Jump to content
IGNORED

moneta preromana dall'Abruzzo


Recommended Posts

Un conoscente mi ha dato una pubblicazione realizzata da un'associazione culturale privata, di cui fa parte, in collaborazione con la provincia dell'Aquila, lavoro conclusivo di uno studio/ricerca che intende redigere una carta archeologica della provincia dell'Aquila.

All'interno del fascicolo ci sono mappe, fotografie di località aquilane e alcuni dei reperti ritovati nelle ricerche; tra questi una moneta che, a detta del mio amico, non è stata identificata.

La moneta è stata trovata in un insediamento d'altura nei pressi di una fornace e/o luogo di culto.

Il materiale è bronzo, il peso non se lo ricorda, ma è piuttosto spessa e il diametro è circa di 2cm.

Pur non conoscendo bene le monete magno greche/siciliane, ad occhio mi sembra una tipologia piuttosto comune, ma non ho voluto mettere in dubbio quel che mi è stato detto e ho deciso di chiedere agli esperti del genere.

Altra strana cosa che mi è stata detta da questa persona (che mi è stata presentata come un grande esperto) è che la moneta è fusa e non coniata...

Putroppo le foto sono scansioni riprese dalle pagine del libro, quindi di non buona qualità e soprattutto ci sono solo queste... e nessun dato aggiuntivo.

Voi che ne pensate?

post-3853-1256210598,55_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Buongiorno

la sigla I-sigma e' sinonimo per Neapolis tranne per due Nummi DI Cales e Suessa che pero' recano le epigrafi sul dritto di queste due citta'.

A mio parere la moneta e' coniata su tondello creato da fusione.

Cordiali saluti

Link to comment
Share on other sites


buongiorno, premesso che le monete antiche non sono il mio campo, ma mi incuriosiscono, la mia impressione è che una fusione ci sia stata. Almeno è quello che deduco dall'appendice laterale.

Ho trovato in rete una moneta somigliante di Neapolis

http://www.ancientimports.com/cgi-bin/lotinfo.pl?id=20297

:rolleyes:

Link to comment
Share on other sites


Sempre a mio parere i risultati che si vedono sono causa di una coniazione frettolosa ed imprecisa con insufficiente riscaldamento.

Attendiamo comunque altri pareri piu' autorevoli.

un saluto a Bavastro e Ariminium

Link to comment
Share on other sites


Sempre a mio parere i risultati che si vedono sono causa di una coniazione frettolosa ed imprecisa con insufficiente riscaldamento.

Attendiamo comunque altri pareri piu' autorevoli.

un saluto a Bavastro e Ariminium

Confermo, mi pare curioso comunque che non sia stata classificata da archeologi professionisti..... :ph34r:

forse la ritenevano una imitazione locale?

la tipologia comunque è facilmente riconoscibile...

saluti

Link to comment
Share on other sites


Il problema e' che l'epigrafe sul dritto e' quasi fuori modulo e di difficile identificazione.Quindi..........

Il fatto che sia stata rinvenuta in Abruzzo non e' indicativo;infatti era uso fare offerta di obolo lungo tutto l'itinerario transumante e si usava offrire le monete di cui si disponeva al momento.

Link to comment
Share on other sites


adolfos

Inviato Oggi, 13:40

Buongiorno

la sigla I-sigma e' sinonimo per Neapolis tranne per due Nummi DI Cales e Suessa che pero' recano le epigrafi sul dritto di queste due citta'.

A mio parere la moneta e' coniata su tondello creato da fusione.

Cordiali saluti

E' quasi esattamente quello che ho timidamente detto io "all'esperto"... ma non intendendomi granchè di monete magnogreche non ho insistito...

[Arthas

Inviato Oggi, 14:38

adolfos, il 22 ottobre 2009 - 14:14 , ha scritto:

Confermo, mi pare curioso comunque che non sia stata classificata da archeologi professionisti.....

forse la ritenevano una imitazione locale?

la tipologia comunque è facilmente riconoscibile...

saluti/quote]

In effetti sembra strano anche a me... questra persona non la conosco ci ho solo chiacchierato per mezz'ora; la pubblicazione in effetti non ha nessuna pretesa di catalogare il materiale pubblicato, si sono concentrati principalmente sulla catalogazioni dei siti con mappe e foto aeree... Certo che però mi ha detto, testuali parole, che nessuno è riuscito a venire a capo di questa moneta e quando io ho proposto Napoli III sec a.C. mi ha guardato con tenerezza...

