Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
simone

Metalli preziosi

Risposte migliori

simone
E' da un paio di mesi che seguo l'andamento dei metalli preziosi; a questo proposito mi è venuta una curiosità (magari stupida): oro e argento non finiranno prima o poi? Sono risorse inesauribili? Quanto ce n'è ancora da estrarre?

Grazie per le informazioni che mi darete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo
Sono risorse esauribili, anzi la produzione tende a calare nonostante l'uso di tecniche sempre più raffinate (e sempre più distruttive per l'ambiente) e questo è uno dei motivi del continuo aumento delle quotazioni :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simone
[quote name='Paleologo' date='17 ottobre 2005, 18:44']...questo è uno dei motivi del continuo aumento delle quotazioni  :(
[right][snapback]59686[/snapback][/right]
[/quote]

Non solo speculazioni, dunque :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro
ciao, in proposito mi sembra di ricordare che qualcuno pensa di estrarli dal mare :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alexandro
Su questo argomento avrei qualche cosa da ridire. Il valore di Oro, Argento e pietre preziose quale i diamanti non è quello stabilito dal rapporto fra l'estrazione del prodotto che poi viene immesso nel mercato con la richiesta del cliente. La realtà è ben diversa, una convenzione fra le banche delle nazioni con i più grandi depositi aurei del mondo e le società di estrazione di metallo prezioso e per quanto riguarda le pietro invece la De Beer che gestisce autonomamente sia miniere che depositi regolano autonomamente il mercato.
Se venisse immesso nel mercato le quantità reali di metallo e pietre preziose esistente il costo di questi crollerebbe in maniera apocalittica. Il prezzo dei viene infatti stabilito per convenzione e non per quantità disponibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Attila
Oro ed argento sono molto diffusi nella crosta terrestre, solo che i giacimenti nei quiali è ancora conveniente l'estrazione sono rimasti pochi.
Il quantitativo di oro estratto fino ad ora è di circa 130.000 tonnellate, e si calcola che l'oro ancora estraibile con le tecniche attuali sia il 50% della cifra suddetta, con un ritmo attuale di 3-4.000 tonnellate/anno.
L'argento è stato invece estratto per circa 1.000.000 di tonnellate (se ben ricordo, dovrei andare a rileggere un po'...), solo che in questo caso non ti so dire esattamente quanto ne rimanga.
Ciao
Attila

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fontus
Quoto Alexandro....nel caso dei diamanti poi questo fatto è evidentissimo (e questa è anke la ragione per la quale,come discusso in un altro post,nn avvengono le tanto dichiarate vendite di riserve statali auree).
In uno studio di qualche anno fa si sosteneva che l'oro già estratto fosse circa la metà di quello disponibile sull'intero pianeta.
Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla
Purtroppo tutto stà per finire, bisognerà trovare dei giacimenti in altri pianeti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

karnescim
Mi ricordo anni fà in una trassmissione RAI, se non erro era quark, Alberto Angela parlava appunto dell'oro, la sua estrazione ed altre cose inerenti quali la quantità estratta e le lavorazini, in quella trasmissione ricordo che veniva detto che il solo Po ogni giorno butta in mare l'equivalente di 10.000.000 di lire in oro, non mi ricordo le quotazioni di allora ma dovremmo parlare di circa 0,5-1 kg di metallo, sembra tanto ma non dimentichiamo che un bottiglia da 0,75 litri può contenere ben 20 kg di polvere d'oro, oltre a ciò periodicamente o quasi si sente parlare di scoperte fatte nello spazio di questo metallo o di altro, ultimamente si è sentito dire che astronomi avrebbero scoperto un blocco derivante da una stella morta composto da carbonio purissimo in forma cristallina, non ricordo più quante milioni di tonn. fossero ma si trattava di un gigantesco Diamante, le quotazioni se venisse recuperato andrebbero a zero ma, sono convinto che se trovassero la convenienza di estrarre questi elementi nello spazio non si lascerebbero sfuggire l'occasione.
Mi sembra difficile a credere che in un futuro prossimo dovremo avere a che fare con impennate di prezzi dovuti a esaurimenti di metalli o gemme, purtroppo la speculazione invece non si fermerà.
un aureo saluto
Sergio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Attila
[quote name='Giovenaledavetralla' date='17 ottobre 2005, 19:58']... bisognerà trovare dei giacimenti in altri pianeti.
[right][snapback]59719[/snapback][/right]
[/quote]Bel volo pindarico... ;)
Purtroppo temo senza timor di smentite rimarrà tale
Ciao
Attila

