Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
ART

Cronologia dell'unione monetaria europea

Risposte migliori

ART

Anche se la primissima proposta di un'unione monetaria europea in epoca moderna risale al progetto di federazione franco-britannica del 1940 la storia dell'UME comincia sostanzialmente nel dopoguerra, 10 anni dopo l'inizio dell'attuale processo d'integrazione.

CRONOLOGIA DELL'UNIONE MONETARIA EUROPEA

i passi fondamentali dell'euro dagli albori all'istituzione

1960

Novembre - Pierre Werner propone l'istituzione di una valuta di conto europea chiamata "Euror".

1961

Il Comitato per gli Stati Uniti d'Europa (detto anche Comitato Monnet, perchè formato nell'ottobre 1955 su proposta di Jean Monnet) propone di realizzare un'Unione Europea delle Riserve Monetarie, come primo passo verso una moneta europea.

1962

Il Memorandum Marjolin propone una forma di unione monetaria da attuare attraverso cambi fissi fra le valute della CEE.

Il rapporto Van Campen si pronuncia a favore di un'organizzazione federale delle banche centrali.

La Commissione europea propone l'istituzione di un sistema di cambi fissi tra le monete europee e la creazione di una moneta di riserva europea come tappa verso l'unione monetaria.

Novembre - Werner propone la creazione di un Istituto Monetario della Comunità che implementi e diriga una politica monetaria comune europea.

1966

Novembre - Rapporto Dichgans sulla creazione dell'unione monetaria europea.

1968

La Commissione europea elabora il Rapporto Barre riprendendo l'idea dei cambi fissi.

1969

Dicembre - I capi di stato e di governo della CEE, riuniti a L'Aja, concordano sull'obiettivo dell'unione monetaria e prospettano l'istituzione di un Fondo di riserva europeo.

1970

Ottobre - Viene presentato il Rapporto Werner sulla realizzazione per fasi dell'unione monetaria. Il progetto prevedeva l'istituzione di una valuta unica il 31 dicembre 1980.

Scansione del documento originale in inglese

http://ec.europa.eu/economy_finance/emu_hi...tionbystage.pdf

e in francese

http://ec.europa.eu/economy_finance/emu_hi...unionecomon.pdf

1972

Il MFE (Movimento Federalista Europeo) lancia la "Campagna per la moneta unica europea" proponendo per la futura valuta il nome "Euro".

Aprile - Nasce il "Serpente", accordo per la regolazione dei cambi fra Belgio, Francia, Germania, Italia e Paesi Bassi.

Ottobre - Il Consiglio Europeo di Parigi conferma l'obiettivo di unione monetaria proposto a L'Aja.

1975

Marzo - Viene creata l'UCE (Unità di Conto Europea), strutturata come un paniere composto da quantità fisse delle valute dei 9 stati della CEE di allora. Questa nuova unità sostituisce l'unità di conto in oro utilizzata fin dalla creazione della Comunità per le computazioni nel settore agricolo e nel bilancio.

Novembre - Il Manifesto del giorno di Ognissanti sull'unione monetaria europea, pubblicato su "The Economist" a firma di nove economisti, contiene la proposta di creazione di una moneta parallela.

1977

Ottobre - Discorso di R. Jenkins (Presidente della Commissione) a Firenze in cui propone di riprendere il progetto di unificazione monetaria.

1978

Aprile - Al Consiglio europeo di Copenhagen, Giscard d'Estaing e Schmidt propongono la creazione dello SME (Sistema Monetario Europeo).

Dicembre - Il Consiglio europeo di Bruxelles istituisce lo SME.

1979

Marzo - Entra in funzione lo SME, a cui partecipano Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Irlanda, Paesi Bassi e Italia. Il valore e la composizione sono inizialmente uguali a quelli dell'UCE e dal gennaio 1981 l'ECU sostituirà l'UCE come unità di conto nei bilanci comunitari.

1984

Febbraio - Il Parlamento europeo approva il progetto del Trattato di unione europea elaborato dalla Commissione Spinelli, che fra l'altro rilancia il progetto di unione monetaria.

1986

Dicembre - Formazione del Comitato per l'unione monetaria dell'Europa (Comitato Giscard d'Estaing-Schmidt).

1987

Il rapporto Padoa-Schioppa definisce l'unione monetaria come soluzione ottimale per l'Europa a medio termine.

1988

Presentazione di pareri favorevoli all'unione monetaria dal Comitato d'azione per gli Stati Uniti d'Europa, dal ministro Balladur, dal presidente del Consiglio europeo Genscher e dal presidente della Commissione europea Delors.

