Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Guest Ilmonetaio

Coniare una medaglia / un lingotto ...

Risposte migliori

Guest Ilmonetaio

Domanda un pò tecnica.

Se volessi dilettarmi nell'arte della coniazione di medaglie/lingotti, conoscendo circa tutto il procedimento, e tenendo presente che non voglio coniare con la "precisione" delle monete delle zecche ovviamente, la pressa che dovrei utilizzare, quanta pressione dovrebbe esercitare per ottenere una coniatura decente su leghe di oro e argento ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Ilmonetaio

Ammazza oh, tutti esperti.

Ho risolto grazie, ho chiesto ad un numismatico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
numa numa
Possibile che non ci sia nessuno che faccia o abbia fatto fare medaglie ?

a parte che non e' che fare una medaglia sia come fare un panino.

I collezionisti, e a maggior ragione i numismatici, sono esperti nello studio di

una monetazione, piuttosto che nella tecnica di produzione.

Coniare (o fondere) medaglie necessita di macchinari appositi molto specialistici

credo che la cosamigliore sia rivolgersi ad uno stabilimento (una volta il migliore era Johnson)

che lo faccia di professione.

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest Ilmonetaio
a parte che non e' che fare una medaglia sia come fare un panino.

I collezionisti, e a maggior ragione i numismatici, sono esperti nello studio di

una monetazione, piuttosto che nella tecnica di produzione.

Ma dai Numa! Con tutti gli esperti veri che ci sono nel forum, vuoi che nessuno abbia studiato le tecniche di produzione, o con i professionisti che ci sono, vuoi che nessuno abbia mai fatto realizzare medaglie o lingotti commemorativi ?

Semplicemente questa non é una sezione frequentatissima, e probabilmente non hanno letto.

Coniare (o fondere) medaglie necessita di macchinari appositi molto specialistici

credo che la cosamigliore sia rivolgersi ad uno stabilimento (una volta il migliore era Johnson)

che lo faccia di professione.

numa numa

Ma non pensare più di tanto... E' tutta roba da officina. Fornetto o cannello da ossitaglio, laminatrice, tagliatrice, pressa e stampi.

Una normalissima officina/attrezzeria che fa stampi e/o produzione di pezzi d'acciaio, é già molto sopra ai più che realizzano medaglie...

La mia domanda era per capire se bastava una pressa da 1500/2000€ o ce ne voleva una da 15/30000€ .

Modificato da Ilmonetaio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
numa numa
Ma non pensare più di tanto... E' tutta roba da officina. Fornetto o cannello da ossitaglio, laminatrice, tagliatrice, pressa e stampi.

Una normalissima officina/attrezzeria che fa stampi e/o produzione di pezzi d'acciaio, é già molto sopra ai più che realizzano medaglie...

La mia domanda era per capire se bastava una pressa da 1500/2000€ o ce ne voleva una da 15/30000€ .

Io sono convinto che la strgrande maggioranza di noi appassionati che frequentiamo il Forum, e che comunque di monete mastichiamo qualcosa, non sappiamo rispondere a tale domanda.

Inoltre, normalmente quando si parla di moneta si parla di fusione )non sempre ma abbastanza spesso), per le monete invece si parla di coniazione. Immagino, quando parli di presse, che tu ti riferisca a quest'ultima. Rinnovo il mio consiglio, un buono stabilimento per la produzione di medaglie, oppure una bella visita guida (istruttiva)direttamente alla sede della zecca a Via Principe Umberto :lol:

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chip

Premesso che in 20anni di numismatica non mi è mai capitato di prendere in mano un fornetto, un cannello da ossitaglio (?boh? sarà quello dell'idraulico per tagliare i tubi di rame?), laminatrice, tagliatrice, pressa, stampi e altre amenità.

Martedì camminavo per i fatti miei e sono passato davanti ad un bronzista/medaglista, sono entrato, mi sono guardato in giro e innocentemente gli ho chiesto quanto sviluppava la pressa che usava; il tipo mi ha guardato con una faccia che non vi dico, comunque me ne ha fatta vedere una dalla finestrella della porta del laboratorio e mi ha detto che quella faceva 20T ed era manuale (?) però la usavano poco; ne aveva un'altra automatica che faceva 80T. I prezzi delle presse non glieli ho chiesti. Ci ha tenuto però a ricordare che il lavoro non è tanto la pressa ma il bozzetto iniziale e il macchinario che strisciandolo ci genera il punzone.

