Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Guest utente3487

Lire 80 1823 zecca Torino

Risposte migliori

gufetto

cosa ha di speciale da porre questa domanda?

P.S.: non sono a casa in questo periodo quindi non ho i manuali sotto mano.

Saluti,

Giuseppe.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ramossen

Si, ma prima dovrei vincere al superenalotto

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Mancano i soldi non i "valori"

Modificato da Ramossen

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Gia' acquistata nel lontano 1922 a Parigi anche se nutrivo qualche dubbio :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ramossen

Gia' acquistata nel lontano 1922 a Parigi anche se nutrivo qualche dubbio :D

Mi puoi raccontare questa storia del 1922 che non conosco?

Si tratta di un'acquisizione in un asta suppongo?

Grazie

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Gia' acquistata nel lontano 1922 a Parigi anche se nutrivo qualche dubbio :D

Mi puoi raccontare questa storia del 1922 che non conosco?

Si tratta di un'acquisizione in un asta suppongo?

Grazie

Ciao

Si, la famosa Asta de ferrari la Renotiere del 1922....solo che parlano di esemplare di dubbia autenticità...c'era anche la foto...chissà dov'è finita...tra l'altro mi sembra che non è più apparsa....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giangi_75it

Dipende tutto dal prezzo e dalla fattura , pero' se avessi le possibilità l'acquisterei.

Ma non credo che mai nessuno me la venderebbe al prezzo che io la potrei pagare :P

Secondo voi è una moneta da leggenda numismatica o essendo stata proposta una sola volta in vendita e, in un asta che mi sembra abbia proposto piu' di una moneta dubbia, è da considerarsi moneta di fantasia?

giangi_75it

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Dipende tutto dal prezzo e dalla fattura , pero' se avessi le possibilità l'acquisterei.

Ma non credo che mai nessuno me la venderebbe al prezzo che io la potrei pagare :P

Secondo voi è una moneta da leggenda numismatica o essendo stata proposta una sola volta in vendita e, in un asta che mi sembra abbia proposto piu' di una moneta dubbia, è da considerarsi moneta di fantasia?

giangi_75it

Bella domanda...vediamo se qualcuno ne sa di più....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Liutprand

Intanto facciamo il punto su ciò che dicono alcuni cataloghi:

Gigante: non riportata.

Alfa Regionali 1985: R4 senza indicazione dei pezzi coniati.

Clelio varesi 1983: R5 con dicitura pochi esemplari coniati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Gigante e MIr parlano dell'apparazione all'asta del 1922 in conservazione BB e che viene definita dubbia...

Però poi non è più apparsa...come si fa a dire pochi pezzi coniati?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Piacentine

Prima di chiedere se vorremmo acquistarla sarebbe bene chiedere DOVE acquistarla poichè non mi risulta sia più apparsa dal 1922 ....Comunque potrebbe trattarsi tranquillamente di una prova realmente coniata a Torino ....dopo un po ci fai l'abitudine a leggere queste stranezze...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oento

Salve

Sul N.3 Anno XIV - 1963 di Italia Numismatica

è presente una rubrica "Quotazioni di mercato" dove fa riferimento alla moneta n.15

Lire 80 d'oro 1823 Torino (L in losanga)

Catalogo De Ferrari 1922 n. 418 conservazione BB Lire 250

Prezziario Frisione 1963 Lire 280.000, però senza fare riferimento

di che cosa si tratta (vendita o semplice catalogazione).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Salve

Sul N.3 Anno XIV - 1963 di Italia Numismatica

è presente una rubrica "Quotazioni di mercato" dove fa riferimento alla moneta n.15

Lire 80 d'oro 1823 Torino (L in losanga)

Catalogo De Ferrari 1922 n. 418 conservazione BB Lire 250

Prezziario Frisione 1963 Lire 280.000, però senza fare riferimento

di che cosa si tratta (vendita o semplice catalogazione).

Molto interessante, ma poi che fine ha fatto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Piacentine

Salve

Sul N.3 Anno XIV - 1963 di Italia Numismatica

è presente una rubrica "Quotazioni di mercato" dove fa riferimento alla moneta n.15

Lire 80 d'oro 1823 Torino (L in losanga)

Catalogo De Ferrari 1922 n. 418 conservazione BB Lire 250

Prezziario Frisione 1963 Lire 280.000, però senza fare riferimento

di che cosa si tratta (vendita o semplice catalogazione).

Molto interessante, ma poi che fine ha fatto?

Potrebbe essere anche stata sciolta come un cioccolatino al sole....Mi spiego meglio : se quella del 1922 fosse stata riconosciuta un falso dall'acquirente egli l'avrebbe potuta fondere e farci un bel braccialetto! :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Salve

Sul N.3 Anno XIV - 1963 di Italia Numismatica

è presente una rubrica "Quotazioni di mercato" dove fa riferimento alla moneta n.15

Lire 80 d'oro 1823 Torino (L in losanga)

Catalogo De Ferrari 1922 n. 418 conservazione BB Lire 250

Prezziario Frisione 1963 Lire 280.000, però senza fare riferimento

di che cosa si tratta (vendita o semplice catalogazione).

