Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
Nippo

Sesterzi del III secolo...

Recommended Posts

Nippo

Buonasera,

Una domanda forse fin troppo banale, ma alla quale non mi sono mai saputo dare una risposta ben precisa: come mai, diciamo dal secondo secolo in poi, e in particolar modo nelle emissioni più comuni di Filippo, Gordian, Alessandro Severo ecc., i sesterzi "abbandonarono" quasi la loro forma tonda, tipica del tondello, per assumere canoni quasi "quadrati" ? A volte sembra addirittura di vedere tondelli "tagliati" proprio per renderne una forma più spigolosa .... Ci fu un motivo ben preciso? Chi me lo sa spiegare???

E' una curiosità che ho sempre avuto...mi sono sempre portato dietro questo come un fatto assodato ma ripensandoci, non mi sono mai dato una risposta seria.

Ringrazio chi mi aiuterà a colmare questa lacuna.

Emiliano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

le90

salve nippo. il motivo per cui alcuni sesterzi del III secolo hanno quella forma è perchè sono sesterzi "di barra". i sesterzi di barra venivano emessi dalle zecche itineranti, che l'imperatore, per così dire, si portava dietro durante le campagne militari. essendo il III secolo un periodo abbastanza turbolento, soprattutto a partire dal periodo dell'anarchia militare iniziato nell'anno 235, molti sesterzi vennero battutti da queste zecche itineranti. i tondelli dei sesterzi venivano ricavati da una barra di oricalco appunto che veniva "affettata" e che aveva due lati piatti e due lati tondeggianti.

Edited by le90

Share this post


Link to post
Share on other sites

piakos
salve nippo. il motivo per cui alcuni sesterzi del III secolo hanno quella forma è perchè sono sesterzi "di barra". i sesterzi di barra venivano emessi dalle zecche itineranti, che l'imperatore, per così dire, si portava dietro durante le campagne militari. essendo il III secolo un periodo abbastanza turbolento, soprattutto a partire dal periodo dell'anarchia militare iniziato nell'anno 235, molti sesterzi vennero battutti da queste zecche itineranti. i tondelli dei sesterzi venivano ricavati da una barra di oricalco appunto che veniva "affettata" e che aveva due lati piatti e due lati tondeggianti.

Ottima risposta.

Quoto.

Teniamo comunque presente che dalla seconda metà del secondo secolo, il sesterzio inizia a diventare meno accurato, perde peso, flan...tranne q.che "frequente" eccezione (vi piace il quasi ossimoro) per Lucio Vero (la consecratio pesa fino a Gr. 32,00) e Commodo. Anche le monete di Marco Aurelio iniziano a soffrire.

Ciò rispecchia ed è un segnale dell'inizio della decadenza, che prima di essere militare coinvolse l'arte ed il costume.

Le incisioni diventano compendiarie (cioè sempre meno accurate e pesanti).

Validi artigiani ed artisti ancora non mancano...ma diventano meno numerosi...e non occupano più tutti i settori di competenza.

La glittica (cioè l'arte di incidere pietre e coni) fu uno dei primi a risentirne.

Share this post


Link to post
Share on other sites

caiuspliniussecundus

Ti consiglio questo link da numismatic anthology:

http://www.lamoneta.it/index.php?showtopic=16706

(non c'è niente di cui non si sia già discusso... he he he)

A distanza di quasi 4 anni da quella discussione devo dire che ci ho fatto parecchio l'occhio su questo tipo di manifattura. Basta sentire col dito il bordo, se presenta delle parti piatte e rettilinee, a volte propsicienti (ma non è indispensabile, la rettificazione del bordo può essere da un lato solo) allora è di barra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fratelupo

Grazie per la spiegazione, su un punto anche per me ignoto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.