Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
piakos

Diamo una scossa al Forum?

Risposte migliori

piakos

In una recente ed interessante discussione si è parlato di assumere iniziative per favorire lo scambio numismatico tra gli utenti del Forum, specificamente si è discusso della scarsa vivacità del mercatino e si è pensato alla possibilità di tenere un'asta La moneta.it.

Purtroppo un'asta Lamoneta non è legalmente praticabile con l'attuale struttura del Forum, che manca di personalità giuridica.

La scomparsa del mercatino sarebbe, poi, un altro fatto negativo ma, se i Lamonetiani non ci mettono il materiale....non c'è soluzione. La legge della domanda e dell'offerta è ineludibile.

Personalmente, vedo alternative più efficaci e pragmatiche e sembra strano che non le vedano anche altri.

Esistono i Convegni. Il loro presupposto è - per definizione - la loro intelligente frequentazione. Al riguardo preciso che i convegni non sarebbero né un mercato né una fiera, ma un luogo ove delle persone si radunano per confrontare idee ed esperienze, con relativo materiale al seguito che può portare anche a reciproci scambi ed acquisti non professionali ma hobbistici e sporadici. Quindi tale attività non necessiterebbe di essere esercitata in ossequio ad alcuna normativa, nemmeno fiscale.

Se ne deduce, inoltre, che il motore che consente il successo di un convegno non sono i professionisti di un mercato ma, nel nostro caso, i cultori della numismatica ed i frequentatori del relativo ambiente. Non a caso i Convegni stanno decadendo, sostituiti dalle aste.

Pertanto mi permetto, umilmente, di rappresentare qualche idea tesa ad una possibile "rivitalizzazione":

- si potrebbero individuare alcuni convegni od altre occasioni numismatiche quali visite, raduni, iniziative del forum ecc. in zone geografiche strategiche;

- prima di ogni occasione così individuata, il Forum potrebbe aprire d'iniziativa una discussione bene strutturata al riguardo, indicando anche un "moderatore" ed invitando gli interessati a prendere reciproco contatto; peraltro mi sembra che nel Forum non manchino dei validi potenziali organizzatori.

- potrebbero essere indicati uno o più luoghi per facilitare gli incontri dei Lamonetiani;

- i Lamonetiani prima della data individuata potrebbero - tramite il Forum - discutere, scambiare messaggi, file ed immagini, comunque potrebbero approfondire l'occasione di incontro anche nella chat del Forum ove è possibile condividere in "pvt" dei file.

Difficile che il frutto non cadrebbe dall'albero.... da solo.

Sarebbe una piccola rivoluzione nell'ambiente, con vere (e non virtuali) occasioni di molteplice scambio ad ogni livello, cultura numismatica compresa, peraltro con reciproco divertimento.

Forse c'è un po' di diffidenza in giro per il Forum...specificamente temo sia evidente che alcuni "nobili anziani" tendono - anche involontariamente - a fare casta, a dialogare tra di loro nelle discussioni, peraltro anche a prescindere dall'interesse intrinseco dell'argomento.

Personalmente ho provato anche ad avviare contatti in MP, ma con relativo successo, diciamo che è disponibile un quinto degli interpellati.

Bòh!??

Segnalo un ultimo fatto interessante: all'ultimo Veronafil (non ero ancora dei Vostri...) sono stato invitato a visitare il Forum da alcuni ottimi numismatici e simpatici interlocutori, che mi esplicitarono, tuttavia, la loro delusione per aver riscontrato la difficoltà di accedere ad un dialogo numismatico diretto e concreto. Tra le cause, di tali difficoltà, si è parlato di: pigrizia, mancanza di tempo, diffidenza, carenza di effettivo interesse, timori, un po' di presunzione, qualche arricciamento di naso ecc. Insomma, da possibili interessanti interlocutori queste persone "un po' deluse" sono tornate ad essere dei semplici fruitori passivi:...entrano nel sito, si fanno un giro...se vanno.

Se il Forum sta bene così....ne prenderemo atto anche noi.

Preciso che mi espongo a questa discussione non per polemica...anche perchè come tale sarebbe sterile e, quindi, fatica inutile. In realtà è un tentativo di stimolare positivamente l'ambiente e le idee su temi, a mio parere, decisivi. :rolleyes:

Piakos

Modificato da piakos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aureocollector

sono da pochi giorni nel forum, per me lo vedo come un modo di dialogare tra noi collezionisti, e se magari ci si puo incontrare a qualche convegno, io ci sto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Ben venga la tua discussione piakos per portarenuova energia in un periodo diciamo.. tranquillo

Indico intanto la sezione raduni ed iniziative dove vengono elencate le prossime manifestazioni in cui proponiamio di incontrarci. Regina rimane sempre Veronafil, voglia per la posizione geografica, voglia per l'alta partecipazione di commercianti, rimane il raduno per eccellenza a cui partecipano più lamonetiani.