Molto interessante, ma poi che fine ha fatto?

Potrebbe essere anche stata sciolta come un cioccolatino al sole....Mi spiego meglio : se quella del 1922 fosse stata riconosciuta un falso dall'acquirente egli l'avrebbe potuta fondere e farci un bel braccialetto! :rolleyes:

Non credo....per esempio le lire 20 aquila araldica 1910 (false ovviamente), sono riuscite anche a venderle al compianto Generale Rocca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Piacentine

Salve

Sul N.3 Anno XIV - 1963 di Italia Numismatica

è presente una rubrica "Quotazioni di mercato" dove fa riferimento alla moneta n.15

Lire 80 d'oro 1823 Torino (L in losanga)

Catalogo De Ferrari 1922 n. 418 conservazione BB Lire 250

Prezziario Frisione 1963 Lire 280.000, però senza fare riferimento

di che cosa si tratta (vendita o semplice catalogazione).

Molto interessante, ma poi che fine ha fatto?

Potrebbe essere anche stata sciolta come un cioccolatino al sole....Mi spiego meglio : se quella del 1922 fosse stata riconosciuta un falso dall'acquirente egli l'avrebbe potuta fondere e farci un bel braccialetto! :rolleyes:

Non credo....per esempio le lire 20 aquila araldica 1910 (false ovviamente), sono riuscite anche a venderle al compianto Generale Rocca.

Bisogna anche vedere la qualità del falso.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Bisogna anche vedere la qualità del falso.....

Insomma...io che l'ho vista posso dire che non era così eccezionale.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest utente3487

Però all'epoca faceva comodo dire che era autentica.....chissàin quanti l'hanno periziata, prima di sbattere nella perizia della zecca (tra l'altro non esiste il materiale creatore, con buona pace di tutti). Non a caso, prima la sequestrammo e poi la restituimmo al Generale, in quanto riconosciuta falsa. Probabilmente adesso sarà in mano della vedova del Generale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oento

Salve

Sul N.3 Anno XIV - 1963 di Italia Numismatica

è presente una rubrica "Quotazioni di mercato" dove fa riferimento alla moneta n.15

Lire 80 d'oro 1823 Torino (L in losanga)

Catalogo De Ferrari 1922 n. 418 conservazione BB Lire 250

Prezziario Frisione 1963 Lire 280.000, però senza fare riferimento

di che cosa si tratta (vendita o semplice catalogazione).

Ho contattato il perito Frisione il quale mi ha gentilmente risposto dicendomi che

nel suo prezziario del 1963, si trattava semplicemente di una quotazione aggiornata

ma non riferita fisicamente a una vendita o a un passaggio in asta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MARCO B

Considerando il basso numero di esemplari anche per la più conosciuta sorellina del 21 è plausibile pensare che le 80 lire del 23 siano state rifuse o forse solo progettate e mai coniate per una reale circolazione.

Comunque visto che negli ultimi 90 anni nessuno ne ha piu sentito parlare è facile pensare che sia una monea di pura fantasia.

esistono decreti dell'epoca per le monete in circolazione ???

Saluti

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest utente3487

Considerando il basso numero di esemplari anche per la più conosciuta sorellina del 21 è plausibile pensare che le 80 lire del 23 siano state rifuse o forse solo progettate e mai coniate per una reale circolazione.

Comunque visto che negli ultimi 90 anni nessuno ne ha piu sentito parlare è facile pensare che sia una monea di pura fantasia.

esistono decreti dell'epoca per le monete in circolazione ???

Saluti

Marco

Quindi dobbiamo ipotizzare che all'Asta del 1922 non c'era quella moneta e c'è stato un errore? Potrebbe anche essere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Piacentine

Considerando il basso numero di esemplari anche per la più conosciuta sorellina del 21 è plausibile pensare che le 80 lire del 23 siano state rifuse o forse solo progettate e mai coniate per una reale circolazione.

Comunque visto che negli ultimi 90 anni nessuno ne ha piu sentito parlare è facile pensare che sia una monea di pura fantasia.

esistono decreti dell'epoca per le monete in circolazione ???

Saluti

Marco

Quindi dobbiamo ipotizzare che all'Asta del 1922 non c'era quella moneta e c'è stato un errore? Potrebbe anche essere.

Le possibili ipotesi a mio avviso sono 4 e nessuna è smentibile o confermabile:

1-La moneta apparsa nel 1922 è autentica e da allora è rimasta allo stesso proprietario e ai suoi eredi.

2-La moneta apparsa nel 1922 è stata confermata come falso e Dio solo sà che fine ha fatto.

3-La moneta non è mai esistita ; i francesi hanno fatto un grossolano errore.

4-La moneta è un artefatto ottenuto con la modifica del millesimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Piacentine

Voi quale ritenete più logica?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×