Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dott. Gordon Freeman

sali minerali

Risposte migliori

dott. Gordon Freeman

ciao vorrei sapere se sono efficaci i sali minerali per togliere umidita nel mobiletto dove tengo alcune monete in bronzo, alcune affette da cancro del bronzo, trattate con benzotriazolo,ma il cancro vedo che riaffiora in continuazione.

se esistono specifici sali, dove si possono trovare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

minerva

I sali igroscopici si trovano in ferramenta o colorifici, ma sono utili solo se utilizzati in contenitori chiusi bene ed a tenuta stagna visto che ogni volta che vengono a contatto con l'umidità atmosferica essi la catturano e poi la trattengono divenendo, a lungo andare, essi stessi fonte di umidità.

Esistono anche dei gel che hanno la stessa funzione e li si può recuperare asciugandoli in forno. C'è da tenere presente, poi, che i sali igroscopici emettono particelle volatili tossiche alla salute ed è bene utilizzarli, quindi, in ambienti diversi da quelli domestici.

Altra cosa da tenere presente è il cancro del bronzo che va risolto a monte e definitivamente visto che l'umidità lo accelera solo ed un ambiente asciutto, se esso è presente, non arresta la corrosione ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dott. Gordon Freeman

comunque ho provato la cura col benzotriazolo 2 volte nel giro di 20 giorni ma il cancro sembra che riaffiori, dove sbaglio?le dosi forse( 2 cucchiaini di benzotriazolo e 18 di alcool, il tempo di immersione di circa 45 minuti?uso alcool al95%, magari sarebbe meglio acetone?

o forse perche dopo che le ho asciugate,( le monete dopo il trattamento risultano troppo secche e brutte) le passo con un po d'olio d'oliva (troppo acido?)forse e' meglio di vasellina? o esiste un prodotto per renderle piu lucide(cera?)

aiutatemi o quelle poche monete che ho saranno compromesse

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

minerva

I punti delle monete che presentano il cancro, andrebbero eliminati (puliti) con una punta affilata o con un bisturi, poi io farei dei lunghi ammollo in acqua distillata cambiata spesso e con annesse spazzolature della moneta. Dopo, magari, userei il benzotriazolo.

Torno a scrivere che non si usa l'olio per le monete, ma la cera microcristallina ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
comunque ho provato la cura col benzotriazolo 2 volte nel giro di 20 giorni ma il cancro sembra che riaffiori, dove sbaglio?le dosi forse( 2 cucchiaini di benzotriazolo e 18 di alcool, il tempo di immersione di circa 45 minuti?uso alcool al95%, magari sarebbe meglio acetone?

o forse perche dopo che le ho asciugate,( le monete dopo il trattamento risultano troppo secche e brutte) le passo con un po d'olio d'oliva (troppo acido?)forse e' meglio di vasellina? o esiste un prodotto per renderle piu lucide(cera?)

aiutatemi o quelle poche monete che ho saranno compromesse

Soluzione al 5% di benzotriazolo puro ( è in forma di pagliuzze marroncine,altre forme sono solo composti già " diluiti" per cui da non usare) in alcool,possibilmente isopropilico o in alcool da liquore,non denaturato perché il denaturante è un colorante che lascia tracce sulla patina.

Giacitura

in soluzione calda ( sui 45°C) per 5 minuti casi lievi,fino a 20/30 minuti ( casi gravi)--la tieni a temperatura lasciandola nel microonde e accendendolo ad intevalli. Non aver paura della presenza di metallo all'interno del forno ( la moneta) perché il liquido assorbe le microonde e non succede niente : niente scintille o scoppietii,stai tranquillo.

Quando hai finito lava bene il microonde perchè il benzotriazolo non fà proprio bene alla salute.

Il bicchiere in cui hai messo moneta e soluzione deve essere coperto,puoi usare anche un piccolo Tupperware ben chiuso,a 45 gradi non si sviluppa una gran pressione,controlla con la mano che non si scaldi troppo.Oppure usa un fornetto statico in posizione scongelamento,resta sui 50°C da solo.

