Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
monkeychop

ELETTROLISI A FREDDO

SALVE A TUTTI..qualcuno mi potrebbe spiegare cosa sia l'elettrolisi a freddo e come si fa??? :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' un processo chimico che permette la pulizia di monete incrostate. Funziona molto bene con le monete d'argento.

Avvolgi una moneta con della carta stagnola facendo attenzione che la pellicola aderisca il meglio possibile al metallo ed immergila in un bicchiere colmo di acqua demineralizzata

lascia agire, dopo un po' vedrai delle biollicine fuoriuscire da''involucro, è l'acqua che si scinde in ossigeno ed idrogeno e che innesca il processo di pulizia.

quando le bolle iniziano ad esaurirsi togli la moneta dall'acqua, asporta la carta stagnola e pulisci la moneta con uno spazzolino a setole morbide.

Daniele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, io miscelo l'acqua distillata con bicarbonatao di sodio. La uso solo per la pulizia di monete in argento.

Alberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie mille ragazzi!!!!! ci ho provato e funziona!!!!!! anche se le bollicine nn ci sono..da cosa può dipendere..forse perchè la carta stagnola e di alluminio??? oppure perchè faccio troppi strati di carta intorno la moneta??? vi spiego meglio..avvolgo completamente la moneta 2 3 volte nella carta..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, personalmente appoggio la moneta sull'alluminio (tipo domopak per intendersi) e una volta tolta la moneta butto l'acqua e la sostituisco.

Il procedimento è molto lungo.

Non ho mai avvolto la moneta, stasera provo. Con e senza bicarbonato.

Alberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Funziona solo con l'argento o c'è qualcosa di similare pure per rame/bronzo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I metodi possono essere tantissimi, ma per esperienza personale (e poca tra l'altro) ogni moneta deve essere "pulita" (se mi passate questo termine) solo se necessario, e ognuna può richiedere un sistema diverso. Acqua distillata, elettrolisi, elettrolisi a freddo, acetone, meccanica, olio di vasellina, etc.

lanotte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

no Alberto senza bicarbonato..xò adesso ci provo..:) io una volta ho usato aceto e bicarbonato..le monete si pulivano in maniera sorprendente..xò dopo pochi giorni assumevano un colore rossastro e si creavano macchie strane.. :( per fortuna erano monete di poco valore.. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie mille ragazzi!!!!! ci ho provato e funziona!!!!!! anche se le bollicine nn ci sono..da cosa può dipendere..forse perchè la carta stagnola e di alluminio??? oppure perchè faccio troppi strati di carta intorno la moneta??? vi spiego meglio..avvolgo completamente la moneta 2 3 volte nella carta..

Io avvolgo la moneta due o tre volte nell'alluminio, si può aggiungere un cucchiaino di bicarbonato nell'acqua ma non aceto.

Il fatto che tu non veda bollicine può essere causato dal fatto che la reazione è molto lenta. per la formazione di bollicine devi avere pazienza, il processo inizia anche dopop 20 minuti e non si vedono bollicine come nell'acqua minerale, si formano pian piano, varia poi da moneta a moneta, con alcune il fenomeno è evidente, con altre si vede pochissimo.

Si verifica se ha funzionato quando si scarta la moneta, se la carta stagnola è consumata in alcuni punti significa che ha fatto il suo lavoro.

Prova anche a girare il lato della carta con cui avvolgi la moneta, acqua demineralizzata tanta, un bel bicchiere colmo.

daniele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Funziona solo con l'argento o c'è qualcosa di similare pure per rame/bronzo?

Questo processo funziona molto bene con l'argento, una sola volta ho provato con una monetina di bronzo ottenende risultati meno evidenti.

Daniele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo processo funziona molto bene con l'argento, una sola volta ho provato con una monetina di bronzo ottenende risultati meno evidenti.

Daniele

Cmq danni non ne fa, no, e alla peggio la moneta rimane incrostata come prima?

Te lo chiedo perchè ho in collezione qualche monetina mantovana in rame che non è pulita benissimo, gli occorrerebbe un supplemento di pulizia. Ma non vorrei nemmeno rischiare di fare danni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo processo funziona molto bene con l'argento, una sola volta ho provato con una monetina di bronzo ottenende risultati meno evidenti.

Daniele

Cmq danni non ne fa, no, e alla peggio la moneta rimane incrostata come prima?

Te lo chiedo perchè ho in collezione qualche monetina mantovana in rame che non è pulita benissimo, gli occorrerebbe un supplemento di pulizia. Ma non vorrei nemmeno rischiare di fare danni.

Danni non dovrebbe farne, non hai una moneta in rame di scarsissimo valore per provare? Con l'argento sono sicuro al 100% ma con il rame .... potrebbe spatinarsi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Danni non dovrebbe farne, non hai una moneta in rame di scarsissimo valore per provare? Con l'argento sono sicuro al 100% ma con il rame .... potrebbe spatinarsi.

Brrr, ipotesi terrificante.....

In effetti però ho qualche rottame sacrificabile, magari proverò prima a sperimentare su uno di questi tondelli.

Modificato da Paolino67

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ehi ciao!!!.cmq si funziona alla grande!!! :D e l'ho testata anche su monete d'oro e monete in rame e bronzo..un altra domanda..per spazzolarle cosa posso usare..lo spazzolino da denti va bene??? esiste qualche carta ruvida..simile a quella x scartavetrare..xò molto molto molto delicata???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ehi ciao!!!.cmq si funziona alla grande!!! :D e l'ho testata anche su monete d'oro e monete in rame e bronzo..un altra domanda..per spazzolarle cosa posso usare..lo spazzolino da denti va bene??? esiste qualche carta ruvida..simile a quella x scartavetrare..xò molto molto molto delicata???

NOOOO! carta ruvida no! spazzolino da denti ed al massimo un pizzico di bicarbonato di sodio. Io bagno i polpastrelli, tocco il bicarbonato di sodio e strofino leggermente la moneta, ciò permette di togliere le incrostazioni sui rilievi lasciando residui nei punti protetti, resti che se mi disturbano tolgo con lo spazzolino, a setole morbide possibilmente.

Daniele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

GRAZIE DANIELE..perfetto..mi hai salvato da una catastrofe!!! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Lele, ti volevo chiedere se l'elettrolisi a freddo spatina una moneta d'argento o le riesce a togliere solo le incrostazioni?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Lele, ti volevo chiedere se l'elettrolisi a freddo spatina una moneta d'argento o le riesce a togliere solo le incrostazioni?

toglie parzialmente la patina.

Daniele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altro sistema per monete d'argento.

un contenitore di plastica (6, 7 cm di diametro o lato), succo di limone , chiodi di ferro.

riporre dul fondo del contenitore uno strato di chiodi di ferro,( un paio di cm) coprirli completamente con del succo di limone, porre la moneta sui chiodi coperta anc'essa dal succo di limone.

lasciare agire per 10-20 minuti, togliere la moneta e pulirla con un panno morbido.

vantaggi: elimina le incrostazioni più dure

Svantaggi: a seconda della percentuale di rame presente nella lega la moneta può assumere tonalità rossicce

a vostro rischio! da provare con monete senza valore!! ;)

Daniele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?