Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Alghisio

Di Che Si Tratta: Moneta? Tessera? Gettone?

Risposte migliori

Alghisio

Egregi,

vi sottopongo un nuovo caso.

Di che si tratta: moneta? Tessera? Gettone?

Mi scuso per la scarsa qualità delle immagini allegate, ma, al momento, i mezzi tecnici di cui dispongo non mi permettono di fare meglio.

La figura sulla faccia della moneta riprodotta nella prima immagine allegata (stilizzazione della Vittoria alata?) dal vero è in netto rilievo. La foto rende davvero poco, schiaccia molto.

La seconda immagine allegata, che riproduce l'altra faccia (dritto o rovescio che sia), francamente, è di lettura quasi impossibile. Dal vero sembra di scorgere una testa di profilo verso sinistra, ma potrebbe trattarsi di lettura dettata da suggestione.

La moneta misura mm 23x20. Non ho una bilancia di precisione, ma il peso dovrebbe aggirarsi sugli 8-10 grammi.

Grazie e saluti.

post-14877-1254128533,29_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alghisio

Proprio nessuno ha un'idea di cosa possa trattarsi?

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mika

Io azzardo, prendila con la dovuta cautela...

mi sembra di intravedere un ritratto rivolto a sinistra, che però si interrompe bruscamente in verticale

per fare spazio ad una "massa" non ben precisabile sulla destra.

Potrebbe essere l'immagine di Giano bifronte, proprio perché il ritratto sembra diviso in 2 parti.

Se così fosse, potrebbe trattarsi di un asse romano databile all'età repubblicana.

Sentiamo gli altri che dicono.

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alghisio

Ti ringrazio molto per il parere che hai espresso. Credo possa essere utile alla discussione.

Grazie ancora e saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legionario

Che al dritto ci possa essere Giano bifronte è possibile.

Tenendo conto delle misure date (23 mm - 10 gr.) bisogna andare agli assi repubblicani degli anni 90 a.C.

Allego un link da esempio per fare un confronto per il dritto.

http://www.cngcoins.com/Coin.aspx?CoinID=80994

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alghisio

Grazie. In effetti, ora che me lo fate notare, sembra anche a me di notare almeno il collo di Giano Bifronte.

Sarebbe interessante conoscere il parere anche di altri utenti.

Sto sottoponendo la moneta a bagni in acqua demineralizzata, ma non credo che con metodi soft possa riuscire a pulirla meglio. Che ne pensate?

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Proprio nessuno ha un'idea di cosa possa trattarsi?

Saluti

Su Moneta 2, è possibile che ci sia un volto che guarda a sinistra?

Le foto sono buone, ma non è che se ne tragga molto.....sad.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alghisio

Ho provato a delimitare i contorni dell'immagine in rilievo che si trova su una delle facce. Come potrete notare il risultato non è gran che, ma credo possa bastare a dare un'idea della sagoma (cfr. sotto, link "Figura" e immagine).

Osservando bene, mi sembra che non ci siano tracce di un rilievo che possa far pensare al Giano Bifronte. Solo la parte inferiore potrebbe ricordarne il collo, ma nella parte superiore non noto altri indizi.

La figura evidenziata sembra avere sulla sinistra o le ali o uno scudo. Certo è che la figura appare assai stilizzata.

Che ne dite?

Saluti

Figura

post-14877-1254742031,71_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legionario

Onestamente non ce la vedo proprio questa figura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fratelupo

Più la guardo e più credo che ci si possa vedere qualsiasi cosa... eheh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alghisio

Mi sono limitato a delimitare i contorni della figura, che appare in rilievo... Magari si tratta solo di una parte della figura originaria, giunta ai giorni nostri mancante di alcune parti. Non ho delimitato ciò che mi sembra di vedere, una mia "lettura", una mia interpretazione, ma l'esistente, ciò che ha resistito all'azione del tempo.

Come dicevo, la figura in piedi è molto stilizzata, tanto da rendere legittimi i dubbi che si possa veramente trattare della raffigurazione dalle fattezza umane. Ma tant'è.

