Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dabbene

BRATTEATO O SCODELLATO?

Risposte migliori

dabbene
Supporter

Questo dovrebbe essere un denaro della Germania di Bamberg-1257-1285,è secondo voi bratteato o scodellato?Sul rovescio si intravede una qualche non meglio idenficata immagine,quello sul davanti è l'Arcivescovo?Assomiglia molto alla monetazione frisacense,che ne pensate?

post-18626-038047600 1286724852_thumb.jp

post-18626-043688400 1286724872_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Berthold von Leiningen

Pfennig cat Krug 85

Il rovescio mi pare lo stesso del diritto ma in negativo.

Non lo definirei nè un bratteato e nemmeno uno scodellato.

E' per me un denaro "unifaccia",come si usava coniare in quei tempi.

Modificato da rorey36

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Grazie,il periodo è giusto quello indicato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob

Grazie,il periodo è giusto quello indicato?

Da Wikipedia apprendiamo che Berthold von Leiningen fu vescovo di Bamberg dal 1257 al 1285, quindi dovrebbe essere corretto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

atkon

Non é né bratteato ne´scodellato. E´un pfennig. Le monete di quasi tutte le zecche tedesche sono coniate su un solo lato

Il rovescio e´ l´incavo del dritto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chievolan

Non é né bratteato ne´scodellato. E´un pfennig. Le monete di quasi tutte le zecche tedesche sono coniate su un solo lato

Il rovescio e´ l´incavo del dritto

Scodellato non lo è.

Vi erano due modi per fare monete scodellate; nel primo il conio d'incudine era concavo mentre quello di martello era convesso, ... ne risultava una moneta propriamente scodellata, .... esempi ne sono le monete scodellate bizantine e per le nostre zecche i piccoli di Venezia e di Aquileia ad esempio. Nella seconda modalità di coniazione invece i conii erano entrambi piatti, ma il tondello è molto più largo del conio di martello, così che sotto il colpo il bordo esterno si sollevava, cosi che si otteneva una moneta con un centro (quello con legenda e figura ) piatto ed un orlo periferico sollevato; nella nostra monetazione troviamo bellissimi esempi di questa tecnica nella monetazione di Aquileia.

Bratteate erano propriamente tutte le monete coniate da un solo lato su sottilissima lamina.

Non ricordo bene come avveniva la coniazione. So che che vi erano più tipi di bratteati (Brakteat, Holpfennig, Dunnpfennig, ma non ricordo in cosa si distinguevano.

Questo credo sia sicuramente un bratteato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

Non ricordo bene come avveniva la coniazione. So che che vi erano più tipi di bratteati (Brakteat, Holpfennig, Dunnpfennig, ma non ricordo in cosa si distinguevano.

Nelle bratteate propriamente dette la coniazione avveniva impilando una dozzina di tondelli all'interno di un cilindro e percuotendo con il martello il conio dove era incisa l'immagine, che era appoggiato sul primo tondello della serie. Data l'estrema sottigliezza della lamina l'impronta veniva trasmessa a tutti i tondelli della pila, anche se ovviamente solo per le prime tre o quattro monete la coniazione risultava di buona qualità. La tecnica era chiaramente finalizzata ad accelerare i tempi di produzione, anche in considerazione della pratica ampiamente diffusa di demonetizzare queste tipologie annualmente o persino semestralmente per lucrare sul cambio.

"Hohlpfennig" in senso stretto è un denaro scodellato uniface, anche se il termine è spesso usato genericamente per riferirsi alle coniazioni medievali uniface di area tedesca, scodellate o meno.

"Dünnpfennig" è una via di mezzo tra i denari "normali" e le bratteate, in quanto battuti su entrambe le facce ma su tondelli sottilissimi, tanto che raramente entrambe le facce sono completamente leggibili.

"Einseitiger Pfennig" (-> denaro uniface) è un denaro piano battuto su una sola faccia (senza l'incuso del dritto al rovescio). Questi sono esistiti anche ben oltre il periodo medievale.

La moneta di dabbene mi pare una via di mezzo tra un hohlpfennig e una bratteate propriamente detta.

Per chi fosse interessato a farsi un'idea generale delle (spesso splendide) coniazioni medievali di area tedesca consiglio come al solito il catalogo della Collezione De Wit, reperibile in PDF sul sito della Künker.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×