In passato sono state organizzate dellemanifestazioni e visite culturali, in primis la mostra di Vinovo, vedi poi la visita al museo Bottacin, Aquileia, museo archeologico di Napli ecc, ma vista la scarsa partecipazioni tali eventi sono andati via via diradandosi.

Come dicevo Verona rimane l'evento a cui partecipano più lamonetiani, una domanda se mi permetti, che significa che sei stato invitato a verificare il forum?

Cmq. ritengo che ogni iniziativa che possa portare aria fresca e nuovi simoli non possa essere che benvenuta. Discutiamone

Daniele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piakos

Con l'espressione "verificare il forum", alcuni amici mi segnalavano l'esitenza del medesimo e l'opportunità di valutare il suo interesse interagendo non come semplice visitatore, ma come utente.

Procedo, quindi, a rettificare il verbo "verificare" con "visitare", di approccio più immediato per il lettore.

Grazie per l'intervento Lele.

Piakos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

toto73

Piakos ha ragione riguardo al mercatino di La Moneta...il materiale offerto è davvero scarso in termini di quantità...personalmente non posso giuducare la qualità e/o l'importanza di tale materiale in quanto non colleziono quanto presente nel mercatino.

Sarebbe meglio che ogni utente pubblicasse la propria lista delle doppie?

in maniera tale che nella sezione mercatino si prendessero contatti e organizzassero scambi...immagino poche persone abbianoil tempo e le strutture per avere un archivio fotografico della propria collezione o magari avendo numerose doppie non ha tempoe vpglia di postsrle tutte. Aggiungiamo poi che il meccanismo è del mercatino è sulla falsa riga del noto sito per cui gli utenti non hanno neanche voglia di postare 10k volte le stesse doppie...

Per quanto riguarda gli eventi..beh....1 all'anno è un po pochino...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

incuso
Supporter
- si potrebbero individuare alcuni convegni od altre occasioni numismatiche quali visite, raduni, iniziative del forum ecc. in zone geografiche strategiche;

- prima di ogni occasione così individuata, il Forum potrebbe aprire d'iniziativa una discussione bene strutturata al riguardo, indicando anche un "moderatore" ed invitando gli interessati a prendere reciproco contatto; peraltro mi sembra che nel Forum non manchino dei validi potenziali organizzatori.

- potrebbero essere indicati uno o più luoghi per facilitare gli incontri dei Lamonetiani;

L'organizzazione di incontri tra lamonetiani è di lunga data, in effetti viene già fatto e anzi il forum ha una sezione apposita:

http://www.lamoneta.it/index.php?showforum=51

immagino però che tu abbia intenzione di proporre qualcosa di differente o sbaglio? Potresti spiegarci meglio?

In effetti agli ultimi convegni ho un po' "svolantinato" per lamoneta e confermo che una buona maggioranza delle persone erano già a conoscenza del forum ma probabilmente non lo capiscono. Purtroppo l'età media ai convegni è altina e le persone piú in su con gli anni non hanno molta dimistichezza con i forum :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piakos

Ciao Incuso....

probabilmente non tutti visitano nel forum tutte le sezioni...quindi la segnalazione dell'occasione e l'invito ai Lamonertiani a a "prepararsi" all'uopo, prendendo anche reciproci contatti, andrebbe posto in prima vetrina, con tutte le indicazioni e i suggerimenti del caso.

Inoltre, come sopra sugggerito si potrebbe predisporre una vetrina con la lista e le foto delle doppie.

Piakos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

toto73

La lista delle doppie non dovrebbe avere una scadenza temporale come per le monete postate sul noto sito...

Potrebbe essere una idea per ravvivare il mercatino....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Utente.Anonimo3245

:) Ciao Piakos, la tua idea in parte è già realizzata anche se non in modo completo, ai Convegni cerchiamo sempre di organizzare un incontro e di solito a pranzo avvengono scambi di monete ed affari tra i Lamonetiani.

