Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Liutprand

vecchi libretti di risparmio

Risposte migliori

forza_italia

Sembra una fiaba. :D

Sono curioso come finrià la storia con la Banca d'Italia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

forza_italia

Vado a depositare 1€ per i miei nipoti :D :P

Non dimenticare che 100 lire all'epoca erano una bella monetona d'oro!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

GAETANO94

Non dimenticare che 100 lire all'epoca erano una bella monetona d'oro!

Azz... vero non ricordavo :D :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fufieno

Azz... vero non ricordavo biggrin.giflaugh.gif

Ah, se tu collezionassi Regno..rolleyes.gifrolleyes.gifrolleyes.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diabolik73

Sono curioso come finrià la storia con la Banca d'Italia

la vedo veramente dura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

GAETANO94

Ah, se tu collezionassi Regno..rolleyes.gifrolleyes.gifrolleyes.gif

Se un giorno vorrei cambiare collezione punto sulle monete romane ma sul regno mai !!! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DragoDormiente

Io scommetto sulla prescrizione del diritto, altrimenti sull'usucapione del credito da parte dello stato...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fufieno

Se un giorno vorrei cambiare collezione punto sulle monete romane ma sul regno mai !!! biggrin.gif

Bah,..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sandokan
Supporter

Non a caso, l'articolo è redatto al condizionale.

I conti correnti e libretti di deposito che non hanno movimenti, dopo un certo periodo di tempo vengono accentrati dalle banche e restano infruttiferi.

Recentemente c'è stata una proposta (non ricordo se poi convertita in Legge), perché quei fondi mai reclamati anziché divenire di proprietà delle banche vengano girati allo Stato, come accade per altri beni che non vengono reclamati (immobili, ad esempio).

Intentare una causa non è una cosa difficile ; ma se questa andrà a buon fine per chi la promuove, è possibile che io divenga il prossimo Pontefice. smile.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

A parte che la vedo dura, ma molto, riuscire a farsi rendere il capitale, visto il tempo che é trascorso, non capisco come possano 100 Lire diventare oltre 500.000 €: "Si consulta con la sorella Maria Grazia, fanno due rapidi calcoli e poi accusano un leggero malore...". Come li avranno fatti 'sti calcoli ?

Primo, i tassi di interesse dei libretti di risparmio dovrebbero essere variabili. Secondo, anche calcolando il 3,5% accennato nell'articolo (ed anche gli interessi degli interessi) in 103 anni dubito fortemente che 100 Lire possano diventare oltre 1.000.000.000.

Qualcuno bravo in matematica vorrebbe gentilmente provare a fare un conticino ? Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iachille

viene 600 lire o sbaglio?

Modificato da iachille

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

notepad

Vado un po'off topic

Lo sapete che anche le lettere possono valere uno sproposito?

Un Vecchio signore Italiano che hà un negozio di numismatica qui a Nizza mi hà mostrato un catalogo e ho'visto delle cifre stratosferiche.

Ad esempio le lettere scritte prima dell'anno 1900,possono valere davvero tantissimo a patto che siano state inviate da una piccola posta!

Faccio un'esempio Una lettera inviata da un piccolissimo paese dell'epoca verso una grande città esempio parigi o altre hanno valore,all'inverso nn hanno nessun valore!

Non sembra vero ma nel catalogo c'era una lettera spedita dal mio paese "Teulada in Sardegna" per Londra..Valore? 240.000 Euro :blink:

Da nn crederci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Grazie Iachille,

dal calcolo effettuato seguendo il link che mi hai postato, 100 Lire versate nel 1907, al tasso annuo del 3,5%, diventano un "bel" 460,75 Lire......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Vado un po'off topic

Lo sapete che anche le lettere possono valere uno sproposito?

Un Vecchio signore Italiano che hà un negozio di numismatica qui a Nizza mi hà mostrato un catalogo e ho'visto delle cifre stratosferiche.

Ad esempio le lettere scritte prima dell'anno 1900,possono valere davvero tantissimo a patto che siano state inviate da una piccola posta!

Faccio un'esempio Una lettera inviata da un piccolissimo paese dell'epoca verso una grande città esempio parigi o altre hanno valore,all'inverso nn hanno nessun valore!

Non sembra vero ma nel catalogo c'era una lettera spedita dal mio paese "Teulada in Sardegna" per Londra..Valore? 240.000 Euro :blink:

Da nn crederci

Spediscimi subito una lettera....pago io il francobollo !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

notepad

Spediscimi subito una lettera....pago io il francobollo !

Eh Eh Magari ne avessi anche solo una di codesto valore :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pilzo

Ho letto anch'io l'articolo e devo dire che a mio avviso si tratta di una grossa bufala.

Intanto perché nell'articolo si parla di "rivalutazione ed interessi", mentre la rivalutazione monetaria è certamente esclusa in un caso del genere, trattandosi di un debito di valuta già espresso in termini monetari.

Parlando degli interessi, bisognerebbe vedere come era stabilito il tasso da applicare al saldo del libretto: applicando il tasso annuo costante del 3,5 % in regime di capitalizzazione composta, avremo:

Lire 100 x (1 + 0,035)^102 (cioè elevato alla 102-esima potenza, pari al numero degli anni trascorsi) = Lire 3.341 pari a euro 1,73.

Il tutto senza considerare l'eventuale prescrizione del credito.

Buona fortuna agli eredi che - guarda caso - sono genovesi (come me ) !

Gianni :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

atg

per si e per no....

:D sabato mattina vado alla posta... vediamo il mio librettino postale quanti interessi avrà accumulato nel 2009...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@LZP@

Recentemente c'è stata una proposta (non ricordo se poi convertita in Legge), perché quei fondi mai reclamati anziché divenire di proprietà delle banche vengano girati allo Stato, come accade per altri beni che non vengono reclamati (immobili, ad esempio).

Questa l'ho sentita anch'io, dopo 10-12 anni il conticino dimenticato fa puff e se lo incassa lo stato. Una quindicina di anni fa ho letto un articolo che diceva che le vincite non incassate se le dividevano i dipendenti come premio sullo stipendio. Era meglio se quei soldi se li spendevano all'epoca, quando valevano. E come chi ha investito qualche decina di migliaia di lire per vedersele raddoppiare dopo tot anni, peccato che non hanno fatto i conti con l'infrazione.

Modificato da @LZP@

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@LZP@

per si e per no....

:D sabato mattina vado alla posta... vediamo il mio librettino postale quanti interessi avrà accumulato nel 2009...

Con gli interessi che danno... si e no ci paghi il caffè... ma dopo qualche anno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

atg

Con gli interessi che danno... si e no ci paghi il caffè... ma dopo qualche anno.

dai spero almeno di pagarne due cosi uno te lo offro :)...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

wuby2007

I conti correnti e libretti di deposito che non hanno movimenti, dopo un certo periodo di tempo vengono accentrati dalle banche e restano infruttiferi.

Recentemente c'è stata una proposta (non ricordo se poi convertita in Legge), perché quei fondi mai reclamati anziché divenire di proprietà delle banche vengano girati allo Stato, come accade per altri beni che non vengono reclamati (immobili, ad esempio).

I cosidetti "conti dormienti"

.....è possibile che io divenga il prossimo Pontefice.....

:lol: :lol: :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×