Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
rickkk

Valuatazioni nel tempo

Recommended Posts

rickkk
Ciao!
ho una curiosità chiedo l'aiuto di chi ha più esperienza sulla monetazione di V.E. III
Colleziono monete da almeno 10 anni, però solo da qualche anno ho cominciato a "mirare" la collezione su V.E. III andando alla ricerca delle belle conservazioni e dei pezzi rari.

Vorrei chiedere, a chi ha un pò di tempo e voglia, ma sopratutto ha a disposizione i cataloghi, come negli anni (partiamo pure dal 1980) sono cambiate le valutazioni nelle conservazioni BB e SPL delle monete secondo me più "significative" coniate durante il regno di V.E. III.

Le valutazioni (BB e SPL) nel tempo (dal 1980) delle monete che più mi interessano:

1 cent 1902
1 cent 1908
50 cent 1924 Liscio e rigato
2 lire 1901
2 lire 1903
2 lire 1904
2 lire 1911
5 lire 1911
5 lire 1914
20 lire 1936

Grazie :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00
In questo momento ho solo sottomano qualche catalogo degli anni 70 in casa
Precisamente il piu' "recente" e' un Bobba 1974 (prezzi in lire ovviamente) BB e FDC

1 cent 1902 200.000 L. 350.000 L. R2
1 cent 1908 200.000 L . 300.000 L. R2
50 cent 1924 Liscio e rigato 300.000 L. 500.000 L. R3 ; 60.000 L. 100.000 L. R
2 lire 1901 600.000 L. 1.000.000 L. R2
2 lire 1903 1.000.000 L. 2.000.000 L. R2
2 lire 1904 300.000 L. 500.000 L. R
2 lire 1911 (Quad.) 350.000 L. 500.000 L. R
5 lire 1911 400.000 L. 600.000 R
5 lire 1914 2.000.000 L. 3.000.000 L. R
20 lire 1936 1.000.000 L. 1.200.000 L. R

Share this post


Link to post
Share on other sites

rickkk
Grazie Piergi00 !!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67
Mi sembra quindi confermato ciò che avevo notato io leggendo un catalogo dell'epoca: le rivalutazioni non sono poi così clamorose. Mi pare che mediamente si sia coperta solo l'inflazione, e in alcuni casi (20 lire 1936) nemmeno quella...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michele2198
se qualcuno ne ha voglia, mi piacerebbe vedere quanto si sono rivalutate le monete napoleoniche, qualcuna comune e qualcuna meno, per verificare se è vero, come si dice, che si sono rivalutate meno di Vitt.Em. III

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio
Si sono rivalutate meno del Regno, praticamente non c'è nulla che si sia rivalutato come il Regno, alcune grandi rarità in compeso se di grande qualità hanno avuto delle rivalutazioni incredibili.

Riporto LE VALUTAZIONI di due prezziari poco conosciuti ma ben fatti ai tempi
A - Gino Frisone, Monete Italiane
Regno di Sardegna Regno d'Italia , Repubblica Italiana - Edizioni "La Moneta" (sic), Genova 1963, solo rarità

B- V. Barbini - Le Monete d'Italia dal 1861 - Edizioni Barbini, Cento 1973, Rarità e quotazioni per conservazione in SPL/FDC

Da qualche parte ho i vari Varesi, che erano fatti decisamente bene, se li trovo in tempi utili li posto.

1 cent 1902 200.000 L. 350.000 L. R2 A- R3
B- 350.000 R2

1 cent 1908 200.000 L . 300.000 L. R2 A-R2
B- 250.000 R2

50 cent 1924 Liscio e rigato 300.000 L. 500.000 L. R3 A- R2
B- 100.000 R2
60.000 L. 100.000 L. R A- R2 (non fa distinguo)
B- 50.000 R

