Jump to content
Create New...
IGNORED

SPOSI CELEBRI


Fratelupo
 Share

Recommended Posts

Le monete hanno rappresentato in tutte le epoche uno dei mezzi più alti per mostrare alla nobiltà

e al popolo i volti dei sovrani e in particolare per rendere memoria delle loro nozze.

Propongo allora, sempre che non sia già stato fatto, di mostrare quante più possibili immagini

di coppie celebri, immortalate sulle monete, attraversando un pò tutti i periodi storici.

Comincio con questo doppio tallero tirolese, coniato nella zecca di Hall, che mostra affiancati

i busti dell'arciduca Leopoldo V, fratello dell'imperatore Ferdinando II e della consorte,

la arciduchessa Claudia de'Medici (1604-1646), figlia di Ferdinando I de'Medici e già vedova (1621)

del duca di Urbino Federico Ubaldo della Rovere. Le nozze con Leopoldo avvennero nel 1626;

solamente sei anni dopo, nel 1632 quest'ultimo morì e a Claudia toccò la reggenza in nome del

figlio Ferdinando Carlo. Una reggenza che durò fino alla sua morte, avvenuta nel 1646.

In questi anni, Claudia de'Medici seppe lasciare un segno profondo in terra tirolese,

sia nel campo della difesa militare che in quello dell'arte, della cultura e dello sviluppo commerciale.

post-7082-1224084033_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 57
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • pilzo

    13

  • Arthas

    5

  • medusa

    17

  • Fratelupo

    8

Top Posters In This Topic

Posted Images

Mi dispiace, ma niente papi ! :lol:

Tuttavia, ecco una bella:

post-1393-1224085220_thumb.jpg

Da NAC 32 (gennaio 2006), lotto 9: stima chf 16000, realizzo chf 17000

Dal catalogo ( riprodotto CoinArchives):

Ludovico II marchese di Saluzzo e Margherita di Foix (1475-1504). Tallero 1503. AR 38,76 g. – ø 43,3 mm. X LVDOVICVS Ÿ MARCHIO Ÿ ET Ÿ MARGARITA Ÿ D Ÿ FOIS Ÿ M Ÿ S Busti affrontati del Marchese, con cappello quadrato e collare, a sinistra e di Margherita, con busto velato, a destra. Nel campo in basso al centro, I503. Il tutto entro cerchio perlinato. Rv. X SI Ÿ DEVS Ÿ PRO Ÿ NOBIS Ÿ QVIS Ÿ CONTRA Ÿ NOS Ÿ J JC Scudo partito di Saluzzo e Foix caricato su aquila coronata ad ali spiegate con testa volta a sinistra. Il tutto entro cerchio cordonato. CNI 138. Ravegnani M. 14 (R3). MIR 135 (R5). Davenport 8257. Etremamente raro. Bella patina di medagliere, BB / buon BB

Ex Listino Mario Ratto 2, 1948, 151. Per la coniazione di questo tallero furono usati gli stessi conî del pezzo da 10 scudi d’oro. Il Marchese Ludovico indossa il Collare dell’Ordine di San Michele concessogli da Carlo VIII di Francia per l’appoggio datogli durante la campagna d’Italia del 1495. Di questo tallero esiste una prova in rame sconosciuta al CNI.

Edited by Maffeo
Link to comment
Share on other sites


non proprio sposati, ma coppia certamente celebre - piuttosto bruttini tutti e due

post-1393-1224086726_thumb.jpg

Tetradramma di Marc' Antonio e Cleopatra, forse di Antiochia.

Link to comment
Share on other sites


Filippo II di Spagna e Maria Tudor ("La Sanguinaria") d'Inghilterra, scellino 1554.

post-1393-1224087347_thumb.jpg

Un "bloody Mary" (succo di pomodoro e vodka) ogni tanto non fa male.

Link to comment
Share on other sites


Anche questa è da vedere, poi la legenda la dice tutta...

