Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
ultimo

uno strano asse di giano

questo asse di giano differisce da tutti quanti quelli che ho avuto modo di vedere sia per la corona del giano,sia per la presenza di un cigno,o presunto tale,sul retro,oltre alla chiglia della nave.Qualcuno sa darmi informazioni riguardo a questa moneta?Ad esempio cosa vuol dire FA BI-C-F?GRAZIE ANTICIPATAMENTE..

post-11579-1228595830_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altra faccia...sono strane le foglie sulla testa del giano...

post-11579-1228595950_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao e benvenuto nel forum di Lamoneta.it :)

Purtroppo quello che hai è una riproduzione moderna di nessun valore.

Riproduce un asse del monetario C. Fabius C.f. Hadrianus del 102 a.C. (RRC 322/2)

Se vuoi vedere una moneta originale: http://www.coinarchives.com/a/lotviewer.ph...269&Lot=377

In quest'altra discussione un altro utente aveva la stessa identica "patacca"

http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic...t=0&start=0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo, è proprio così. E' una comunissima riproduzione dei nostri giorni, di una moneta invece considerata decisamente rara (R4) e di elevata quotazione (circa 2000 dollari).

Su coinarchives ce n'è un'altra (inteso, di originale), che trovi qui.

Per rispondere alla tua domanda, C FABI C F significa Caius FABIus Caii Filius (Caio Fabio, figlio di Caio).

Puoi pure verificare il peso, anche se non servirebbe a far venire dubbi circa la falsità del tuo esemplare: l'asse in questione dovrebbe pesare sui 25-27 grammi, ovvero appartenere allo standard unciale (mentre, alle origini della monetazione romana, l'asse era detto "librale" in quanto il suo peso corrispondeva ad una libbra, ben 325,44 grammi).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si può stabilire il periodo in cui è stata riconiata?ke sia proprio dei nostri giorni non è possibile perchè è stata ritrovata oltre 40 anni fa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

faceva parte di una raccolta di riproduzioni che venivano regalate con il prodotto ErgoSpalma della Plasmon, che mi sembra sia degli anni '70.

In questo poster "l'asse" che hai è in alto a destra.

post-4217-1228647458_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?