Mi rimetto alla vostra conoscenza, che in questo caso, deve essere necessariamente supportata da una buona dose di immaginazione.

Grazie e saluti..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alghisio

Ovviamente volevo dire: "di una raffigurazione dalle fattezza umane".

Capisco che anche solo ipotizzare di cosa possa trattarsi è impresa ardua: vi chiedo tuttavia, cortesemente, di comunicarmi le vostre impressioni.

Grazie e saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ABCDEFGHI

In base alle foto che avevi inviato trovavo convincente la tesi del Giano bifronte suggerita da Mika e Legionario.

Perché non provi a fare delle nuove fotografie con luce proveniente da differenti direzioni? Si potrebbero evidenziare gli effettivi rilievi.

Ho peraltro la sensazione (può darsi che mi sbagli) che le fotografie che hai inviato siano state eseguite un tantino "di taglio". Se così fosse, l'immagine risulterebbe schiacciata e (per quanto possibile) ancor più difficile da identificare. Prova a "correggere" anche questo aspetto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alghisio

Seguendo il consiglio di ABCDEFGHI ho fatto nuove foto. Il risultato non è eccezionale, come ho già avuto modo di dirvi, i mezzi tecnici a mia disposizione sono quello che sono...

Comunque:

Foto di quello che considero il rovescio:

Rovescio1

Rovescio2

Rovescio3

Foto di quello che, secondo me, è il dritto:

Dritto1

Dritto2

Dritto3

In Rovescio3 e in Dritto3, ho evidenziato, inscrivendole entro rettangoli dal perimetro colorato, le parti che nella moneta risultano essere in rilievo, in entrambi i casi al centro delle facce.

In Rovescio3, ho poi evidenziato, sempre entro rettangoli, quelle che a me sembrano essere un "S" e una "C", poste rispettivamente in alto sulla sinistra e sulla destra della figura in rilievo. Potrebbe trattarsi di "Senatus Consulto"?

Sto dicendo un'eresia? Ce le vedo solo io?

Fatemi sapere le vostre impressioni. Grazie.

Saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ABCDEFGHI

Purtroppo, ad un primo esame non mi sembra che le nuove fotografie abbiano evidenziato nulla di nuovo.

Io vedo distintamente soltanto i rilievi della figura che (a ragione o a torto) è stata identificata come il volto di sinistra del Giano bifronte.

Delle lettere di cui parli Tu vedo effettivamente il rilievo della ipotetica "C" (è il rilievo in alto a sinistra, giusto?).

Se così fosse, la moneta andrebbe ruotata di 180°, perché la "C" sarebbe capovolta.

Speravo che dalle nuove fotografie si evidenziassero dei particolari sull'altro lato della moneta, in quanto mi pareva di vedere dei rilievi (forse falsi, forse no) che potevano essere interessanti.

Cerco di evidenziarli nel file che allego.

Prova ancora (magari lo avrai già fatto mille volte...) ad osservare la moneta con una luce rasente la superficie (ad esempio, io utilizzo quelle luci orientabili che si attaccano alla copertina dei libri per leggere di notte), fai girare la luce attorno alla moneta a 360° e quando (e se) si evidenzia qualcosa mantieni la luce orientata in quel modo e scatta una fotografia.

Scusa se insisto, ma spero si possa evidenziare qualche particolare in più.

In bocca al lupo!

post-8046-1254898249,54_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alghisio

Ti ringrazio per i consigli.

Per quanto riguarda le lettere: in Rovescio3, mi sembra di intravedere una "S" in alto a sinistra (evidenziata entro rettangolo giallo) e una "C" in alto sulla destra (evidenziata entro rettangolo rosso). Mi chiedevo dunque se "SC", qualora si trattasse effettivamente di segni alfabetici e non di false letture, potesse stare per "Senatus Consulto".

Spero che anche altri utenti possano aiutarci a diradare questa fittissima nebbia...

Grazie ancora e saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alghisio

Proprio nessuno riesce a "leggere" quanto sopra descritto?