Proviene dall'asta Ira & Larry Goldberg Coins & Collectibles

Ma poi la regina sarà stata fedele o quel Colombo oltre a scoprire l'America ha scoperto altre cose??? :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites


Ma va' Fedefa, lei era cattolicissima e fedelissima, in quanto all'aragonese <_<

Personalmente conosco almeno un retroscena (forse un figlio spurio con Castellana de Requenses diventato poi vicerè di Napoli, di celebre schiatta catalana e qui mi fermo) :D

Mentre questa coppia regalissima formata dal più grande re di Francia in assoluto, l'ugonotto Enrico di Navarra, Enrico IV per i francesi e lei colei che ha importato il più alto numero di artisti italiani oltralpe, ovvero Maria de' Medici.

Enrico era tanto amato dal popolo francese che ancora nel '700 gli stessi giacobini che avevano abbattuto tutte le statue dei re francesi da Notre Dame (trasformato nel Tempio della Ragione) non toccarono quella del tollerante Enrico.

Lo stesso Voltaire (chi più antimonarchico di lui!) gli dedicò il suo unico poema epico l'Enriade, brutto e farraginoso ma sintomatico dell'amore dei francesi per questo sovrano.

Enrico quello di "Parigi val bene una messa" emise il primo editto a favore della libertà di culto (Editto di Nantes) seguito a ruota dalla Lettera maiestatis dell'Imperatore Rodolfo II.

Fu ucciso da un fondamentalista cattolico nel 1610...(alla faccia della tolleranza dei cattolici).

post-9670-1224092217_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Una strana scelta, per quel che riguarda il tipo del dritto, in questa moneta da un ducato coniata per celebrare le nozze d'oro di Cristiano Federico, conte di Stolberg-Wernigerode e Augusta Stolberg-Stolberg...

La metafora sarà stata dedicata al conte o alla contessa? :D

image00698.jpg

(foto da www.coinarchives.com e Ira & Larry Goldberg Coins & Collectibles)

Link to comment
Share on other sites


Dopo le nozze d'oro, anche quelle d'argento non sfigurano :D

Una coppia che non ha bisogno di presentazioni... :rolleyes:

petronius B)

post-206-1224100854_thumb.jpg

post-206-1224100874_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ecco un bel ritratto di famiglia da Costantinopoli: Cristo che incorona Eudossia Makrembolitissa (detentrice della dignità imperiale) e Romano IV. Sull'altra faccia Costantino, Michele e Andronico, figli di lei dal precedente matrimonio con Costantino X Ducas. Insomma, una famiglia "allargata". :)

Link to comment
Share on other sites


...e per i "numerosi" amanti della sfragistica bizantina ecco le medesime rappresentazioni su un sigillo.

Link to comment
Share on other sites


77-87.jpg

30 dracme del 1964...

moneta in argento, per commemorare le nozze dei sovrani della Grecia, Costantino e Annamaria

76-917.jpg

25 pence inglesi del 1972, commemorano le nozze d'argento di Elisabetta II con il principe Filippo

76-925.jpg

sempre Inghilterra, sempre 25 pence: moneta commemorativa delle nozze dell'erede al trono Carlo con Lady Diana Spencer

Link to comment
Share on other sites


Belgio - 50 Franchi 1960

Argento .835

Celebrativi del matrimonio tra il re Baldovino e la regina Fabiola, grande regina che si è adoperata molto in aiuti per le classi più bisognose. Creò infatti il Segretariato sociale della Regina che, ancora oggi, accetta le richieste di aiuto di migliaia di belgi e tenta di trovare una soluzione con il coinvolgimento di vari Ministeri e del Centro Pubblico di Azione Sociale (CPAS).

Un'attenzione particolare fu dedicata dalla Regina alle persone portatrici di handicap, per questo creò, nel 1967, la Fondazione nazionale Regina Fabiola per la Salute Mentale, e moltiplicò le sue visite presso gli istituti specializzati. Infine, accordò il suo patronato all'Unicef belga e all'Operazione Télévie per la lotta contro la leucemia, dal 1993 al 2004.

post-7086-1224180769_thumb.jpg

post-7086-1224180776_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Claudio e Valeria Messalina, sua terza moglie …

Valeria Messalina (figlia di Valerio Messalla Barbato e di Domizia Lepida e quindi pronipote di Augusto) appena quattordicenne fu costretta, per volontà dell'imperatore Tiberio a sposare il cinquantenne cugino della madre, Claudio, diventandone la terza moglie.