Gli ho chiesto i prezzi per farmi fare una monetina di quelle per le feste medievali ma non si è profuso in listini ecc.. mi ha detto solo che dipende dal disegno (se sono solo lettere tipo medaglia allora non deve chiamare l'incisore), dal metallo, dal bordo e sopratutto dalla quantità... come era ovvio aspettarsi.

Buona pressatura e occhio a schiacciarsi gli zebedei

Modificato da Chip

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest Ilmonetaio
Io sono convinto che la strgrande maggioranza di noi appassionati che frequentiamo il Forum, e che comunque di monete mastichiamo qualcosa, non sappiamo rispondere a tale domanda.

Inoltre, normalmente quando si parla di moneta si parla di fusione )non sempre ma abbastanza spesso), per le monete invece si parla di coniazione. Immagino, quando parli di presse, che tu ti riferisca a quest'ultima. Rinnovo il mio consiglio, un buono stabilimento per la produzione di medaglie, oppure una bella visita guida (istruttiva)direttamente alla sede della zecca a Via Principe Umberto

numa numa

Numa! Non hai capito. Voglio far da solo :D

Dall'affinazione alla coniazione.

Mi manca appunto l'ultima parte. E ormai ci sono quasi. Sono un pazzo furioso, che devo fare. Pero' fino a quando le cose mi riescono, proseguo ;)

Martedì camminavo per i fatti miei e sono passato davanti ad un bronzista/medaglista, sono entrato, mi sono guardato in giro e innocentemente gli ho chiesto quanto sviluppava la pressa che usava; il tipo mi ha guardato con una faccia che non vi dico, comunque me ne ha fatta vedere una dalla finestrella della porta del laboratorio e mi ha detto che quella faceva 20T ed era manuale (?) però la usavano poco; ne aveva un'altra automatica che faceva 80T. I prezzi delle presse non glieli ho chiesti. Ci ha tenuto però a ricordare che il lavoro non è tanto la pressa ma il bozzetto iniziale e il macchinario che strisciandolo ci genera il punzone.

Certo, la generazione dello stampo. Cosa che non ho intenzione di fare, nel senso, li la macchina da riduzione costerebbe troppo per un semplice hobby. Ma il bozzetto si puo' fare e poi far realizzare gli stampi (coni) da una attrezzeria specializzata.

Le presse... Con quelle da 20T non ci fai niente. Con le 80T ci fai delle medagliette abbastanza scrause. Per fare qualsosa di seriotto ne serovno almeno 200 di Tonnellate di pressione.

E cmq stiamo sempre parlando di cose abbastanza amatoriali, ma per me accettabli.

I prezzi li conosco purtroppo. :( .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
numa numa

Guarda che per coniare una moneta, basta un conio, un martello e un incudine.

Per oltre duemila anni sono state coniate monete bellissime senza bisogno di presse che

oltretutto danno dei rilievi bassissimi/

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest Ilmonetaio
Guarda che per coniare una moneta, basta un conio, un martello e un incudine.

Per oltre duemila anni sono state coniate monete bellissime senza bisogno di presse che

oltretutto danno dei rilievi bassissimi/

Grazie. Pensavo di sapere questo. Ma suppongo di voler realizzare qualcosa di diversa qualità, seppur non eccelsa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Chip

Per uno come me a cui piaciono le monete medievali è stato difficile non suggerirti di farle a martello ma vedo che qualcuno l'ha già fatto al mio posto. Non ti nascondo che ogni volta ne fanno uso nelle feste medievali se sono martellate ne frego sempre qualcuna.

Ti allego questo link http://www.ing.unitn.it/~colombo/moneta/La...onetazione3.htm dell'univ. di Trento dove si parla di 100, 150, 200 tonnellate. Ad ogni modo il bronzista mi fece anche un discorso tra peso/pressione e quantità prodotta; nel senso che oltre un certo limite la moneta viene fuori uguale ma più pressione eserciti e meno tempo la pressa ci mette e non sei costretto a scaldare il tondello, di conseguenza meno usura per il conio che batte.

