Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Mirko8710

Settimio Severo - Denario

Risposte migliori

Mirko8710

Salve, nel mentre cerco nuove informazioni sull'uncino dell'Annona porto alla vostra attenzione un'altra monetina. Sempre un acquisto della recente fiera Bavarese.

Settimio Severo, Denario

Peso: 3,60gr

Al D/ SEVERVS PIVS AVG, testa dell'imperatore laureata rivolta a destra.

Al R/ LIBERALI-TAS AVG VI, Liberalitas in piedi, rivolta verso sinistra, nella mano destra un abaco e nella sinistra una cornucopia.

Roma, 202-210 d.C.

RIC IVa - 278a, comune. Ed. 1936

Prima di tutto vorrei parlare della 6a Liberalità in quanto ad evento. Si conosce il motivo? Nel 198 Settimio Severo sconfisse i Parti, nel 202 ritornò a Roma, nel 203 fu il suo decimo anno di impero, mentre nel 208 intraprese diverse azioni di difesa della Britannia. Può essere una di queste la causa di questo evento?

Ho letto inoltre che in seguito alla sua scelta di nominare Caracalla come successore, avvenuta nel 196, nominandolo Cesare, commemorò il tutto con una distribuzione di denaro con al Rovescio "LIBERALITAS AVG II".

Parlando ancora della Liberalità come festività, si conosce come veniva celebrata questa azione? Quale era la procedura, per così dire, standard?

Dice il BMC IV (pag. XXVII), a proposito della Liberalitas: "il cittadino romano era certo dell'esistenza di un mondo spirituale strettamente legato al mondo materiale. Di qui la concezione, per lui naturale che dietro un'elargizione imperiale, vi fosse da qualche parte nel mondo celeste una dea, la Liberalitas appunto, munita di un magico corno dell'abbondanza ma anche di un vero abaco con cui tenere il conteggio della distribuzione dei doni tra tutti gli aventi diritto".

Passando alla Liberalitas come figura monetale vediamo che nella sua mano destra porta un abaco, mi stupisce il manico, vista la concezione standard che ho di questo strumento, rappresentato come semplice lavagna. Anche le ricostruzioni (vedi fig. RGZ Museum - Mainz) sono prive di manico. Qualcuno riesce a reperire qualche immagine di abaco con manico?

RomanAbacusRecon.jpg

Altri esempi di abaco in moneta, presi da immagini in rete.

gallery_7356_1016_24771.jpggallery_7356_1016_16074.jpggallery_7356_1016_19106.jpg

Non mi stupisce affatto, invece, la cornucopia.

post-7356-1268611301,32_thumb.jpg

post-7356-1268611308,82_thumb.jpg

Modificato da Mirko8710

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MILES

Credo che non sia un abaco ma una specie di tessera annonaria.

Miles

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Intanto grazie per la risposta Miles.

Potresti dirmi che cosa era la tessera annonaria?

Riferendomi al RIC, lui lo chiama così: "account board" e facendo una ricerca in rete non riesco a trovare nulla. Ho trovato anche altri esempi della mia moneta, e in tutti viene comunque dato come abaco, infatti, inserendo le parole "abacus roman coin" su Google si trovano molte monete come le mia.

Altri che ne pensano?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MILES

Credo che in materia ci sia un pò di confusione, infatti se prendiamo il sesterzio di Adriano con la Liberalitas, Ric. 765

sia il Banti che il Ric fanno esplicitamente riferimento al termine "tessera". Cosa fosse non ne ho la certezza, ma dovrebbe

essere un documento che attestava che il cittadino aveva i requisiti per ricevere i "donativi".

Mentre in epoca più tarda per il denario di Geta con la Liberalitas Ric. 88 lo stesso lo chiama abacus.

In effetti ad un esame della forma nelle due raffigurazioni c'è una certa differenza, grosso modo quadrata la prima,

decisamente rettangolare la seconda, e ho scoperto che alcuni testi in inglese viene chiamato "coin counter".

Probabilmente ciò è conseguenza della traformazione che nel corso del III secolo a visto la distribuzione di

grano alla plebe trasformarsi in distribuzione di denaro, che evidentemente andava in qualche modo contato.

Miles

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Direi che sono sostanzialmente d'accordo con te a questo punto. Grazie mille per le preziose informazioni Miles.

A questo punto, rinnovo la richiesta di delucidazioni a proposito dell'evento, della Liberalità. Qualcuno sa qualcosa in merito? Preparazione, svoglimento....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

Non ho notizie sulla Liberalitas VI. Sul problema dell'"abaco", mi par di ricordare che la Liberalitas, almeno del periodo precedente, recasse di solito il ventilabro ("pala con cui si spaglia il grano al vento", dice il dizionario; quindi, in sostanza, con cui si separano i semi dalla paglia); e con i donativi di grano mi pare del tutto coerente. Se poi è stato donato invece del denaro, l'abaco serviva di più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Direi di sì, sarebbe da capire se in questa sesta Liberalità è stato donato grano oppure denaro. Ho letto in rete comunque, che i donativi di grano sono in genere più arcaici mentre con il tempo si è passati al denaro.

In attesa di altre risposte guardo un po' di trovare qualche notizia a riguardo di questo avvenimento.

Modificato da Mirko8710

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Un saluto a tutti! Volevo dire che questa discussione mi ha permesso di capire cosa fosse rappresentato sul R\ di un sesterzio di M.Aurelio in mio possesso; quindi ringrazio tutti voi e vi invio le foto del mio sesterzio per chiedervi pareri; infatti ho guardato su tutti i cataloghi d' asta che ho, ma non l'ho trovato. è forse raro? grazie a tutti :) Purtroppo il conio al R\ è debole

post-14811-1269086443,2_thumb.jpg

post-14811-1269086458,04_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Salve cometronio,

direi proprio di sì, il tuo rovescio, anche se la foto è piccola, lascia intravedere la liberalitas, munita di cornucopia e abaco/tessera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Grazie mille Mirko. Inoltre anche se le lettere della leggenda sono consunte si legge LIB all' inizio, quindi si tratta sicuramente della liberalitas. Grazie ancora a tutti :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gpittini

DE GREGE EPICURI

La tua moneta dovrebbe essere la Cohen 422 e RIC 1205. La legenda del rovescio: LIBERALITAS AUG VII IMP VIII COS III PP, ed SC.

E' presente nel catalogo della Coll. Friedrich al n. 1466, non è segnalata come particolarmente rara.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cometronio

Ti ringrazio di cuore, sei fantastico! finalmente ho scoperto cosa recita la legenda al retro. grazie ancora e un saluto a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×