Jump to content
IGNORED

Zecche francesi


simone
 Share

Recommended Posts

[color="blue"]Ciao Simone
forse per via della guerra,poi una volta finita gli avrà fatto comodo anche per gli stati coloniali almeno finchè quella di Parigi non è stata in grado di fornire tutte le richieste o le varie colonie hanno iniziato a coniarsi moneta.
Ciao[/color]
Link to comment
Share on other sites


[quote name='favaldar' date='11 settembre 2005, 15:27'][color="blue"]
forse per via della guerra[/color]
[right][post="50758"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]
E' probabile, visto che quelle zecche hanno coniato solamente negli anni della IIGM e nei primi anni del dopoguerra. In effetti non venivano considerate zecche ma degli "atelier" separati ma dipendenti dalla zecca centrale di Parigi. La cosa potrebbe avere a che fare con la divisione della Francia in zona occupata dai tedeschi e stato di Vichy. Per ora non so darti altri dettagli ma la faccenda mi aveva già incuriosito, ti farò sapere.
Link to comment
Share on other sites


Confermo che si tratta di officine di produzione e non di sedi della zecca (attualmente la sede della zecca francese è Parigi ma l'officina di produzione è a Pessac nel dipartimento della Gironda). Queste officine furono attivate a causa delle circostanze della guerra (credo per suddividere la produzione e quindi minimizzare i danni derivanti da un bombardamento o dall'occupazione nemica) e rimasero attive Beaumont-le-Roger negli anni 1940 e 1943-58 e Castelsarrasin nel 1914 e nel 1942-46.
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.