2 lire 1901 600.000 L. 1.000.000 L. R2 A- R2
B- 200.000 R2

2 lire 1903 1.000.000 L. 2.000.000 L. R2 A- R3
B- 200.000 R2

2 lire 1904 300.000 L. 500.000 L. R A- R2
B- 150.000 R

2 lire 1911 (Quad.) 350.000 L. 500.000 L. R A- R2
B- 200.000 R

5 lire 1911 400.000 L. 600.000 R A- R
B- 280.000 R

5 lire 1914 2.000.000 L. 3.000.000 L. R A- R3
B- 500.000 R

20 lire 1936 1.000.000 L. 1.200.000 L. R A- R2
B- 400.000 R2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricca770
Ho anche io un paio di vecchi cataloghi di inizio anni ottanta e posso dire che la monetazione di Vittorio Emanuele III si è rivalutata in maniera esponenziale......

In circa 20 anni, anche monete comunissime, hanno avuro una rivalutazione del 2000%, per intendersi dalle vecchie 500 lire agli attuali 5 euro.

A me sembra un'ottima rivalutazione. :) :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

rickkk
[quote name='Ricca770' date='11 luglio 2005, 09:53']Ho anche io un paio di vecchi cataloghi di inizio anni ottanta e posso dire che la monetazione di Vittorio Emanuele III si è rivalutata in maniera esponenziale......

In circa 20 anni, anche monete comunissime, hanno avuro una rivalutazione del 2000%, per intendersi dalle vecchie 500 lire agli attuali 5 euro.

A me sembra un'ottima rivalutazione. :)  :)
[right][post="46428"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Ciao!
beh, bisogna anche tenere conto della svalutazione della lira che c'è stata... quanto valevano 100Mila lire nel 1974 ?

Ho trovato un form interessante nel sito di incuso [url="http://incuso.altervista.org/sval.php"][b]QUI[/b][/url]

Per fare un esempio acquistare un 2 lire 1903, cons. BB nel 1974 mi sarebbe costato 1.000.000, equivalente a 10.000.000 (circa 5000€) di oggi.

Nel 2005 il catalogo gigante da per una cons. BB 3200 €... in pratica si è svalutato del 40% in 30 anni ???

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meh
incuso
Staff
Tieni presente che sono dati ISTAT. Sempre da prendere con le molle.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricca770
[quote name='incuso' date='11 luglio 2005, 20:16']Tieni presente che sono dati ISTAT. Sempre da prendere con le molle.
[right][post="46556"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]


Inoltre si deve considerare che non tutte le monete hanno avuto la stessa variazione di prezzo, anche in virtù della loro conservazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leo1083
Io penso che le monete del regno siano aumentate a dismisura solo negli ultimi 5-6 anni con l'avvento dell'euro (mettendo a confronto 2 catalogo alfa 1999 e 2005). Le napoleoniche sono aumentate leggermente (normale inflazione). Il lombardo-veneto è fermo alle quotazioni del '99 e lo stato Pontificio è addirittura diminuito!
Ovviamente, quello che ho scritto, è solo un confronto tra 2 cataloghi; quindi la parola a chi i prezzi li rileva da anni sul "campo". Saluti,Leo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67
La cosa che evidenzia immediatamente, studiando le quotazioni di 30 anni fa, è come si siano in realtà rivalutate solo le alte conservazioni. Una volta evidentemente non esisteva (o era tenuto in poco conto) il concetto del FDC da investimento, il collezionista aveva il suo pezzo, e poco importava la conservazione. Difatti 30 anni fa erano sorprendentemente ridotte le differenze tra BB e FDC. IMHO sulle valutazioni del BB ha poi influito il fatto che, negli anni, di parecchie monete in questa conservazione è proprio diminuita la rarità (sono state spazzolate migliaia di cantine e soffitte), mentre del FDC, indubitabilmente, è ben difficile che saltino fuori nuovi pezzi.
Negli anni '80 da quel che avevo sentito c'era stato un periodo di crisi del mercato. E d'altronde bisogna anche valutare che in quegli anni si pagava il peso dell'inflazione megagalattica protrattasi fino agli inizi degli 80's, ed evidentemente la maggior parte delle monete ha fatto fatica a tener dietro a questa inflazione.
Infine, è chiaro che l'avvento dell'€uro, perlomeno sotto forma dell'enorme inflazione che si è creata nel 2002, ha portato a un aumento dei prezzi, ma anche qui bisognerebbe vedere se sono aumentati di pari livello con l'aumento del costo della vita.
Concludendo, confrontando le valutazioni per le monete del regno fra il 1973 e il 2005, direi grande rivalutazione per il FDC, molto bassa invece per il BB, che non recupera nemmeno il peso dell'inflazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

