Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
piergi00

Quadriga Veloce e Briosa

Il primo tipo di quadriga detta veloce comparve sulle 2 lire in argento del 1908-1912 e poi sulle lire sempre in argento del 1908-1913.

Il disegno di questo tipo opera di Davide Calandra , venne gia' criticato dalla Commissione tecnico-artistica monetaria della zecca nella seduta del 23/VI/1908

In particolare la posizione dell' Italia pareva non cadere a piombo sul carro ma tra questo e i cavalli , inoltre il carro appariva dimesso per essere considerato un carro trionfante.

A seguito di queste critiche Calandra presento' dei nuovi modelli modificati per un secondo tipo di quadriga nella seduta del 12/III/1912 dove ai cavalli venne impresso un movimento piu' dinamico rispetto a quello precedente piu' statico, l' Italia venne posizionata perfettamente sul carro e fu tolto il cerchio che racchiudeva il busto del Re.

Sempre in questa occasione l' incisore Giorgi , per esigenze tecniche apporto' modifiche ad alcuni piani della moneta abbassandoli e alzandoli opportunamente.

Tali modifiche vennero mantenute dopo la morte del Giorgi , dal nuovo incisore Attilio Motti che creo' il nuovo conio basandosi sui modelli presentati nuovamente dal Calandra alla Commissione nel 1913

Infine nel 1914 vennero battute le nuove quadrighe definite veloci e briose : 5 lire 1914 ; 2 lire 1914-1917 ; 1 lira 1915-1917

Ecco due esempi :

post-116-1230629959_thumb.jpg

post-116-1230629968_thumb.jpg

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per la spiegazione...

ciao

Marco

P.s. La tua lira del 1915 è davvero molto bella

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottima spiegazione, grazie!

Le trovo belle tutte e due! :)

PS:

Raffaele Luigi Giorgi morì a Roma, il 24 agosto del 1912 (64 anni), per un attacco di cuore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Prego :rolleyes:

p.s. Se qualcuno riesce a trovare delle note biografiche su Davide Calandra potrebbe gentilmente inserirle in questa discussione:

http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=37126

Grazie

Fatto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottima discussione Pier! complimenti!

do anch'io il mio piccolo contributo.

(curiosità: dove hai preso queste info, se posso saperlo?)

Critiche della moneta di argento.

per la monetazione di argento il Commissario Gnecchi [allora facente parte della Commissione Tecnico Artistica Monetaria la quale doveva decidere sui nuovi tipi di monete da adottare per il Bel Paese] si fece eco delle critiche emesse dal pubblico all'apparire delle nuove monete d'argento.

Le critiche principali riguardavano la posizione della figura dell'Italia che sembrava non cadesse a piombo sul carro, ma fra questo ed i cavalli, come pure la forma del carro che non pareva, come doveva essere, quella di un carro trionfale.

era chiaro che le monete essendo già in corso, non potevano subire modifiche o innovazioni [tagli da 2 e 1 lira del tipo 'quadriga veloce']

la Commissione quindi, chiedeva al Prof. Calandra di ritoccare i modelli in occasione della nuova coniazione di scudi (consiglio che lo Scultore seguirà nel 1912).

modificazioni del tipo della moneta d'argento. [prove per il tipo 'quadriga briosa']

il Calandra provvide al rifacimento dei modelli il 12/II/1912, i quali incontrarono la unanime approvazione [della Commissione]; però il Giorgi faceva notare come servissero dei ritocchi per le riduzioni in acciaio.

il Calandra ne tenne conto, ritoccò ulteriormente i modelli, che presentò il gennaio del 1913.

Vennero coniati dei campioni già nel marzo 1913, con la dicitura '1° PROVA', ma il Calandra [non completamente soddisfatto], ebbe colloquio col Motti [che nel frattempo si era insediato al posto del Giorgi come Incisore Capo della R.Z.]

successivamente il Motti provvide a modificazioni ulteriori, trovando la piena approvazione dopo 9 prove.

saluti,

N.

(spero di essere stato chiaro, mi scuso se cosi non fosse, purtroppo sono un po' di fretta).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottima discussione Pier! complimenti!

do anch'io il mio piccolo contributo.

(curiosità: dove hai preso queste info, se posso saperlo?)

In parte da alcuni articoli di C.N. e dal solito Simonetti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottima discussione Pier! complimenti!

do anch'io il mio piccolo contributo.

(curiosità: dove hai preso queste info, se posso saperlo?)

In parte da alcuni articoli di C.N. e dal solito Simonetti

grazie Pier.

potresti dirmi anche i numeri di CN nei quali sono presenti tali articoli?

(perchè in parte ci sono frasi del tutto identiche a quanto scritto nel Lanfranco, proprio pari pari!)

ti ringrazio.

saluti,

N.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottima discussione Pier! complimenti!

do anch'io il mio piccolo contributo.

