Jump to content
IGNORED

approfondimento Rupia della Somalia


Recommended Posts

Beh, del 21 non si conoscono tantissimi esemplari ( mi sembra 5/6).

Sul catalogo Gigante la tiratura dell'esemplare del 1920 è 1.300.000 mentre quella del 1921 è 943.000.

Perchè è avvenutauna demonetizzazione così importante?

saluti.

Link to comment
Share on other sites


Guest utente3487

Sul catalogo Gigante la tiratura dell'esemplare del 1920 è 1.300.000 mentre quella del 1921 è 943.000.

Perchè è avvenutauna demonetizzazione così importante?

saluti.

Una storia molto lunga. Ne parleremo presto. Probabilmente, è una mia idea, è stata una grande operazione speculativa.

Link to comment
Share on other sites

Guest utente3487

... credo anch'io "elledi" ( soprattutto dopo aver letto più volte il tuo primo volume) .... che su queste due annate non manchino delle belle!

Preciso, quello che scriverò è frutto di una mia ricostruzione. Siamo nel campo delle ipotesi quindi. Prove ANCORA non ne ho, anche se forse ho trovato il posto giusto dove cercare quello che mi serve per tentare di svelare l'arcano.

Link to comment
Share on other sites

Preciso, quello che scriverò è frutto di una mia ricostruzione. Siamo nel campo delle ipotesi quindi. Prove ANCORA non ne ho, anche se forse ho trovato il posto giusto dove cercare quello che mi serve per tentare di svelare l'arcano.

Scusi tanto la mia ignoranza legislativa: ma senza prove concrete si possono gia' "sparare" sentenze????

scusi il mio linguaggio grezzo e diretto, ma essendo i forum pubblici e la gente portata sempre a prendere per buono quello che si scrive, non e' forse il caso di produrre un minimo di documentazione prima di prendere posizione su determinati fatti e argomenti???

se vogliamo fare gossip numismatico allora c'e' da perdere giornate a scrivere, per esempio, cosa che rattrista molto il mio amico Renato, quanti passaggi di mano fa una moneta prima di arrivare al "consumatore" collezionista finale...ecc....ecc..

Link to comment
Share on other sites


Guest utente3487

Preciso, quello che scriverò è frutto di una mia ricostruzione. Siamo nel campo delle ipotesi quindi.

Mi sembra di essere stato chiaro. Oppure si deve chiedere un permesso speciale per esprimere la propria opinione?

Tra l'altro, mi sembra, che anche quando vi sono le prove, si tende a fare orecchie da mercante, o mi sbaglio?

Link to comment
Share on other sites

Guest utente3487

Per fare contento Grazia, cominciamo con il dire che le rarità dei due pezzi sono EFFETTIVE.

La speculazione alla quale io mi riferivo è stata portata a termine proprio in quegli anni lontani, quindi niente a che vedere con l'attualità.

L'esame del Carboneri mi ha indotto a stilare una mia IPOTESI sul ritiro delle Rupie.

Nessun gossip numismatico dunque.

Link to comment
Share on other sites

Della Rupia del 1921 F.Gigante segnala 5 esemplari dei quali solo uno apparso piu' volte in asta pubblica

Asta Santamaria 1959 (Collezione Nazzarri)

Asta Ratto 1971 (Collezione Curatolo)

Asta Nomisma n.29 2005

Edited by piergi00
Link to comment
Share on other sites


Trovo interessante un breve passo tratto dalla Relazione della Regia Zecca :

Tutte queste monete (Rupie e Bese) furono coniate per conto del Governo della Somalia Italiana , salvo n. 100mila pezzi da una rupia fabbricati per conto della Societa' Agricola Italo-Somala (S.A.I.S.) e n. 2.000.000 di pezzi , pure da una rupia , fabbricati per conto della Banca D'Italia.

Il Governo della Colonia rimborso' alla R.Zecca il costo del metallo e le spese di coniazione .

