Jump to content
IGNORED

ENNESIMO DISEGNO LEGGE RIDICOLO


allarmerosso
 Share

Recommended Posts

Ricevo questa email da una amica:

"il fatto che si possa pensare di proporre un disegno legge del genere coinvolge tutti quanti...tutti noi come esseri umani senzienti,non possiamo permettere che qualcuno voglia farci tornare indietro rispetto alle conquiste fatte per la salvaguardia del nostro patrimonio ambientale....non solo ,questa bozza di legge propone addirittura di incrementare la popolazione dei cacciatori dando il fucile a ragazzini di 16 anni,è come dire che invece d'insegnare nelle scuole il rispetto della natura,si propone direttamente a loro,quelli che noi dovremmo educare,di poter far scempio come vogliono di ogni sorta di animale......complimenti davvero,prima si varano leggi per la tutela dei diritti degli animali d'affezione per poi pugnalare alle spalle gli animalisti e non solo,con questa proposta a dir poco oltraggiosa per il nostro senso civico e per la nostra stessa dignità.

Prego tutti di firmare la petizione e prego le associazioni di unirsi questa volta in una battaglia comune....non si può neppure lasciare che il disegno continui la sua strada.......

Ecco la lista degli orrori.

Sparisce l'interesse della comunità nazionale e internazionale per la tutela della fauna.

L'Italia ha un patrimonio indisponibile, che è quello degli animali selvatici, alla cui tutela non è più interessato!

Scompare la definizione di specie superprotette.

Animali come il Lupo, l'Orso, le aquile, i fenicotteri, i cigni, le cicogne e tanti altri, in Italia non godranno più delle particolari protezioni previste dalla normativa comunitaria e internazionale.

Si apre la caccia lungo le rotte di migrazione.

Un fatto che arrecherà grande disturbo e incentiverà il bracconaggio, in aree molto importanti per il delicatissimo viaggio e la sosta degli uccelli migratori.

Totale liberalizzazione dei richiami vivi!

Sapete cosa sono i richiami vivi? Gli uccelli tenuti "prigionieri" in piccolissime gabbie per attirarne altri. Già oggi questa pessima pratica è consentita, seppure con limitazioni. Ma il senatore Orsi vuole liberalizzarla totalmente

Sarà possibile detenerne e utilizzarne un numero illimitato.

Spariranno gli anelli di riconoscimento per i richiami vivi. Sarà sufficiente un certificato. Uno per tutti!!!

Tutte le specie di uccelli, cacciabili o non cacciabili, potranno essere usate come richiami vivi. Anche le peppole, i fringuelli, i pettirossi�

700 mila imbalsamatori

I cacciatori diventeranno automaticamente tassidermisti, senza dover rispettare alcuna procedura. Animali uccisi e imbalsamati senza regole. Quanti bracconieri entreranno in azione per catturare illegalmente animali selvatici e imbalsamarli?

Mortificata la ricerca scientifica

L'Autorità scientifica di riferimento per lo Stato (l'Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica, oggi ISPRA) rischia di essere completamente sostituta da istituti regionali.

Gli istituti regionali rilasceranno pareri su materie di rilevanza nazionale e comunitaria.

Potenziale impossibilità di effettuare studi, ricerche e individuazione di standard uniformi sul territorio nazionale.

Si apre la caccia nei parchi a specie non cacciabili.

Un'incredibile formulazione del Testo Orsi rende possibile la caccia in deroga (cioè la caccia alle specie non cacciabili) addirittura nei Parchi e nelle altre aree protette!

Saranno punite le regioni che proteggono oltre il 30% del territorio regionale!

Norma offensiva! Chi protegge "troppa" natura sarà punito. Come se creare parchi dove la gente e gli animali possano vivere e muoversi sereni, fosse un reato!

Licenza di caccia a 16 anni.

Invece che educare i ragazzi al rispetto, ecco a voi i fucili!

Liberalizzato lo sterminio di lupi, orsi, cervi, cani e gatti vaganti eccetera!

Un articolo incredibile, che dà a i sindaci poteri di autorizzare interventi di abbattimenti e eradicazione degli animali, in barba alle più elementari norme europee. Basterà che un singolo animale "dia fastidio".

Un vero e proprio Far West naturalistico.

Leggi regionali per cacciare specie non cacciabili.

Non sono bastate quattro procedure di infrazione dell'Unione europea, non sono bastate due sentenze della Corte Costituzionale. Il senatore Orsi regalerà a Veneto e Lombardia, ovvero agli ultrà della caccia, la possibilità di continuare a cacciare specie non cacciabili, e di farlo con leggi regionali. E le multe europee le pagheremo noi!