All'ultimo Convegno di Verona abbiamo cercato di riunire le persone anche in albergo per poter continuare la sera un discorso di socializzazione e scambio culturale ed amicale. Le persone che vi hanno partecipato, io compresa, ne sono uscite soddisfatte, magari nelle prossime edizioni si riuscirà ad organizzare per più persone e meglio.

In chat poi c'è da sempre il "traffico" maggiore con scambi di foto ed informazioni, in privato chiaramente, la cosa continua poi dal "vivo" o via posta.

C'è lo spazio "scambi" per prendere contatto con altri utenti per scambiare i doppioni, insomma le basi già le abbiamo, forse si dovrebbe cercare di potenziare il tutto dandogli maggiore visibilità e trovando persone valide che si prestino ad organizzare bene gli incontri ai Convegni, a volte capita che chi si è preso l'incarico poi non lo porti a termine, questo non dovrebbe succedere.

Una ottima realizzazione del tuo pensiero mi sembra il recente Raduno dei Ducati, Convegno organizzato anche da persone che fanno parte del Forum dove si possono trovare Commercianti professionisti oltre a collezionisti desiderosi di scambiare i propri doppioni.

Sarebbe bello riuscire ad organizzare qualcosa del genere a Roma, ad esempio, questo è un sogno che rincorro già da un anno, mi sto muovendo in alcune direzioni, ma il tempo e gli impegni mi frenano molto purtroppo.

Comunque su di me potete contare, per quello che posso, sono a disposizione.

Ciao a tutti Giò :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti
Con l'espressione "verificare il forum", alcuni amici mi segnalavano l'esitenza del medesimo e l'opportunità di valutare il suo interesse interagendo non come semplice visitatore, ma come utente.

Procedo, quindi, a rettificare il verbo "verificare" con "visitare", di approccio più immediato per il lettore.

Grazie per l'intervento Lele.

Piakos

Non serviva retificare piakos, la mia era una semplice domanda per cercare di comprendere meglio il tuo messaggio. Continuo con le domande sempre se me lo permetti, che impressione ti erai fatto del forum a Verona, prò e contro, la tua risposta potrebbe essermi molto utile per migliorare l'organizzazione del prossimo incontro, come trovi la sezione raduni ed iniziative con le proposte di incontro?

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piakos

Sarò sincero. Altrimenti la mia risposta non ti serve.

A Verona è sorta una curiosità. Tale curiosità è stata..."mitigata" da alcune persone con cui ho parlato e che esponevano sul banco il logo del Forum. Diciamo...che non eravamo ai massimi livelli.

Dopo questa "frenata" la curiosità è stata riaccesa da alcuni amici che mi invitavano comunque ad iscrivermi, malgrado la loro delusione per la difficoltà riscontrata nel dialogare costruttivamente con le "zone medio-alte" del Forum. Non si riferivano a Reficul o a Recamil.

Mi è venuta curiosità e mi sono iscritto. Purtroppo, come ho esposto nella discussione, sembra che gli amici avessero in qualche modo ragione.

Traduco in soldoni?

Ok...adesso traduco terra terra. Come forse farebbe l'amico Numizmo che ama sempre essere chiaro. A proposito ciao Numiz... è un po' che non ti leggo. :D

La numismatica, specificamente a livello medio alto...sembra una specie di Sancta Sanctorum o può apparire come il Caveau di una Banca.

Alcuni collezionisti si schermano. Si criptano. Peraltro è questo il modo migliore per non rendersi realmente conto di come e cosa si sta acquisendo e da chi. Poi ci si accorge di aver comprato male o di avere dei falsi in collezione.

Naturalmente costoro hanno tutto il diritto di farlo e nessuno può giudicare l'attegiamento altrui.

Però così facendo finiscono per ottenere un altro risultato negativo: quello di attirare ancora di più l'attenzione....e magari senza motivo.

Io, se volessi fare il Carbonaro (quello del Risorgimento) me ne resterei al buio...nelle catacombe. Non mi iscriverei nemmeno al Forum.

Poichè La moneta.it non è una Società segreta, si presume che se io mi iscrivo e vi scrivo...non ho nulla da nascondere e comunque le monete di qualche valore non la tengo in tasca o in casa, nascoste nella lavatrice (quando non faccio il bucato...naturalmente :D ).

Date queste logiche deduzioni dovrebbe essere possibile, con la giusta presentazione, poter dialogare liberamente con i Lamonetiani usando gli strumenti messi generosamente a disposizione dal Forum. Anche nell'ottica di una costruttiva reciproca conoscenza.

Invece credo che non sia così facile.

