Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
francesco77

Medaglia 1845 VII congesso degli scienziati italiani in Napoli

Risposte migliori

francesco77

Salve a tutti, è mio desiderio aprire oggi una discussione sulla medaglia del 1845 per il VII congresso dei scienziati italiani in Napoli. Per compredere l'importanza dell'avvenimento Vi segnalo questo articolo di Giovanni Bovi estratto dal Bollettino del Circolo Numismatico Napoletano del 1960 http://www.ilportaledelsud.org/bcnn1961_4.pdf . Leggendolo Vi sembrerà di rivivere quegli indimenticabili momenti storici. In tale occasione venne coniata una medaglia con al dritto Giovan Battista Vico.

Dai documenti della zecca scovati dal Bovi, risulta che l'incisione del dritto venne affidata a Vincenzo Catenacci e quella del rovescio a Luigi Arnaud. Nel 2006 D'Auria riportò nella sua opera una corretta descrizione del dritto e del rovescio grazie alla consultazione di questi documenti.

Nel 1930 il Ricciardi (cfr. immagine), non avendo a disposizione la documentazione della zecca, descrisse questa medaglia con al dritto la scena con la fiaccola che illumina Napoli e al rovescio il ritratto di Giovan Battista Vico. In effetti Ricciardi nel commettere un simile errore fece un ragionamento molto logico e che avrebbe tratto in inganno chiunque. Al rovescio, se notate, c'è il nome di Ferdinando II di Borbone e come ben tutti sanno, il sovrano va sempre al dritto. Un errore questo, commesso anche per la medaglia del 1852 per l'inaugurazione del bacino di Carenaggio dove Ricciardi descrive al rovescio il busto del Principe d'Ischitella (ministro della guerra e della marina) e al dritto la scena dell'inaugurazione della grande opera (cfr. immagine). Grazie al ritrovamento del documento originale D'Auria ha potuto descriverla correttamente (cfr immagine).

post-8333-1270144653,66_thumb.jpg

post-8333-1270144682,19_thumb.jpg

post-8333-1270144775,69_thumb.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Ecco il rovescio

post-8333-1270144851,39_thumb.jpg

post-8333-1270144895,01_thumb.jpg

post-8333-1270144918,21_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Ecco la medaglia per l'inaugurazione del bacino di carenaggio e il disegno dell'epoca preso dal documento originale

post-8333-1270144996,52_thumb.jpg

post-8333-1270145041,73_thumb.jpg

post-8333-1270145215,54_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

gennydbmoney

ciao francesco,non conoscevo questa medaglia e quindi non posso aggiungere niente di nuovo a quello che hai già detto mà volevo ringraziarti per le tue discussioni sempre interessanti e che portano nuove conoscenze a chi,come me,ha ancora tanto da imparare...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mper

Medaglia 1845 VII congesso degli scienziati italiani in Napoli.

Utile notare che la donna seduta, col braccio poggiato sullo scudo raffigurante l'Italia, è la ben nota Italia turrita simbolo eletto alla rappresentazione del regno d'Italia ma che altro non era che già la raffigurazione del regno delle Due Sicilie ...

---

Come curiosità segnalo che, in occasione del congresso, venne anche dato alla stampa un manualetto per aiutare gli ospiti nel loro soggiorno a Napoli. Non era una vera e propria guida ma una sorta di indice di tutto ciò che può essere scoperto in città.

Al suo interno troviamo un po' di tutto: alberghi, info su mezzi di trasporto, vetture a nolo, vapori postali, locande, librerie, studi di artisti, etc.

In sintesi, ciò che ancora oggi colpisce era la fittissima rete di strutture ricettive e di servizi offerti ben proporzionati per le necessità di una città di 400mila abitanti.

Modificato da mper

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Ciao Mauro, è molto interessante il Tuo manuale d'epoca!

Per rispondere invece a Genny, grazie mille per Tue parole, sei molto gentile. Io ho postato delle medaglie molto note ai collezionisti perchè ci sarebbe tanto da dire e mi piacerebbe tanto leggere qualche Vostro commento in merito alla questione sollevata da Mauro

post-8333-1270195181,39_thumb.jpg

post-8333-1270195194,17_thumb.jpg

post-8333-1270195258,75_thumb.jpg

post-8333-1270195264,5_thumb.jpg

post-8333-1270195271,42_thumb.jpg

post-8333-1270195277,97_thumb.jpg

post-8333-1270195282,05_thumb.jpg

Modificato da francesco77

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Quanta Storia in due semplici facce di una Medaglia, rimango sempre estasiato da simili testimonianze!

Tra l'altro questa magnifica Medaglia, se non ricordo male, dovrebbe aver avuto qualche problemuccio in fase di coniazione, i primi coni se non erro, furono datati erroneamente 1773. Quindi esistono degli esemplari con tale data, sempre da fonti amiche mi pare, furono coniati solo 600 pezzi! Quindi fu fatta una correzione?

Questo avvenne solo per quelle in Bronzo o anche per quelle in Argento?

Esistono altre varianti? Il primo conio è più raro?