Caccia con neve e ghiaccio.

Si potrà cacciare anche in presenza di neve e ghiaccio, cioè in momenti di grandi difficoltà per gli animali a reperire cibo, rifugio, calore.

Ritorno all'utilizzo degli uccelli come zimbelli!

Puro medioevo! Le civette legate per zampe e ali e utilizzate come esca!

Ridotta la vigilanza venatoria.

Le guardie ecologiche e zoofile non potranno più svolgere vigilanza! Nel Paese con il tasso di bracconaggio tra i più alti d'Europa, cosa fa il Senatore Orsi? Riduce la vigilanza!

Cancellato l'Ente Nazionale Protezione Animali dal Comitato tecnico nazionale.

Le associazioni ambientaliste presenti nel Comitato sulla 157 saranno ridotte da quattro a tre. L'ENPA, storica associazione animalista italiana, viene del tutto estromessa.

FIRMATE LA PETIZIONE SOTTO

http://www.baseverde.org/petizioni/petizio...ge-orsi-caccia/ "

Direi che non ci sono commenti!!!

Vi prego firmate la petizione e fatela girare il più possibile!!!

Mi sembra una cosa allucinante!!!!!!

Poi non capisco perchè non sistemano prima altre cose BEN PIU' IMPORTANTI invece che inventare ste cazzate!!!

So che di politica non si può parlare, ma qui si va ben oltre....

Se vogliamo vivere in un paese senza verde e senza animale, BEH questa è la strada giusta

Link to comment
Share on other sites


:) noon penso che queste misure verranno mai approvate! certo che però è allucinante che possano essere partorite idee del genere da un Senatore! <_<

Link to comment
Share on other sites


Ricevo questa email da una amica:

"il fatto che si possa pensare di proporre un disegno legge del genere coinvolge tutti quanti...tutti noi come esseri umani senzienti,non possiamo permettere che qualcuno voglia farci tornare indietro rispetto alle conquiste fatte per la salvaguardia del nostro patrimonio ambientale....non solo ,questa bozza di legge propone addirittura di incrementare la popolazione dei cacciatori dando il fucile a ragazzini di 16 anni,è come dire che invece d'insegnare nelle scuole il rispetto della natura,si propone direttamente a loro,quelli che noi dovremmo educare,di poter far scempio come vogliono di ogni sorta di animale......complimenti davvero,prima si varano leggi per la tutela dei diritti degli animali d'affezione per poi pugnalare alle spalle gli animalisti e non solo,con questa proposta a dir poco oltraggiosa per il nostro senso civico e per la nostra stessa dignità.

Prego tutti di firmare la petizione e prego le associazioni di unirsi questa volta in una battaglia comune....non si può neppure lasciare che il disegno continui la sua strada.......

Ecco la lista degli orrori.

Sparisce l'interesse della comunità nazionale e internazionale per la tutela della fauna.

L'Italia ha un patrimonio indisponibile, che è quello degli animali selvatici, alla cui tutela non è più interessato!

Scompare la definizione di specie superprotette.

Animali come il Lupo, l'Orso, le aquile, i fenicotteri, i cigni, le cicogne e tanti altri, in Italia non godranno più delle particolari protezioni previste dalla normativa comunitaria e internazionale.

Si apre la caccia lungo le rotte di migrazione.

Un fatto che arrecherà grande disturbo e incentiverà il bracconaggio, in aree molto importanti per il delicatissimo viaggio e la sosta degli uccelli migratori.

Totale liberalizzazione dei richiami vivi!

Sapete cosa sono i richiami vivi? Gli uccelli tenuti "prigionieri" in piccolissime gabbie per attirarne altri. Già oggi questa pessima pratica è consentita, seppure con limitazioni. Ma il senatore Orsi vuole liberalizzarla totalmente

Sarà possibile detenerne e utilizzarne un numero illimitato.

Spariranno gli anelli di riconoscimento per i richiami vivi. Sarà sufficiente un certificato. Uno per tutti!!!

Tutte le specie di uccelli, cacciabili o non cacciabili, potranno essere usate come richiami vivi. Anche le peppole, i fringuelli, i pettirossi�

700 mila imbalsamatori

I cacciatori diventeranno automaticamente tassidermisti, senza dover rispettare alcuna procedura. Animali uccisi e imbalsamati senza regole. Quanti bracconieri entreranno in azione per catturare illegalmente animali selvatici e imbalsamarli?

Mortificata la ricerca scientifica

L'Autorità scientifica di riferimento per lo Stato (l'Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica, oggi ISPRA) rischia di essere completamente sostituta da istituti regionali.