Notoriamente donna bellissima quanto ambiziosa e dissoluta (basti ricordare l’epiteto di “meretrix Augusta” affibbiatole dal misogino Giovenale nella sua VI Satira) Messalina esercitò un'influenza negativa sul governo di Claudio. Tuttavia le accuse mossele dagli storici antichi - Svetonio, Tacito e Dione Cassio le attribuirono infatti depravazioni e delitti di ogni genere - paiono oggi almeno in parte esagerate... Claudio farà assassinare l'appena ventenne Messalina nel 48 d.C., dopo un tentativo di colpo di stato ordito dalla donna e dal suo amante Gaio Silio.

La coppia compare effigiata insieme solo su monete greche e provinciali.

Su questo splendido bronzo di Sinope in Paflagonia (40/41 d.C.) il seducente e ingioiellato profilo di Valeria Messalina sfoggia un’elaborata acconciatura che riprende la pettinatura greca a melone, con i capelli divisi da una scriminatura centrale e raccolti all’indietro in ciocche ondulate e parallele terminanti in una sorta di chignon. Deliziosa pure la serie di vezzosi riccioli che incorniciano la fronte fino a scendere a cavatappo sul collo.

2nveao4.jpg

Lui-Lei e la Suocera: Una curiosità :P

Valeria Messalina compare effigiata con la suocera Antonia Minore, madre di Claudio, su un bronzo battuto a Koinon, Galazia (Ae 18 mm, 39-48 d.C.), durante il regno di Claudio. Ironico che l’imperatore abbia permesso che alla virtuosa madre fosse associata l’effige della licenziosa moglie… (vedi l'immagine in Ancient Coin Collecting IV Google books - Di Wayne G. Sayles).

Del resto le fonti storiche tramandano commenti non proprio lusinghieri da parte di Antonia minore nei confronti del figlio ... Pare infatti che lo definisse come un "mostro d'uomo, non compiuto, ma solo abbozzato dalla natura" ..., e che per accusare qualcuno di stupidità dicesse che era "più scemo di suo figlio Claudio" ... :blink:

Chissà, forse nell'effigiare insieme le due donne, il coltissimo Claudio avrà pure voluto togliersi una piccola soddisfazione... B)

Valeria medusa

PS: aggiungo l'immagine anche in allegato, come suggerito.

post-6487-1224336356_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Io invece voglio andare controcorrente, accantoniamo le mogli per un attimo :lol: .............fatta fuori la giovane moglie Crispina, il buon Commodo si dedicò ''anima e core'' alla dolce Marcia, una delle sue concubine, beato lui..... B)

Una particolarità di questa signora è che aveva simpatia verso i cristiani, probabilmente grazie alla quale anche Commodo fu tollerante verso questa religione (azz, non fosse stata concubina l'avrebbero fatta santa?? :huh: )......e dire che la pia donna ebbe anche un ruolo fondamentale nell'assassinio del giovane imperatore...... :D

eccoli effigiati insieme sul dritto di questo fantastico medaglione

Edited by Arthas
Link to comment
Share on other sites


vabbe dai faccio il bravo , torniamo alle mogli, anzi aggiungiamo una bella coppia Settimio Severo e Giulia Domna (la quale ricordiamo che oltre al titolo di Augusta ha ottenuto anche quello di mater castrorum, pare infatti che seguisse sempre il marito durante le spedizioni militari......azz chissà come era gelosa) :D :D

scherzi a parte....gran donna per l'epoca :)

eccoli effigiati su un medaglione coniato a Pergamo

(al rovescio un altra moglie famosa, Arianna , la moglie di Minosse che abbandonata da Teseo, giace davanti ad una grotta sull'isola deserta di Naxos....poveretta... :unsure:

Link to comment
Share on other sites


........

eccoli effigiati su un medaglione coniato a Pergamo

(al rovescio un altra moglie famosa, Arianna , la moglie di Minosse che abbandonata da Teseo, giace davanti ad una grotta sull'isola deserta di Naxos....poveretta... :unsure:

Mica tanto poveretta .... :rolleyes:

Che se ne faceva di un misero eroe giovinetto, dato che lei, Signora del Labirinto, era per un antico, segreto diritto destinata a convolare a nozze sacre nientepopodimenoche che con un DIO???? Dioniso! Quale sorte migliore che salire in cielo sul suo carro??? :P :P

Un caro saluto da parte mia

Valeria Medusa

Link to comment
Share on other sites


Claudio e Agrippina Minore, sua quarta moglie ...

