Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
chyna

Calssificazione E Valutazione Monete Napoleoniche

Risposte migliori

Piacentine

Si tratta di monete di un modesto valore ,tutte rare in condizioni piu o meno QBB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

"Si tratta di monete di un modesto valore ,tutte rare in condizioni piu o meno QBB"

Non so cosa intenda Piacentine per modesto valore. ne cosa signifchi tutte rare in condizioni piu o meno QBB

pertanto le riporto di seguito le mie considerazioni;

5 lire 1812 Bologna mi sembra essere di conservazione superiore alla media, di per se Bologna è una zecca assai ricercata, ed il 5 lire puntali aguzzi, coniato in circa 200.000 esemplari è una moneta rara. Da quel che posso notare, l'immagine, di buona qualità, "spara" un pochino e non riesco a vedere bene i dettagli, comunque direi che i punti di massimo rilievo come i fiocchi dei cordoni al rovescio ed i capelli non hanno grandi tracce di consunzione, non vedo magagne nei campi ed al bordo nessun colpo. Tra l'altro questa monetazione è soggetta a graffi di conio, mentre il suo esemplare sembra non aver risentito di questo difetto.

La sua mi pare in conservazione prossima allo splendido e quindi con una valutazione per lo meno di 500 euro.

La seconda, la piastra da 12 carlini di Gioacchino Murat 1810 è un'altra moneta molto ricercata dai collezionisti, ed anche in questo caso, il Suo esemplare e' decisamente meglio di quando non si trovi solitamente in commercio. A parte lo schiacciamento sulla capiglaitura e la barba si vede quasi per intero (cosa non comune). Sono monete leggermente bombate che aumentano i punti di massimo rilievo. Molto bello il rovescio per conservazione, variante con la stella a fine leggenda. Di questa monetazione vi è una infinità di varianti, ne ho trovate più di una quindicina, molte delle quali non inserite nel Pagani. Pure in questo caso la conservazion eè prossima allo splendido ed una valutazione di circa 800 euro. Sempre giudicando dalle immagini da Lei postate, sarebbe poi da avere in mano la moneta per un giudizio più appropriato.

La terza moneta è Giuseppe Napoleone Re di Napoli, Piastra da 12 carlini 1808, variante con REX. e mezzo anello passante sull'ancora. Il 1808 è l'anno più comune, di cui si conoscono 5 varianti, questa è tra le varianti rare. q. Splendida (ripeto, per una migliore valutazione le monete vanno viste) ha un prezzo che oscilla tra i 400 e 600 euro per monete in questa conservazione, molto fa il luogo di vendita.

I prezzi delle monete non sono standard, e sono soggette agli umori del momento, la stessa moneta venduta ad un mese di distanza può fare il 20% in più o in meno.

Comunque tre belle monete per conservazione e "valore commerciale". Complimenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Piacentine

"Si tratta di monete di un modesto valore ,tutte rare in condizioni piu o meno QBB"

Non so cosa intenda Piacentine per modesto valore. ne cosa signifchi tutte rare in condizioni piu o meno QBB

pertanto le riporto di seguito le mie considerazioni;

5 lire 1812 Bologna mi sembra essere di conservazione superiore alla media, di per se Bologna è una zecca assai ricercata, ed il 5 lire puntali aguzzi, coniato in circa 200.000 esemplari è una moneta rara. Da quel che posso notare, l'immagine, di buona qualità, "spara" un pochino e non riesco a vedere bene i dettagli, comunque direi che i punti di massimo rilievo come i fiocchi dei cordoni al rovescio ed i capelli non hanno grandi tracce di consunzione, non vedo magagne nei campi ed al bordo nessun colpo. Tra l'altro questa monetazione è soggetta a graffi di conio, mentre il suo esemplare sembra non aver risentito di questo difetto.

La sua mi pare in conservazione prossima allo splendido e quindi con una valutazione per lo meno di 500 euro.

La seconda, la piastra da 12 carlini di Gioacchino Murat 1810 è un'altra moneta molto ricercata dai collezionisti, ed anche in questo caso, il Suo esemplare e' decisamente meglio di quando non si trovi solitamente in commercio. A parte lo schiacciamento sulla capiglaitura e la barba si vede quasi per intero (cosa non comune). Sono monete leggermente bombate che aumentano i punti di massimo rilievo. Molto bello il rovescio per conservazione, variante con la stella a fine leggenda. Di questa monetazione vi è una infinità di varianti, ne ho trovate più di una quindicina, molte delle quali non inserite nel Pagani. Pure in questo caso la conservazion eè prossima allo splendido ed una valutazione di circa 800 euro. Sempre giudicando dalle immagini da Lei postate, sarebbe poi da avere in mano la moneta per un giudizio più appropriato.