(curiosità: dove hai preso queste info, se posso saperlo?)

In parte da alcuni articoli di C.N. e dal solito Simonetti

grazie Pier.

potresti dirmi anche i numeri di CN nei quali sono presenti tali articoli?

(perchè in parte ci sono frasi del tutto identiche a quanto scritto nel Lanfranco, proprio pari pari!)

Probabilmente il Lanfranco e' la fonte primaria per queste notizie e tutti gli autori citano e riportano pari pari le sue considerazioni

Ho sempre piu' voglia di reperire l' originale della sua opera

Per quanto riguarda gli articoli di C.N. sono presenti in questi speciali :

N. 1 - Gli esperti rispondono a cura di Mario Traina

N. 4 - Gli esperti rispondono a cura di Mario Traina

N. 5 - A domanda rispondo di Mario Traina

N. 10 - L'esperto risponde di Mario Traina

Altra fonte di notizie inedite o comunque poco conosciute e' il testo:

MINISTERO DELLE FINANZE DIREZIONE GENERALE DEL TESORO Relazione della Regia Zecca - 25 esercizi finanziari dal 1 luglio 1914 al 30 giugno 1939. Roma 1941.Istituto Poligrafico dello Stato

In questi giorni sto appunto leggendolo , sicuramente offrira' spunto per diverse discussioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

qualche informazione la puoi trovare anche nelle note del gigante

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riesumo questa passata discussione sulla tipologia delle lire quadriga onde inserire questo esemplare appena entrato in collezione

Mi piaceva la sua patina ed inoltre la sua acquisizione e' derivato dal ritiro di alcuni miei doppioni

post-116-1281778270,02_thumb.jpg

post-116-1281778275,32_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bella patina, peccato per la conservazione, un pò bassa.

Saluti,

Fuf.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Nonostante le foto che fanno apparire i dettagli impastati la sua conservazione e' la stessa della quadriga da 2 lire postata oggi

Modificato da piergi00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah sì? Non si direbbe, dalle foto. Come è stata periziata?:)

Saluti,

Fuf.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra di notare spesso che le Quadrighe Veloci hanno i rilievi piu' bassi delle cugine Briose, dove i dettagli si notano meno e sembrano piu' impastati come la cintura delle briglie del cavallo in primo piano.

giangi_75it

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah sì? Non si direbbe, dalle foto. Come è stata periziata?:)

Saluti,

Fuf.

l' amico di Cuneo ha chiuso questa FDC , mentre il 2 lire qFDC

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah sì? Non si direbbe, dalle foto. Come è stata periziata?:)

Saluti,

Fuf.

l' amico di Cuneo ha chiuso questa FDC , mentre il 2 lire qFDC

La moneta è bella come la patina, ma se il FDC è per il 2 lire del 1912 resto un pò basito,

al D/ ci sono dei segnetti, specie uno sulla guancia evidente

al R/ il 9 della data sembra avere un colpo, così come colpetti ci sono sul bordo del R/ a ore 2, 4 e 7

Sempre al dritto non si vedono (al meno nella foto) i particolari che più si consumano: la fibbia delle briglie e i dettagli dell'armatura sul seno dell'Italia

Non me ne volere, ma se la moneta con quelle foto fosse stata su un catalogo cartaceo o online (e non l'avessi potuta vedere) non l'avrei giudicata oltre lo SPL

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ah sì? Non si direbbe, dalle foto. Come è stata periziata?:)

Saluti,

Fuf.

l' amico di Cuneo ha chiuso questa FDC , mentre il 2 lire qFDC

La moneta è bella come la patina, ma se il FDC è per il 2 lire del 1912 resto un pò basito,

al D/ ci sono dei segnetti, specie uno sulla guancia evidente

al R/ il 9 della data sembra avere un colpo, così come colpetti ci sono sul bordo del R/ a ore 2, 4 e 7

Sempre al dritto non si vedono (al meno nella foto) i particolari che più si consumano: la fibbia delle briglie e i dettagli dell'armatura sul seno dell'Italia

Non me ne volere, ma se la moneta con quelle foto fosse stata su un catalogo cartaceo o online (e non l'avessi potuta vedere) non l'avrei giudicata oltre lo SPL

ciao

Il 2 lire al quale mi riferivo nel precedente post non e' quello di inizio discussione acquistato nel 2004 , ma questo appena entrato in collezione del 1917 e chiuso come qFDC

http://www.lamoneta....post__p__676219

La lira del 1912 e' invece come gia' scritto penalizzata dalla mia foto , sicuramente un FDC e' troppo ma un SPL-FDC ci sta tutto osservandola dal vivo

Modificato da piergi00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per la spiegazione!

Non ho ancora una briosa per comparare dal vivo, questo post è stato molto utile ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Davvero interessante! Sono tra le mie monete preferite del Regno! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?