da Jak parrebbe autentica, dico parrebbe perche' naturalmente questo e' un giudizio basato su una foto digitale a bassa risoluzione postata su internet ed un esame de visu e' sempre preferibile.

La moneta dovrebbe essere una litra emessa dalla zecca di Naxos nel primo periodo (si distinguono 6 periodi di emissione compresi tra il 530 e il 403 aC),

ovvero tra il 530 e il 510 aC.

Se e' una  litra il peso dovrebbe essere compreso tra .46 e 1.09 grammi (questi i pesi registrati nelle opere fondamentali del Cahn e del Campana, dedicate a questa zecca). Se invece fosse un'emilitra il peso dovrebbe aggirarsi attorno ai 0.37 gr.

La particolarita' di questo esemplare e' la testa di Dioniso volta a sin. (invece del molto piu' comune lato dx.).

I frazionali conosciuti con la testa a sin. sono molto pochi. La classificazione riportata dal Cahn e' al n. 19 ; Campana 2 (oppure 3, nel caso di un'emilitra).

I tratti del volto, comunque ben conservati, anche se l'esemplare mostra notevoli segni di usura, sono in linea con lo stile degli esemplari conosciuti per questa prima fase di coniazione. Il dio e' rappresentato in stile arcaico, perfettamente coerente con la tipologia arcaica utilizzata anche nella statuaria e nella pittura fittile del VI secolo.

Interessante e' la forma delle lettere al rovescio che evidenzia la forma retrograda, anch'essa caratteristica di questa prima fase, nonche' le forme invertite della "N". Occorrerebbe comunque confrontare la coerenza della tipologia delle lettere con quelle di esemplari simili (descritti ai numeri sopra riportati), ad esempio occorrerebbe confrontare la grafia della "X" che nella monetazione nassia viene riportata in differenti versioni.

Purtroppo non posso farlo perche' sono in viaggio e non ho accesso ad alcuna delle opere di riferimento.

numa numa

373635[/snapback]

Ottima disamina,ma ho l'impressione che tu abbia perso solo del tempo.

Jak74,non vuole una classificazione tramite esemplari analoghi: vuole che qualcuno gli dica che la sua è una moneta unica o che gli trovi la foto di una UGUALE.

Per cui,visto la sua caparbietà nel non voler capire cosa gli viene spiegato ,più che ampiamente,ritengo totalmente inutile che ci si affanni a cercare qualcosa che non serve a niente.

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
a me sembra che a peccare di presunzione sei propio tu'

che nn hai fatto altro che dare del falso a questa moneta solo perche nn hai mai vista prima :rolleyes:

jak: allora proprio non vuoi capire . La tua non è una moneta unica:le monete sono per definizione multipli,tanto più se di piccolo taglio come la tua.

La mia ipotesi di falsità era una metafora per farti capire che l'unicità non è una cosa granché favorevole ad una moneta e che cercare un'esemplare UGUALE al tuo,è,dato il grandissimo numero di varianti di conio utilizzate all'epoca per coniare quel tipo di SPICCIOLO,praticamente impossibile. Questo non vuol dire che le classificazioni che ti hanno dato siano sbagliate,la moneta è quella identificata,solo che non funzione come per gli Euro che una differenza fà il valore. Le monete antiche sono TUTTE differenti una dall'altra,anche se fatte con lo stesso paio di conii. Chiaro ora?

nn ti sembra un po' prematuro dire che si tratta di un falso???..

e poi scusa perche dovrei dire che la monete nel link e come la mia se nn lo e' affatto,solo perche lo dite voi??nn lo capito..la tua e presunzione..ho chiesto aito si' ma a persone veramente esperte.. <_<

tu' nn mi sembri uno esperto, uno esperto prima di parlare dovrebbe essere sicuro..nn deve ipotizzare :angry:

Se non ti è ancora chiaro il concetto,prova a rileggere sopra,più lentamente,magari capisci meglio...

comunque nn voglio piu' rispondere a i tuoi attacchi..questa e la sezione restauro,nn identificazione,siamo gia' ot mi scuso con i moderatori.

Infatti ti abbiamo tutti detto che hai sbagliato a pulirla e poi abbiamo risposto alla TUA richiesta di classificazione,per cui ,OT c'eri  già tu. :angry:

373596[/snapback]

Modificato da numizmo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
La moneta postata da Jak parrebbe autentica, dico parrebbe perche' naturalmente questo e' un giudizio basato su una foto digitale a bassa risoluzione postata su internet ed un esame de visu e' sempre preferibile.

La moneta dovrebbe essere una litra emessa dalla zecca di Naxos nel primo periodo (si distinguono 6 periodi di emissione compresi tra il 530 e il 403 aC),

ovvero tra il 530 e il 510 aC.

Se e' una  litra il peso dovrebbe essere compreso tra .46 e 1.09 grammi (questi i pesi registrati nelle opere fondamentali del Cahn e del Campana, dedicate a questa zecca). Se invece fosse un'emilitra il peso dovrebbe aggirarsi attorno ai 0.37 gr.

La particolarita' di questo esemplare e' la testa di Dioniso volta a sin. (invece del molto piu' comune lato dx.).

I frazionali conosciuti con la testa a sin. sono molto pochi. La classificazione riportata dal Cahn e' al n. 19 ; Campana 2 (oppure 3, nel caso di un'emilitra).