Tu dici che faresti fare il conio da un'attrezzeria specializzata, non fai prima a far fare tutto a loro, capisco il divertimento ma spendere migliaia di euro per cosa? Devi ottenere le lamine di metallo con una mescola omogenea, farne i tondelli che oltretutto devono essere di pari peso e sopratutto spessore, poi sbatterti a sbattere i tondelli uno ad uno. In pratica faresti il lavoro proprio di quel bronzista che il bozzetto se lo faceva fare fuori e lui si limitava allo stampaggio.

Comunque non era vero che non ho mai bazzicato con i metalli fusi, una volta ho squagliato i piombini di mio nonno che usava per lavare le bottiglie di vino, ma invece di farci i soldatini (in edicola si compravano le formine) li ho versati nel tappo (distrutto) di plastica del lavandino ottenendo un tondello.....

Modificato da Chip

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest Ilmonetaio

Grazie Chip! Avevo già visto quel sito tempo fa. Come molti altri filmanti su utube di coniazioni varie (sono interessanti, prova a vederli!)

Comunque non era vero che non ho mai bazzicato con i metalli fusi, una volta ho squagliato i piombini di mio nonno che usava per lavare le bottiglie di vino, ma invece di farci i soldatini (in edicola si compravano le formine) li ho versati nel tappo (distrutto) di plastica del lavandino ottenendo un tondello.....

Volevo dirti in merito a questo, che ERA UN BUON INIZIO invece! :D .

E' corretto quanto dici sui costi/benefici. Ma l'ho scritto prima che sono un pò pazzerello e mi piace sperimentare con "mano" per fare "mia" una determinata cosa. Checchè se ne dica, a mio parere, studiare a livello teorico e fermarsi li, non da quel "mood" con la materia che si ha anche quando si é scesi sul terreno materiale ;)

Anche per l'affinazione dei metalli, mi avevano sconsigliato: troppo da sapere, troppi costi, lo fanno solo le grandi raffinerie.. Balle. Tanto studio (all'estero perchè in Italia nessuno sa o ti dice niente) e poche centinaia di euro, et voilat. Capacità di affinazione (teorica xchè non ho mai avuto tanto materiale hehehe) fino a 3Kg al giorno con una purezza testata di 999/1000 partendo da qualsiasi zozzeria, lega o recuperi. Se qualcuno qui sapesse quanti marenghi ho ritirato a puro, mi fucilerebbe :D

Modificato da Ilmonetaio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
@LZP@

:rolleyes: una volta ho provato realizzare il modello in cera ed il successivo calco (formato medaglia da 80mm), un lavoro lungo e che richiede molta mano (provare per credere). I miei dubbi sono sopratutto sulla la macchina da riduzione, anche guardando i filmati non ho ben capito come funziona (non tanto il pantografo quanto l'incisione vera e propria). Se poi ti accontenti potresti provare a realizzarla per fusione, con i materiali giusti non dovrebbe essere difficile. Per i materiali ho usato piombo e alluminio dei quali ne ho una discreta scorta :) e che non richiedono temperature elevate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chip
Grazie Chip! Avevo già visto quel sito tempo fa. Come molti altri filmanti su utube di coniazioni varie (sono interessanti, prova a vederli!)

Ne avevo alcuni tempo fa, non è che mi ripasseresti qualche link dei video? li ho persi tutti con l'ultima formattazione del pc, erano nei "preferiti" di IE che però non avevo salvato di recente :( Qualcosa era su youtube ma ce ne era uno inglese o francese dal sito di un museo che era spettacolare, martellavano i denari medeivali ce era una bellezza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto
... Se qualcuno qui sapesse quanti marenghi ho ritirato a puro, mi fucilerebbe :D

Cioe, hai fuso marenghi per farci lingottini ??!! :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest Ilmonetaio
Cioe, hai fuso marenghi per farci lingottini ??!!

Non esattamente. Si sciolgono per riottenere puro. Non é che basta fonderli ;) Cmq SHHHHHH! NO! :)

non è che mi ripasseresti qualche link dei video?

http://www.youtube.com/watch?v=oRAO5blPxw8

Poi ci sarebbe la "vecchia maniera" che tanto piace...

:D

Poi ci sarebbe un bel video per i neofiti, su come "prendere la mano" con le monete...

:D :D :D :D

E poi ci sono quelli che la numismatica proprio cel'hanno dentro....

Modificato da Ilmonetaio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
@LZP@
Cioe, hai fuso marenghi per farci lingottini ??!!