max65
Ciao amici,

sia Leo che Paolino hanno ragione,comunque, secondo il mio modesto, parere, il collezionista deve considerare di più la sua passione per il valore storico rappresentato dalle monete che intende collezionare,piuttosto che dal valore materiale riportato da un catalogo qualsiasi,perchè è difficile pensare che le monete siano un investimento,in pochi casi lo è,a meno che non sia capitato un superaffare o una eredità.

Saluti da Max65 ;) Edited by max65

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giango60
[quote name='max65' date='15 luglio 2005, 11:32']Ciao amici,

sia Leo che Paolino hanno ragione,comunque, secondo il mio modesto, parere, il collezionista deve considerare di più la sua passione per il valore storico rappresentato dalle monete che intende collezionare,piuttosto che dal valore materiale riportato da un catalogo qualsiasi,perchè è difficile pensare che le monete siano un investimento,in pochi casi lo è,a meno che non sia capitato un superaffare o una eredità.

Saluti da Max65  ;)
[right][post="47282"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Quoto tutto, saluti compresi! :D

Chi avesse voluto fare un investimento negli anni settanta avrebbe dovuto senza ombra di dubbio buttarsi sul "mattone" (il suggerimento ritengo sia ancora valido oggi se confrontato con le monete......) :

Nel 1971 due appartamenti da circa 110 mq ciascuno erano valutati 11.000.000 di lire !
Stessa zona, all' incirca le stesse rifiniture, anno 2004, un appartamento di 85 mq è stato venduto per 170.000 euro.........
In euro, si è passati dai 25 euro a mq del '71 ai 2.000 euro a mq del 2004, una rivalutazione del 7900%.......
(Attenzione, non è detto che sia la media nazionale, potrebbe trattarsi di un caso particolare, bisognerebbe approfondire......., se proprio siete curiosi...... :P )

Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricca770
[quote name='Giango60' date='15 luglio 2005, 14:06'][quote name='max65' date='15 luglio 2005, 11:32']Ciao amici,

sia Leo che Paolino hanno ragione,comunque, secondo il mio modesto, parere, il collezionista deve considerare di più la sua passione per il valore storico rappresentato dalle monete che intende collezionare,piuttosto che dal valore materiale riportato da un catalogo qualsiasi,perchè è difficile pensare che le monete siano un investimento,in pochi casi lo è,a meno che non sia capitato un superaffare o una eredità.

Saluti da Max65  ;)
[right][post="47282"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Quoto tutto, saluti compresi! :D

Chi avesse voluto fare un investimento negli anni settanta avrebbe dovuto senza ombra di dubbio buttarsi sul "mattone" (il suggerimento ritengo sia ancora valido oggi se confrontato con le monete......) :

Nel 1971 due appartamenti da circa 110 mq ciascuno erano valutati 11.000.000 di lire !
Stessa zona, all' incirca le stesse rifiniture, anno 2004, un appartamento di 85 mq è stato venduto per 170.000 euro.........
In euro, si è passati dai 25 euro a mq del '71 ai 2.000 euro a mq del 2004, una rivalutazione del 7900%.......
(Attenzione, non è detto che sia la media nazionale, potrebbe trattarsi di un caso particolare, bisognerebbe approfondire......., se proprio siete curiosi...... :P )

Ciao.
[right][post="47302"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right]
[/quote]

Perfettamante in linea con il mio pensiero....Il valore da tenere in considerazione è quello storico. Per gli investimenti ci sono altri campi assai più sicuri e redditizzi. :) :)

Ciao a tutti. :) :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.