I tratti del volto, comunque ben conservati, anche se l'esemplare mostra notevoli segni di usura, sono in linea con lo stile degli esemplari conosciuti per questa prima fase di coniazione. Il dio e' rappresentato in stile arcaico, perfettamente coerente con la tipologia arcaica utilizzata anche nella statuaria e nella pittura fittile del VI secolo.

Interessante e' la forma delle lettere al rovescio che evidenzia la forma retrograda, anch'essa caratteristica di questa prima fase, nonche' le forme invertite della "N". Occorrerebbe comunque confrontare la coerenza della tipologia delle lettere con quelle di esemplari simili (descritti ai numeri sopra riportati), ad esempio occorrerebbe confrontare la grafia della "X" che nella monetazione nassia viene riportata in differenti versioni.

Purtroppo non posso farlo perche' sono in viaggio e non ho accesso ad alcuna delle opere di riferimento.

numa numa

373635[/snapback]

Ottima disamina,ma ho l'impressione che tu abbia perso solo del tempo.

Jak74,non vuole una classificazione tramite esemplari analoghi: vuole che qualcuno gli dica che la sua è una moneta unica o che gli trovi la foto di una UGUALE.

Per cui,visto la sua caparbietà nel non voler capire cosa gli viene spiegato ,più che ampiamente,ritengo totalmente inutile che ci si affanni a cercare qualcosa che non serve a niente.

Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire...

373642[/snapback]

Grazie per gli immeritati complimenti.

Non e' che abbia fatto poi molto (anche perche' non ho testi sottomano).

Il tipo e' comunque gia' noto e, a meno di particolarita' nella legenda, gia' classificatosia da Cahn che da Campana. Raro , ma non unico!

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arthas

Premesso che la vastità della numismatica richiede anche ai migliori esperti una settorializzazione degli studi...e che anche in questo forum non ci sono tantissimi conoscitori della monetazione siciliana e ancora meno esperti (forse 2 che io sappia), vorrei dire al signore che ha aperto questa interessante discussione che se come dice lei gli esperti a cui lei si è rivolto non hanno soddisfatto i suoi dubbi evidentemente c'è un motivo........le allego una tipologia più simile alla sua che in effetti differisce nello stile , in particolare nella leggenda....quindi due sono le cose, o che sia un falso oppure una variante....al momento non ho testi con me per verificare la stile della sua moneta nè esemplari per confrontarla quindi nel frattempo invece di criticare chi cosi gentilmente ha perso del tempo a starla a sentire si rimbocchi le maniche e dato che ha buon occhio si procuri questi testi per trovare riscontri col suo esemplare:

SNG ANS - American Numismatic Society, New York, U.S., 1969 - Part 4

SNG Cop. Danish National Museum, Copenhagen, Denmark, 1942-1977 - Vol 1

SNG Hungary - Magyar Nemzeti Múzeum, Budapest, Hungary, 1992 -Part 3

H. A. Cahn, Die Munzen der sizilischen Stadt Naxos, Basel 1940.

Monografia ancor oggi insuperata su tutta la produzione monetale di Naxos, con relative sequenze dei conii; in relazione all’argomento, la più usata come riferimento bibliografico dalle maggiori case d’asta mondiali ed in letteratura.

Modificato da Arthas

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

Ma un po di umiltà no ?

Ma che caspita...

Se si è nuovi e si chiedono pareri si deve essere pronti ad accettarli anche quando non ci piacciono.

Modificato da fra crasellame

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra crasellame

la moneta del link e completamente differente,barba capelli,forma del viso e del naso,lato grappolo d'uva completamente diverso,nn sono un intenditore..ma per vedere la differenza tra queste due monete nn serve affatto un occhio attento ed esperto..scusatemi ma se dite che potrebbe essere lei..munitevi di una lente 10x <_<

373394[/snapback]

Io fossi in te penserei 10x prima di scrivere certe cose.

E' difficilissimo trovare monete uguali, figlie degli stessi conii, anzi... quando succede con una certa frequenza (quella di trovare monete uguali uguali) c'è puzza di clone (falso).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Vediamo di mantenere questa discussione in termini civili. Ulteriori scambi polemici non interessano a nessuno e provocheranno la chiusura immediata del topic. Pregherei inoltre di rimanere sull'argomento conservazione, se interessa un parere di identificazione/autenticità suggerisco di aprire una nuova discussione QUI.

P.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lucailmoro

Putroppo anch'io sn spesso costretto ad acquistare monete antiche lucidate come le 50 lire.......

Pulire si ma togliere la storia no... la sabbia, l'argilla, la corrosione con altri metalli indicano magari anche il luogo dove è stata trovata e la provenienza.

perchè cancellarli?

in fondo se vogliamo dei FDC meglio collezionare monete moderne no?

io per esempio adoro la patina verde e anche se poi non mi piace molto quella bruna...

.......cmq de gustibus.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Beh , lasciamo che Jak74 possa replicare e magari farci conoscere il peso del suo esemplare, elemento importante [er determinarne il nominale.

La moneta postata da Arthas non ha un aspetto particolarmente gradevole,

E' un esemplare di collezione pubblica o viene dal mercato ? Mi paiono strani alcuni elementi della legenda, inoltre la superficie appare assai porosa (di solito l'argento delle emissioni nassie e' invece generalmente ottimo).

Alla bibliografia indicata aggiungerei anche l'ottimo studio del Campana dedicato alla zecca che , oltre a riportare preziose informazioni su ciascuna emissione, aggiunge anche emissioni sconosciute ai tempi del Cahn, e ha oltretutto il pregio di essere in italiano..

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×