Non esattamente. Si sciolgono per riottenere puro. Non é che basta fonderli ;) Cmq SHHHHHH! NO! :)

non è che mi ripasseresti qualche link dei video?

http://www.youtube.com/watch?v=oRAO5blPxw8

Poi ci sarebbe la "vecchia maniera" che tanto piace...

:D

Poi ci sarebbe un bel video per i neofiti, su come "prendere la mano" con le monete...

:D :D :D :D

E poi ci sono quelli che la numismatica proprio cel'hanno dentro....

I primi due li conoscevo già, il terzo è inedito, per il quarto preferisco questa versione

http://www.youtube.com/watch?v=k37oyAQ7Atw&feature=fvw

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cembruno5500
Supporter

ottima l' ultima, io scelgo questa. :P ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

-=Gatto=-

Domanda un pò tecnica.

Se volessi dilettarmi nell'arte della coniazione di medaglie/lingotti, conoscendo circa tutto il procedimento, e tenendo presente che non voglio coniare con la "precisione" delle monete delle zecche ovviamente, la pressa che dovrei utilizzare, quanta pressione dovrebbe esercitare per ottenere una coniatura decente su leghe di oro e argento ?

La pressione dipende dal diametro, dal metallo e dalla profondità di lavorazione dell'incuso e varia dalle 5 alle 200 tonnellate

Oro e argento non richiedono tonnellaggi eccessivi in quanto sono abbastanza plastci. Se ti può interessare qui http://www.rolandforum.com/modellazione-3d/9016-medaglie-argento-coniate-e-incise-2.html trovi un mio post dove spiego a volo pindarico la procedura.

Miao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

renato.ber

Ciao.

Mi sono interessato tempo fa alla questione presse per medaglie e monete.

Devo dire che vista da vicino una pressa per coniatura è impressionante e deve sviluppare 300 tonnellate il metallo ,qualsiasi sia, si adagia pienamente al punzone.

Ho visto in quella occasione delle medaglie appena "sfornate" scottavano ma erano bellisime e vanno coniate una ad una un'esperienza bellisima.

RENATO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

magdi
... Se qualcuno qui sapesse quanti marenghi ho ritirato a puro, mi fucilerebbe :D

chi è che ha fuso marenghi per farne lingotti ?????

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

renato.ber
... Se qualcuno qui sapesse quanti marenghi ho ritirato a puro, mi fucilerebbe :D

chi è che ha fuso marenghi per farne lingotti ?????

Spero che ti sia sentito mortificato.

a presto

RENATO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

edalmonico

arrivo tardi su questo forum e su questa discussione ma, essendo un costruttore di stampi per coniatura di medaglie......................vorrei dire la mia!

Per realizzare una medaglia, ricavandola da stampo femmina ( quidi con le figure ed i testi scavati) servono, oltre allo stampo femmina, una pressa da 100 / 300 tonnellate ( anche più in funzione del diametro e rilievo della figura) e l'attrezzo per ricavare i dischi tondi o sagomati come da figura.

Detto questo, dubito che si possano coniare medaglie di buona qualità, con un solo colpo di martello. Ricordo che anni fa abbiamo costruito uno stampo femmina, da usare con una mazza ferrata da 5 KG ( !!!!!! non un martello ) ma il risultato finale era scadente, proprio a causa della scarsa potenza esercitata dal colpo di martello ( mazza) e la medaglia era realizzata in rame ricotto ( quindi molto duttile ).

Anche la realizzazione dello stampo non è semplicissima e lo è ancora meno se ci sono figure tridimensionali o simbologia complesse. Molto più " facile" fare uno stampo con sole scritte di testo.

In ogni caso servono un pantografo di precisione ( bi o tridimensionale), un tornio, una fresa, una pressa etc etc e.......................un bel pò di esperienza.

Magari fosse così semplice!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Utente.Anonimo3245

Sicuramente ci vuole esperienza e bravura ma la coniazione a martello non è impossibile, l'ho vista eseguire davanti ai miei occhi l'8 Giugno a Nepi dal Magister Monetae Marco Guglielmi ed ora ti mostro il risultato, in argento ed in rame, ed anche mentre viene eseguita.

Ciao, Giò

Il Nepesino in argento:

post-6052-0-56617800-1374431229_thumb.jp

post-6052-0-01592000-1374431246_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×