Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
maraja

ducato da identificare

Risposte migliori

maraja

salve a tuti l'altro giorno durante una passeggiata con un amico ai margini di un fiume un amico ha trovato questa moneta ringrazio tutti quelli che mi possono dare informazioni a riguardo e anche se possa avere valore.

post-12558-1234784757_thumb.jpg

post-12558-1234784769_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Sembra uno zecchino coniato dalla Repubblica di Venezia a nome del Doge Marc'Antonio Giustinian (1684-1688). La moneta dovrebbe essere in oro (dall'immagine in bianco e nero non si capisce) e il peso dovrebbe essere di circa 3,50 grammi. Questi sono i riferimenti bibliografici: CNI 157-162, Paolucci 1, Friedberg 1341. La moneta non è particolarmente rara ed inoltre presenta un foro che ne documenta l'uso a scopo devozionale. Il valore, tenuto conto della conservazione (e del buco) penso possa aggirarsi al massimo sui 120/150 Euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

maraja

Ti ringrazio per la risposta.

Non credo sia ora, quello che vedi è il colore originale, il diametro è di 32 mm il peso circa 3,5. Ho visto diverse monete simili ma tutte in oro per questo mi ha incuriosito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Ma è una moneta, od una riproduzione? Dal colore...... :unsure:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

maraja

Veramente speravo di scoprirlo, grazie alla vostra esperienza, comunque una riproduzione avrebbe avuto, non dico il colore, ma quantomeno le dimensioni dell’originale o sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

benvenuto nel forum :)

per la moneta, cominciamo a escludere il falso d'epoca in quanto se il peso si avvicina, il diametro è decisamente eccessivo.

vedi link http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-GDA/1

Resta la medaglia e la riproduzione, eseguita appositamente in misura più grande, per evitare che qualche furbetto la spacciasse per buona, previa doratura.

La mia ipotesi è che già a suo tempo sia stata giudicata adatta solo come ornamento e quindi forata.

p.s. hai eseguito il test magnetico? :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Visto il diametro decisamente esagerato, direi che possiamo decisamente orientarci sull'ipotesi di un falso recente. E l'hanno anche bucato, per chissà quale motivo... Bah...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

maraja

Grazie Bavastro per la risposta, come avrete capito non sono un esperto ecco perchè ho chiesto il vostro aiuto, cosa intendi per test magnetico??

per quanto riguarda il foro..... se notate sulla foto di sinistra, sembra slabbrato. e poi xchè fare una riproduzione con misure decisamente divere dall'originale?? bho!

Grazie ancora

P.s.

La medaglia o la moneta è stata trovata nella terra in una zona molto distante dal centro abitato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

Dalla foto non si capisce il materiale, può esserci alluminio, ferro, piombo, argento o altre leghe.

Il test magnetico, detto anche prova-calamita, verifica se una moneta reagisce all'attrazione magnetica. Più viene attratta, più ferro contiene.

B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob

A vedere il foro sembra fatto con un punzone (chiodo) e martello, direi quindi non recente. Dalle bave del lato d'uscita del foro mi pare un metallo piuttosto dolce, piombo forse, oppure stagno o peltro? Se fosse piombo mi aspetterei uno spessore più sottile rispetto all'originale, visto il peso specifico simile all'oro.

La fattura è buona, anzi direi molto buona, da orefice: propenderei per la riproduzione d'epoca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

maraja

Ciao Rob, grazie per la risposta.

è proprio come dici il foro sembra fatto con punzone e martello, ma non un chiodo perchè, pure se non si vede bene in foto, non è rotondo ma squadrato, il metallo sarà sicuramente dolce visto la sbavatura e lo spessore è circa 2 mm, all'interno del foro non si nota nessun tipo di ossidazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob
Ciao Rob, grazie per la risposta.

è proprio come dici il foro sembra fatto con punzone e martello, ma non un chiodo perchè, pure se non si vede bene in foto, non è rotondo ma squadrato, il metallo sarà sicuramente dolce visto la sbavatura e lo spessore è circa 2 mm, all'interno del foro non si nota nessun tipo di ossidazione.

A proposito di chiodi, vale la pena ricordare che oggi sono rotondi perché prodotti da tondino in matassa raddrizzato, tagliato e ricalcato o stampato a freddo, ma in passato i chiodi erano fatti a mano (o meglio con il martello sull'incudine) ed erano perlopiù a sezione quadra. ;) Ovviamente si tratta di una precisazione di carattere didascalico che non cambia il succo del discorso.

Non ho presente lo spessore di uno zecchino, a naso 2 mm mi sembrano più o meno corretti, quindi forse non è piombo ma un metallo più leggero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×