Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Giov60

Anche L'archivio Di Sixbid Scompare

41 risposte in questa discussione

E' la prima volta che intervengo in "La moneta".

Per segnalare che da 2-3 giorni è scomparso il link all'archivio di SixBid accedendo da "Completed sales". Era una funzionalità particolarmente utile, specie dopo la trasformazione di "Coinarchives" in sito a pagamento (o pressochè tale)!

Qualcuno sa se si tratta di una morte definitiva?

Ancora una volta merita un necrologio con la sottolineatura che il mercato NON AMA LA TRASPARENZA!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo sono rimaste solo le aste conclude dal marzo 2009.

Anche se sei registrato su Sixbid non ci sono altre pagine accessibili.

E' vero comunque che di alcune case d'asta i link dei vecchi cataloghi (due o tre anni indietro) non funzionavano più.

Non rimane altro che andare sulle home-page delle varie case d'asta dove sempre più spesso si possono trovare le loro ultime aste.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Esatto, c'erano link vecchi che portavano al vuoto (ce ne sono anche ora che l'archivio è ristretto alle sole aste degli ultimi mesi), per cui presumo (bontà della domenica mattina :rolleyes:), che si tratti solo di una mossa per mettere ordine, non paragonabile alla ben nota trasmutazione di Coinarchives per motivi più o meno chiari e già discussi all'epoca...<_<

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

All'inizio internet era quasi Tutto gratis ma come sappiamo "l'occasione fà l'uomo ladro" quando iniziano a sussurarti in uno orecchio ... soldi,soldi,soldi,soldi...... si inizia con la pubblicità per finire con " una piccola quota per le spese"..... e via così!

Beato chi non crede diceva un vecchio!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con queste continue chiusure agli archivi web delle aste passate, tocca riprendere e/o rispolverare i cataloghi cartacei.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' incredibile il regresso cui stiamo assistendo. Se internet diventa a pagamento per qualcunque cosa, non ha senso di esistere.

Questo trend è veramente preoccupante.

Per quanto riguarda le monete, questa lobby di avidi commercianti meriterebbe un boicottaggio del tipo "sciopero degli acquisti per un anno". pensa che faccia che farebbero!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...visto l'andazzo, proposta:

creiamo noi un archivio dei cataloghi d'asta che riusciamo a reperire e mettiamolo a disposizione dei LaMonetiani !!

se ci manca spazio possiamo appoggiarci ad uno dei tanti depositi online gratuiti tipo GoogleDocs o similari!

che ne dite?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...visto l'andazzo, proposta:

creiamo noi un archivio dei cataloghi d'asta che riusciamo a reperire e mettiamolo a disposizione dei LaMonetiani !!

se ci manca spazio possiamo appoggiarci ad uno dei tanti depositi online gratuiti tipo GoogleDocs o similari!

che ne dite?

Questa mi sembra la proposta migliore; non piangiamoci addosso per quello che eventualmente ci viene tolto ma attiviamoci per sopperire a tale mancanza.

Sempre che si trovi qualche anima pia che faccia, oltre a parlare come fa il sottoscritto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche sottoscrivere l'abbonamento è una procedura antelucana, unico sistema bonifico bancario in Germania ed aspettare che lo ricevano ed inviino una password, passano i giorni. Chissà se conoscono l'uso delle carte di credito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sxbid e coinarchives sono collegate, quindi nulla di strano se gli archivi diventeranno a pagamento. Io comunque resto dell'idea che, se c'è del lavoro dietro, è giusto che ci sia anche un compenso. Il lavoro e la fatica vanno ricompensati e quindi pagati. E il prezzo del lavoro lo fa il mercato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Farlo qui non è male! E' sicuramente un lavorone e bisogna anche saperlo fare.

Prima o poi dovro imparare a farmi un sito web.

Mi servirebbero solo 3/4 mesi di pace interiore!!!!!!!!!

:P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate eh..ma non si potrebbe, noi lamonetiani, fare una colletta e sottoscrivere un unico abbonamento comune a tutti per CoinarchivesPro? Si eviterebbe di spendere 600 USD cadauno e si potrebbe continuare a beneficiare di un servizio che indubbiamente serve a tutti noi...soprattutto a chi ha a che fare con la monetazione classica....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' incredibile il regresso cui stiamo assistendo. Se internet diventa a pagamento per qualcunque cosa, non ha senso di esistere.

Questo trend è veramente preoccupante.

Per quanto riguarda le monete, questa lobby di avidi commercianti meriterebbe un boicottaggio del tipo "sciopero degli acquisti per un anno". pensa che faccia che farebbero!!!!!

