Jump to content
IGNORED

rovescio: scrofa con 7 porcellini


giuliodeflorio
 Share

Recommended Posts

Vorrei capire l'origine della "medaglia" PESO: 201 grammi
DIAMETRO min: 63,8 mm
DIAMETRO max: 65,6 mm
SPESSORE min: 9,1 mm
SPESSORE max 12,1 mm
visionabile nel sito: [url="http://www.forumancientcoins.com/monetaromana/corrisp/a190/a190.html"]http://www.forumancientcoins.com/monetarom.../a190/a190.html[/url]

Si tratta di certo di un conio moderno che ripete temi presenti nel mondo antico.
Nella pagina del sito sopra indicata sono presenti due versioni diverse della stessa medaglia, oltre ad un'ulteriore medaglia con lo stesso tema del rovescio ma diverso tema del dritto.

Grazie.
Giulio De Florio
[url="http://www.monetaromana.it"]http://www.monetaromana.it[/url]
Link to comment
Share on other sites


Benvenuto sul nostro forum giuliodeflorio! :)
Dalle foto postate si vede, direi molto bene, che le monete sono state ottenute per fusione e probabilmente possiamo parlare di riproduzioni moderne a giudicare anche dalle patine inesistenti o riprodotte chimicamente. Il soggetto della scrofa al rovescio è ricorrente nel mondo romano visto che riconduce alle origini di Roma. Lo ritroviamo su alcune monete dell'impero e mi sembra di ricordare, su qualche pezzo fuso della repubblica, ma per queste utlime vorrei controllare..
Link to comment
Share on other sites


[quote]Il soggetto della scrofa al rovescio è ricorrente nel mondo romano visto che riconduce alle origini di Roma[/quote]
Puoi essere più chiaro? Sono curioso... non l'avevo mai sentito dire :)
Link to comment
Share on other sites


Ecco la legenda: [url="http://www.tuttopomezia.it/Archeologia/lavin/1.htm"]http://www.tuttopomezia.it/Archeologia/lavin/1.htm[/url]
"[i]Da Lavinium ebbe poi origine Alba, e da Alba infine Roma: di qui l'importanza di Lavinium nella leggenda delle origini di Roma. [/i]" ".....[i]ad Enea sacrificante apparve una scrofa, che egli insegul nella sua fuga verso l'interno sino a che la raggiunse e immolò sul luogo dove poi avrebbe fondato Lavinium[/i]..."
In seguito i romani continuarono a sacrificare delle scrofe gravide in onore
dei penati, proprio in memoria di quell'evento lontano.
Normalmente la scrofa è raffigurata sulle monete mentre allatta i maialini ed alle sue spalle vi è solitamente un albero (una quercia se riordo bene).

[img]http://www.wildwinds.com/coins/ric/antoninus_pius/RIC_0733.jpg[/img]
Link to comment
Share on other sites


Ciao e benvenuto nel forum, ne vidi una tanti anni fà trovata in un campo da un contadino ma si trattava di un falso dell'800.
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.