Chiaramente è legittimo che il Forum resti un semplice Forum per alcuni. Ci mancherebbe...

A mio avviso, invece Lamoneta.it è una potente occasione di conoscenza (numismatica ed umana).

In questa ottica le occasioni di incontro dovrebbero essere incoraggiate, enfatizzate ed organizzate in piena vista , prima nelle vetrine del Forum e poi in loco.

Così, peraltro, i più esperti potranno essere di riferimento, sul campo, per chi vuole imparare e/o sentirsi rassicurato nelle acquisizioni. Dopo la lezione virtuale, con le foto, i consigli e le discussioni, si farebbe esperienza con le monete in mano.

Altrimenti è dura! :)

Piakos

Modificato da piakos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Utente.Anonimo3245
Sarò sincero. Altrimenti la mia risposta non ti serve.

A Verona è sorta una curiosità. Tale curiosità è stata..."mitigata" da alcune persone con cui ho parlato e che esponevano sul banco il logo del Forum. Diciamo...che non eravamo ai massimi livelli.

Dopo questa "frenata" la curiosità è stata riaccesa da alcuni amici che mi invitavano comunque ad iscrivermi, malgrado la loro delusione per la difficoltà riscontrata nel dialogare costruttivamente con le "zone medio-alte" del Forum. Non si riferivano a Reficul o a Recamil.

Mi è venuta curiosità e mi sono iscritto. Purtroppo, come ho esposto nella discussione, sembra che gli amici avessero in qualche modo ragione.

Traduco in soldoni?

Ok...adesso traduco terra terra. Come forse farebbe l'amico Numizmo che ama sempre essere chiaro. A proposito ciao Numiz... è un po' che non ti leggo. :D

La numismatica, specificamente a livello medio alto...sembra una specie di Sancta Sanctorum o può apparire come il Caveau di una Banca.

Alcuni collezionisti si schermano. Si criptano. Peraltro è questo il modo migliore per non rendersi realmente conto di come e cosa si sta acquisendo e da chi. Poi ci si accorge di aver comprato male o di avere dei falsi in collezione.

Naturalmente costoro hanno tutto il diritto di farlo e nessuno può giudicare l'attegiamento altrui.

Però così facendo finiscono per ottenere un altro risultato negativo: quello di attirare ancora di più l'attenzione....e magari senza motivo.

Io, se volessi fare il Carbonaro (quello del Risorgimento) me ne resterei al buio...nelle catacombe. Non mi iscriverei nemmeno al Forum.

Poiche la moneta.it non è una Società segreta, si presume che se io mi iscrivo e vi scrivo...non ho nulla da nascondere e comunque le monete di qualche valore non la tengo in tasca o in casa, nascoste nella lavatrice (quando non faccio il bucato...naturalmente :D ).

Date queste logiche deduzioni dovrebbe essere possibile, con la giusta presentazione, poter dialogare liberamente con i Lamonetiani usando gli strumenti messi generosamente a disposizione dal Forum. Anche nell'ottica di una costruttiva reciproca conoscenza.

Invece credo che non sia così facile.

Chiaramente è legittimo che il Forum resti un semplice Forum per alcuni. Ci mancherebbe...

A mio avviso, invece Lamoneta.it è una potente occasione di conoscenza (numismatica ed umana).

In questa ottica le occasioni di incontro dovrebbero essere incoraggiate, enfatizzate ed organizzate in piena vista , prima nelle vetrine del Forum e poi in loco.

Così, peraltro, i più esperti potranno essere di riferimento, sul campo, per chi vuole imparare e/o sentirsi rassicurato nelle acquisizioni. Dopo la lezione virtuale, con le foto, i consigli e le discussioni, si farebbe esperienza con le monete in mano.

Altrimenti è dura! :)

Piakos

Completamente d'accordo con te, devo aggiungere qualcosa però, secondo me i recenti sequestri hanno frenato alcuni collezionisti a "socializzare" sia nel Forum che fuori, non pensando che ci sono modi diversi per esporre il proprio "sapere", non è necessario postare solo le proprie monete.

Approfondire uno specifico argomento, specialmente se non è trattato spesso, risulta molto interessante e coinvolgente, in tutti i campi della Numismatica.

Per i neofiti sarebbe una ottima occasione per imparare e conoscere monete particolari, anche comuni, che normalmente non si vedono spesso ai convegni e nemmeno sul Forum.