A proposito, la stessa persona mi ha parlato anche di sesterzi di nerone con al rovescio una biga trainata da cavalli... io non ne ho mai visti... a qualcuno risulta?

ciao

Link to comment
Share on other sites


Non farci caso LORO ci guardano sempre con tenerezza!

Per quanto riguarda il Nerone con biga non l'ho mai visto ,forse un medaglione????

A meno che un Decursio non sia scambiato per qualcos'altro,ma non credo.

saluti

Link to comment
Share on other sites


Non farci caso LORO ci guardano sempre con tenerezza!

Per quanto riguarda il Nerone con biga non l'ho mai visto ,forse un medaglione????

A meno che un Decursio non sia scambiato per qualcos'altro,ma non credo.

saluti

oppure qualcuna provinciale come l'emissione fatta a Corinto con al R/ Poseidone su biga di ippocampi...............ma il modulo non è da ''sesterzio''

Link to comment
Share on other sites


Il problema e' che l'epigrafe sul dritto e' quasi fuori modulo e di difficile identificazione.Quindi..........

esatto una simile ad esempio con IS sotto il toro è Cales, che però è sarebbe riconoscibile anche

senza l'etnico in quanto a differenza di questa reca in alto una cetra.

per me è Neapolis, poi sarei curioso di conoscere il parere di Cid1jazz o Cori ;)

Link to comment
Share on other sites


Oppure un contorniato?Ma come ci dice il Curatore,che saluto cordialmente,non si tratta di sesterzio!

A proposito ariminium puoi dirmi qualcosa in piu' su la pubblicazione e come potrei visualizzarla?

Grazie a tutti

E comunque la questione rimane irrisolta. :( Sarebbe buona cosa risolverla! Sara' contento chi ci guarda con tenerezza :P

Link to comment
Share on other sites


Oppure un contorniato?Ma come ci dice il Curatore,che saluto cordialmente,non si tratta di sesterzio!

A proposito ariminium puoi dirmi qualcosa in piu' su la pubblicazione e come potrei visualizzarla?

Grazie a tutti

E comunque la questione rimane irrisolta. :( Sarebbe buona cosa risolverla! Sara' contento chi ci guarda con tenerezza :P

Il contorniato di Nerone potrebbe essere simile a questo: http://antiquainc.com/site/php/product_detail.php?product_id=431 ;)

Link to comment
Share on other sites


adolfos

Inviato Oggi, 16:39

Oppure un contorniato?Ma come ci dice il Curatore,che saluto cordialmente,non si tratta di sesterzio!

A proposito ariminium puoi dirmi qualcosa in piu' su la pubblicazione e come potrei visualizzarla?

Grazie a tutti

E comunque la questione rimane irrisolta. Sarebbe buona cosa risolverla! Sara' contento chi ci guarda con tenerezza

beh, la questione neapolis mi sembra risolta... ho fatto una breve ricerca in internet e credo non ci siano più grossi dubbi... certo potendola vedere dal vero si potrebbe verificare che ci sia scritto neapoliton lungo il bordo... qualcosa si vede... e magari anche individuare il simbolo dietro la testa di Apollo.

Ho già preparato una bella scheda con alcune foto di confronto e i dati principali sulla moneta che ho recuperato sul web... e che conto di far avere a questa persona.

Riguardo alla pubblicazione si chiama: Centri fortificati e insediamenti di sommità nell'Aquilano, un contributo per la realizzazione di una carta archeologica del comprensorio aquilano

Associazione Culturale "Veiove" con il contributo della Fondazione della cassa di Risparmio della Provincia dell'Aquila e dell'Amministrazione Provinciale dell'Aquila.

