Jump to content
IGNORED

valore moneta "ecco l'euro" di fiesole pontassieve


ricky petra
 Share

Recommended Posts

salve a tutti sono nuovo in questo forum, infatti solo di recente mi sto interessando di numismatica....

anni fa, quando ero ancora piccolo un mio amico mi diede una moneta, che non avevo mai visto, da sempre mi sono chiesto quanto potesse valere e solo oggi mi è venuto in mente di poterlo chiedere a un forum come il vostro! quindi ciò che vorrei sapere, è se qualcuno puo darmi qualche descrizione sull'euro di fiesole pontassieve e se ha un qualche valore....

grazie in anticipo

riccardo

Link to comment
Share on other sites


Ciao Riccardo, prima di tutto benvenuto nel Forum.

Per quanto riguarda la tua domanda, quello da te postato è un gettone, precursore dell'Euro. Sono state coniate anche da altri comuni d'Italia

Ci sono state altre discussioni a riguardo, ti indirizzo su due.

http://www.lamoneta...._1entry534986

http://www.lamoneta....precursori+euro

Edited by Mirko8710
Link to comment
Share on other sites


Concordo, è solo una curiosità, "coniata" da privati per cercare di avvicinare le persone all'euro, ma non è una moneta ufficiale. Può valere qualche Euro ma niente di più....

Edited by ogarlo
Link to comment
Share on other sites


Salve, purtroppo quella non è una moneta, ma una coniazione di privati senza alcun particolare valore numismatico (può valere qualche Euro solamente).

Attendiamo anche altre opinioni, ma sicuramente saranno simili alla mia...

Almeno per "ecco l'euro" di Fiesole Pontassieve mi sembra fosse un po' diverso. La produzione cartacea e metallica fu dello IPZS zecca di Roma. Già detto qui:

Link per ora non ne ho (poi provo a cercare).

Però sul buono da 3 euro (emesso insieme alle monete) è indicato che è stato stampato a Roma.

Questo è l'angolo inferiore destro del retro.

470nhwx.jpg

Entrambe i buoni o meglio segni (cartaceo e metallico) portano la dicitura "euro" dopo la cifra dello "pseudo-valore" e per un periodo potevano davvero circolare in quei comuni insieme alla valuta ufficiale (lire) come prova della futura valuta, sebbene credo siano stati in gran parte tesaurizzati.

Ho trovato un annuncio qui della COOP di Firenze, datato settembre 1997.

Un salutone,

Link to comment
Share on other sites


Forse li ha coniati l'IPZS per conto di privati...

Ciao Tm_NPZ',

ho trovato qui un altro riferimento, in cui si parla addirittura di "buoni". Non ne voglio fare un fatto lessicale, ma per quelli mi sembra ci fosse una certa ufficialità e la possibilità, dal primo ottobre 1997 al 31 marzo 1998, di scambiarli con beni in quei comuni... Quindi, forse, persino il termine "buoni" in quel caso ci potrebbe stare, ma non ne sono sicuro...

Quanto segue è invece tratto dall'annuncio della COOP di Firenze, linkato in precedenza:

Banche e uffici postali funzioneranno da centri di cambio. E intorno sarà tutto un pullulare di iniziative a carattere internazionale: concerti, convegni, premi e concorsi scolastici. Una moneta da 1 Euro varrà 2 mila lire (ed è un cambio totalmente arbitrario, escogitato per comodità contabile, avvertono gli esperti) quella da mezzo Euro mille lire e l'unica banconota-buono in circolazione equivarrà a 6 mila lire. L'abbiamo chiamata moneta tanto per intenderci, ma in realtà si chiamano 'segni metalli o cartacei'. L'istituto Poligrafico e Zecca dello Stato ne ha già coniata una prima parte, pari a un importo di 500 milioni: una vera festa anche per i collezionisti.

Insomma, se non altro, gli euro non c'erano ancora. Ma fu fatta questa "cosa" con un minimo di ufficialità e con un certo coinvolgimento attivo dello IPZS...

Un salutone,

Link to comment
Share on other sites


...

la cosa era molto ufficiale.

Alberto

Grazie per la precisazione, Alberto.

Confermi quindi che l'operazione fu in gran parte effettuata con il finanziamento della Comunità Europea?

E' che, purtroppo, successivamente ne sono state fatte di cotte e di crude con le cosiddette prove dell'Euro. E questo ha tolto indebitamente il piccolo, ma per alcuni significativo, valore di "testimonianza" ad iniziative che non furono come le innumerevoli che seguirono e seguono ancora... <_<

Do il mio benvenuto sul forum a ricky petra. Il valore venale è piccolo, ma quell'operazione, secondo me ed altri, può ricordare degnamente l'abbandono della lira ed il passaggio ad un euro che, ancor oggi, su chi è meno giovane (...), può creare qualche problemino residuo di adattamento.

Un salutone,

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.