Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
eracle62

Repubblica Subalpina 5 Francs

Risposte migliori

eracle62

Sarebbe piacevole avere qualche parere in merito. Grazie :) 2czaqgg.jpg

Modificato da eracle62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

Ritengo i 5 franchi della repubblica subalpina moneta particolarmente bella .

Le foto di questo esemplare lasciano a desiderare ... :rolleyes: ma lo classificherei BB/SPL o qSPL (un accenno ad usura sul volto della figura in primo piano è abbastanza tipico del conio dell'anno 10, che è lo stesso dell'anno 9).

Per quanto riguarda il prezzo può essere funzione di aspetti che non possono essere colti in questa fotografia (eventuale lucidatura, patina, bordo, ...) ma lo considererei abbastanza vicino ai 400-500 Euro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

P.S. Ovviamente l'esemplare pare proprio autentico.

Il bottoncino sopra il capo della figura allegorica in primo piano (a fianco della S di SUBALPINE, verosimile frattura di conio sempre in esemplari dell'anno 10) è di riscontro non infrequente. Ad esempio si ritrova in un esemplare venduto da Maison Palombo un paio di anni fa (e graduato MS66) per l'astronomica cifra di € 6000+ diritti. Il prezzo era folle e il MS 66 non ci stava proprio per gli evidentissimi graffi di conio, ma tant'è ha indotto qualcuno alla cieca fiducia, e da quel momento i prezzi di questa tipologia si sono rivalutati. :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Complimenti per l' esemplare

L' anno decimo e' piu' comune del nono , entrambi sicuramente meno rari sul mercato rispetto a quanto riportano i cataloghi

Ti posto il mio esemplare acquistato nel 2006 e valutato qSPL da un N.I.P. torinese

post-116-089850200 1286732953_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ghera

Bella moneta Eracle...interessante e ben conservata. Nonostante le foto penso che possa tranquillamente essere un BB-SPL B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

P.S. Ovviamente l'esemplare pare proprio autentico.

Il bottoncino sopra il capo della figura allegorica in primo piano (a fianco della S di SUBALPINE, verosimile frattura di conio sempre in esemplari dell'anno 10) è di riscontro non infrequente. Ad esempio si ritrova in un esemplare venduto da Maison Palombo un paio di anni fa (e graduato MS66) per l'astronomica cifra di € 6000+ diritti. Il prezzo era folle e il MS 66 non ci stava proprio per gli evidentissimi graffi di conio, ma tant'è ha indotto qualcuno alla cieca fiducia, e da quel momento i prezzi di questa tipologia si sono rivalutati. :(

Non credo che una moneta che realizza anche un prezzo "folle" possa variare le aggiudicazioni successive. I 5 franchi, sia anno 9, sia anno 10 sono monete comuni, e tali restano al di la degli MS 66 di Palombo. Se non sbaglio Palombo è certificato per determinare il grading delle monete, quindi riscontro uno splendido conflitto d'interessi, una moneta MS 66 che va nella sua vendita e per di più, a giudizio, non meritevole di tanta attenzione.

Nello status di classificazione americano, credo (non sono sicuro) gli strappi di conio abbiano poca influenza sul grading, mentre nel nostro sistema collezionistico determinano una certa penalizzazione.

E' una moneta comune, molto tesaurizzzata, e quindi facilmente reperibile, non esiste asta che non ne proponga almeno un esemplare, mentre se cerchiamo la qualità la cosa cambia, infatti, se comune in conservazioni prossime allo splendido o splendido pieno, quando si cerca qualcosa di più ... bhe non è così semplice.

I conii hanno avuto un degrado piuttosto precoce ed anche esemplari apparentemente intonsi hanno i rami di palma schiacciati. Non solo, ma l'anno 10, dato per più comune, è rarissimo in conservazione eccezionale.

Quali sono i punti per determinare la "grande conservazione" di questa moneta ?

Al diritto il seno e l'acconciatura dei capelli della Gallia Subalpina (preferirei figura muliebre della Repubblica Subalpina, manifesterebbe un minimo di indipendenza ...), l'elmo e le vesti sul ventre della Francia repubblicana (Carboneri: "la Gallia Subalpina che tiene una palma ed una corona e posa la mano sinistra sulla spalla della Francia repubblicana, la quale ha il livello dell'Eguaglianza etc..."). Al rovescio, certamente i rami di palma. Si tratta di una moneta storicamente e numismaticamente importante, la prima moneta in argento a piede decimale coniata in Italia.

