Jump to content
IGNORED

Aiuto cancro bronzo


mycity
 Share

Recommended Posts

Il benzotriazolo è utilizzato dai professionisti della fotografia dunque potreste reperirlo presso qualche studio fotografico specializzato nello sviluppo delle pellicole “vecchia maniera”

Oppure semplicemente on line: non so se posso mettere il link...

Essendo uno studente di "restauro dei beni culturali" mi interesserebbe molto sapere i risultati che otterrai e il procedimento!

Spero di essere stato utile, ciaociao :)

Link to comment
Share on other sites


  • 3 months later...

Io il link lo metto, visto che ho faticato non poco a trovarlo, e alla fine m'è riuscito di vederlo solo qui:

cod. NCP20B - benzotriazolo

Penso possa essere di utilità a più d'uno... naturalmente, se siete a conoscenza di altri negozi che lo vendono, postate gente postate :D Non fosse altro per par condicio.

Link to comment
Share on other sites


Se può esserti d' aiuto:

CANCRO DELLE MONETE IN BRONZO

Quanto invece al cancro del bronzo, quello è un bel problemino, ma dopo alcune discussioni e alcune verifiche è sembrato poter dire che per curare la moneta bisogna, pulire con acqua demineralizzata e lasciare la moneta in una prolungata immersione in altra acqua demineralizzata, per più di due settimane, cambiando l'acqua se necessario (si scioglie il cloruro) ma senza far uscire la moneta dall'acqua. Se la malattia non è avanzata (profonde caverne), questo basta per curare la moneta. E' come se si dovesse impedire ogni contatto con aria per un lungo periodo. Che ci sia una componente batterica? Ma ora sto proprio farneticando...

cancro del bronzo è un fenomeno corrosivo che può colpire i manufatti in bronzo o in rame e quindi anche le monete. Si manifesta come efflorescenza di colore verde o azzurrino con consistenza polverosa.

È dovuto all'azione di sali (in particolare di sali di cloro) che hanno permeato la moneta e reagiscono con il rame presente nella lega della moneta determinandone la progressiva polverizzazione. Se non arrestato in tempo può provocare la distruzione della moneta.

Possibili tecniche per la rimozione del problema sono:

· rimozione meccanica delle zone già polverizzate seguita da immersione prolungata in acqua demineralizzata con frequente cambio dell'acqua al fine di sciogliere i sali dannosi

· applicazione di inibitori (ammoniaca e acqua ossigenata seguita da benzotriazolo disciolto in alcool o etere)

Link to comment
Share on other sites


purtroppo mi è capitato un sacco di volte anche su monete che non ne presentavano alcun "sintomo " e che un giorno tutt'a un tratto... è davvero mortificante!

comunque io ho avuto ottimi risultati con l'acqua distillata tenendo le monete a bagno anche per più di un mese e cambiando l'acqua tutti i giorni... naturalmente prima dell'immersione ho provveduto a rimuovere accuratamente ogni minima traccia della maledetta polverina verde, prima con uno stuzzicadenti poi, con molta attenzione e con l'aiuto di un buon ingrandimento e la punta di uno spillo. Periodicamente ricontrollo le monete e in caso di necessità ripeto i bagni... ci vuole davvero tanta pazienza ma i risultati ci sono! Magari col benzotriazolo i tempi si accorciano... ma se non altro l'acqua distillata non è cancerogena...

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.