Marzo - Presentazione della proposta di unione monetaria da parte del Comitato Giscard d'Estaing-Schmidt

Giugno - Il Consiglio europeo di Hannover, presieduto da J. Delors, istituisce il comitato per studiare e proporre le tappe concrete per l'unione monetaria.

1989

Aprile - Presentazione del Rapporto Delors.

Giugno - Il Consiglio europeo di Madrid decide l'inizio della prima fase dell'unione monetaria secondo le direttrici delineate dal Rapporto Delors.

1990

Aprile - Lettera congiunta di Kohl e Mitterrand agli altri capi di stato e di governo che propone di accelerare il processo, fissando un calendario per la conferenza intergovernativa sull'unione monetaria.

Novembre - Progetto di Statuto del SEBC (Sistema Europeo di Banche Centrali) e della BCE.

Dicembre - Si apre a Roma la Conferenza intergovernativa per l'unione monetaria.

1991

Dicembre - Conclusione della Conferenza intergovernativa sull'unione monetaria.

Dicembre - Nel Consiglio europeo di Maastricht si prendono gli accordi finali sui trattati per l'unione monetaria e viene deciso che il passaggio alla terza fase dell'unione monetaria, con l'introduzione dell'Euro, dovrà avvenire entro l'1 gennaio 1999.

1992

Firmato il trattato di Maastricht.

1999

Il primo gennaio l'Euro diventa moneta unica, a tutti gli effetti, utilizzabile inizialmente solo in forma di assegno e denaro elettronico. La quotazione nel suo primo giorno di vita è di 1,1667 sul dollaro. Nel 2002 il contante delle ex-valute viene sostituito da quello in Euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

Ottimo Lavoro ART, sai bene che siamo sulla stessa lunghezza d'onda per quanto riguarda questo argomento...=) io farei comunque un Prologo, ante 1960, (più propriamente se ne discusse nel 1957 all'atto del Trattato di Roma (1957) dal momento che i sistemi economici dei Paesi Europei iniziavano ad essere interconnessi, si decise di riprendere l'Idea di una moneta comune tra i Paesi dell'Europa per facilitarne gli scambi interni (interni nel senso di Interni all'Europa, non ai Singoli Stati del Continente ) - premetto che Parlo di Europa delle Nazioni, Europa Geografica e non Politica...

a quel punto si decise di rispolverare una vecchia Idea, purtroppo Naufragata anni prima, quella dell'UNIONE MONETARIA LATINA, non più però fondata sui contenuti d'oro/argento delle singole monete, (che prima veninvano battute dagli stati sovrani europei, ed avevano egual valore, solo perché contenevano lo stesso quantitativo di metallo prezioso, bensì basata sul Sistema Economico alla Base, quindi sulla protoidea di POLITICA dei TASSI di interesse e debito pubblico Comune.

cosa che si riuscì ad attuare...solo quasi 50 anni dopo...

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorone

Veramente un bel lavoro!

Sarebbe possibile utilizzare il lavoro ultimato come pagina di introduzione al Catalogo Euro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Bella idea questa discussione. ;)

Secondo me sarebbe pure carino per dare idea del panorama europeo precedente al 2002 (soprattutto a favore dei più giovani) allegare a questa discussione una foto dell'ultima serie pre euro in moneta nazionale di ogni Stato che ha poi aderito.

Saluti

Simone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ART

Ottimo Lavoro ART, sai bene che siamo sulla stessa lunghezza d'onda per quanto riguarda questo argomento...=) io farei comunque un Prologo, ante 1960, (più propriamente se ne discusse nel 1957 all'atto del Trattato di Roma (1957) dal momento che i sistemi economici dei Paesi Europei iniziavano ad essere interconnessi, si decise di riprendere l'Idea di una moneta comune tra i Paesi dell'Europa per facilitarne gli scambi interni (interni nel senso di Interni all'Europa, non ai Singoli Stati del Continente ) - premetto che Parlo di Europa delle Nazioni, Europa Geografica e non Politica... a quel punto si decise di rispolverare una vecchia Idea, purtroppo Naufragata anni prima, quella dell'UNIONE MONETARIA LATINA, non più però fondata sui contenuti d'oro/argento delle singole monete, (che prima veninvano battute dagli stati sovrani europei, ed avevano egual valore, solo perché contenevano lo stesso quantitativo di metallo prezioso, bensì basata sul Sistema Economico alla Base, quindi sulla protoidea di POLITICA dei TASSI di interesse e debito pubblico Comune.

cosa che si riuscì ad attuare...solo quasi 50 anni dopo...

S.B.

