Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
diego10

fierino d'oro

Salve.. io possiedo 3 fierini d'oro della 41° fiera del levanate su ciascuna ce scritto (Buono da L 20000) Qual'è il loro valore?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo siano dei gettoni commemorativi,se riesci a postare una foto.....nel caso potrebbero avere sia solo il valore del loro peso in oro ma potrebbero avere anche un loro seguito, di collezionisti ed allora il prezzo salirebbe.

Inizia postando una foto, è possibile che altri sul Forum li conoscano poi c'è da fare una ricerca su internet per vedere se sono già stati venduti o qualche Asta se ne interessa.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie falvadar ...visto che è piccola come moneta non so se si riesce a vedere bene non ho una macchina fotografica professsionale

post-21563-1278318098,1_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

grazie falvadar ...visto che è piccola come moneta non so se si riesce a vedere bene non ho una macchina fotografica professsionale

Dubito siano molto richiesti.....probabilmente trovi da realizzarli a peso di "oro vecchio" presso un orefice, o uno dei negozi che acquistano oro e argento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un consiglio che posso dare è di NON vendere MAI l'oro in quei negozi a meno che non conoscete il negoziante perchè come vedo vi fanno credere che esiste l'oro vecchio. L'oro vale per il pezzo coniato,braccialetto,ciondolo,orologio o moneta negli altri casi viene "squaiato" e rilavorato oppure fatto in lingotti con tanto di certificato di caratura (999-750) con una piccola spesa (tasse) per gli addetti ai lavori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Un consiglio che posso dare è di NON vendere MAI l'oro in quei negozi a meno che non conoscete il negoziante perchè come vedo vi fanno credere che esiste l'oro vecchio. L'oro vale per il pezzo coniato,braccialetto,ciondolo,orologio o moneta negli altri casi viene "squaiato" e rilavorato oppure fatto in lingotti con tanto di certificato di caratura (999-750) con una piccola spesa (tasse) per gli addetti ai lavori.

Ciao Favaldar. Nella città dove vivo, la dizione "oro vecchio" è usata abitualmente per indicare l'oro che viene acquistato a peso, come rottame, anche se si tratta di vecchi monili che però in quanto tali non trovano mercato.

E' chiaro che non esiste un "oro vecchio" : ma quì è la dizione comunemente e abitualmente usata per indicare l'oro che viene acquistato per essere fuso e riutilizzato.

Anche molti orafi che fondono dei lingottini con la polvere e i frammenti derivati dalle loro lavorazioni inviano poi questi lingotti a Ditte specializzate (Valenza Po, e non solo) in grado di rifonderli separando le scorie e i metalli aggiunti per ottenere le leghe, dando origine a materiale che poi viene riutilizzato per lavoro (lingotti, fili, barre, ecc.) di cui è certa e garantita la caratura, la lega, ecc.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giusto Sandokan,vedo che conosci l'argomento.

Sempre più spesso sento di persone che portano il loro oro a questi "commercianti", io li chiamerei con un'altro nome,che con un giro di parole gli fanno credere di fargli un favore ad acquistare il loro oro,anche alla metà di quanto è riportato sui quotidiani.

Solo l'oro "antico"o "straniero" dovrebbe essere pagato meno,questo per il motivo che spesso usavano lavorare a 14 carati o a 12 (in GB arrivavano anche a 9 carati) per la difficoltà ,appunto,nella lavorazioni dei gioielli. Gli orafi più bravi lavorano anche con il 24 carati ad esempio per pezzi lavorati a mano su commissioni da privati,mentre i Nomi che lavarono grosse quantità usando macchinari si affidano ai 18 carati.

In Grecia fino a 20nni fa,per mia esperienza,era difficilissimo trovare catenine,braccialetti fatti con corallo o con pietre in oro a 18 al massimo era a 14 o 12 carati,cosi in Spagna ed altre nazioni Europee.

Gli Italiani sono sempre stati fra i migliori purtroppo ultimamente tutto l'artigianato ha avuto un calo,speriamo riprenda.

Ciao F.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?