Gli istituti regionali rilasceranno pareri su materie di rilevanza nazionale e comunitaria.

Potenziale impossibilità di effettuare studi, ricerche e individuazione di standard uniformi sul territorio nazionale.

Si apre la caccia nei parchi a specie non cacciabili.

Un'incredibile formulazione del Testo Orsi rende possibile la caccia in deroga (cioè la caccia alle specie non cacciabili) addirittura nei Parchi e nelle altre aree protette!

Saranno punite le regioni che proteggono oltre il 30% del territorio regionale!

Norma offensiva! Chi protegge "troppa" natura sarà punito. Come se creare parchi dove la gente e gli animali possano vivere e muoversi sereni, fosse un reato!

Licenza di caccia a 16 anni.

Invece che educare i ragazzi al rispetto, ecco a voi i fucili!

Liberalizzato lo sterminio di lupi, orsi, cervi, cani e gatti vaganti eccetera!

Un articolo incredibile, che dà a i sindaci poteri di autorizzare interventi di abbattimenti e eradicazione degli animali, in barba alle più elementari norme europee. Basterà che un singolo animale "dia fastidio".

Un vero e proprio Far West naturalistico.

Leggi regionali per cacciare specie non cacciabili.

Non sono bastate quattro procedure di infrazione dell'Unione europea, non sono bastate due sentenze della Corte Costituzionale. Il senatore Orsi regalerà a Veneto e Lombardia, ovvero agli ultrà della caccia, la possibilità di continuare a cacciare specie non cacciabili, e di farlo con leggi regionali. E le multe europee le pagheremo noi!

Caccia con neve e ghiaccio.

Si potrà cacciare anche in presenza di neve e ghiaccio, cioè in momenti di grandi difficoltà per gli animali a reperire cibo, rifugio, calore.

Ritorno all'utilizzo degli uccelli come zimbelli!

Puro medioevo! Le civette legate per zampe e ali e utilizzate come esca!

Ridotta la vigilanza venatoria.

Le guardie ecologiche e zoofile non potranno più svolgere vigilanza! Nel Paese con il tasso di bracconaggio tra i più alti d'Europa, cosa fa il Senatore Orsi? Riduce la vigilanza!

Cancellato l'Ente Nazionale Protezione Animali dal Comitato tecnico nazionale.

Le associazioni ambientaliste presenti nel Comitato sulla 157 saranno ridotte da quattro a tre. L'ENPA, storica associazione animalista italiana, viene del tutto estromessa.

FIRMATE LA PETIZIONE SOTTO

http://www.baseverde.org/petizioni/petizio...ge-orsi-caccia/ "

Direi che non ci sono commenti!!!

Vi prego firmate la petizione e fatela girare il più possibile!!!

Mi sembra una cosa allucinante!!!!!!

Poi non capisco perchè non sistemano prima altre cose BEN PIU' IMPORTANTI invece che inventare ste cazzate!!!

So che di politica non si può parlare, ma qui si va ben oltre....

Se vogliamo vivere in un paese senza verde e senza animale, BEH questa è la strada giusta

io sono sempre dell'idea che prima di ogni cosa vengla l'uomo (inteso come essere umano)

e poi gli animali ecc ecc

detto questo, sono a favore della caccia, pesca ecc ecc

sono a favore delle pellicce e delle scarpe in pelle di vitello

inoltre sottolineo che la creazione di fantomatici parchi e riserve in italia è concausa di una speculazione edilizia assurda e costosa,

senza contare che tanti orgnanismi nati per proteggere flora e fauna in realtà sono solo enti inutili burocratici ed aspirasoldi a palate (vedi CITES) che in qusto momento di crisi meriterebbero di essere chiusi e con i fondi risparmiati dare un sussudio a tutti i disoccupati.

quindi bufala o no che facciano quello che credono, basta che alla fine diminuiscano le spese

Link to comment
Share on other sites


e aggiungo che mi piace mangiarmi un bel filetto da 500 gr alla griglia cosa che chi difende gli animali non dovrebbe mai fare!!! voi mangiate la carne??? si allora fate il mea culpa!!!!!

Link to comment
Share on other sites


"e aggiungo che mi piace mangiarmi un bel filetto da 500 gr alla griglia cosa che chi difende gli animali non dovrebbe mai fare!!! voi mangiate la carne??? si allora fate il mea culpa!!!!!"

MA CHE COSA VUOL DIRE!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!?!

FARE MEA CULPA?!?!?!?!?

lollone

Link to comment
Share on other sites


Mio caro libroverde, mi spiace dirtelo ma te non capisci proprio niente!!!