Grazie dei suggerimenti: nella piccola introduzione ho specificato apposta "epoca moderna" intendendo l'ultimo tentativo fra quelli fatti in passato e mi sono limitato strettamente ai passi attuati specificamente per realizzare l'unione monetaria, al di là dei principi pur fondamentali espressi nel Trattato di Roma che però non prevedeva ancora in modo aperto l'unione monetaria.

Quanto all'Unione Monetaria Latina è senza dubbio il più illustre precursore dell'attuale UME, ma a quanto mi risulta non fu presa come riferimento storico diretto per avviare l'UME. UML e UME hanno senza dubbio le stesse motivazioni di fondo (mettere un ordine economico sentito come necessario nell'insieme degli stati europei, nei periodi in cui riuscivano a restare in pace sviluppando i rapporti economici e commerciali) ma fu attuato in contesti diversi con finalità diverse: l'UML era pensata come una semplice struttura d'appoggio per un sistema di nazioni sovrane che avrebbero dovuto rimanere tali, mentre l'UME è stata concepita all'interno di un processo che ha come scopo finale l'unione federale fra i suoi membri.

Modificato da ART

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ART

Veramente un bel lavoro!

Sarebbe possibile utilizzare il lavoro ultimato come pagina di introduzione al Catalogo Euro?

Grazie. Anche se le ricerche sull'argomento vanno sempre avanti e ogni tanto scopro qualche nuovo particolare questa cronologia è il fondamentale sulla storia dell'euro.

Bella idea questa discussione. ;)

Secondo me sarebbe pure carino per dare idea del panorama europeo precedente al 2002 (soprattutto a favore dei più giovani) allegare a questa discussione una foto dell'ultima serie pre euro in moneta nazionale di ogni Stato che ha poi aderito.

Saluti

Simone

Aggiungerei anche come curiosità le medaglie prodotte dal MFE negli anni '60-'70 per promuovere l'idea dell'UME.

Modificato da ART

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vincenzo

Ottimo lavoro. Un pò di storia per ricordarci il perchè dell'oggi fa sempre bene.

Quoto anche l'inserimento dell'ultima serie pre-euro per gli stati che hanno aderito.

Vincenzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diabolik73

Veramente un bel lavoro!

Sarebbe possibile utilizzare il lavoro ultimato come pagina di introduzione al Catalogo Euro?

Mi complimento con Art per l'ottimo lavoro e sono d'accordo con Rorone di utilizzarlo come introduzione per il catalogo euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

richterian

Secondo me sarebbe pure carino per dare idea del panorama europeo precedente al 2002 (soprattutto a favore dei più giovani) allegare a questa discussione una foto dell'ultima serie pre euro in moneta nazionale di ogni Stato che ha poi aderito.

Sono d'accordo e ci aggiungerei anche tutte le emissioni in ECU, impresa quest'ultima d'una certa difficoltà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

miki92

Bella idea questa discussione. ;)

Secondo me sarebbe pure carino per dare idea del panorama europeo precedente al 2002 (soprattutto a favore dei più giovani) allegare a questa discussione una foto dell'ultima serie pre euro in moneta nazionale di ogni Stato che ha poi aderito.

Saluti

Simone

sarebbe molto interessante avere le foto delle serie pre euro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ART

Grazie a tutti per i complimenti.

Non avevo pensato agli ECU, come suggerisce richterian: è anche quella una buona idea.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

richterian

Qualche immagine di emissioni in ECU la si trova qui

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ART

Aggiorno il post iniziale integrando la cronologia con vari approfondimenti e aggiunte.

__________________

Situazione di partenza:
dopo la seconda Guerra Mondiale le economie degli stati europei sono semidistrutte e le principali valute europee vengono ancorate da cambio fisso al dollaro.

1950

Settembre - Fondazione della UEP (Unione Europea dei Pagamenti) con la creazione contemporanea dell' UCE (Unità di Conto Europea), inizialmente proposta col nome di "Epunit", valuta scritturale con una parità aurea di 0,888671 grammi, uguale a quella del dollaro USA.

1960

Novembre - Pierre Werner, primo ministro del Lussemburgo, propone l'istituzione di una valuta di conto europea chiamata "Euror".

1961

Il Comitato per gli Stati Uniti d'Europa (detto anche Comitato Monnet, perchè formato nell'ottobre 1955 su proposta di Jean Monnet) propone di realizzare un'Unione Europea delle Riserve Monetarie, come primo passo verso una moneta europea.

1962

Il Memorandum Marjolin propone una forma di unione monetaria da attuare attraverso cambi fissi fra le valute della CEE.

1966

Novembre - Rapporto Dichgans sulla creazione dell'unione monetaria europea.

1969

Dicembre - I capi di stato e di governo della CEE discutono di alcuni piani per l'istituzione di un'unione monetaria entro il 1977 o 1978 circa, e prospettano l'istituzione di un Fondo di riserva europeo.