Non voglio fare polemica, però è la stessa lobby che prima te l'aveva messo a disposizione gratis! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non voglio fare polemica, però è la stessa lobby che prima te l'aveva messo a disposizione gratis! ;)

Non certo per generosità, ma per il loro tornaconto.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

certo, però un tornaconto l'hanno avuto anche tutti quelli che ne hanno fruito gratis, ed è sicuramente maggiore, visto quello che costa avere una buona biblioteca, se poi mettiamo anche il tempo e il saper consultare i libri... mettiamoci anche tutti i prezzi a fianco... non resta null'altro da chiedere, la materia è esaurita! Beh, manca la competenza che, finora, nessuno si è messo a regalare su internet (e sarebbe impossibile per il limite della visione fotografica). Mi viene da pensare che se fosse stato possibile e qualcuno l'avesse fatto, poi, una volta deciso di farsi pagare, tutti gli avrebbero dato del bandito e dello sfruttatore della "povera" gente (leggi i collezionisti o appassionati). Insomma a me non frega niente (tranne per il fatto che avrei risparmiato il costo di coinarchives, e non è poco in fondo!!!! :angry: ) però credo che bisogna essere obiettivi, soprattutto in un forum come questo, che mi sembra abbia un buon livello culturale e sia composto da persone intelligenti, che però molto spesso tendono a vedere le cose in maniera partigiana, comportandosi di fatto come quelli che criticano. Il mondo non è nè bianco nè nero, ma grigio. Ultimamente non scrivo mai, mi limito a leggere e fruisco del forum in maniera più serena, molti "flaming" mi fanno incavolare e mi verrebbe da intervenire, ma vedo che non facendolo si sta molto meglio! Certo il forum deve essere un luogo di scambio di idee ed opinioni, però ultimamente ho perso interesse... a volte mi è sembrato di essere in un pollaio, altre volte di assistere a discussioni tra prime donne narcisiste, ultimamente mi è sembrato di leggere analisi fatte da economisti del sole 24 ore!

Scusa Tacrolimus, tu non c'entri niente e neanche l'argometo del topic, è uno "sfogo" che mi è venuto di scrivere adesso perchè mi son venute le parole, ma lo volevo scrivere da un po', tantopiù che sei anche moderatore ed è a voi che è rivolta la mia osservazione: la numismatica non è proprio questa dal mio punto di vista (e sottolineo che è una mia opinione), continuando così sarebbe più appropriato modificare il sottotitolo del forum in "network di collezionisti numismatici.

Non tiratemi le pietre addosso please.

Con grande serenità,

Andrea Paolucci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ehm, mi sembrava che fossi un moderatore, mi son sbagliato, cmq è lo stesso, tanto lo leggeranno anche loro.

Buona serata, tanto per stemperare gli animi: vado alla sagra del folpetto a Noventa a fare incetta degli anzidetti, innaffiandomi di "turbiolin" :D

(domani mattina si compra bene da me!! :lol: )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Andrea,

è un periodo che modero poco.... ho avuto anch'io qualche sbottò proprio su questo tema.

1 - trovo lecito farsi pagare per un lavoro.

2 - trovo sacrosanto cedendo un servizio, che non è un farmaco salva vita, decidere il fee d'ingresso.

3 - Se la richiesta è fuori mercato, semplicemente non avrò alcun beneficio in quanto non raccolgierò subscribers.

4 - Trovo meno logico obbligare l'iscrizione solo con bonifico bancario che comunque ha un costo e non è immediato.

5 - Sostanzialmente ho lo stesso servizio che prima avevo gratuitamente.

6 - Mi domando quanti di quelli che criticano questa scelta a pagamento, a condizioni inverse non si sarebbero comportati nella medesima maniera innanzi all'opprtunità di vederlo concretizzato.

7 - lamoneta.it oggi è un servizio tutt'altro che indifferente, se domani invece che una liberalità - e mi piacerebbe sapere quanti utenti hanno aderito di tasca propria al contributo delle spese - mettesse un fee d'ingresso non ci troverei nulla di strano. Ci sono numismatici che scrivo sul sito di ottima caratura, in grado di ben consigliare e di evitare "sole": a questo punto fornisce un servizio, con una foto si hanno tali e tanti di quei pareri che molte volte non sarebbero possibili neppure girando tutti i numismatici di Milano o Roma. Un Perito ha un fee quando si perizia, qui è gratis.

8 - Si parla di scandalo e del dio denaro, soldi , soldi soldi. Per nostro tornaconto si vorrebbe che qualcun altro facesse il lavoro al posto nostro. DImenticandosi che non esiste un solo servizio che sia gratuito, in un modo o nell'altro se non con soldi ma informazioni, tutto è a pagamento.