I nomi degli autori sono Gianni Conti, Gregorio Della Cagna, Massimo Pitotti, con prefazione del prof. Vincenzo D'Ercole.

In tutto sono una trentina di pagina patinate e con foto a colori e didascalie, al centro c'è una pagina ripiegata in tre parti con una mappa del territorio, all'inizio alcune pagine con un testo introduttivo e contributi dei vari autori.

In pratica è un elenco dei siti archeologici dell'Aquilano con mappe e foto aeree.

Sul retro della copertina c'è anche il prezzo... un improbabile 40,00€!!

se c'è qualcosa in particolare che ti può interessare fammi sapere.

ciao

Link to comment
Share on other sites


Entro in merito perchè leggendo il post noto che per questa monetazione c'è ancora tanta confusione...

Sino ad oggi di centri campani che hanno emesso il tipo Apollo etnico al dritto / Toro sovrastante il simbolo fisso Nike in volo e recante IS sotto, ne sono noti quattro, Neapolis, Cales, Suessa e Cubulteria, per un identificazione certa si dovrebbe capire l'etnico o una parte di esso, o quantomeno l'eventuale simbolo / lettera inciso dietro la nuca di Apollo, da queste foto è un impresa, ed è anche il probabile motivo per cui l' archeologo che l' ha trattata non ne ha data l'archiviazione certa, almeno spero...

L'esemplare è coniato e non fuso, il motivo per cui in questo periodo, post 270, si ha una notevole quantità di esemplari con tondello "irregolare" o fratturato, è dovuto a motivi presunti ma non certi di un imminetente bisogno di monetazione, questo ha fatto si che si iniziasse a battere e ribattere esemplari su tondelli a freddo o poco riscaldati, fenomeno che per conseguenza andava pari passo con l' irregolarità del ponderale.

Link to comment
Share on other sites


Riguardando bene l'etnico, credo sia da attribuire proprio a Cubulteria, secondo gruppo di emeissioni 262 -250, per darti un riferimento preciso avrei bisogno di sapere se c'è ed eventualmente il simbolo / lettera al dritto.

Link to comment
Share on other sites


beh a quanto pare la questione non era ancora chiusa... riguardo all'etnico effettivamente dalla foto è impossibile decifrarlo, sono convinto che però, conoscendo con precisione le varie tipologie di legende, si potrebbe individuare quella giusta; sfortunatamente però la moneta non l'ho neanche mai vista di persona e dubito che mi capiterà di poterla esaminare, comunque mi sembra che il simbolo dietro la nuca di Apollo si visibile, sembra una delfino o una cornucopia... ma nessuna delle due ipotesi è pienamente convincente, anche in questo caso, sapendo cosa si potrebbe vedere, forse sarebbe possibile identificare il simbolo e a questo punto da quanto ho capito anche individuare con esattezza la zecca di emissione. Quali sono i simboli possibili?

Grazie di essere intervenuto.

Link to comment
Share on other sites


Non sono noti esemplari con simbolo fisso al reverso Nike identificabili con simbolo delfiono o cornucopia al dritto ne per Neapolis tantomeno per gli altri centri, una vasta simbologia per simboli variabili al dritto è nota per Cales ma non del tipo con la Nike, la resa dell' impostazione dell'etnico dell' esemplare in questione oltre alla V e L retrograde visibili nell'etnico mi portano a Cobulteria.

Link to comment
Share on other sites


Buongiorno

secondo il Garrucci in Monete dell'Italia Antica,opera obsoleta ma ancora valida,alla nuca di Apollo puo'esserci la O,o qualche altra lettera, ma non simbologia.

Non so se in altri testi piu' moderni le cose cambiano

Link to comment
Share on other sites


Per Cubulteria sono note varie lettere in carattere greco che venno dalla A al Teta più una variante in carattere osco, il KH, di simboli variabili al dritto e noto solo lo scudo ovale, ma non è noto accoppiato alle lettere IS.

Link to comment
Share on other sites


dunque quel simbolo che si vede distintamente dietro la nuca di Apollo (o forse è una ciocca di capelli in una posizione un po' estrema) cosa potrebbe essere?

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.