1970

Ottobre - Viene presentato il Rapporto Werner sulla realizzazione per fasi dell'unione monetaria. Il progetto prevedeva l'istituzione di una valuta unica il 31 dicembre 1980.

Scansione del documento originale in inglese
http://ec.europa.eu/economy_finance/emu_history/documentation/chapter5/19701008en72realisationbystage.pdf

e in francese
http://ec.europa.eu/economy_finance/emu_history/documentation/chapter5/19701008fr072realunionecomon.pdf

1972

Il MFE (Movimento Federalista Europeo) lancia la "Campagna per la moneta unica europea".

Aprile - Nasce il "Serpente", accordo per la regolazione dei cambi fra Belgio, Francia, Germania, Italia e Paesi Bassi.

Ottobre - Il Consiglio Europeo di Parigi conferma l'obiettivo di unione monetaria proposto a L'Aja.

1975

Marzo - L' UCE (Unità di Conto Europea) viene strutturata come paniere composto da quantità fisse delle valute dei 9 stati della CEE di allora.

Novembre - Il Manifesto del giorno di Ognissanti sull'unione monetaria europea, pubblicato su "The Economist" a firma di nove economisti, contiene la proposta di creazione di una moneta parallela.

1977

Ottobre - Discorso di R. Jenkins (Presidente della Commissione) a Firenze in cui propone di riprendere il progetto di unificazione monetaria.

1978

Aprile - Al Consiglio europeo di Copenhagen, Giscard d'Estaing e Schmidt propongono la creazione dello SME (Sistema Monetario Europeo).

Dicembre - Il Consiglio europeo di Bruxelles istituisce lo SME.

1979

Marzo - Entra in funzione lo SME, a cui partecipano Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Irlanda, Paesi Bassi e Italia. Il valore e la composizione sono inizialmente uguali a quelli dell'UCE e dal gennaio 1981 l'ECU sostituirà l'UCE come unità di conto nei bilanci comunitari.

1984

Febbraio - Il Parlamento europeo approva il progetto del Trattato di unione europea elaborato dalla Commissione Spinelli, che fra l'altro rilancia il progetto di unione monetaria.

1986

Dicembre - Formazione del Comitato per l'unione monetaria dell'Europa (Comitato Giscard d'Estaing-Schmidt).

1988

Marzo - Presentazione della proposta di unione monetaria da parte del Comitato Giscard d'Estaing-Schmidt

Giugno - Il Consiglio europeo di Hannover, presieduto da J. Delors, istituisce il comitato per studiare e proporre le tappe concrete per l'unione monetaria.

1989

Aprile - Presentazione del Rapporto Delors.

Giugno - Il Consiglio europeo di Madrid decide l'inizio della prima fase dell'unione monetaria secondo le direttrici delineate dal Rapporto Delors.

1990

Aprile - Lettera congiunta di Kohl e Mitterrand agli altri capi di stato e di governo che propone di accelerare il processo, fissando un calendario per la conferenza intergovernativa sull'unione monetaria.

Novembre - Progetto di Statuto del SEBC (Sistema Europeo di Banche Centrali) e della BCE.

Dicembre - Si apre a Roma la Conferenza intergovernativa per l'unione monetaria.

1991

Dicembre - Conclusione della Conferenza intergovernativa sull'unione monetaria.

Dicembre - Nel Consiglio europeo di Maastricht si prendono gli accordi finali sui trattati per l'unione monetaria e viene deciso che il passaggio alla terza fase dell'unione monetaria, con l'introduzione dell'Euro, dovrà avvenire entro l'1 gennaio 1999.

1992

Febbraio - Firmato il trattato di Maastricht.

1994

Gennaio - Nascita dell'IME (Istituto Monetario Europeo), precursore della BCE.

1999

Il primo gennaio l'Euro diventa moneta unica, a tutti gli effetti. La quotazione nel suo primo giorno di vita è di 1,1667 sul dollaro. Le vecchie monete e banconote ancora in circolazione fino al 2002 non rappresentano più le ex-valute degli stati ma sono mantenute come suddivisioni non centesimali dell'Euro.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stf

Aggiorno il post iniziale integrando la cronologia con vari approfondimenti e aggiunte.

__________________

Situazione di partenza:

dopo la seconda Guerra Mondiale le economie degli stati europei sono semidistrutte e le principali valute europee vengono ancorate da cambio fisso al dollaro.

Se non sbaglio questo è stato stabilito dall' accordo di Bretton Woods (1944), che è restato in vigore fino all'abolizione del Gold Standard per decisione del presidente USA Richard Nixon nel 1971.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×