Grazie di Tutto Francesco, ciao Eros

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Caro Eros, complimenti per le Tue interessanti osservazioni, in effetti il primo conio di questa medaglia lavorò tanto e si decise di rimodellarlo. Venne approntato un nuovo conio dove i raggi della fiaccola vennero rifatti più profondi e corredati di aureola intorno alla fiamma. Sempre nel secondo conio, venne corretta la data della morte (in numeri romani) di Giovan Battista Vico da 1743 a 1744.

http://it.wikipedia.org/wiki/Giambattista_Vico

La prima medaglia (bronzo) che ho postato all'inizio è del secondo conio, la seconda è del primo conio. Se ingrandisci le immagini vedrai meglio queste differenze. Nell'articolo del Bollettino del Circolo Numismatico Napoletano sono spiegate anche le motivazioni di tale rifacimento. Ti assicuro che i rilievi di questa medaglia sono dei veri bassorilievi artistici e si distaccano stilisticamente dalle medaglie italiane ed europee in generale.

Il D'Auria ha dedicato ben tre pagine a questa medaglia, ti posto la prima pagina (con il permesso dell'autore) dove spicca l'immagine di un esemplare in argento (peccato per il colpaccio sul bordo al rovescio altrimenti sarebbe stato un esemplare straordinario). Nel D'Auria viene attribuito ad ogni medaglia il grado di rarità in base al metallo.

post-8333-1270222677,36_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Grazie per il chiarimento, e un doveroso ringraziamento all'Autore per averci concesso l'opportunità di osservare queste sublimi immagini.

Ho sempre visto le Medaglie con un pò di scetticismo, ma devo dire che nell'osservare alcuni coni come quest'ultimo in argento mi devo ricredere.

Che magnificienza la scena sembra staccarsi dal conio stesso e per incanto, animarsi facendo rivivere sensazioni lontane.... rolleyes.gif

Modificato da eracle62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

http://biblioborbonica.altervista.org/

http://digilander.libero.it/storia_e_numismatica/estrattoBDNBmedagliescienziati.pdf

In questi giorni è stato pubblicato sulla Biblioteca Digitale Numismatica Borbonica un interessante studio sulle medaglie dei congressi degli scienziati italiani. Molti di voi sicuramente conosceranno questa pubblicazione della SNI del 1902 ma il motivo della mia segnalazione è quello di far notare le tirature avvenute nelle varie zecche d'Italia riguardo le medaglie del congresso. Sarebbe interessante riportare in questa discussione le immagini delle altre medaglie italiane a partire dal 1839, il congresso avvenuto a Napoli nel 1845 fu il VII in Italia.

Di seguito, le medaglie distribuite, in ordine cronologico:

I congresso 1839, Pisa, distribuite medaglie a 413 congressisti.

II congresso 1840, Torino, distribuite medaglie a 572 congressisti.

III congresso 1841, Firenze, distribuite medaglie a 888 congressisti.

IV congresso 1842, Padova, distribuite medaglie a 514 congressisti.

V congresso 1843, Lucca, distribuite medaglie a 496 congressisti.

VI congresso 1844, Milano, distribuite medaglie a 1159 congressisti.

VII congresso 1845, Napoli, distribuite medaglie a 1613 congressisti.

VIII congresso 1846, Genova, distribuite medaglie a 1062 congressisti.

IX congresso 1847, Venezia, distribuite medaglie a 1466 (?) congressisti.

Congresso straordinario 1861, Firenze, non vennero coniate medaglie per i 253 congressisti.

X congresso 1862, Siena, distribuite medaglie a 225 congressisti.

XI congresso 1873, Roma, distribuite medaglie a 261 congressisti.

XII congresso 1875, Palermo, non vennero distribuite medaglie ai 788 congressisti.

Leggendo queste notizie non c'è nulla da dire sulla generosità di Ferdinando II di Borbone, a Napoli vennero distribuite medaglia (in bronzo) ai 1613 partecipanti. Dalle ricerche d'archivio e nel D'Auria risulta che la coniazione avvenne in due tirature perchè il secondo conio venne rinnovato a causa di alcune debolezze e difetti riscontrati nel conio del rovescio tra i raggi e l'errore della data di morte di Giovan Battista Vico, la prima tiratura fu di 650 esemplari e la seconda da 1000. Quindi le restanti 37 in bronzo (1650-1613=37) vennero distribuite alle autorità o famiglia reale.

Per quanto concerne l'argento sappiamo che nella prima tiratura ne vennero coniati 50 esemplari, mentre nella seconda solo 10. la domanda sorge spontanea: a chi venne distribuito l'esemplare in argento? Sicuramente a molte autorità e ministri ........... e poi?