Quindi il collezionista medio-alto, che si presume preparato, dovrebbe avere la pazienza e la voglia di essere chiaro per tutti, parlando dei vari argomenti tenendo conto che anche ragazzi molto giovani leggono quello che sta scrivendo, e che basta poco per coinvolgerli in discipline nuove, a volte anche solo una foto, è già successo.

Spero che qualcuno raccolga il tuo invito, darebbe il via a nuove esperienze.

Ciao Giò :) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piakos

Ok, Giò, grazie per il tuo prezioso intervento.

Personalmente cercherò, nell'ambito dei miei modesti contibuti, di essere chiaro e comprensibile, tuttavia - in un ambito esoterico come può essere quello numismatico - in assenza di specifica preparazione storica ed artistica, la chiarezza si sposa solo con i maggiori dettagli e chiarimenti. In soldoni: bisognerebbe allungare i testi delle discussioni, spiegando e raccontando molte cose. Ciò sicuramente farebbe perdere agilità alle discussioni stesse.

C.que ci proveremo.

Per quanto riguarda i recenti sequestri hogià specificato in questa discussione che le possibilità di incontro e reciproca conoscenza sono per chi non ha niente da nascondere e/o da temere, altrimenti - io per primo - mi sarei ben guardato dal lanciare questo post.

Debbo ritenere quindi che, la mancata partecipazione alle iniziative non virtuali del Forum, potrebbe essere cercata tra altri motivi ben leciti: pigrizia, carattere, timidezza, carenza di tempo, eccessiva riservatezza, mancato interesse per il rapporto personale, ecc. ecc. ma sarebbe comunque una preziosa occasione mancata.

Ciao a tutti.

Piakos

Modificato da piakos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Grazie a Piakos per il contributo e le proposte costruttive. Devo dire che, pur entrando nel Forum tutti i giorni (settore antiche) non sono mai intervenuto ai raduni "concreti" in occasione dei Convegni: un po' perchè in genere sono di corsa, un po' perchè leggo raramente la sezione "Incontri, raduni ecc." e quindi non sono informato di queste occasioni; credo anch'io che andrebbero reclamizzate un po' di più. Infine, è vero che ci sono periodi di indebolimento e tranquillità soporifera nel Forum; penso anch'io che i sequestri c'entrino, dissuadendo dal postare le proprie monete. Tu dici, Piakos, che basta essere puliti e senza macchia: ma questo con la situazione legislativa attuale in Italia è impossibile. Non voglio riaprire una diatriba affrontata fino alla nausea in "Legislazione", ma è evidente che anche persone molto corrette hanno avuto problemi. Io personalmente non me ne preoccupo gran che (mentre sto bene attento a non frequentare ebay), ma so con certezza che anche persone di livello medio-alto, come tu dici, sono alquanto allarmate e non postano proprie monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

Bene, inanzitutto grazie per gli spunti a tutti, e grazie piakos, è fondamentale essere sinceri nel bene e nel male .

Trovo le tue osservazioni molto interessani ed offrono spunti su cui discutere ulteriormente.

Abbiamo focalizzato tre punti importanti: sapere non condiviso, più visibilità agli eventi organizzati e problema sequestri.

Ora a mio avviso il primo ed il terzo punto sono strettamente collegati tra loro, il primo pensiero di un numismatico con una discreta raccolta e con buone conoscienze è : Perchè rendermi visibile in un mondo dove le informazioni che immetto in rete sono visibili a tutti ed espormi a possibili controlli ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

La mia esperienza (brevissima per ora) con il forum ricorda molto quella di Piakos. L'unica differenza è che, essendomi iscritto qualche giorno prima, al convegno di Verona ho conosciuto uno dei frequentatori del forum grazie a un comune amico, pure lui iscritto. E ben vengano questi incontri.

Poi volevo dire che non tutti i frequentatori del forum sono giovanissimi. Io, purtroppo, non lo sono! E' vero che ho qualche difficoltà tecnica ancora da superare, ma per il resto anche noi ''vecchietti'' ce la caviamo.

Per quanto riguarda la partecipazione, ritengo che questa possa essere continua solo se gli utenti si divertono o se trovano delle cose interessanti. Ecco per il tempo, ribadisco breve, che frequento il forum, ho notato le seguenti cose. Il settore più frequentato è quello dell'Euro. Seguito dal regno e monetazione dell'ottocento. E' abbastanza frequentato il settore delle monete romane. Meno quello delle monete medioevali e moderne. Poco o pochissimo quello delle monete greche.