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Attila
[quote name='karnescim' date='17 ottobre 2005, 20:10']Mi ricordo anni fà in una trassmissione RAI, se non erro era quark, Alberto Angela parlava appunto dell'oro, la sua estrazione ed altre cose inerenti quali la quantità estratta e le lavorazini, in quella trasmissione ricordo che veniva detto che il solo Po ogni giorno butta in mare l'equivalente di 10.000.000 di lire in oro, non mi ricordo le quotazioni di allora ma dovremmo parlare di circa 0,5-1 kg di metallo, sembra tanto ma non dimentichiamo che un bottiglia da 0,75 litri può contenere ben 20 kg di polvere d'oro, oltre a ciò periodicamente o quasi si sente parlare di scoperte fatte nello spazio di questo metallo o di altro, ultimamente si è sentito dire che astronomi avrebbero scoperto un blocco derivante da una stella morta composto da carbonio purissimo in forma cristallina, non ricordo più quante milioni di tonn. fossero ma si trattava di un gigantesco Diamante, le quotazioni se venisse recuperato andrebbero a zero ma, sono convinto che se trovassero la convenienza di estrarre questi elementi nello spazio non si lascerebbero sfuggire l'occasione.
Mi sembra difficile a credere che in un futuro prossimo dovremo avere a che fare con impennate di prezzi dovuti a esaurimenti di metalli o gemme, purtroppo la speculazione invece non si fermerà.
un aureo saluto
Sergio
[right][snapback]59722[/snapback][/right]
[/quote]Oh, allora... Un po' di cose giuste un po' di altre confuse... Mettiamo in ordine:
1) L'oro ha un peso specifico di 19,25, quindi una bottiglia da 0,75 litri pesa circa 15 Kg
2) Il Po butta effettivamente a mare parecchio oro sotto forma di pagliuzze scavate dalle rocce sulle quali scorre, e qui mi fido delle tue affermazioni perchè sembra tu abbia informazioni migliori delle mie sulla quantità persa quotidianamente.
3) Non esistono pezzi di stelle morte che se ne vanno a spasso nello spazio, solo eventuali nubi di pulviscolo derivanti da catastrofiche esplosioni quali le supernove o altri fenomeni di immane potenza, tali da nebulizzare i più coriacei materiali
4) Gli eventuali enormi blocchi di carbonio compresso (e quindi [u]potenziali[/u] diamanti) che potrebbero esistere sono nel cuore di stelle di 'piccola' massa oramai spente (e che quindi non hanno avuto la forza di innescare reazioni di fusione nucleare tali da distruggerlo) ma al di là di qualunque possibilità di recupero anche da parte di civiltà ipertecnologiche
5) Oro e altri elemnti preziosi sono altrettanto rari nel resto dell'universo, dove ci possono comunque essere giacimenti simili a quelli terrestri (magari su Marte o su Venere), ma chi si prenderebbe la briga di finanziare viaggi ipercostosi per poche possibili 'briciole' di biondo metallo?
6) Per ora il prezzo di oro ed agrento viene calmierato dagli istituti di credito centrale, ma aspetta ancora un po' e poi verdai... ;)
Ciao
Attila

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
[url="http://www.homolaicus.com/storia/oro/"]http://www.homolaicus.com/storia/oro/[/url]
Per chi vuole approfondire il tema
Sono presenti anche numerosi articoli in PDF
Buona lettura Modificato da piergi00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

