Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Giuseppe

Trafiletto da Sole 24 ore

Risposte migliori

Giuseppe
Il trafiletto dell'allegato proviene dal supplemento del Sole 24 Ore di sabato; era riportato in una pagina pubblicitaria di una ditta che tratta oro e monete di borsa.
Ovviamente qualche sospetto che le argomentazioni esposte siano un tantino interessate io l'ho, ma mi piacerebbe conoscere le vostre impressioni specialmente relativamente alle affermazioni sul futuro del collezionismo numismatico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azzogsal
Supporter
no, secondo me, il collezzionismo numismatico avrà un incremento, nuovi ricchi hanno ingenti possibiltà di spesa (Russi, Cinesi) e le monete sopratutto quelle in oro avranno per loro molta attrattiva. Se poi avranno una discreta cultura si rivolgeranno anche alle greche e romane
e magari a quelle dei propri paesi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alteras
Concordo anche io, tra l'altro credo che con l'avvento dell'Euro un buon numero di appassionati abbia iniziato a collezionare monete e monetine e la facilità con cui si riescono a trovare in circolazione pezzi di altri Paesi, ha avvicinato anche i giovani a questo mondo. Poi starà tutto nel non far scappare gli appassionati dell'ultima ora con politiche di prezzi altissimi e riuscendo a mantenere alto comunque il livello di interesse...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sadomenico
em forse e' stato travisato la sostanza dell'articolo ,ti spiego , l'oro puro oggi alle 11:26 era a € 13,845 cioe' altissimo , considerando solo le monete che hanno un valore per il metallo , ma che comunque si collezionano ( sterline e marenghi , kruggerrand ), a parte alcune date particolari di scarsa emissione da parte delle zecche , il resto sono dette oro da investimento , in passato era pratica comune mettere da parte in banca un po' di monete di questo tipo , alcuni lo facevano come investimento , altri come beni rifugio , (ricordo che l'oro e' oro in tutto il mondo , e in caso di guerre i soldi , che sono carta o leghe non preziose , non varranno niente , mentre l'oro lo vendi in tutto il mondo egualmente ) , chi l'ha fatto come investimento , conti alla mano , ci ha perso sicuramente , infatti nell'articolo dice chiaro che l'investimento sta in oculate compravendite a pochi giorni di distanza , quindi dice di non farsi ingolosire perche il valore scendera' quindi oggi non e' consigliato investire , ma vendere , ora se i banchieri considerano gli investitori in monete dei collezionisti ecco che saranno sicuramente in calo da parte delle nuove generazioni che , uno non hanno soldi da investire , due data la calma europea , ossia la mancanza di guerre interne , non comprano oro come bene rifugio .

il collezionismo numismatico non puo centrare nulla in questo discorso perche se compri una moneta d'oro per il valore numismatico , non frega a nessuno il prezzo dell'oro , per le monete non in oro questo discorso non puo centrare , quindi l'erticolo era riferito solo a investitori in monete .

l'oro e' cosi alto perche il dollaro ha guadagnato contro l'euro , e gli stati asiatici che si stanno arricchendo comprano grandi quantita di oro quindi piu' richiesta piu' si alza il prezzo in borsa , ora chi ha le riserve di oro le sta vendendo , cioe gli stati indicati dall'articolo , ma anche gli usa che sull'oro ci hanno speculato per anni , non a caso il prezzo di borsa dell'oro e' in dollari .

ciao a tutti :)

Domenico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ianva
Si, nel senso del "mercato" dell'oro si può parlare in questi termini, la frase che mi lascia perplesso è "anche in campo numismatico si prevede un calo nel prossimo futuro, visto anche il poco interesse al collezionismo da parte delle nuove generazioni". Non credo sia proprio così da quello che vedo... "[b]anche[/b] in campo numismatico" vuol dire che non si parla più del mercato dei metalli sfruttati come bene da investimento, ma del valore numismatico delle monete anche non auree o in metalli preziosi.. certo che si investe su tutte le monete x sfruttare la loro "protensione" al rialzo, ma un calo dovuto all'assenza di richieste (dovuta alla mancanza di nuovi collezionisti giovani) mi suona un po' strano..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eg1979
vado controcorrente... anche a me sembra che i ragazzi giovani siano meno interessati dalla numismatica. E' vero, l'Euro ha suscitato curiosità, ma la vedo molto una passione momentanea come quando tiravano molto le schede telefoniche.
Ma passare da una curiosità del momento a diventare collezionisti, studiosi, appassionati di numismatica il passo è, secondo me, luuuuungo.

