Jump to content
IGNORED

Altro giro, altra monetina


Recommended Posts

Peccato per il pessimo stato di conservazione, io ho provato a cercare in rete ma non riesco a togliere un ragno dal buco, chiedo lumi su questa monetina in argento, forse toscana,16 mm di diametro.

Colgo l'occasione per chiedere, eventualmente, titoli di testi con illustrazioni o eventuali cataloghi on-line e non, se esistono naturalmente.

Grazie per le eventuali e buona pasqua anche se un pò in ritardo... :rolleyes:

post-12135-1239566554_thumb.jpg

post-12135-1239566567_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Non sono un'esperta ma come moneta azzarderei della casa dei Savoia.

Somiglia, a parer mio, ad un bianchetto od ad un obolo i bianchetto. :rolleyes:

Lascio comunque agli esperti una risposta sicura.

Link to comment
Share on other sites


come detto da gennydbmoney dovrebbe essere un grosso d'argento di Siena (S).

AR Grosso (1.77 g, 9h). Struck early 1250. • SENAVETVS (Ss horizontal), large :S: / + ALFAET(I), large cross pattée. CNI XI 15 var. (Ss not retrograde); Biaggi 2535. EF. Good metal quality.

Link to comment
Share on other sites


Oltre al Biaggi citato da Teodato

(BIAGGI Elio, MONETE E ZECCHE MEDIEVALI ITALIANE DAL SEC. VIII AL SEC. XV. Torino 1992)

un testo molto bello e interessante sull'argomento, completo di catalogo (oltre che un bel librone, è talmente grosso che non entra nello scaffale :P ) è il Toderi:

PAOLOZZI STROZZI Beatrice, TODERI Giuseppe, VANNEL TODERI Fiorenza, LE MONETE DELLA REPUBBLICA SENESE. Monte dei Paschi di Siena - Silvana Editoriale 1992

La moneta in foto non è un grosso ma un denaro piccolo in mistura (si capisce dai 16 mm di diametro) emesso tra il 1250 e il 1265 secondo il Biaggi che lo classifica al numero 2537 (informazioni da prendere con le molle fino a verifica sull'altro testo). Non una è delle primissime emissioni (che hanno la S inversa) e il titolo del metallo sembra già un po' alterato, come si vede anche dal colore che sembra meno "argentoso" (sempre se i colori della foto sono fedeli).

Ciao, P. :)

Link to comment
Share on other sites


Paleologo, infinitamente grazie per i testi!!

Riguardo il metallo in effetti anche dal vivo non è cos' brillante come l'argento ma ha una sottile patina verdastra.....molto sottile e leggera, il che farebbe supporre presenza di rame nella mistura.

Grazie anche per la rettifica sull'identificazione!

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.