Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
tacrolimus2000

Crazia di Ferdinando I de Medici?

Risposte migliori

tacrolimus2000

Venduta come crazia di Cosimo III, la legenda di dritto indica diversamente.

D/ FER M MAG DVX [......] III, stemma Mediceo

R/ S. IOANNE - S BAPTIS [?], San Giovanni Battista stante

AR, 0.7 g, 19 mm

E' Ferdinando I de Medici?

E' una crazia?

Grazie

Luigi

post-79-1284129939,46_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

anche secondo me e ferdinando I 1587-1608

la legenda e` fer m mag dvx etr iii

da non confondere con il pezzo emesso da ferdinando II 1620-1670

moneta relativamente comune per l emittente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vv64
Supporter

Anche secondo me è una crazia di Ferdinando I - II periodo, 1588-1609. CNI 295-301. Galeotti L.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

latino

Buonasera Luigi, la moneta in questione è una crazia in mistura di Ferdinando I de Medici granduca III

D/( dall'alto a destra) . FER . M . MAG. DUX . ETR . III . stemma ovale ornato di 2 volute ai lati e di fiore sotto

R/ (dall'alto a destra) S. IOANNE---- S. BAPTIA--S. il santo in figura giovanile, in piedi a sinistra,tiene la destra alzata e nella sinistra lunga croce in atto di predicare rif. c.n.i. tav.X XIV, 10 N ° 293

controlla attentamente se la legenda al R risulta BAPTIA--S. oppure come indichi tu BAPTIS

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Grazie a tutti per l'aiuto.

Per quanto riguarda la legenda, vedo chiaramente solo BAPTI e la S di fronte alla testa di San Giovanni.

Ciò che c'è nel mezzo, prima o dopo la mano destra del santo, non è decifrabile.

Non ho motivo di ritenere che sia diversa da quanto indichi.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

latino

ciao,era solo una quriosità, il c.n.i. riporta solo una moneta con legenda BAPTIA e la S finale, altrimenti indica BAPTIS, quindi possiamo dire che questa variante non è riportata nel c.n.i.

saluti,Latino ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vv64
Supporter

Il CNI riporta le crazie di Ferdinando I dal n. 290 al n. 301. Le monete dal n. 290 al n. 294 sono caratterizzate al rovescio dal “Santo, nimbato, in figura giovanile, in piedi a sinistra...”, quelle dal n. 295 al n. 301 dal Santo “come sopra, ma volto a destra...”. Questa distinzione è in linea con quanto riportato dal Galeotti, che riporta le crazie del primo tipo al n. XLIX, e quelle del secondo tipo al n. L. Le legende si presentano in numerose varianti per entrambi i tipi.

Questi sono i disegni del Galeotti per i due tipi di monete:

XLIX

post-12460-1284161224,64_thumb.jpg

L

post-12460-1284161238,53_thumb.jpg

Questo è il link ad un esemplare di crazia del secondo tipo battuto nell’asta NAC 50.

http://www.mcsearch.info/record.html?id=154636

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Grazie ancora.

A giudicare dalla posizione dei piedi, sulla mia moneta il santo ha il corpo rivolto a destra, ma credo che la testa sia orientata a sinistra; la lunga croce è parallela al corpo, non trasversale. Il braccio sinistro è disteso e sanza drappeggio, non piegato a gomito e ritornante sul corpo.

Tra le due tipologie, a prescindere quindi dalla legenda, direi che la moneta è più somigliante alla seconda immagine allegata; presuppongo si tratti quindi della tipologia CNI 295-301.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

raga

queste sono monete che sono state coniate in grandi quantita` , ogni volta che si rifaceva il conio cambiava qualcosa nel disegno o legenda.

11 varianti sono poche per una moneta che e` stata coniata su un arco temporale di oltre 20 anni.

inoltre queste monete non le ha mai filate nessuno e non esistono studi (a parte quelli parziali del cni) che ne identifichino tutte le varianti.

purtroppo e` cosi per la maggior parte delle monete di basso valore , come carzie , sesini quattrini parpagliole e cosi via.

non stupitevi se fosse una variante non nel CNI.

e` una mia fissa ma come sapete secondo me e` tempo sprecato stare a discutere se una ape sia qSPL o BB+ e poi argomenti come questi vengono tralasciati perche` letteralmente siamo in 5 che li seguono.

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

non stupitevi se fosse una variante non nel CNI.

e` una mia fissa ma come sapete secondo me e` tempo sprecato stare a discutere se una ape sia qSPL o BB+ e poi argomenti come questi vengono tralasciati perche` letteralmente siamo in 5 che li seguono.

Francamente non capisco il senso della tua risposta

Non mi interessa se la moneta non è nel CNI ne ho chiesto valutazioni sullo stato di conservazioni.

Ho chiesto, e qualcuno è stato molto gentile da dedicarmi il suo tempo, di capire meglio la tipologia ed avere più informazioni possibili, visto che generalmente mi occupo di altro.

La prossima volta posterò una discussione che interessi più di 5 persone.

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

non stupitevi se fosse una variante non nel CNI.

e` una mia fissa ma come sapete secondo me e` tempo sprecato stare a discutere se una ape sia qSPL o BB+ e poi argomenti come questi vengono tralasciati perche` letteralmente siamo in 5 che li seguono.

Francamente non capisco il senso della tua risposta

Non mi interessa se la moneta non è nel CNI ne ho chiesto valutazioni sullo stato di conservazioni.

Ho chiesto, e qualcuno è stato molto gentile da dedicarmi il suo tempo, di capire meglio la tipologia ed avere più informazioni possibili, visto che generalmente mi occupo di altro.

La prossima volta posterò una discussione che interessi più di 5 persone.

Luigi

hai frainteso la mia risposta.

io volevo propiro dire il contrario di quello che hai capito tu.

cioe che come sulle provinciali romane queste monete sono poco considerate e poco studiate e ci sono ancora molte varianti che secondo me sono da scoprire.

purtroppo a seguire questa monetazione siamo in pochi mentre tanti sforzi vengono dedicati ad aree della numismatica dove si sa` ormai quasi tutto.

ciao e non volevo fare polemica

Modificato da rick2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×