Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
yafet_rasnal

Bononia

Risposte migliori

yafet_rasnal

Non ne so molto di monete pontificie quindi vi chiedo conferma

dovrebbe essere un quattrino (1749) coniato a Bologna, vero?

Queste monete bolognesi avevano corso legale anche a Roma e soprattutto circolavano li?

post-18-1088763986_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Si Yafet, è un quattrino in rame emesso sotto Benedetto XIV dalla zecca di Bologna. Muntoni 237h (CNI 72). Purtroppo, non so dirti nulla dell'ambito di circolazione di questa moneta.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil
Queste monete bolognesi avevano corso legale anche a Roma e soprattutto circolavano li?

Da ciò che ho trovato "spulciando" la documentazione che possiedo, le monetazioni di Roma e Bologna sebbene emesse dallo stesso regnante, il Papa, non erano allineate come pesi e, di conseguenza come valori, nonostante avessero in alcuni casi lo stesso nominale (ad esempio lo scudo d'oro); pertanto non erano libere di circolare da Roma a Bologna ma era necessario il cambio.

Ciò è testimoniato anche dai pesi dei cambiavalute dell'epoca, regolarmente emessi e punzonati dai presidenti della zecca di Roma, sui quali erano indicati sia il nome della moneta che la città emittente.

Solo in seguito con la nacsita dello zecchino e dello scudo romano d'argento (intorno rispettivamente al 1730 e 1750) le due monetazioni vennero equiparate (troveremo pesi con indicato ZECCHINO ROMANO E BOLOGNESE).

Questo era valido per le monete d'oro e d'argento, ma non per i quattrini, la moneta più "povera" del periodo che continuò ad essere di peso differente tra Bologna e Roma; in particolare nel periodo di Benedetto XIV (1740-1758):

Roma: taglio di 500 pezzi per 3 1/2 libbre romane pari a 2,373 grammi (Rame 1000)

Bologna: fino al 1750 taglio di 174 pezzi per libbra bolognese pari a 2,079 grammi (Rame 1000)

dopo il 1750 taglio di 198 pezzi per libbra bolognese pari a 1.827 grammi (Rame 1000)

Un saluto, RCAMIL ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×