Un conto è mangiare un filetto di un animale allevato per tali scopo, un altro è poter sparare per esempio sulle rotte di migrazione, oppure se vedi un cane che ti piscia sulla ruota della macchina tu sei legittimato a sparargli.

Un conto è la caccia, un conto è uccider tutti gli animali a prescindere, soprattutto quanto sono bersagli facili.

Mi sembra che siamo arrivati ad un livello di pazzia che è enorme...

Allora a cquesto punto, visto che lo stato non ha più soldi e l'inps è conciata male, perchè se vediamo un vecchietto per strada non lo tiriamo sotto ? Allla fine facciamo un favore allo stato....

MA PER PIACERE!!!!!!!

NON DICIAMO FESSERIE!!!

Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff
Mio caro libroverde, mi spiace dirtelo ma te non capisci proprio niente!!!

Abbassiamo i toni, grazie... e lo sto dicendo a *tutti*, il messaggio quotato è sol un esempio di intervento sopra le righe ma non è l'unico.

Link to comment
Share on other sites


e dai tenetemi aggiornato su questo disegno di legge (casomai diventasse legge)

tutti con la licenza da caccia.....

cmq, io rimango dell'idea che vi sono molti problemi più grossi di cui preoccuparsi in questo momento - più che di animali - (e non parlo solo di economia Italiana)

Link to comment
Share on other sites


Caro libroverde

occuparsi di animali è quasi sempre occuparsi di ambiente..

occuparsi di ambiente è principalmente occuparsi di esseri umani..

e di alcune loro necessità a volte importanti "quasi " quanto i soldi

tipo aria ...acqua....dissesto idrogeologico... diversità biologica...ecc...ecc...

certo che non avevo mai letto che le aree protette aumentano l' abusivismo edilizio :blink: :blink:

con questo io non sono contro la caccia chiedo solamente che la caccia si svolga entro limiti che la rendano compatibile con l' ambiente

ed è semplice basta cacciare solo specie riproducibili anche in cattività ( fagiani, lepri, cinghiali ecc..ecc..)

at Salot

Meja

Link to comment
Share on other sites


<_< caro libroverde sarebbe stato il caso che il tuo nick fosse stato "Libronero" in quanto, di verde, c'è ben poco..... :ph34r:

Link to comment
Share on other sites


se passa una legge del genere direi che siamo davvero al capolinea,uccidere delle povere bestiole nei momenti di maggiore disagio e'una delle cose piu'indegne che l'uomo possa fare :(

Link to comment
Share on other sites


"23 feb 2009 ... Il Senatore Orsi (PDL) ha presentato un disegno di legge che oltrepassa ogni limite: caccia nei parchi, possibilità di abbattere orsi, lupi, ..."

Mi sembra pericoloso per chi propone questa legge :lol: :lol: :lol:

Scherzi a parte, tanto per stemperare gli animi, mi auguro che una simile proposta non venga neanche discussa.

Detto questo, non vedo però perchè scagliarsi contro chi la pensa diversamente da noi; un Paese democratico si misura proprio dalla possibilità che concede ai cittadini di esprimere il proprio dissenso e lo stesso dovrebbe valere per le forme di aggregazione, inclusa questa.

Saluti

Link to comment
Share on other sites


"23 feb 2009 ... Il Senatore Orsi (PDL) ha presentato un disegno di legge che oltrepassa ogni limite: caccia nei parchi, possibilità di abbattere orsi, lupi, ..."

Mi sembra pericoloso per chi propone questa legge :lol: :lol: :lol:

Scherzi a parte, tanto per stemperare gli animi, mi auguro che una simile proposta non venga neanche discussa.

Detto questo, non vedo però perchè scagliarsi contro chi la pensa diversamente da noi; un Paese democratico si misura proprio dalla possibilità che concede ai cittadini di esprimere il proprio dissenso e lo stesso dovrebbe valere per le forme di aggregazione, inclusa questa.

Saluti

Scusami, ma io non mi scaglio contro chi non la pensa come, anzi, se mi permette di discuterne in maniera civile, possiamo scambiarci tranquillamente le idee, poi io resto della mia opinione e lui della sua.

Per farti un esempio, io credo ai fantasmi e agli ufo.