In realtà sento spesso discorsi nei mercatini e molti concordano nel dire che nelle nuove generazioni la passione per la numismatica è in netto calo. Modificato da eg1979

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giuseppe
[quote]"anche in campo numismatico si prevede un calo nel prossimo futuro, visto anche il poco interesse al collezionismo da parte delle nuove generazioni".
[/quote]

Difatti quello che mi ha colpito è questo; per "campo numismatico" non si intende investimento in metallo monetato a valore di borsa, ed il riferimento alle future generazioni meno interessate starebbe a confermare che l'autore si riferisce a quello che anche noi intendiamo con quel termine.
Tanto per fare un esempio banale relativo a monete trattate sia in borsa che dal collezionismo: un collezionista numismatico generalmente cercherà una sterlina di Vittoria in buona/ottima conservazione ed il suo prezzo difficilmente sarà quello di borsa.
Diverso è il discorso sull'andamento dell'oro (sia come lingotto che come moneta "di borsa" od altro) ed anche qui non sono del tutto d'accordo, ma si sconfina in un altro campo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sadomenico
be' .... io sono un nuovo collezionista :D uno di piu' alla faccia dei giornalisti heheh , pero ' vi assicuro che il 60% delle starline marenghi ecc. che vengono anche fusi sono in ottimo/ buono stato anzi , mo vi posto una moneta e voi mi dite il prezzo se lo sapete .

a tra poco

Domenico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sadomenico
ecco parlato a vanvera non ho piu' sterline vi posto pero' un 10 gulden che e' piu o meno il corrispettivo olandese

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giuseppe
D'accordo per il pezzo in questione che in genere si trova sempre in buona conservazione; magari se ti capita l'analogo del 1898 prima di fonderlo chiamami che trattiamo...
Non mi vorrei piccare, specie con te che sei del mestiere, ma dubito che un Vittoria velata o coroncina in Spl/FdC abbia il medesimo valore di una BB.
Al di la di questo il discorso verteva sul futuro del collezionismo numismatico, od almeno io l'ho interpretato in questo modo nelle parole del trafiletto, al di là del fatto che l'autore faccia un lavoro basato sull'oro di borsa.
Ovviamente non ho quei dati statistici che ora sono tanto di moda su quanti "nuovi collezionisti" c'erano trent'anni fa per compararli con quelli di oggi.
Devo comunque constatare che (purtroppo) i prezzi delle monete alle aste recenti sono lievitati oltre misura; possibile che chi compra lo faccia con la prospettiva di rimetterci magari la metà fra qualche anno?
Lasciamo perdere per il momento il fatto che si può comprare una moneta anche da qualche decina di milioni (ragiono sempre in lire ed avendo vinto la famosa lotteria di cui si parla in un altra discussione) semplicemente perchè piace.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sadomenico
discorso delle sterline a parte , e' vero che i prezzi si sono alzati ma e' un effetto dell'inflazione credo se i prezzi rimangono cosi per 6-7- anni tra 6-7 anni saranno prezzi ragionevoli .

ciao

Domenico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ianva
[quote name='eg1979' date='06 dicembre 2005, 13:23']In realtà sento spesso discorsi nei mercatini e molti concordano nel dire che nelle nuove generazioni la passione per la numismatica è in netto calo.
[right][snapback]76035[/snapback][/right]
[/quote]