Non mi fa piacere pagare per l'abbonamento, in compenso ho uno strumento più che valido, non completo ma più che valido per una analisi che va dalle leggende alle classificazioni agli importi, fruibile ovunque. Prima che qualcheduno dica che percepisco una commisione da CA tolgo ogni dubbio. Ho versato il mio fee per intero ho aspettato un paio di giorni e mi è arrivata la password. Sono soldi sottratti ad una bella edizione libro, sono però soldi che mi rendono e che mi hanno permesso di risparmiarne degli altri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Capisco lo sfogo.... la lingua batte dove il dente duole...

Non critico il fatto di farsi pagare per un servizio che viene fornito, ma di aver di fatto (e ormai credo volutamente) creato dei soggetti "dipendenti", con l'abbaglio della libera fruizione delle informazioni per poi switchare al pay per view una volta ottenuto un discreto bacino di utenza; in questo modo molti non hanno investito in testi di numismatica e si sono "assuefatti" a tal punto che si sentono persi per la privazione.

Se vuoi farti pagare per un servizio, dillo subito. In questo modo io posso scegliere quale è il modo migliore per investire i miei soldi.

E' la stessa tecnica che ti offre il primo numero di una uscita gratis e ti fa pagare (salato) le successive uscite.

Si chiama business.

Un commerciante fa commercio e raggiunge i suoi obbiettivi con tecniche commerciali (leggi pubblicità).

Io mi interesso di numismatica e investo i miei soldi come meglio credo.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate eh..ma non si potrebbe, noi lamonetiani, fare una colletta e sottoscrivere un unico abbonamento comune a tutti per CoinarchivesPro? Si eviterebbe di spendere 600 USD cadauno e si potrebbe continuare a beneficiare di un servizio che indubbiamente serve a tutti noi...soprattutto a chi ha a che fare con la monetazione classica....

Non funzionerebbe; il sistema si accorge quando un utente è già collegato ed impedisce altre "entrate" con la medesima combinazione login/password.

Visto il numero degli utenti si spenderebbe poco (procapite) ma non si avrebbe quasi mai la possibilità di connettersi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...e quindi, nella rete, nemmeno negli USA, non esiste più alcun archivio elettronico libero?! :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel mondo "internet" il proporre servizi gratis e poi farli diventare a pagamento è normale, anzi, è uno dei tanti modelli di business.

Ciò che è gratis in internet ha in genere un secondo fine, ad esempio la raccolta di informazioni degli utenti, informazioni poi utilizzate a fini di profilatura utenti e campagne di marketing. Ma tutto ciò secondo me non deve indurci a critiche nei confronti di chi lo fa: semplicemente il mercato deciderà se un servizio a pagamento rimarrà in piedi o chiuderà. Vi cito solo che in alcuni casi i servizi in questione e resi a pagamento sono stati clonati e gli utenti sono migrati in meno di 6 mesi sulla nuova piattaforma. Stiamo a vedere e confidiamo nelle persone che gestiscono il forum che ad oggi si sono sempre dimostrate "illuminate".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Nel mondo "internet" il proporre servizi gratis e poi farli diventare a pagamento è normale, anzi, è uno dei tanti modelli di business.

Ciò che è gratis in internet ha in genere un secondo fine, ad esempio la raccolta di informazioni degli utenti,

Che sia normale direi proprio di no. La maggioranza dei servizi internet rimane e presumo rimarrà gratuita. Attenzione non sto dicendo che ci sia gente che campa d'aria ma non è detto che sia l'utente finale a dover pagare bensì molti siti e in particolare quelli piú grossi si reggono sulla pubblicità online. Considera che in alcuni stati il giro di affari della pubblicità online ha superato quello della pubblicità televisiva. Questo non funziona per tutti e in effetti siti specializzati come può essere coinarchives non possono probabilmente reggersi sui soli introiti pubblicitari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Insomma, ci privano di inestimabili conoscenze, e dovremmo prenderla con filosofia?? E' la legge di mercato, dobbiamo accontentarci di questa spiegazione rassicurante?? Sono convinto che dietro ci sia anche la volontà di togliere al collezionista uno strumento conoscitivo che gli permetterebbe di evitare sonore sòle. Mala tempora currunt

Poi, è chairo, basta metter mano alla borsa dei danari e si ritorna alla pari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il responsabile di Coinarchives disse che era stato costretto dalle case d'asta che non concedevano più l'uso gratuito delle foto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il responsabile di Coinarchives disse che era stato costretto dalle case d'asta che non concedevano più l'uso gratuito delle foto.

Ah beh...ora mi è certo tutto molto più chiaro...complimenti!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?