Jump to content
IGNORED

Ebay: fisco,evasione e utili record


Fid
 Share

Recommended Posts

  • 2 weeks later...

Beh, le due cose sono collegate, nel senso che gli utili di ebay derivano dalle vendite degli utenti, che spesso non sanno nemmeno che dovrebbero pagare delle tasse sui profitti conseguiti.

Se qualcuno è interessato all'argomento, fornisco un breve promemoria (forse un po' noioso) che ho predisposto sugli aspetti fiscali delle vendite effettuate in rete (ma in realtà lo stesso vale anche fuori dai canali informatici).

In prima battuta le operazioni si possono suddividere in tre categorie:

- vendite tassabili effettuate da venditori professionali muniti di partita IVA

- vendite tassabili effettuate da venditori non professionali privi di partita IVA

- vendite non tassabili

La prima voce non merita particolari commenti.

Nell'ambito della seconda categoria, si possono distinguere due situazioni, a seconda del tipo di adempimenti fiscali cui è - o dovrebbe essere soggetto il venditore: operazioni occasionali, senza obbligo di acquisire una partita IVA ; operazioni abituali, che farebbero scattare l'obbligo di apertura di una partita IVA, di denuncia al Comune dell'inizio di attività di commercio a mezzo internet, di iscrizione alla Camera di Commercio ed all'INPS.

L'ultima categoria riguarda tipicamente la vendita di beni provenienti dal patrimonio personale, come ad esempio i doppioni o i pezzi non più di interesse relativi alle nostre beneamate collezioni.

Come fare a capire se si stanno evadendo le imposte o no ? In effetti non esistono delle caratteristiche univoche che possano fare rientrare con certezza nella seconda o nella terza categoria.

La differenza sta in prima battuta nel come vengono svolte le operazioni.

Se vendo qualcosa che deriva dal mio patrimonio personale, anche se è un quadro che vale 10 milioni di euro, non si tratta di un'operazione commerciale. Se vendo alcuni o tanti quadri, sempre facenti parte delle mie collezioni, idem. Se però compro qualcosa per rivenderlo, allora l'operazione diventa commerciale. Poiché si tratta di un dato in parte soggettivo e non oggettivo, non c'è una soglia netta di distinzine: magari compro dei lotti di monete, tengo quelle che mi interessano e vendo le altre: se la cosa è frequente e sistematica, se l'intento collezionistico è marginale rispetto al fine di vendita, l'operazione diventa commerciale. Può avere rilevanza anche il tempo intercorso fra l'acquisto e la vendita: se compro il famoso quadro di cui sopra, lo tengo in collezione un mese e poi lo rivendo, è diverso dalla circostanza che la permanenza nel mio patrimonio sia durata qualche anno. Occorre valutare caso per caso.

Quindi, in sostanza, anche un'operazione occasionale, se effettuata con le caratteristiche suddette (acquisto per la rivendita), è commerciale e genera un reddito tassabile (naturalmente inteso come differenza fra ricavo di vendita e costo d'acquisto, al netto delle commissioni ebay e delle altre spese inerenti).

E' per questo che in rete (soprattutto in siti francesi o tedeschi) si legge spesso che i beni "provengono dalla mia collezione personale" o frasi simili.

Una volta accertata la natura commerciale dell'operazione, si deve ancora stabilire dove finisca l'occasionalità e dove cominci l'abitualità, che fa acquisire la qualifica di commerciante in senso stretto. Non ci sono parametri specifici, dipende dalla frequenza e dal valore degli oggetti venduti. Due o tre vendite all'anno non sono certamente un'attività abituale. Due o trecento direi di sì. E in questo intervallo ?

Un saluto

Gianni :)

Link to comment
Share on other sites


  • 1 month later...

Sì, ottimo promemoria, grazie Gianni. Ne terrò conto se mai deciderò davvero di cominciare a far girare le monete della collezione :D

Link to comment
Share on other sites


non vorrei sbagliarmi ma.. mi pare di aver sentito tempo addietro, non so da chi, che se i ricavi annui dalle vendite in e-bay sorpassano i 2.500 euro si diventa venditore professionale e non più occasionale e bisogna, quindi, pagare le tasse! a voi risulta? :)

Link to comment
Share on other sites


Mah, se sia un requisito di ebay per la qualificazione del tipo di venditore non lo so, ma sicuramente non è una norma di legge o - per quanto mi risulti - di prassi fiscale italiana.

Come ho detto nel precedente intervento, purtroppo il sistema fiscale italiano non ha mai voluto mettere dei limiti oggettivi per capire quando si acquisti la qualifica di imprenditore.

Ciao

Gianni :)

Link to comment
Share on other sites


Non esiste alcun requisito che ebay chiede per stabilire se il venditore è professionale o meno; questa infatti è semplicemente una auto-dichiarazione che il venditore compie al momento della registrazione (oppure anche in seguito), e credo serva ad ebay solo come scarico di responsabilità in caso di verifiche da parte del fisco.

In quanto al limite di 2500€ annui, la cosa naturalmente non è e non può essere così semplice: altrimenti basterebbe vendere un'unica moneta da 2500€, o peggio ancora vendere la propria auto usata, per essere considerati professionisti.

Diciamo che, a quanto mi risulta, sotto la cifra indicata non si corrono rischi di controlli da parte del fisco. Se si supera questo limite, allora il fisco potrebbe metterci il naso; ma occorre che esista una continuativa attività di vendita, quindi la cifra da sola non è sufficiente per definire la professionalità di un venditore.

Tutto questo naturalmente senza tener conto che in realtà, al momento attuale, ci sono una marea di teorici collezionisti che vendono i doppioni della propria collezione che in realtà fatturano migliaia di Euro tutti i mesi, avendo tutte le settimane pagine e pagine di oggetti in vendita. Quando il fisco deciderà finalmente di mettere un freno a questa evasione, queste persone saranno le prime a cui andranno a rompere le scatole ;)

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.