La terza moneta è Giuseppe Napoleone Re di Napoli, Piastra da 12 carlini 1808, variante con REX. e mezzo anello passante sull'ancora. Il 1808 è l'anno più comune, di cui si conoscono 5 varianti, questa è tra le varianti rare. q. Splendida (ripeto, per una migliore valutazione le monete vanno viste) ha un prezzo che oscilla tra i 400 e 600 euro per monete in questa conservazione, molto fa il luogo di vendita.

I prezzi delle monete non sono standard, e sono soggette agli umori del momento, la stessa moneta venduta ad un mese di distanza può fare il 20% in più o in meno.

Comunque tre belle monete per conservazione e "valore commerciale". Complimenti.

MI sono spiegato male perchè dovevo nutrirmi :D ,e andavo di fretta

Comunque ripeto quello gia detto da Picchio ,sono monete con un buon valore commerciale e abbastanza ricercate ; direi in conservazione non da scartare per il tipo intorno al BB+/qSPL per la prima,BB+per la seconda e un buon BB per l'ultima. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

"Si tratta di monete di un modesto valore ,tutte rare in condizioni piu o meno QBB"

Non so cosa intenda Piacentine per modesto valore. ne cosa signifchi tutte rare in condizioni piu o meno QBB

pertanto le riporto di seguito le mie considerazioni;

5 lire 1812 Bologna mi sembra essere di conservazione superiore alla media, di per se Bologna è una zecca assai ricercata, ed il 5 lire puntali aguzzi, coniato in circa 200.000 esemplari è una moneta rara. Da quel che posso notare, l'immagine, di buona qualità, "spara" un pochino e non riesco a vedere bene i dettagli, comunque direi che i punti di massimo rilievo come i fiocchi dei cordoni al rovescio ed i capelli non hanno grandi tracce di consunzione, non vedo magagne nei campi ed al bordo nessun colpo. Tra l'altro questa monetazione è soggetta a graffi di conio, mentre il suo esemplare sembra non aver risentito di questo difetto.

La sua mi pare in conservazione prossima allo splendido e quindi con una valutazione per lo meno di 500 euro.

La seconda, la piastra da 12 carlini di Gioacchino Murat 1810 è un'altra moneta molto ricercata dai collezionisti, ed anche in questo caso, il Suo esemplare e' decisamente meglio di quando non si trovi solitamente in commercio. A parte lo schiacciamento sulla capiglaitura e la barba si vede quasi per intero (cosa non comune). Sono monete leggermente bombate che aumentano i punti di massimo rilievo. Molto bello il rovescio per conservazione, variante con la stella a fine leggenda. Di questa monetazione vi è una infinità di varianti, ne ho trovate più di una quindicina, molte delle quali non inserite nel Pagani. Pure in questo caso la conservazion eè prossima allo splendido ed una valutazione di circa 800 euro. Sempre giudicando dalle immagini da Lei postate, sarebbe poi da avere in mano la moneta per un giudizio più appropriato.

La terza moneta è Giuseppe Napoleone Re di Napoli, Piastra da 12 carlini 1808, variante con REX. e mezzo anello passante sull'ancora. Il 1808 è l'anno più comune, di cui si conoscono 5 varianti, questa è tra le varianti rare. q. Splendida (ripeto, per una migliore valutazione le monete vanno viste) ha un prezzo che oscilla tra i 400 e 600 euro per monete in questa conservazione, molto fa il luogo di vendita.

I prezzi delle monete non sono standard, e sono soggette agli umori del momento, la stessa moneta venduta ad un mese di distanza può fare il 20% in più o in meno.

Comunque tre belle monete per conservazione e "valore commerciale". Complimenti.

Quoto pienamente!!!!! Aggiungo di avere un punto d'invidia e se buone,almeno cosi sembrano (in foto metto sempre il se anche quando sono sicuro al 100%),in quelle conservazioni fanno gola a molti collezionisti.

<_<;)

dimenticavo, non hai un bilancino di precisione per pesarle e casomai un calibro per il diametro e spessore?! Aiutano nell'identificazione

Modificato da favaldar

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

5 lire 1812 Bologna = Pagani 51 - CNI 22

12 Carlini 1810 = Pagani 46 h

120 grana 1808 = Pagani 43 a (su questa monetazione dovrebbe uscire uno studio su Panorama Numismatico a breve, con tutte le varianti di conio).

E' una mia personalissima riflessione, non vuole essere polemica, e può non essere condivisa;

se si risponde ad un richeista di identificazione o classificazione o ipotetica valutazione, dato che nessuno ci obbliga a farlo, cerchiamo di essere attenti a ciò che si scrive. Credo ne vada della serietà del forum.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Piacentine

Quindi non sono più di modesto valore, e non sono q. BB.

:D Sai la fame fà brutti scherzi :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×