Gli altri due Enti rimborsarono il costo del metallo e pagarono un diritto di coniazione fissato ai sensi del regio decreto 31 maggio 1918 n. 856

Link to comment
Share on other sites


Preciso, quello che scriverò è frutto di una mia ricostruzione. Siamo nel campo delle ipotesi quindi.

Mi sembra di essere stato chiaro. Oppure si deve chiedere un permesso speciale per esprimere la propria opinione?

Tra l'altro, mi sembra, che anche quando vi sono le prove, si tende a fare orecchie da mercante, o mi sbaglio?

io tendo a essere sintetico, complice anche la mia allergia ai forum.

a quello che scrivo io che sono un pinco pallino qualsiasi si puo' dare + o - importanza....non cambia niente

quello che scrive Lei Colonnello esce dalla "tastiera" di un pubblico ufficiale noto ormai a tutti per le sue indagini in campo numismatico, soprattutto ultimamente con l'uscita del famoso libro, del quale commercialmente cerco nel mio piccolo di pormuovere.

percio' se io domani mattina scrivessi un post dubitanto della "genuinità" e rarità numismatica di una moneta non gliene frega niente a nessuno.

se lo scrive Lei il discorso cambia.

e siccome la numismatica e' per qualcuno un hobby, una passione e anche un investimento credo che quando si fanno certe osservazioni bisognerebbe fossero sostenute da qualcosa di documentale.

tutto qui....oggi sembra sia diventato tutto sporco, tutto losco, tutto un traffico.

il marcio c'e' sicuramente stato...ma che sia marcio tutto quello di cui si possa dubitare credo non sia il caso

Link to comment
Share on other sites


Guest utente3487

io tendo a essere sintetico, complice anche la mia allergia ai forum.

a quello che scrivo io che sono un pinco pallino qualsiasi si puo' dare + o - importanza....non cambia niente

quello che scrive Lei Colonnello esce dalla "tastiera" di un pubblico ufficiale noto ormai a tutti per le sue indagini in campo numismatico, soprattutto ultimamente con l'uscita del famoso libro, del quale commercialmente cerco nel mio piccolo di pormuovere.

percio' se io domani mattina scrivessi un post dubitanto della "genuinità" e rarità numismatica di una moneta non gliene frega niente a nessuno.

se lo scrive Lei il discorso cambia.

e siccome la numismatica e' per qualcuno un hobby, una passione e anche un investimento credo che quando si fanno certe osservazioni bisognerebbe fossero sostenute da qualcosa di documentale.

tutto qui....oggi sembra sia diventato tutto sporco, tutto losco, tutto un traffico.

il marcio c'e' sicuramente stato...ma che sia marcio tutto quello di cui si possa dubitare credo non sia il caso

Francamente non capisco dove vuole arrivare. Cerchi di essere più chiaro.

Se ha il mio libro e lo ha letto mi sembra evidente che i documenti e le prove abbondino. O no?

Link to comment
Share on other sites

Guest utente3487

se lo scrive Lei il discorso cambia.

Non mi sembra proprio, anzi :D

Per la verità mi sembra che le cose che ho detto (da parecchi anni) da un orecchio entrano e da un altro escono :D :D

Link to comment
Share on other sites

Guest utente3487

Se poi il suo malumore è riferito alla Rupia, confermo che la sua rarità è reale, anche se causata involontariamente da alcuni speculatori dell'epoca (non numismatici) che dalla battitura e successivo ritiro hanno ricavato un certo profitto economico, sulla base del cambio. Sto studiandomi le carte in mio possesso, altre me le daranno spero tra breve dal Ministero, e così potrò esporre la mia ipotesi, sulla base dei fatti e delle prove.

Un fatto è certo: vennero coniate un bel pò di rupie (non ripeto le cifre tanto le sanno tutti ormai), ben sapendo che sarebbe stata ritirata subito. Però come ben sapete va approfondito il discorso del cambio in valuta italiana. Tutto qui.

Ma ripeto, essendo stata una operazione prettamente finanziaria, non c'entra nulla con il mondo numismatico. E' stato solo per casualità che le rupie del 1920 e soprattutto del 1921 sono diventate grandi rarità.

