Jump to content
IGNORED

GROSSONE


piero74

Recommended Posts

Salve a tutti, spero di trovarmi nella sezione più indicata. Vi allego le foto di una moneta che sto per catalogare, dovrebbe essere un GROSSONE di ERCOLE I d'ESTE - Duca di Ferrara del 1496. Il diametro è 26 mm, il peso 3.75 grammi ed è in argento. Ho un dubbio sul rovescio della moneta poichè documentandomi l'ho trovato con due varianti: con e senza le "rosette" ai lati della piccola croce. Cambia anche l'orentamento della lancia di San Giorgio. In base a queste informazioni sapreste aiutarmi fornendomi: conservazione, indice di rarità e valutazione della mia moneta???

acfypi.jpg

33m35w2.jpg

Avrei un altro quesito riguardo la moneta!! Wikipedia lo chiama anche GIORGINO però in quegli anni era nato da poco il TESTONE! i valori del tempo erano simili???

Nell'attesa, vi ringrazio!

Link to comment
Share on other sites


Ogni tanto si vedono sul forum queste meraviglie rinascimentali :wub:

Sulla moneta specifica so dirti poco, se non che "giorgino" è presumibilmente un termine locale per indicare questa moneta che non credo possa essere equiparata a un testone, visto il suo peso. I primi "testoni" pontifici (gli unici che conosco un minimo) pesavano quasi dieci grammi. I valori erano comunque sempre confrontabili sulla base dell'intrinseco, tanto che esistevano "tariffe" che permettevano di conoscere il valore di tutte le monete più diffuse in moneta di conto locale.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


magnifico esemplare del livello artistico rinascimentale

conservazione splendida per una moneta di fine XV secolo; esemplari in conservazione inferiore realizzano in asta 200, 300 euro.

Per il discorso sulle varianti occorre un testo che non possiedo (Biaggi o simili)

:rolleyes:

Edited by bavastro
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Awards

Se vuoi approfondire, ti consiglio un bel libro di L. Bellesia LE MONETE DI FERRARA - Periodo comunale ed estense.

Guardando il libro, il GROSSONE di ERCOLE I d'Este (1471-1505) è considerata una moneta Comune dal Diametro 25-26 mm e un peso medio (su ottantadue esemplari osservati) di gr. 3,71. Esistono numerose varianti tra le quali quelle senza le rosette (esemplare presente presso il Museo Nazionale Romano gr. 3,81), oltre a varianti sulle scritte (FERRARIE- FERRARIAE) , sul ritratto, ecc.

Nell'ultima asta Varesi 54, è stato battuto un esemplare in conservazione eccezionale. Malgrado una lieve debolezza di conio al rovescio, al dritto si potevano contare con la lente i fini capelli.

Link to comment
Share on other sites


  • 2 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.