karnescim
Grazie Attila x i tuoi chiarimenti, sei molto più informato di me riguardo lo spazio interstellare, l'articolo che avevo letto io effettivamente parlava dell'individuazione di un ammasso di carbonio formatosi in una piccola stella e ne dava anche il volume calcolato dagli astronomi però io non ho detto che si tratta di materiale vagante anche se volendo cercare il pelo nell'uovo nell' universo non vi è nulla di fermo quindi anche noi sul nostro piccolo pianeta stiamo andandocene in giro nello spazio, ho anche parlato di un "ipotetico" recupero di tal "diamante" ma solo in forma semi-fantascientifica in quanto le distanze che l'articolo citava, ma io come al solito non rammento, erano manco a dirlo stellari! Per ciò che riguarda lo sfruttamento dello spazio per il recupero di minerali (non solo oro o diamanti) le ricerche sono state effettivamente effettuate per valutare le possibilità e i modi, infatti io avevo detto "se trovassero la convenienza"..(ancora di là da venire).."non si lascerebbero sfuggire l'occasione", allo stato attuale delle cose non dimentichiamo che la cosa di più alto valore esistente sulla terra non si tratta di un diamante ne un'altro tipo di gioiello ma delle rocce lunari riportate dalle missioni americane e non per il loro valore intrinseco ma per i relativi costi per andare e tornare dalla luna e per la tecnologia adoperata, non dimentichiamo inoltre che sono stati scoperti nella fascia di asteroidi giacimenti notevoli di metalli, fino a che non vi sarà un impegno maggiore nella ricerca spaziale queste cose rimarranno relegate a mere ipotesi, ma di qui a quantificare il volume ancora estraibile di un certo elemento, quando si conosce di più sulle stelle che ci circondano di ciò che si sà effettivamente di cosa c'è in fondo ai nostri oceani mi sembra azzardato, l'oro è un metallo che proviene dal profondo del nostro bel pianeta e come è venuto alla luce sulle terre emerse altrettanto o forse più sarà certamente presente sui fondali marini per fare un'ipotesi, ma è la convenienza a dettare le regole e ciò vuol anche dire che un giacimento che ora è stato definito non sfruttabile in futuro potrà esserlo,è già successo col petrolio, ho già parlato troppo ora è meglio se mi zittisco prima che mi definiate prolisso
Sergio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimitrios
[quote name='piergi00' date='17 ottobre 2005, 21:55'][url="http://www.homolaicus.com/storia/oro/"]http://www.homolaicus.com/storia/oro/[/url]
Per chi vuole approfondire il tema
Sono presenti anche numerosi articoli in PDF
Buona lettura
[right][snapback]59740[/snapback][/right]
[/quote]

Sito molto interessante e piacevole da leggere.
Grazie Pier :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Newton
Mi unisco ai ringraziamenti, e faccio anche i comlimenti ad Attila per la sua ferrea preparazione! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
Io sull'oro la penso come la pensavano i saggi indiani d'america: i visi pallidi diventano pazzi per un elemento che non serve a nulla... esaurito l'oro faranno diventare "prezioso" qualche altro materiale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest enrico_marengo
butto la' due cosine:
1
il prezzo dell'oro non e' calmierato dagli istituti di credito. la parita' aurea e' bella che andata da decenni
2
il valore dell'oro e' in continua flessione (nel lungo periodo). basta pensare alla quotazione degli anni 80 -20.000 lire e piu'- e al valore di oggi attorno ai 10 euro. chi ha comprato un buono del tesoro trentennale mettiamo nel 1985 ha avuto un tasso annuo superiore al 10%. chi ha comprato oro ha perso denaro in assoluto (qualcosina) e ha perso valore d'acquisto, considerando la grande inflazione dell'85 ai primi 90 e la spirale inflattiva attuale.

in sostanza io non investirei mai in oro.
in monete d'oro (marenghi, ad esempio) certamente si', ma in lingotti mai.
---tutto cio' se avessi soldi da investire------ :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Leo1083
Scusate, una domanda un pò più personale:
Io non posseggo nessun Marengo e da alcuni mesi sono indeciso se acquistarlo o meno, dato che l'oro si mantiene su quotazioni abbastanza alte; secondo voi conviene acquistare ora (l'oro salirà ancora) o attendere tempi migliori (l'oro tornerà a scendere)?
Faccio notare che il mio non è da intendere come un investimento a scopo di lucro, in quanto gli acquisti si limiterebbero a un 20 lire di VEM II e uno di UMB I per metterli in collezione. Cosa consigliate?
Ciao Leo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimitrios
Ciao Leo1083,
non ha senso preoccuparti troppo della quotazione dell'oro se vuoi comprare una moneta da collezione. Come succede con tutte le monete d'oro, non solo marenghi quindi, il valore è spesso molto superiore al valore di metallo. Quindi un marengo che costa per esempio 1000 euro non cambierà suo valore se la quotazione dell'oro in borsa scenderà o aumenterà del 20%.Infatti in questo caso sono altri i paramentri che influenzano il valore come la rarità e lo stato di conservazione.
Diverso è il discorso se hai intenzione di comprare un marengo di alcune date comuni che era stato coniato in numero elevatissimo di esemplari. In questo caso visto che la moneta non può certo considerarsi rara, il suo prezzo oscilla in relazione alla quotazione dell’oro in borsa e quindi conviene comprare al prezzo più basso possibile.
Comunque visto che tu vuoi comprare solo 1-2 pezzi per la tua collezione non ha senso preoccuparti tanto della quotazione dell’oro in borsa. Avrebbe senso se comprassi 100 pezzi e allora significherebbe che si tratta di un investimento.
Dimitrios