Moltissimi nuovi iscritti chiedono informazioni su monete in loro possesso e dopo avele avute spariscono per sempre. Fisiologico immagino.

Comunque ho trovato delle discussioni interessanti e spero di trovarne tante anche in futuro. Credo che questo dipenda da tutti noi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piakos

Grazie a qPittini, Lele e Arka...per la loro cortese partecipazione alla discussione.

Continuo a ritenere che chi scrive sul Forum non abbia niente da temere. Condivido che, comunque, finire anche incidentalmente in un sequestro sarebbe una seccatura...ma, qualora il controllo si rivelasse quanto meno ingiustificato e/o dannoso, ci si potrebbe in qualche modo rivalere. Esiste anche la Giustizia Europea.

A maggior ragione non dovrebbero andare perdute le possibilità di incontrarci...poi ci sono le possibilità di inetragire in MP o mail.

Saluti a tutti.

Piakos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cancun175
DE GREGE EPICURI

Grazie a Piakos per il contributo e le proposte costruttive. Devo dire che, pur entrando nel Forum tutti i giorni (settore antiche) non sono mai intervenuto ai raduni "concreti" in occasione dei Convegni: un po' perchè in genere sono di corsa, un po' perchè leggo raramente la sezione "Incontri, raduni ecc." e quindi non sono informato di queste occasioni; credo anch'io che andrebbero reclamizzate un po' di più. Infine, è vero che ci sono periodi di indebolimento e tranquillità soporifera nel Forum; penso anch'io che i sequestri c'entrino, dissuadendo dal postare le proprie monete. Tu dici, Piakos, che basta essere puliti e senza macchia: ma questo con la situazione legislativa attuale in Italia è impossibile. Non voglio riaprire una diatriba affrontata fino alla nausea in "Legislazione", ma è evidente che anche persone molto corrette hanno avuto problemi. Io personalmente non me ne preoccupo gran che (mentre sto bene attento a non frequentare ebay), ma so con certezza che anche persone di livello medio-alto, come tu dici, sono alquanto allarmate e non postano proprie monete.

Mah, mi sembra un po' strano. E' come se uno non uscisse mai di casa per paura di essere investito da un'auto. Sarebbe come dire che siamo un po' tutti paranoici. Io non credo che sia la paura della GdF il motivo del nascondersi. Penso piuttosto che tendenzialmente il collezionista-tipo sia onesto, ma un po' topo di biblioteca B) . Un po' introverso, uno che pensa ai fatti suoi, un tantino diffidente....E spesso è anche vecchiotto e aggiunge alla diffidenza la diffidenza per le nuove tecnologie. Insomma, se dovessimo metterci in maschera sceglieremmo gli abiti di Pantalone e non quelli di Arlecchino.

Tutto ciò per dire che molto difficilmente il collezionista tipo (quello che ha dedicato anni alla sua raccolta) parteciperebbe con nome e cognome a un convegno. Lo vedo piuttosto frequentare in silenzio, avvicinandosi ai banchi guardando a destra e a sinistra. Lo vedo fare domande a mezza voce e poi tentennare la testa e proseguire. E quando compera ficcarsi in tasca la moneta, raggiungere l'auto e allontanarsi guardando dieci volte nello specchietto retrovisore :D . Per paura della Finanza? No, solo per timore che altri, chiunque altro, compartecipi a ciò che ha.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piakos

Ottimo!

Cancun ha fatto tana al collezionista di monete?

La sua descrizione sembra la traslazione letteraria di alcune mie specificazioni, cito ad esempio:

"La numismatica, specificamente a livello medio alto...sembra una specie di Sancta Sanctorum o può apparire come il Caveau di una Banca.

Alcuni collezionisti si schermano. Si criptano. Peraltro è questo il modo migliore per non rendersi realmente conto di come e cosa si sta acquisendo e da chi. Poi ci si accorge di aver comprato male o di avere dei falsi in collezione.

Naturalmente costoro hanno tutto il diritto di farlo e nessuno può giudicare l'attegiamento altrui".

Caro Cancun, se così è...siamo senza speranza.

Voglio auspicare che la tua bella e letteraria descrizione di quel "collezionista tipo" sia invece quella di un tipo di Collezionista.

Confido in altre tipologie...che pure ci saranno e speriamo siano in maggioranza, nel comprendere che a conoscerci direttamente abbiamo tutto da guadagnare.

Grazie per il contributo ed un caro saluto.