In tanti anni di ricerche numismatiche, raramente ho avuto modo di imbattermi in pezzi fdc, o meglio dai rilievi perfetti, anzi in assoluta franchezza non ricordo di avene mai visto uno solo con le vesti perfette, tanto che sono portato a pensare, che per ragioni a me non note, il conio potesse non essere stato perfettamente inciso oppure aver ceduto in una qualsivoglia maniera, sul rilievo delle vesti, dopo poche battute.

Ne posto un esemplare non perfetto, ma di grande qualità che penso possa essere buona pietra di paragone per determinare lo stato di usura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

Ringrazio picchio per il suo interessante intervento.

Concordo sulla rarità relativa di questa moneta sul mercato e sulla difficoltà a reperire esemplari eccezionali (in particolare per l'anno 10).

Desidero comunque postare l'esemplare Palombo, prendendolo dal mio archivio fotografico, ritenendolo apparentemente meno bello (giudizio "fotografico") di quello sopra proposto.

:)

post-14514-074794500 1286740075_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

L'anno 10mo in grande conservazione è più raro dell'anno 9. Considerato il realizzo, mi aspetterei una moneta perfetta in ogni dettaglio, e questa oltre agli strappi di conio ai bordi, presenta un graffio piuttosto marcato al diritto nel campo in basso a destra ed un gonfiore del metallo sopra l'elmo della "Francia".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Ambedue gli esemplari ,ultimi postati,starebbero benissimo nella mia collezione. :rolleyes:

La prima Anno 9 per la perfezione del conio e l'alta conservazione.La seconda Anno 10 ad evidenziare i difetti di conio spesso riscontrabili nel tipo di monetazione anche in alte conservazioni.

Vediamo martedi.........se sono fortunato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

L'anno 10mo in grande conservazione è più raro dell'anno 9. Considerato il realizzo, mi aspetterei una moneta perfetta in ogni dettaglio, e questa oltre agli strappi di conio ai bordi, presenta un graffio piuttosto marcato al diritto nel campo in basso a destra ed un gonfiore del metallo sopra l'elmo della "Francia".

Il "gonfiore di metallo" (come nell'esemplare che ha dato inizio a questa discussione e che ho definito, nel post 4, come "bottoncino") costituisce, a mio avviso, una escrescenza dovuta a rottura o altro difetto di conio.

Vi sono esemplari con questa "alterazione" che ho potuto esaminare anche direttamente.

Per quanto riguarda l'esemplare Palombo è probabilmente la "verve" di parole usata per descrivere una moneta che intorta alla fine qualcuno (da cui il realizzo). Ho notato in più di un occasione definire da parte di questa Casa "il più bel esemplare esistente" monete belle, ma non eccezionali, che non rappresentavano certo (per esperienza) alcun apice numismatico per il tipo.

Un po' come i nostri politici: alla fine dei loro discorsi ci si può convincere che abbiano fatto grandi cose ... :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Effettivamente hanno una certa predisposizione all'enfasi ... che sia tipo d'oltralpe ? :)

Ecco un tema caro ... il migliore esemplare conosciuto ... quando leggo questa frase mi viene da sorridere. Conosciuto da chi ? Quante collezioni ha visto o cataloghi d'asta o musei per poter affermare una simile certezza. Devo dire che non è un vizio solo di Palombo ma di varie case d'asta, neppure troppo lontane da qui. Simile al "3 pezzi conosciuti" che nella stragrande maggioranza dei casi sono per lo meno il triplo. nessuno ha un archivio così preciso e assoluto da poter affermare con certezza il numero di esemplari conosciuti di un certo tipo di moneta, se non rare ed eccezionali casi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Non pensavo potesse suscitare tale interesse questa moneta, forse effetivamente troppo apparsa, in basse conservazioni, volevo condividere con voi le emozioni davanti ad un tondello così storicamente importante, oltre al sublime conio, di ispirazione "Botticelliana". :rolleyes:

Complimenti per gli interessanti interventi e per le "vere" foto degli splendidi esemplari. :)

Modificato da eracle62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×