A voi i commenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Volevo segnalare a tutti gli appassionati di storia e numismatica del Sud che sul numero di giugno 2011 della rivista L'Alfiere è uscito uno studio di sei pagine riguardante il VII congresso degli scienziati italiani a Napoli del 1845. Vi posto le prime due pagine a titolo illustrativo. Bella la medaglia in argento riportata nella seconda pagina, lo studio continua con alcuni ingrandimenti e notizie storiche. Francesco

post-8333-0-80512400-1310126131_thumb.jp

post-8333-0-39126500-1310126146_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

providentiaoptimiprincipis

[quote name='francesco77'

Per quanto concerne l'argento sappiamo che nella prima tiratura ne vennero coniati 50 esemplari, mentre nella seconda solo 10. la domanda sorge spontanea: a chi venne distribuito l'esemplare in argento? Sicuramente a molte autorità e ministri ........... e poi?

A voi i commenti.

La butto li, magari a gli accademici che hanno effettuato le loro relazioni nel congresso e a gli organizzatori dell'evento.

Possibile poi che nell'evento medesimo si premiassero gli scienziati più meritevoli per le loro scoperte? Certo in questo caso avrebbe avuto più senso che fossero state nominative.

Saluti

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

In base alle documentazioni d'epoca risultano solo esemplari in argento e bronzo, sinceramente non ero a conoscenza di esemplari in bronzo dorato d'epoca, pensavo che la doratura era postuma, poi ho notato l'esemplare dorato in vendita nella prossima asta Nomisma 48, lotto 808, ed ho pensato, mah ..... chissà ......

Oggi sfogliando alcuni libri mi è caduto un foglio a colori che avevo conservato anni fà ed ho scoperto che nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli, nella collezione Santangelo c'è anche un bronzo dorato. Quindi le dorature sono certamente d'epoca per tutti gli esemplari finora visionati, compreso quello della Nomisma (senza entrare nel merito della stima commerciale, preferisco astenermi dal dare giudizi sulle medaglie in vendita nelle aste). http://nomisma.bidinside.com/it/lot/37222/napoli-ferdinando-ii-1830-1859-medaglia-1845-/

Interessante anche il frontespizio di un testo del 1846 che parla di ADUNANZA anzichè CONGRESSO.

post-8333-0-11346600-1381872149_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Leggo con piacere che a breve si sarà anche un'articolo su questa Medaglia >http://www.ilportaledelsud.org/francesco_di_rauso.htm

Francesco in questo periodo si stà dando molto, molto da fare :hi:

Si tratta di una ricerca d'archivio inedita che fa luce su una cosa molto importante legata al personaggio effigiato al dritto della medaglia. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Dopo l'uscita dell'articolo sulla medaglia del 1845 (dove per la prima volta si è saputo del vero cognome del di Vico), un collezionista antica oggettistica partenopea mi ha contattato per dirmi che possiede il menù originale del "pranzo magro" offerto agli scienziati. Un reperto datato 3 ottobre 1845. Una vera chicca!

Ho ritenuto opportuno metterlo a disposizione di tutti. Spero di farvi cosa gradita.

Vediamo se riuscite a leggere cosa mangiavano, io qualcosa l'ho capita ....... e sinceramente con le basse temperature di oggi mi sta venendo già l'acquolina ........ :D http://www.ilportaledelsud.org/errori_medaglia_1845.htm

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Dopo l'uscita dell'articolo sulla medaglia del 1845 (dove per la prima volta si è saputo del vero cognome del di Vico), un collezionista antica oggettistica partenopea mi ha contattato per dirmi che possiede il menù originale del "pranzo magro" offerto agli scienziati. Un reperto datato 3 ottobre 1845. Una vera chicca!

Ho ritenuto opportuno metterlo a disposizione di tutti. Spero di farvi cosa gradita.

Vediamo se riuscite a leggere cosa mangiavano, io qualcosa l'ho capita ....... e sinceramente con le basse temperature di oggi mi sta venendo già l'acquolina ........ :D http://www.ilportaledelsud.org/errori_medaglia_1845.htm

Ehi...........Francè, ma ci stà scritto sotto :8): comunque, bravo, le hai tutte tu :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Dopo l'uscita dell'articolo sulla medaglia del 1845 (dove per la prima volta si è saputo del vero cognome del di Vico), un collezionista antica oggettistica partenopea mi ha contattato per dirmi che possiede il menù originale del "pranzo magro" offerto agli scienziati. Un reperto datato 3 ottobre 1845. Una vera chicca!

Ho ritenuto opportuno metterlo a disposizione di tutti. Spero di farvi cosa gradita.

Vediamo se riuscite a leggere cosa mangiavano, io qualcosa l'ho capita ....... e sinceramente con le basse temperature di oggi mi sta venendo già l'acquolina ........ :D http://www.ilportaledelsud.org/errori_medaglia_1845.htm

http://ilportaledelsud.org/errori_medaglia_1845.htm

Da oggi l'articolo è consultabile interamente on line.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Dove l'hai trovata? Ma è la stessa che ho pubblicato io?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Francè...ma dove l'hai pubblicata ? nell'articolo non la vedo.

Ops...scusa .... si adesso la vedo foto A e B...

Modificato da Rex Neap

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rex Neap

Dove l'hai trovata? Ma è la stessa che ho pubblicato io?

Girovagando nella rete a caccia di notizie sulle medaglie Borboniche .... eh...eh...eh...eh...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×