Boh, forse io parlo xche mi son sentito un po' tirato in causa essendo 22enne e tanto per cambiare "controcorrente" :D
aspettiamo e vediamo cosa succede con sto benedetto euro! Io con l'euro ci ho mollato, non ne vale la spesa, ma perchè son molto vicino ad altre monete mooolto migliori :lol: :D Se collezionassi solo euri però..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimitrios
[quote name='eg1979' date='06 dicembre 2005, 12:23']... anche a me sembra che i ragazzi giovani siano meno interessati dalla numismatica.
In realtà sento spesso discorsi nei mercatini e molti concordano nel dire che nelle nuove generazioni la passione per la numismatica è in netto calo.
[right][snapback]76035[/snapback][/right]
[/quote]
Argomento molto interessante e molto importante per il futuro a lungo termine.
Non ho i dati per confermare se questo fenomeno è vero o meno ma vi posso assicurare che nelle tante aste italiane e estere che frequento sono quasi sempre il partecipante più giovane (ho 30 anni)! Non so se questo indica o prova qualcosa ma merita un approfondimento.
Dall'altra parte si può anche affermare che l'età media dei partecipanti di questo stesso forum è intorno ai 30-35 anni (o mi sbaglio?)
A voi la parola...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko
Mi sembra che nelle aste "vere" i pezzi siano molto belli, molto rari e proporzionalmente MOLTO costosi, con prezzi che un "giovane collezionista" si può permettere solo se di cognome fa Onassis o Agnelli.

Chi ha pochi soldini in tasca (e io sono uno di quelli) ha sicuramente altre fonti, oltre alle aste, a cui attingere per avere qualche monetina in più (negozi, aste online...).

Un discorso basato solo sulle chiacchiere dei mercatini attualmente, con l'avvento di internet, non ha più nessun senso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
[quote name='Mirko' date='06 dicembre 2005, 15:15']Mi sembra che nelle aste "vere" i pezzi siano molto belli, molto rari e proporzionalmente MOLTO costosi, con prezzi che un "giovane collezionista" si può permettere solo se di cognome fa Onassis o Agnelli.

Chi ha pochi soldini in tasca (e io sono uno di quelli) ha sicuramente altre fonti, oltre alle aste, a cui attingere per avere qualche monetina in più (negozi, aste online...).

Un discorso basato solo sulle chiacchiere dei mercatini attualmente, con l'avvento di internet, non ha più nessun senso.
[right][snapback]76091[/snapback][/right]
[/quote]

Quoto Mirko, a me pare, guardando un pò Internet, ebay e tutto ciò che gira attorno al net, che i giovani siano tutt'altro che pochi.
Anche ai convegni vedo spesso parecchi giovani, l'idea del collezionista vecchio e decrepito mi sembra un luogo comune piuttosto fuori da quella che è la realtà.
Poi è ovvio che alle aste, debite eccezioni a parte, è ben difficile che possa presenziare un ventenne, per puri motivi di liquidità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus
secondo me l'articolo va inteso come calo dell'interesse per l'oro monetato senza nessun riferimento al mercato numismatico, del quale il giornalista è probabilmente totalmente all'oscuro. chi può giudicare il mercato numismatico siamo noi. e secondo me non è in calo. ci sono due grosse ondate di collezionisti, quelli entrati con il cambio dal regno alla repubblica ( i decrepiti) e quelli giovani del cambio lira euro. chi vivrà vedrà

