Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
cvnradvs

MG dracme tarantine

Risposte migliori

cvnradvs

Ho una curiosità... qualcuno saprebbe spiegarmi come mai su queste monete è raffigurata atena e la civetta? essendo taras fondata dagli iloti spartani la cosa è quanto meno strana!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arthas

La sua è una giusta osservazione........infatti dalle fonti che noi abbiamo non risulta una correlazione chiara tra questa tipologia chiaramente ateniese e Tarentum.

Probabilmente l'adozione di questi tipi avvenne per inserire la moneta in un contesto economico magnogreco ed indigeno dove la tipologia era già conosciuta ed usata nelle seguenti città:

Velia (già dal V secolo a.C.),

- Testa di Atena al Dritto dello statere

- Civetta su ramo di alloro (sacri ad Atena) al rovescio delle dramme

- bronzo con D/ Atena R/ Civetta

Eraclea (colonia Tarantina)

-Dramma con al D/ Testa di Atena R/ civetta

Crotone

- tetrobolo con al R/ civetta

Metaponto

- Bronzo con al R/ Civetta

Tiati

-Bronzo con al R/ civetta

Azetium

-Bronzo con al R/ civetta

Venusia

- Bronzo con testa di Atena al D/ e civetta al R/

Butuntum

- Bronzo con al R/ civetta

Confrontiamo le immagini delle dramme di Velia, Eraclea e Tarentum. (foto da coinarchives.com)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cvnradvs

è un ragionamento convincente, la ragione sarebbe prettamente economica e non politica a questo punto.

la ringrazio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti

la presenza prima del volto di Ateena e poi della civetta, uccello sacro alla dea ha un valore essenzialmente politico che attesta l'influsso ateniese attraverso la colonia panellenica di Turi.

Nei tempi arcaici non si è trovato riscontro con un culto ad Atena nella colonia tarantina, ma Pausania dice che i coloni di taranto avrebbero dedicato prima di partire presso il temenos di Poseidone Tenarios, e la fondazione della nuova città sarebbe tata intrapresa sotto la protezione delle dea.

tratto da " Culti e miti della magna Grecia" di G. Giannelli

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×