Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
darioelle

Caracalla?

Risposte migliori

darioelle

Al dritto nonostante la moneta sia abbastanza consumata dovrebbe esserci: ANTONINVS PIVS AVG busto laureato a destra.

Al rovescio in base a ciò che vedo dovrebbe essere: LIBE[ralitas] AVG VI con liberalitas a sinistra con abaco e cornucopia.

Peso 2,79 g

Diametro circa 19 mm

Se fosse stata in argento avrei detto trattarsi di un denario esattamente come QUESTO ma essendo in bronzo ho consultato il RIC IVa fra gli AES senza trovare corrispondenze.

Qualcuno può indicarmi di quale moneta dovrebbe trattarsi?

Grazie!

Eccovi il rovescio per capire il tipo...

post-5024-1231784995_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

ed eccovi il dritto che mi sembra molto somigliante a quello del link fornito, quindi decisamente coevo...

post-5024-1231785162_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Articolo effettivamente molto interessante anche se per la vastità dell'argomento mi pare ci siano ancora molti interrogativi aperti.

Dunque il mio sarebbe uno di questi denarii laminati in argento che sarebbero stati coniati più o meno ufficialmente ai confini dell'impero proprio in quel periodo.

Resta il dubbio su come classificarlo.

Voi cosa scrivereste: Denario in bronzo di Antonino Pio RIC 158/216 (mi pare i due tipi siano perfettamente identici)?

E poi non potrebbe invece essere un AES di Antonino Pio che non ho visto nel RIC o che non è classificato nel testo?

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Il profilo comunque non è di Antonino Pio ma di Caracalla (escluderei Elagabalo, che come titolatura ha anche quasi sempre IMP). Non esistono bronzi di questo tipo e dimensioni, e poi la somiglianza con un denario d'Ag è evidente. Il modello quindi è il denario di Caracalla della stessa tipologia. L'unico dubbio è se la tua sia il residuo di un suberato che ha perso tutto l'Ag, o un vero "denario di bronzo" del Limes; io propendo per questa seconda ipotesi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Io nella mia ignoranza per questo imperatore pensavo Caracalla fosse il nome comune di Antonino Pio e che fossero la stessa persona...

Anch'io in base al peso ed al diametro penso possa trattarsi della tua seconda ipotesi.

Se puoi dimmi tu come lo classificheresti?

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Credo che semplicemente lo si potrebbe definire: "Imitazione bronzea, probabilmente del Limes, del denario di Caracalla LIBERALITAS AUG VI, Cohen 128, RIC 158, BMC 509".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

darioelle

Seguirò il tuo consiglio Gianfranco e la classificherò così.

Che mi dici delle differenze tra RIC IV-A 158 e 216? Ne esistono o i due denarii sono indistinguibili?

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Sono distinguibili, perchè nella 2a moneta che citi la titolatura del D. è "Antoninus Pius Aug Brit", cioè anche BRITANNICUS.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×