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leo1083
Ciao Dimitrios, permettimi di dissentire (almeno dal mio punto di vista), pagare un 20 lire 10€ in più o in meno per le mie finanze fà differenza.
A Riccione per esempio chiedevano 85€ per un 20 lire di UMB I 1882 (ed è il prezzo più basso che ho trovato), con lo stesso prezzo ho acquistato una sterlina di Vittoria 1892 :wub: (il mio primo aureo!).
Non cerco un anno raro, non potrei permettermelo, quindi devo ragionare sul prezzo dell'oro.
Saluti, Leo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimitrios
[quote name='Leo1083' date='19 ottobre 2005, 11:59']Ciao Dimitrios, permettimi di dissentire (almeno dal mio punto di vista), pagare un 20 lire 10€ in più o in meno per le mie finanze fà differenza.
A Riccione per esempio chiedevano 85€ per un 20 lire di UMB I 1882 (ed è il prezzo più basso che ho trovato), con lo stesso prezzo ho acquistato una sterlina di Vittoria 1892  :wub: (il mio primo aureo!).
Non cerco un anno raro, non potrei permettermelo, quindi devo ragionare sul prezzo dell'oro.
Saluti, Leo
[right][snapback]60039[/snapback][/right]
[/quote]

Nessun problema Leo1083.Capisco bene il tuo punto di vista e non ti do torto.
La sterlina pesa 8 gr con titolo 916/1000, quindi contiene circa 7,32gr d'oro puro.Il marengo invece pesa 6,45gr con titolo 900/1000 e quindi contiene solo 5,805gr d'oro puro.A parità di prezzo dunque hai fatto molto bene a comprare la sterlina invece del 20 lire di Umberto I del 1882.Guardando le quotazioni di oggi penso che 85euro sono un po tanti per un marengo e pochi per una sterlina.Bel affare quindi! ;)
Adesso non ho molto tempo ma stasera ti mando un MP per dirti dove puoi trovare un marengo a prezzo inferiore. :)
Ciao Dimitrios

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimitrios
Dimenticavo...
Naturalmente commentando questi prezzi bisogna sempre considerare lo stato di conservazione della moneta.Per esempio un 20 lire di Umberto I 1882 si trova a meno di 80 euro se in conservazione SPL o anche SPL/FDC.Se lo vuoi invece in FDC gli 85 euro non sono cosi esagerati.
Vorrei anche segnalarti che i marenghi Italiani non sono i più economici in assoluto.Per esempio il marengo Austriaco 20 Franchi/8 Fiorini del 1892 FDC (riconio ufficiale) si trova a 77 euro circa.Lo stesso vale per i marenghi di Leopoldo II Belgio, il galletto Francese il marengo svizzero etc
Infine vorrei dirti che puoi trovare a prezzi simili (circa 80-85 euro) anche dei marenghi di Vittorio Emanuele II Re di Sardegna o Italia o anche di Carlo Alberto accontentandosi però di una qualità più bassa (MB o BB)
Se vuoi altre informazioni riguardo i marenghi scrivimi pure.E' il settore che mi interessa di più e che ho la maggiore esperienza.
Ciao Dimitrios

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest enrico_marengo
[quote]
Adesso non ho molto tempo ma stasera ti mando un MP per dirti dove puoi trovare un marengo a prezzo inferiore.  :)

[/quote]
eh no!!! non vale :)
anch'io voglio sapere dove comprare marenghi a saldo :)

ciao!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Dimitrios
[quote name='enrico_marengo' date='19 ottobre 2005, 18:47']eh no!!! non vale :)
anch'io voglio sapere dove comprare marenghi a saldo :)

ciao!!!
[right][snapback]60214[/snapback][/right]
[/quote]

Nessun saldo Enrico!Questi sono i prezzi di vendita giusti del momento.Penso che a questi prezzi ci sono tanti venditori in giro per l'Italia.Nessun affare insomma... <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×