Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
JunoMoneta

Gemelli diversi?

Risposte migliori

JunoMoneta

Mi sto spremendo le meningi per capire se questi due ritratti di Ferdinando II di Borbone presenti su due diversi esemplari di tarì del 1851 hanno delle varianti "importanti" o se la loro differenza è frutto di "ritocchi minori". Le legende sono di grandezza leggermente diversa e posizionate a distanza variabile dal giro ma, distorsione ottica a parte, mi sembra che i profili del sovrano abbiano importanti differenze.

Alcune che mi pare di aver notato:

1 - La piega del collo dietro la nuca è differente, Nel secondo caso la curva è più accentuata.

2 - Nel secondo esemplare il re ha un vistoso pomo d'adamo. Nel primo è assente e la linea del collo appare in generale più diritta. Anche il taglio in un caso sembra più acuto e pronunciato.

3 - A parte che nel secondo esemplare il re ha il "cimurro" o qualcosa del genere (escrescenze di metallo tra l'occhio e il naso) mi sembra di rinvenire variazioni significative anche nell'espressione facciale. Nel secondo esemplare la fronte appare più sfuggente e incavata e la testa sembra più piccola (può essere dovuto solo alla distorsione ottica della legenda più ravvicinata?).

tar1851a.jpg

tar1851.jpg

Secondo voi c'è qualcosa che autorizzi a pensare ad una variante significativa nel ritratto o è solo la mia fervida immaginazione? In tal caso, quale dei due sarebbe più rispondente al tipo consueto presente sui tarì di questo periodo? :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Caro Juniormoneta, a mio parere, pur essendoci impercettibili differenze in qualche capello o leggenda, le due monete sono uguali. Il metodo di costruzione ed incisione di un conio è alla base della catalogazione di tutte le varianti delle monete napoletane, quello che davvero contraddistingue un tipo dall'altro è la dimensione dell'effigie ed una diversa predisposizione della capigliatura (vedi ad esempio Carlino 1855 testa piccola http://www.ilportaledelsud.org/carlino_1855.htm o mezza Piastra di Ferdinando II del III e IV tipo, la prima scoperta solo nel 1969 http://www.ilportaledelsud.org/bcnn1969.pdf ).

Una volta ho studiato da vicino i conii e i punzoni e posso dirti come veniva fatto, il discorso è lungo e pressochè impossibile da spiegare con una tastiera e un mouse. Se un giorno ci incontreremo ti spiegherò a quattro occhi la procedura. Se non erro, diedi tempo fa delle indicazioni in merito all'argomento ma non ricodo in quale discussione.

Francesco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Perfetto, bravo Iachille!! Ha un anno ma è sempre valida. Questo dimostra che sei uno che segue il curatore. :P

Modificato da francesco77

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007

Ragazzi, questa moneta ha un conio DIVERSO, e lo si evince per un piccolo particolare. Vi siete soffermati troppo sul volto del sovrano e vi è sfuggito il particolare lampante :D

Osservate attentamente TUTTA la moneta, e noterete che quel piccolo particolare salta fuori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iachille

Tondello piu' largo?Si nota piu' al rovescio.

O forse il cerchio perlinato che è piu' piccolo nella seconda moneta.

Modificato da iachille

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007

nono, si tratta proprio di una diversa incisione. E' proprio un dettaglio del disegno differente...

lascio ancora un tentativo, poi ve lo svelo io :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iachille

Nella prima 14 torri nello scudetto del portogallo :rolleyes:

se ho contato bene

Modificato da iachille

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quasar

All'interno dello scudetto del Portogallo,c'è quello dei Farnese o sbaglio?Se si,mi pare quello diverso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

iachille

Si puo' riportare in questa sezione la di scussione di Carlino ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

JunoMoneta

Grazie a tutti. Era per togliermi ogni dubbio. Sono una frana con il motore di ricerca e non ero riuscito a trovare la bella discussione che Francesco mi ha linkato.

Circa lo stemma al rovescio, le differenze sono molte. Dai quadrati e le torri nello scudetto del Portogallo al leone con o senza coda, etc. Ma sono ancora curioso di capire la differente incisione individuata da Elmetto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Grazie a tutti. Era per togliermi ogni dubbio. Sono una frana con il motore di ricerca e non ero riuscito a trovare la bella discussione che Francesco mi ha linkato.

Circa lo stemma al rovescio, le differenze sono molte. Dai quadrati e le torri nello scudetto del Portogallo al leone con o senza coda, etc. Ma sono ancora curioso di capire la differente incisione individuata da Elmetto...

:o Non dimentichiamo che Ermetto2007 è un decimalista e ha una pupilla che fuoriesce dal bulbo oculare quando scruta un particolare invisibile a noi altri comuni mortali. :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Mi sto spremendo le meningi per capire se questi due ritratti di Ferdinando II di Borbone presenti su due diversi esemplari di tarì del 1851 hanno delle varianti "importanti" o se la loro differenza è frutto di "ritocchi minori". Le legende sono di grandezza leggermente diversa e posizionate a distanza variabile dal giro ma, distorsione ottica a parte, mi sembra che i profili del sovrano abbiano importanti differenze.

Alcune che mi pare di aver notato:

1 - La piega del collo dietro la nuca è differente, Nel secondo caso la curva è più accentuata.

2 - Nel secondo esemplare il re ha un vistoso pomo d'adamo. Nel primo è assente e la linea del collo appare in generale più diritta. Anche il taglio in un caso sembra più acuto e pronunciato.

3 - A parte che nel secondo esemplare il re ha il "cimurro" o qualcosa del genere (escrescenze di metallo tra l'occhio e il naso) mi sembra di rinvenire variazioni significative anche nell'espressione facciale. Nel secondo esemplare la fronte appare più sfuggente e incavata e la testa sembra più piccola (può essere dovuto solo alla distorsione ottica della legenda più ravvicinata?).

tar1851a.jpg

tar1851.jpg

Secondo voi c'è qualcosa che autorizzi a pensare ad una variante significativa nel ritratto o è solo la mia fervida immaginazione? In tal caso, quale dei due sarebbe più rispondente al tipo consueto presente sui tarì di questo periodo? huh.gif

 

Osservate la predisposizione della leggenda .......... non vi pare che ci sia qualche particolare in connessione con le famose monete testa grande e testa piccola che spesso vengono fuori in qualche asta? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×