Il cancro già formatosi e già in forma pulvirulenta và tolto preventivamente con spazzolina in ottone o bisturi.

A fine trattamento NON usare olio di oliva perché è acido e ha una forte componente acquosa che riavvia il processo. Chiudi i crateri con cera o pece da calzolaio ( calda e togli l'eccesso) e proteggi con Renaissance wax.

Fatto.

Modificato da numizmo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dott. Gordon Freeman

io ti ringrazio tantissimo per la tua spiegazione cosi precisa e dettagliata, pero il benzotriazolo che ho io e' apagliuzze bianche non marroncine ,andra bene lo stesso, la cera dove la prendo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
io ti ringrazio tantissimo per la tua spiegazione cosi precisa e dettagliata, pero il benzotriazolo che ho io e' a pagliuzze bianche non marroncine ,andra bene lo stesso, la cera dove la prendo?

Se è bianco non è benzotriazolo puro ma è un precipitato a base di benzotriazolo,ce ne sarà sul 20% . Per tagliare la testa al toro basta sapere quanto lo hai pagato : il benzotriazolo puro costa tanto,sull'ordine delle vecchie 100.000 lire al grammo.

La renaissance wax la trovi in vendita su ebay.

Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dott. Gordon Freeman

questo e' il benzotriazolo che ho comprato

Caratteristiche chimico – fisiche

Nome chimico:1H-Benzotriazolo

Formula: C H6 N5 .p3.mol. 119,12

Titolo: 99,0% minimo

Colore: 120 max (metodo

spettrofotometrico)

Umidità : 0,1% max

(assorbimento con acido solforico)

Ceneri: 0,1% max ( a 800°C)

PH: 5-6

Punto di fusione: 97-99°C

Aspetto: forma solida bianca

aghiforme - Inodoro

Solubilità: pochissimo solubile in

acqua . Solubile in alcole etilico,

acetone, acetato di etile, diluente

Nitro antinebbia.

250 mg 9,50 euro

sara buono?

sullo stesso sito italiano oltretutto vendono la cera renaisance originale con la faccia del leone a neanche 20 euro , 200mg e tanti altri prodotti per il restauro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
questo e' il benzotriazolo che ho comprato

Caratteristiche chimico – fisiche

Nome chimico:1H-Benzotriazolo

Formula: C H6 N5 .p3.mol. 119,12

Titolo: 99,0% minimo

Colore: 120 max (metodo

spettrofotometrico)

Umidità : 0,1% max

(assorbimento con acido solforico)

Ceneri: 0,1% max ( a 800°C)

PH: 5-6

Punto di fusione: 97-99°C

Aspetto: forma solida bianca

aghiforme - Inodoro

Solubilità: pochissimo solubile in

acqua . Solubile in alcole etilico,

acetone, acetato di etile, diluente

Nitro antinebbia.

250 mg 9,50 euro

sara buono?

sullo stesso sito italiano oltretutto vendono la cera renaisance originale con la faccia del leone a neanche 20 euro , 200mg e tanti altri prodotti per il restauro

La cera è quella giusta.

Per quanto riguarda il benzotriazolo,non sò che dirti. Dalla scheda allegata direi che è quello giusto,forse hanno modificato il sistema di produzione e adesso è bianco. Il prezzo,almeno per quello che ho riscontrato io quando lo comperavo,è allineato 250mg x 9,50 Euro sono 38 Euro al grammo,più o meno 75.000 lire. Sarà sceso di un pò rispetto a prima.

Anche il fatto che venga dichirato inodore mi dà qualche dubbio, il mio ha sempre odorato debolmente di funghi secchi,ma anche il colore è diverso,quindi il processo produttivo è cambiato ,forse portandosi via l'odore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dott. Gordon Freeman

no mi sono sbagliato io :sono 250 grammi a 9,50 euro non mg

e' possibile?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numizmo
no mi sono sbagliato io :sono 250 grammi a 9,50 euro non mg

e' possibile?

mi pare non compatibile con i prezzi che conosco io.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×