Piakos

Modificato da piakos

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Utente.Anonimo3245

:) Buonasera a tutti, considerando la mia poca esperienza sono portata a dire che avete ragione tutti e due, L'amico Cancun ha descritto perfettamente un tipo di collezionista, a che livello ha poca importanza, frequentando vari convegni in questo anno ho potuto farmi una idea abbastanza precisa, specialmente al Convegno di Bologna l'idea di Cancun si concretizza precisamente con una grande parte delle persone che vi partecipano.

Persone di una "certa età" :D , schive e restie a dialogare, prendo la navetta per andare alla Fiera e riesco ad instaurare un dialogo solo con pochi durante il tragitto, cosa mooolto strana per me. :lol: :lol:

Forse la stessa cosa succede a Verona, ma essendo più dispersiva si nota di meno. Poi ho troppo da fare li, e mi guardo meno in giro. :)

Ma ci sono persone che cercano, e a cui piace molto, di avere uno scambio sia culturale che umano, con le quali avere un rapporto amichevole è piacevole e fruttuoso da tutti i punti di vista.

Ci sono le nuove leve, ragazzi che si affacciano alla Numismatica, che devono essere indirizzati bene, dandogli le basi giuste, spronandoli a studiare ed approfondire, qualsiasi disciplina o branca scelgano di seguire.

Infine, ma non ultime, :D le donne, rare ma interessate, ai Convegni si contano sulle dita delle mani, però devo dire che io ne ho una folta schiera tra le mie fila e in tutta Italia, forse mi scelgono per assonanza e similitudine, non so.

Spero di essere stata utile. Ciao a tutti Giò :) :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aureocollector

è vero anche io mi sento un po topo da biblioteca, cerco le monete nei vari negozi che conosco ma sempre in punta di piedi, senza mai espormi troppo al''attenzione. devo dire che non sono mai andato ad un convegno e mi piacerebbe provare una volta, magari anche per incontrarci tra di noi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Utente.Anonimo3245
è vero anche io mi sento un po topo da biblioteca, cerco le monete nei vari negozi che conosco ma sempre in punta di piedi, senza mai espormi troppo al''attenzione. devo dire che non sono mai andato ad un convegno e mi piacerebbe provare una volta, magari anche per incontrarci tra di noi...

I Convegni sono divertenti e coinvolgenti, senti quasi l'odore delle monete, giri gli occhi e vedi monete, di tutti i tipi, Romane, Greche, Bizantine ecc.

Se vuoi conoscere qualcuno del Forum sabato prossimo abbiamo un incontro a Genova, poi alla fine del mese ci sarà Bologna e il raduno dei Ducati il 1° di Marzo.

Se ti rimane comoda Roma, il 2 Marzo ci vediamo in parecchi per la visita alla Banca d'Italia, ho ancora un paio di posti, poi ce ne saranno altri, non hai che l'imbarazzo della scelta.

Quindi esci dalla biblioteca e vieni ad incontrarci, ne saremo contentissimi. Giò :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miroita

Cancun175 ha ragione!

Il collezionista, e questo non riguarda solo la numismatica e ve lo posso assicurare per esperienza personale, è così come lo ha definito lui.

E per fortuna è arrivato il tanto "vituperato" Euro che ha avvicinato alla numismatica una schiera di giovani, altrimenti ci sarebbero solo quelli che hanno abbondantemente superato gli "Anta".

Io ho sempre detto di essere un filatelico prestato alla numismatica (ma ho collezionato e colleziono di tutto) e l'esperienza dei convegni è la stessa sia per l'uno che per l'altro settore. Ma io non attribuisco tutte le colpe al solo collezionista, introverso, diffidente, schivo, ……! Io attribuirei molte colpe anche ai commercianti ed ai "soloni" che quando ti avvicini ai loro banchi quasi ti snobbano, quasi che loro fossero la scienza infusa e tu un "pirla", loro hanno tutto ottimo materiale e tu solo "schifezze", loro hanno pezzi pregiatissimi che tu non potrai mai avere.

Di fronte a queste persone il collezionista si richiude in se stesso e si fa piccolo piccolo; e magari tutti al convegno cercano il 100 euro del Vaticano che è praticamente introvabile e ne parlano, ne parlano, ne parlano, ………. E non sanno che tu magari ce l'hai nella tua collezione.

Se chiedi informazioni su una moneta che vale 10 - 20 € si e no che ti stanno a sentire, e ti degnano di una maggiore attenzione solo se chiedi un pezzo che magari ha un certo valore, e 2-3-400€ sono già poca cosa ed al limite vogliono convincerti acchè la loro moneta che vale si e no un BB in realtà vogliono rifilartela come SPL.