... della serie: le ULTIME parole famose ... :rolleyes:

Scomparsa Valeria Messalina, narrano le fonti di come Claudio, disgustato dalle sue molte e tragiche vicende matrimoniali, avesse dichiarato di fronte ai suoi pretoriani: "Rimarrò celibe per sempre. Vi autorizzo a mandarmi a morte nel caso cambiassi idea."

Ma a quanto pare, durò assai poco il suo celibato: nel 49 d.C. Claudio sarebbe convolato di nuovo a nozze con Agrippina Minore, figlia di suo fratello Germanico…

Ma chi la fa … l’aspetti: quantunque i suoi pretoriani non avessero preso alla lettera la sua invocazione ad essere ucciso in caso di nuovo matrimonio, fu la stessa Agrippina a provvedere sollecitamente … L'imperatore muore infatti nell'ottobre del 54 d.C., all'età di sessantaquattro anni, dopo aver mangiato dei funghi avvelenati …… Svetonio e Tacito, affermano che Agrippina abbia usato un piatto di Amanita caesarea con del veleno per anticipare l'avvento del figlio Nerone al trono.

Aureo 50-54 d.C. : Claudio e Agrippina Minore coronata di spighe.

Valeria medusa

post-6487-1224343003_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


L'imperatore muore infatti nell'ottobre del 54 d.C., all'età di sessantaquattro anni, dopo aver mangiato dei funghi avvelenati

Si dice che Nerone abbia poi spiritosamente commmentato che "quei funghi dovevano essere davvero un piatto divino, se erano riusciti a trasformare un povero ometto come Claudio in un dio..." Facendo riferimento al fatto che dopo la morte l'imperatore veniva deificato. Comunque, una battuta degna di Nerone, credo...

Link to comment
Share on other sites


Alberto (1559-1621) ed Elisabetta o Isabella (1566-1633): lui, figlio dell’imperatore Massimiliano II, cardinale governatore dei Paesi Bassi spagnoli dal 1595 al 1598 e poi principe sovrano delle Fiandre meridionali (1598-1621), lei figlia del re di Spagna Filippo II; si sposarono a Ferrara nel 1598, dopo la rinuncia di lui al cardinalato: a celebrare il matrimonio fu lo stesso papa Clemente VIII. Alberto fu protettore di letterati e artisti, tra i quali Pieter Paul Rubens: con la consorte fece di Bruxelles e delle Fiandre un centro culturale, artistico e diplomatico di prima grandezza, garantendo a queste terre un notevole sviluppo. Alberto morì il 16 luglio 1621 a Bruxelles: la sua tomba venne distrutta durante la rivoluzione francese. Elisabetta, rimasta vedova, si unì all’ordine delle suore di Santa Chiara e morì nel 1633.

La moneta che li raffigura è un ducatone coniato ad Anversa (segno di zecca la mano aperta) nel 1618.

post-7082-1224486696_thumb.jpg

Edited by Fratelupo
Link to comment
Share on other sites


Qualche contributo a questa galleria di regnanti.

Comincio con un po' di Danimarca, dove abbondano le monete con l'immagine di coppie di sovrani.

1923, 2 Corone, KM 821, Nozze d'argento del Re Cristiano X e della consorte Alessandrina di Mecklenburg - Schwerin

post-348-1224537636_thumb.jpg

Edited by pilzo
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share


Problemi con la nuova grafica?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.

Search In
  • More options...
Find results that contain...
Find results in...

Write what you are looking for and press enter or click the search icon to begin your search