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimitrios
[quote name='Mirko' date='06 dicembre 2005, 15:15']Mi sembra che nelle aste "vere" i pezzi siano molto belli, molto rari e proporzionalmente MOLTO costosi, con prezzi che un "giovane collezionista" si può permettere solo se di cognome fa Onassis o Agnelli.
[/quote]
Ciao Mirko,
hai ragione dicendo che nelle aste spesso passano monete di grande rarità e di conseguenza di costo molto alto. Per questa ragione si vedono spesso collezionisti danarosi o commercianti che hanno commissioni da persone che preferiscono non farsi vedere nelle sale d’asta sia per motivi di tempo sia per motivi di riservatezza.
Comunque bisogna dire che ci sono parecchie monete dell’ordine di poche centinaia di euro o anche meno di 100 euro. Penso che monete da 50 euro circa se le possono permettere anche persone come me e te che non siamo parenti di Onassis o Agneli! Magari se fosse cosi... :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest enrico_marengo
per aggiungere farina al sacco:
abitualmente seguo sulla nota casa d'asta il prezzo dei marenghi.
negli ultimi tempi (10-20gg) in seguito all'aumento dell'oro (credo io, almeno) sono aumentati di 10-15 eurini!!
davvero, le stesse monete vendute un mese fa a 73-80 oggi le comprano a 85-93.
insomma un consiglio?
l'oro... vandetelo (le monete no, chiaramente :) )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Horben Tumblebelly
A mio parere gli euro hanno aumentato il collezionismo tra i giovani ma credo sia comunqu di stallo il collezionismo per le altre branche.In effetti a voler essere precisi aumenterebbe sempre il numero ma veramente di una quantità impercettibile.Certo rispetto a venti trenta anni fa....bei progressi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fontus
A mio parere credo sia molto difficile stabilire l'esatta consistenza del numero dei collezionisti,per esempio ho recentemente appreso che i collezionisti numismatici avrebbero superato quelli filatelici (incredibile!!!) proprio per il mancato ricambio generazionale di questi ultimi dato dalla scomparsa del francobollo quale mezzo di espressione artistica.Anche stime concrete sono premature,ancora non sappiamo quanti degli euro-sedotti si faranno poi coinvolgere da un collezionismo di più alto livello e questo lo si potrà vedere solo tra 5-10 anni (al momento comunque io vedo tanti giovani,molti di + di 5 anni fa per esempio).L'oro?credo che sia una merce che,aldilà dell'impiego industriale,abbia oggi poca ragione di mantenere prezzi tanto elevati,ciò avviene a mio avviso per decisione delle banche centrali di tutto il mondo e dei produttori quindi ritengo che la sua vendita e il suo acquisto (tranne che per quantitativi enormi o tramite contratti derivati ,tipo futures) siano sempre sconsigliabili (in una ottica di investimento,differentemente se valutata nell'ottima della immobilizzazione di capitale per riserva).Ciao a tutti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko
[quote name='Dimitrios' date='06 dicembre 2005, 19:28']Comunque bisogna dire che ci sono parecchie monete dell’ordine di poche centinaia di euro o anche meno di 100 euro. Penso che monete da 50 euro circa se le possono permettere anche persone come me e te che non siamo parenti di Onassis o Agneli! [right][snapback]76170[/snapback][/right]
[/quote]
Hai ragione, ma il mio punto di vista è diverso.
Per comprare una moneta da 50-100 euro, probabilmente non parteciperei certo ad un'asta... se il costo è così basso al 99% la troverò su qualche negozio online, risparmiando così le commissioni del 15%. Non dovrò neppure muovermi di casa, ma avrò la possibilità di controllare con calma il mercato, di documentarmi meglio ecc. ecc.

Quello che volevo dire è che al 90%, con l'avvento di internet, le aste si sono specializzate in monete particolarmente ricercate e/o costose, mentre il mercato "comune" è fatto in parte nei mercatini ma soprattutto tramite internet.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gianluca
[quote name='Mirko' date='06 dicembre 2005, 15:15']Mi sembra che nelle aste "vere" i pezzi siano molto belli, molto rari e proporzionalmente MOLTO costosi, con prezzi che un "giovane collezionista" si può permettere solo se di cognome fa Onassis o Agnelli.

Chi ha pochi soldini in tasca (e io sono uno di quelli) ha sicuramente altre fonti, oltre alle aste, a cui attingere per avere qualche monetina in più (negozi, aste online...).


[right][snapback]76091[/snapback][/right]
[/quote]

Quoto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimitrios
[quote name='Mirko' date='07 dicembre 2005, 10:24']Per comprare una moneta da 50-100 euro, probabilmente non parteciperei certo ad un'asta... se il costo è così basso al 99% la troverò su qualche negozio online, risparmiando così le commissioni del 15%. Non dovrò neppure muovermi di casa, ma avrò la possibilità di controllare con calma il mercato, di documentarmi meglio ecc. ecc.

Quello che volevo dire è che al 90%, con l'avvento di internet, le aste si sono specializzate in monete particolarmente ricercate e/o costose, mentre il mercato "comune" è fatto in parte nei mercatini ma soprattutto tramite internet.
[right][snapback]76264[/snapback][/right]
[/quote]
Hai raggione Mirko.Le monete comuni o comunque sotto i 100 euro si trovano pure nelle aste ma il loro commercio principale si svolge altrove (mercatini,negozi online,internet etc)
Le monete costose e rare invece passano sempre più spesso atravverso le vendite all'incanto. Comunque non è raro sentire di casi dove monete rarissime cambiano proprietario attraverso trattative private

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×