Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
euenigma

false regno

Risposte migliori

euenigma

guardate quante monete false vende questo http://cgi.ebay.it/Tallero-deritrea-/300426811439?cmd=ViewItem&pt=Monete_Italiane_in_Lire&hash=item45f2d5582f

roba da matti ma quanti comprano

guardate le altre inserzioni tutte false, puo darsi una autentica le 10 lire

Modificato da euenigma

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Per le monete le aste si sono già chiuse, e non sono riuscito a vederle, a parte il "tallero" d'Eritrea... :ph34r:

Ho approfittato per dare un'occhiata ai francobolli preunitari (era il mio campo prima del pentimento), le foto sono (credo volutamente) piccole e sfocate, ma da quanto ho visto, quelli con i prezzi più alti sembrano proprio falsi, il 3 Lire del Governo Provvisorio di Toscana si vede da lontano, e solo un pazzo lo comprerebbe a 1.500 euro. Nel campo della filatelia è quasi impossibile vendere qualcosa sopra i 50-100 euro senza una perizia, per 1.500 (anche se sai che è buono) devi corredarlo di perizia fotografica o ti resta sul groppone, I filatelici sono ancora più cauti dei numismatici, senza documenti nisba.

Per quanto riguarda i francobolli penso abbia speso i soldi delle inserzioni per niente.

Ciao, Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Per le monete le aste si sono già chiuse, e non sono riuscito a vederle, a parte il "tallero" d'Eritrea... :ph34r:

Ho approfittato per dare un'occhiata ai francobolli preunitari (era il mio campo prima del pentimento), le foto sono (credo volutamente) piccole e sfocate, ma da quanto ho visto, quelli con i prezzi più alti sembrano proprio falsi, il 3 Lire del Governo Provvisorio di Toscana si vede da lontano, e solo un pazzo lo comprerebbe a 1.500 euro. Nel campo della filatelia è quasi impossibile vendere qualcosa sopra i 50-100 euro senza una perizia, per 1.500 (anche se sai che è buono) devi corredarlo di perizia fotografica o ti resta sul groppone, I filatelici sono ancora più cauti dei numismatici, senza documenti nisba.

Per quanto riguarda i francobolli penso abbia speso i soldi delle inserzioni per niente.

Ciao, Exergus

Purtroppo è vero girano più francobolli falsi che buoni ma come spesso accade la gente compra,compra e gli danno anche feedback positivi...... chissà quando si accorgeranno di avere dei falsi? Forse la prima volta che vorranno imparare o che li faranno vedere ad un vero appassionato!

Comprai alcuni francobolli ma per fortuna a pochi euro e a mie spese ho capito!!!!!!!!!!!!! Ultimamente ne ho presi altri e solo perché ho fiducia del venditore. Mi servono per studiarli. Con gli scanner di oggi vengono dei falsi da paura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Con gli scanner di oggi vengono dei falsi da paura.

Sempre se trovi la carta giusta, la cosa più difficile da riprodurre. Parlando di falsi, l'esempio più eclatante (o deludente) in mio possesso è un 60 crazie del Granducato di Toscana, valore di catalogo 75.000 euro :o proveniente dalla collezione di mio bisnonno, purtroppo si è rivelato un falso dei primi del 900, però mi ha fatto appassionare ai falsi d'epoca che considero dei veri e propri capolavori, oltre che avere alle spalle una storia più "avvincente" degli originali e sono sempre più oggetto di collezionismo (anche da parte mia), in alcuni casi raggiungono addirittura quotazioni maggiori,

Per esempio ho delle serie complete di Fournier (un avventuriero svizzero di fine 800) di francobolli delle colonie francesi (Anjouan, Comore, Benin, ecc.) dove gli originali valgono da pochi centesimi a 100-200 euro, mentre i falsi sono valutati attorno ai dieci euro cadauno, indipendentemente dal valore dell'originale, morale, la serie completa falsa vale quasi quanto la vera, con il vantaggio che è più facile da vendere, perchè non si bada tanto a centratura e linguelle varie e in più nessuno ti chiede la perizia.

Jean de Speratì (Giovanni de Sperati di Bergamo) un vero artista, i cui falsi sono i più ambiti del mondo e dei quali il British Museum ha fatto incetta, negli anni venti creava le prime copie foto/serigrafiche, sbiancando francobolli della stessa serie ma di scarso valore per ottenere la carta con la filigrana originale, su cui stampava i facciali rari, geniale no? Magari averne uno... vale come un appartamento.

Una curiosità: i primi francobolli al mondo ad essere falsificati sono quelli del regno di Napoli, fatti non per frodare i collezionisti che non esistevano ancora, ma proprio per appiccicarli sulle buste; geniali Partenopei! Sempre un passo avanti :)

Scusate se è off topic, ma le vecchie passioni a volte ritornano... Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×