Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
technoser

50 Lire 1958

Vorrei sapere da voi quanto valgono oggigiorno le seguenti monete:

50 Lire 1958 BB+

50 Lire 1959 BB+

50 Lire 1960 BB+

50 Lire 1961 BB+

100 Lire 1955 BB+

200 Lire 1977 BB+

Se vi interessano ho qualche doppione da scambiare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

50 lire 58 sui 20 € circa

le altre nulla.

ciao Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nulla neanche per il 50 lire 1960???

Anche se valgono pochi centesimi indicatemi comunque la loro quotazione. Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo 20-25€ per il 1958 (sempre che sia davvero BB+), 2-3€ per il 1960, 1-2€ per 1959 e 1961, 1€ per 100 lire 1955, il facciale per il 200 lire 1977 che è di nessuna rarità (da sempre esiste l'equivoco che il 1977 sia data rara, confondendo probabilmente con la prova). In realtà solo il 50 lire 1958 può sostenere una vendita da solo, le altre sono monete da lotti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti!

Comunque le mie sono tutte monete che hanno circolato un bel pò ed in cui l'usura è evidente.

Probabilmente sono più delle MB che delle BB.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Se le hai per collezione, direi di migliorarle con il tempo,

se invece hai chiesto una valutazione per poi rivenderle,

fai un bel lotto, specificando che c'è il 50 lire del 58 (e dovresti postarci una foto così possiamo dirti

più o meno la conservazione), così potrai indicare la conservazione suggerita dai forumisti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho 2 serie complete dal 1954 al 1989: una la conservo nella mia collezione e l'altra per un eventuale realizzo (in un futuro migliore!)

Ho messo da parte negli anni anche alcune monete da me ritenute meno frequenti come le 200 lire 1985 con la speranza che un giorno possano valere qualcosa. Si tratta comunque sempre di monete circolate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Perchè le 200 lire 1985?.

Se poi sono circolate come dici, non varranno mai nulla, sai sono state coniate 15.000.000 di pezzi

e non mi sembra che sia una tiratura limitata e tantomeno rara a trovarsi ai COnvegni, anzi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se consideriamo che sono state coniate 461.034.000 monete da 200 lire nel 1978, i 15.000.000 di esmplari del 1985 sono pochini... se tutti gli Italiani ne volessero una non basterebbero!!!

Comunque mi rendo conto che non valgono niente... :huh: :huh: :huh: speravo che con il passare del tempo......

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

le jeux sont fait, fra 50 anni o 100 anni le 200 lire potranno avere, in fdc, un aumento minimo, marginale, ma circolate non spiccheranno mai il volo, sono monete che trovandosi meno in circolazione, in fdc le trovi facilmente...

generalmente una moneta infrequente in fdc ha circolato molto, una moneta frequente in circolazione ha invece circolato tanto, quest'ultima quindi in fdc può valere economicamente qualcosa, o anche tanto se parliamo dell'acmonital di primo periodo. Quindi, in sostanta, conservale piu per ricordo che per un ipotetica rivalutazione ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nulla neanche per il 50 lire 1960???

Anche se valgono pochi centesimi indicatemi comunque la loro quotazione. Grazie.

Non è vero naturalmente dipende dallo stato di conservazione la 50 lire del 58 può addirittura valere anche 1000 euro fior di conio e anche la 50 lire del 1960 può valutare dai 10-15 euro fino a 300 euro qualche euro vale anche quella del 57-59-e 61

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

i valori che trovi sono indicativi, il valore di mercato è diverso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

noi ti diamo indicativamente il valore di mercato, altro discorso quello che trovi su cataloghi vari

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il valore dato su questo forum rappresenta il reale prezzo medio di vendita o di acquisto.

Il valore dato sui cataloghi rappresentano dei valori indicativi, e se redatto bene, rappresentano il valore massimo cui quel dato bene è stato venduto. Per intenderci. Se una moneta in quella data conservazione viene tipicamente venduta a 10 euro, ma un a qualche asta qualcuno l'ha acquistata a 100 euro, sul catalogo trovi un valore prossimo ai 100 euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il valore dato su questo forum rappresenta il reale prezzo medio di vendita o di acquisto.

Il valore dato sui cataloghi rappresentano dei valori indicativi, e se redatto bene, rappresentano il valore massimo cui quel dato bene è stato venduto. Per intenderci. Se una moneta in quella data conservazione viene tipicamente venduta a 10 euro, ma un a qualche asta qualcuno l'ha acquistata a 100 euro, sul catalogo trovi un valore prossimo ai 100 euro.

Davvero? Pur considerando poco i cataloghi (o meglio togliendo molto al prezzo che indicano) credevo fosse molto più mediata ed equilibrata la cosa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Davvero? Pur considerando poco i cataloghi (o meglio togliendo molto al prezzo che indicano) credevo fosse molto più mediata ed equilibrata la cosa

Forse ho un pò esagerato, per essere più chiaro nei confronti di chi basa il valore economico solo sul valore dato nei cataloghi.

NON SO come effettivamente venga costruita la valutazione. Quello che credo di poter affermare è che il valore di catalogo rappresenta per chi compila il catalogo il valore massimo cui un dato bene dovrebbe essere acquistato.

In realtà, che poi è quello che mi preme sottolineare, a comandare è il mercato che fa il suo prezzo.

Nella maggior parte dei casi, il prezzo medio di mercato è inferiore al prezzo di catalogo.

Esistono casi in cui il valore di catalogo viene superato.

L'anno dopo il compilatore del catalogo dovrà aumentare le stime nella nuova edizione.

Spero così di aver chiarito quanto voglio dire. Cercando di semplificare i concetti si rischia di banalizzare troppo e dire sciocchezze.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È un punto di vista che non avevo preso in considerazione e ben venga!! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si è molto chiaro grazie!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?