Jump to content
IGNORED

Sesino di Piacenza


libeccio
 Share

Recommended Posts

  • ADMIN
Staff

Non può che essere Filippo di Borbone:

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-FILPR/0

ora ti mancano le altre 3 varianti maggiori :lol:

Link to comment
Share on other sites


Supporter

;) il sesino di carlo emanuele mettilo sul catalogo che abbiamo pessime immagini......

certo che li facevano poi brutti!!!!!..... :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites


;) il sesino di carlo emanuele mettilo sul catalogo che abbiamo pessime immagini......

certo che li facevano poi brutti!!!!!..... :rolleyes:

Ho avvisato INCUSO che ha prontamente inserito la foto nel catalogo.

Grazie a tutti delle informazioni che non sapevo.

Andrea Libeccio

Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff

Stavo cercando di capire di che tipologia fosse e non ci sono riuscito. In base al catalogo online sembrerebbe il 1o tipo ma non mi convince del tutto. Così come 2o non corrisponde la legenda nella punteggiatura.

Il Crocicchio-Fusconi tira dritto senza suddividere in tipologie ma soprattutto mi sembra di capire che sostenga la dubbia esistenza del 3o tipo.

Savoiardo illuminaci!

Link to comment
Share on other sites


Supporter

stasera non posso ma domattina lo studio e aggiorno.....

Link to comment
Share on other sites


Supporter

nella classificazione dei sesini nel catalogo ho seguito la traccia del Cudazzo nel MIR invece di seguire il Simonetti o il Traina o ancora il Biaggi...

la differenza peculiare tra il sesino I tipo e quello del II tipo sta nella raffigurazione della corona del diritto, nel I tipo questa si presenta più tondeggiante rispetto a quella del sesino di II tipo, poco conta la interpunzonatura delle legende, essendoci una moltitudine di varianti in tutti i tipi, lo classificherei quindi in quelli di II tipo, i più comuni, come riferimento per notare la differenza posso dare il volume del Biaggi che non ha fatto distinzione fra i due tipi ma sono rappresentati tutti e due nelle immagini fotografiche del numero 837, in cui gli emplari A e D sono del I tipo, mentre gli esemplari B, C, E e F sono del II tipo......

quindi incuso lo devi spostare sul catalogo............

Link to comment
Share on other sites


  • ADMIN
Staff

Sul catalogo hanno postato l'immagine del I tipo:

SesinoItipo__22987.jpg

SesinoItipo__22988.jpg

diverso è diverso in effetti, ora la cosa mi sembra chiara :D

Link to comment
Share on other sites


Supporter

ho visto l'immagine da approvare e subito l'ho fatto!!!!

non mi sembrava vero che proprio adesso che la discussione su questi sesini era aperta avevo la possibilità di spiegarmi avendo per tutti un'immagine da mostrare.... :)

quello che cercavo di spiegare era proprio la differenza di raffigurazione della corona, come si vede in questo caso è più "tonda", anche meno rifinita.... nonostante l'uguaglianza delle legende (varianti a parte), secondo me si potevano anche unificare i due tipi e segnalare solo la variante della corona, ma visto la maggiore difficoltà di reperire questo tipo di sesini fa piacere a chi lo possiede (e non sono io) di poterlo identificare come un tipo a parte, non solo quindi come una variante, cosa che si può benissimo fare con la differente punteggiatura delle legende.....

Link to comment
Share on other sites


Supporter

Bene, che stiano saltando fuori delle nuove immagini, è molto più facile fare dei riconoscimenti basandosi su delle foto.

proprio per questo il coinvolgimento degli utenti del forum è prioritario....

il catalogo può diventare un ottimo punto di riferimento solo una volta che le immagini siano state completate..... e quì è la parte difficile....

per le monete rare od uniche la cosa è quasi impossibile :(

Link to comment
Share on other sites


state completate..... e quì è la parte difficile....

per le monete rare od uniche la cosa è quasi impossibile :(

Mai dire mai... sul catalogo Mantova le monete R4 ed R5 sono quasi di più che quelle comuni, eppure, nonostante esistano naturalmente ancora molti buchi, posso dire che in un modo o nell'altro sono riuscito a recuperare parecchie immagini, e con molta pazienza credo che prima o poi riuscirò ad averle tutte o quasi, a costo di recarmi a casa dell'unico possessore di una determinata moneta per fotografargliela :D

Link to comment
Share on other sites


Supporter

io sono in contatto con un grande collezionista delle monete dei savoia, ma penso che non mi darebbe il permesso di pubblicare le immagini delle sue monete sul catalogo.....

prima lo termino (il catalogo, non il collezionista :D ) e poi mi dedico alla ricerca delle immagini delle monete.....

almeno ho lavoro sino alla pensione, sempre che ci arrivi..... :( :( :(

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.