Nulla da dire. Non ci sono riconi (che io sappia).

Link to comment
Share on other sites

Francamente non capisco dove vuole arrivare. Cerchi di essere più chiaro.

Se ha il mio libro e lo ha letto mi sembra evidente che i documenti e le prove abbondino. O no?

mi semra di essere stato fin troppo prolisso rispetto al solito

ho letto il libro...non ricordo se si parla delle rupie somalia

Link to comment
Share on other sites


quando si fanno certe osservazioni bisognerebbe fossero sostenute da qualcosa di documentale.

A cosa si riferisce in particolare?

mi riferisco a questo post...rupie somalia...da quel poco che so una delle piu' grandi rarita' del regno

c'e' qualcosa che fa dubitare in assoluto che ci siano solo 5 pezzi rimasti???

Link to comment
Share on other sites


se lo scrive Lei il discorso cambia.

Non mi sembra proprio, anzi :D

Per la verità mi sembra che le cose che ho detto (da parecchi anni) da un orecchio entrano e da un altro escono :D :D

cambia, cambia...glielo posso assicurare! :-))

ripeto, noi siamo dei pinco pallino, Lei sta indagando da molti anni

Link to comment
Share on other sites


Se poi il suo malumore è riferito alla Rupia, confermo che la sua rarità è reale, anche se causata involontariamente da alcuni speculatori dell'epoca (non numismatici) che dalla battitura e successivo ritiro hanno ricavato un certo profitto economico, sulla base del cambio. Sto studiandomi le carte in mio possesso, altre me le daranno spero tra breve dal Ministero, e così potrò esporre la mia ipotesi, sulla base dei fatti e delle prove.

Un fatto è certo: vennero coniate un bel pò di rupie (non ripeto le cifre tanto le sanno tutti ormai), ben sapendo che sarebbe stata ritirata subito. Però come ben sapete va approfondito il discorso del cambio in valuta italiana. Tutto qui.

Ma ripeto, essendo stata una operazione prettamente finanziaria, non c'entra nulla con il mondo numismatico. E' stato solo per casualità che le rupie del 1920 e soprattutto del 1921 sono diventate grandi rarità.

Nulla da dire. Non ci sono riconi (che io sappia).

ecco quello che volevo sentire e veder scritto...cioe' quello che sapevo....speculazione finanziaria e non numismatica

se non facevo il mio intervento...quanti lo avrebbero capito??????

ecco quello che volevo dire....non tutti hanno i mezzi per capire, studiare, approfondire

allora diventa super importante avere fiducia nelle persone che lo fanno dedicando tempo prezioso.

se le info fornite vengono poi documentate allora non c'e' niente da discutere...solo da capire

che poi entrino in un orecchio e escano dall'altro...che ci possiamo fare??

io pinco pallino niente

Link to comment
Share on other sites


Guest utente3487

ecco quello che volevo sentire e veder scritto...cioe' quello che sapevo....speculazione finanziaria e non numismatica

se non facevo il mio intervento...quanti lo avrebbero capito??????

ecco quello che volevo dire....non tutti hanno i mezzi per capire, studiare, approfondire

allora diventa super importante avere fiducia nelle persone che lo fanno dedicando tempo prezioso.

se le info fornite vengono poi documentate allora non c'e' niente da discutere...solo da capire

che poi entrino in un orecchio e escano dall'altro...che ci possiamo fare??

io pinco pallino niente

Lo avrebbero capito appena andati avanti nella discussione.

Comunque ha fatto bene a richiedere la precisazione.

Pe ril tratto a venire cercherò di essere più chiaro dall'inizio. :)

Link to comment
Share on other sites

Lo avrebbero capito appena andati avanti nella discussione.

Comunque ha fatto bene a richiedere la precisazione.

Pe ril tratto a venire cercherò di essere più chiaro dall'inizio. :)

PERFETTO...piu' di cosi' non possiamo chiedere!

grazie

PS quando sara' presente ad un convegno numismatico senza asettarte maggio a VR????

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.