Mi è capitato di recente di avvicinarmi ad uno di questi banchi da un commerciante che conoscevo a malapena chiedendo se avesse alcune delle nuove emissioni dei 2€ commemorativi. Non mi ha trattato male solo perché ho una certa età, ma mi ha parlato male dei ragazzi che guardano se il 2€ fdc ha qualche graffietto. Acquistato e pagato, ho chiesto se avesse altre monete non euro (varianti Rep.) del valore di circa 2-300 euro l'una. Naturalmente non le aveva e per lui non si giustificava spenderci tanti soldi, era meglio acquistare qualcosa d'altro che "aveva lui". A quel punto ho tirato fuori dalla tasca una busta, ancora sigillata, appena ritirata all'Ufficio Postale. Gli ho fatto vedere il mittente (notissimo Commerciate nazionale) ed il valore dell'assicurata indicato. Ha sgranato gli occhi, al ché gli ho detto cosa ci fosse dentro; li ha sgranati ancora di più. Lui quella moneta non l'aveva mai avuta nelle mani; io gli ho fatto toccare solo la busta! Chiusa!

Ed allora il collezionista di fronte a certe situazioni si chiude in se stesso e studia, consulta cataloghi e pubblicazioni varie. E continua nella sua collezione in silenzio.

Non ha paura della Finanza (possono aver paura solo quelli che hanno pezzi acquisiti in collezione in maniera non troppo limpida, e ne parlano, ne parlano, ma non le fanno mai vedere neanche in fotografia). Il collezionista ha paura! Di fare figuracce di fronte agli altri più esperti o più avanzati (collezionisticamente parlando). O forse ha paura di far fare figuracce agli altri, per il motivo contrario.

Un mio collega ha una collezione di monete di zecche italiane da far paura (tutte acquisite regolarmente). Me ne ha sempre parlato, ma mi ha fatto solo vedere le immagini dei cataloghi d'asta, venendo da me per un aiuto a fare i pagamenti. Ed ecco allora che è anche geloso.

Ha ragione Piakos!

Per certi discorsi ci vorrebbe la possibilità di fare interventi molto più lunghi, cosa impossibile in un forum, anche perché si rischia che il tuo intervento troppo lungo poi non lo legga nessuno. E magari in un intervento fatto di getto ti capita di dire una cosa che viene male interpretata e così vieni criticato a brutto muso.

Sono stato già troppo lungo ed in pratica non ho detto niente. Ma tornando all'inizio, e nel contempo alla conclusione, ho scelto di dare la mia collaborazione a lamoneta.it contribuendo (per quel poco che posso) sulla compilazione del Catalogo. Non sarà molto, ma … tant'è!

Scusatemi per l'intervento! E non me ne vogliate!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Utente.Anonimo3245

:) :) Ti capisco benissimo, la boria, purtroppo, è un difetto di molti in questo ambiente. Persone che si sentono padreterni per il solo fatto di ritenersi più colti di altri(sempre da verificare poi). Però vorrei dirti che non tutti sono così, per fortuna ci sono persone preparatissime, da ambo le parti, commercianti e collezionisti, che con umiltà e disponibilità mettono a disposizione di tutti il loro sapere.

Sono d'accordo con te per quanto riguarda l'utilità dell'Euro, i ragazzi si avvicinano così alla Numismatica e, ripeto, se ben indirizzati ed interessati passano poi a studi più approfonditi e complessi.

Buona serata Giò :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aureocollector
I Convegni sono divertenti e coinvolgenti, senti quasi l'odore delle monete, giri gli occhi e vedi monete, di tutti i tipi, Romane, Greche, Bizantine ecc.

Se vuoi conoscere qualcuno del Forum sabato prossimo abbiamo un incontro a Genova, poi alla fine del mese ci sarà Bologna e il raduno dei Ducati il 1° di Marzo.

Se ti rimane comoda Roma, il 2 Marzo ci vediamo in parecchi per la visita alla Banca d'Italia, ho ancora un paio di posti, poi ce ne saranno altri, non hai che l'imbarazzo della scelta.

Quindi esci dalla biblioteca e vieni ad incontrarci, ne saremo contentissimi. Giò

grazie giovanna dell'invito, ma a me interessano piu le monete dal 1800 in poi, colleziono molti marenghi e sterline d'oro, di antiche ne ho viste tante in giro ma non mi hanno mai colpito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×