Se uno mi dice "io no, perchè..." allora si può parlarne e confrontarci, se invece mi viene detto per esmpio " tu sei scemo perchè credi a queste cose" li mi incXXXo come una bestia

Link to comment
Share on other sites


Beh, che dire , il disegno di legge mi sembra alquanto eccessivo, non sarà chiedere un braccio per avere un dito? Io credo di si, conosco molti cacciatori e posso assicurarti che è nel loro interese per primi il non sterminare le razze, altrimenti cosa cacciano dopo? ilproblema sono i bracconieri che lo fanno come lavoro, non i cacciatori normali che devono spendere molti quattrini per cacciare. In alcune zone d'Italia la caccia sulla migratoria si fa e si è sempre fatta, non so se legalmente. Ad ogni modo in taverna del mio amico cacciatore tutte le teste impagliate di cinghiali etc. rappresentano ognuna una bella cena con ragù, cosciotti al forno, costolette ai ferri etc., anche gli uccelli li abbiamo sempre mangiati (poenta & osèi), caprioli idem. Non vedo la differenza tra sparare un chiodo in testa con la pistola a pressione ad un vitello o ad un maiale allevato e sparare una brennet ad un cinghiale, se dopo finiscono nel nostro pancino.

Per fare un esempio nei Colli Euganei ( da quando è diventato parco, forse perchè Galan ha la villa a Galzignano?) non è permesso cacciare, di conseguenza c'è stato un tremendo aumento di cinghiali, tale da radere al suolo le colture dei contadini dei colli Euganei (non proprio famosi per la loro onestà! sarà stata punizione divina?), a tal punto che si sentivano minacciati i cittadini (e li capisco: un maiale peloso a 50 all'ora non fa bene!). A questo punto la genialità della politica (giunta di sinistra e, in teoria, animalista) cosa fa? Li fa ammazzare a sangue freddo dalle guardie forestali del parco, inducendo una sorta di "cammino forzato" per le valli ai luoghi di abbeveramento, lasciando poi le carcasse a marcire all'aperto, con grande sdegno e incazzatura degli animalisti.

Perchè non hanno organizzato una battuta di caccia, in modo che non andassero sprecati i capi? Magari donarli alle cucine popolari, mense etc.? Questo è un esempio di come un approccio 100% animalista sia impossibile. Concludo dicendo che sono d'accordo col regolamentare la funa, cioè abbattere in numero compatibile al luogo e sempre con fine utilitaristico (mangiare), sono quindi contrario alla caccia del lupo (quando non sia pericoloso per una comunità), infine l'ipotesi di poter sparare al randagio mi fa schifo, quella non è caccia e chi lo fa non è un cacciatore.

Link to comment
Share on other sites


è una follia ipocrita pensare che la salvaguardia dell'ambiente non sia una cosa che ci riguarda, per me i cacciatori potrebbero cominciare a sparare tutti ai piattelli. la natura è di tutti, mica solo loro. e noi, essendo animali, siamo ormai ad un bivio biologico se procediamo su questa strada. mi auguro che questa demenziale proposta di legge cada nel vuoto, è ridicolo che un politico, con i soldi che prende per il suo lavoro produca certe idee.

C.

Link to comment
Share on other sites


Un tempo ero integralmente anti-caccia, ora però ho sfumato le mie posizioni e la penso abbastanza come AndreaPD. Ci sono molti meno cacciatori per i colli delle mie parti rispetto ad una volta - i Lessini ed i Berici - ed il beneficio per la fauna locale s'è vista subito: ora ci sono aironi, upupe, ghiandaie, gazze, verdoni, gufi, picchi, scoiattoli, caprioli, ghiri... fra le quali molte specie che non vedevo mai quand'ero piccolo, qualche decennio fa.

E' vera una cosa però: in mancanza di grandi predatori il compito di tenere la popolazione animale sotto controllo è dell'uomo. Ragionando razionalmente su questo dato di fatto non vedo problemi con la caccia, quando controllata e programmata. Vedo invece molto male la caccia vista come sport, un tiro al bersaglio mobile (e vivente). Però per favore lasciamo da parte l'ideologia, serve solo a litigare! :D

Link to comment
Share on other sites


Di molto positivo c'è da notare questp passaggio

La nuova legge trova l'opposizione degli ambientalisti, degli agricoltori e persino delle associazioni che raccolgono la maggioranza dei cacciatori (Arcicaccia e Federcaccia). Lipu, Lav e Enpa urlano allo scandalo parlando di "nuovo Medioevo". "Tutte le categorie direttamente coinvolte sono contrarie perché la legge quadro aveva messo fine alla guerra ideologica sulla caccia, ora si rischia di riaprire una lunga stagione di conflitti", nota il senatore del Pd Roberto della Seta. Bocciato dai diretti interessati, il nuovo disegno di legge sarà forse frutto di un sondaggio segreto?

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.