Vi assicuro che le parti centrali, evidenziate entro rettangoli, e, in Rovescio3, la "C" sulla destra, sono le uniche in rilievo. Per quel che concerne la "S" sulla sinistra, sempre in Rovescio3, il rilievo è meno netto.

Fatemi cortesemente sapere le vostre impressioni. Esistono monete con la sigla "SC" di "Senatus Consulto" in questa posizione, voglio dire, posta così in alto? Grazie.

Saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960

Così in alto non credo, ma quella che sembra una S potrebbe essere tranquillamente una C rovesciata e - considerando che l'altra ipotetica C io non ce la vedo proprio - a questo punto girando il tutto di 180 gradi tornerebbe un SC in basso, come in moltissime altre monete.

Modificato da vince960

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alghisio

Non vorrei tediarvi, ma sarei curioso di conoscere qualche altro parere. Io la "C" la vedo distintamente, così come la figura centrale. Per quanto riguarda la "S", è sicuramente più sfumata, ma, torno a ripetere, a me pare di scorgerla.

Forse non è il forum adatto, ma pongo ugualmente la questione. La cattiva lettura della moneta è dovuta, oltre al cattivo stato di conservazione, alle incrostazioni che la ricoprono. I bagni in acqua demineralizzata hanno fatto ben poco. Non vorrei ricorrere a metodi invasivi, ma vorrei comunque provare a pulirla meglio. Cosa consigliate?

Se riuscissi a rimuovere le incrostazioni, la lettura sarebbe sicuramente agevolata.

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960

Penso questa sia la tipica situazione in cui si può pensare di utilizzare metodi 'drastici' senza timore di rovinare una moneta che in queste condizioni è sicuramente illegibile. Se c'è qualcosa sotto le incrostazioni, con l'elettrolisi probabilmente uscirà fuori; poi la patina, se credi, la ricostruisci facilmente. A volte i risultati sono sorprendenti, altre volte butti via tutto. In ogni caso qui non mi pare ci sia niente da perdere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avrelivs

Sono completamente d'accordo con vince960. Se non hai la macchinetta per l'elettrolisi puoi provare ad immergerla in olio d'oliva e poi spazzolarla con una spazzola di rame o d'ottone ma dovrai pazientare qualche settimana di immersione almeno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alghisio

Conte, ti ringrazio della risposta e ti chiedo: il metodo elettrolitico può essere così invasivo da rovinare la moneta?

Perdona, ma non ho mai provato il metodo in questione. Potresti suggerirmi un sito dove visionare lo schema per assemblare correttamente una "vaschetta per elettrolisi"?

Grazie e saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vince960

L'elettrolisi può essere molto efficace ma può anche fare molto male alla moneta, e comunque se sotto la patina ci sono danni certamente con l'elettrolisi non si risolve... Mettere su un sistemino per la pulizia non è difficile, la cosa più delicata è avere un alimentatore limitato in corrente, altrimenti è sicuro al 100% che si brucia prima o poi. Quindi diffida da chi consiglia alimentatori di cellulari o simili, la tensione non conta è la corrente, quando il sistema funziona si crea praticamente un corto circuito e se non è protetto l'alimentatore salta. Serve a parte questo un bicchiere di vetro pyrex tipo quelli da frigorifero che regga anche la temperatura (l'acqua si scalda), una lastrina di acciaio inox e due 'coccodrilli' sempre in acciaio, colleghi un cavo dell'alimentatore alla moneta con un coccodrillo e l'altro alla piastrina d'acciaio con l'altro coccodrillo, immergi completamente moneta e piastrina in acqua a cui hai aggiunto un po' di bicarbonato di sodio (secondo me meglio del sale da cucina) e accendi l'alimentatore. Se la moneta comincia a fare delle piccole bollicine OK, altrimenti se lo fa l'altro elettrodo inverti la polarità. Quando sei a posto fai andare per 30 secondi/1 minuto, tiri fuori la moneta (attenzione che può essere molto calda), dai una pulita con un panno, controlli come va e eventualmente ripeti.

Alla fine del processo, se vuoi ripatinare leggermente inverti la polarità, fai andare per qualche secondo e ci sei...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×