Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
dabbene

LA MEMORIA E L'IDENTITA' VOLANO

Risposte migliori

dabbene
Supporter

Di chi stiamo parlando innanzitutto?Della memoria e dell'identità di una collezione e del collezionista che l'ha costrutita con tanta passione,competenza,direi quasi amore;la riflessione scaturisce dalla discussione sulla dispersione di una collezione prestigiosa di numerosi pezzi di Messerano messa in vendita alla recente asta Ranieri;i commenti,un peccato,chissà cosa ci vorrà per farne una uguale,è impossibile,dispersa la vita numismatica di quest'uomo;e allora fioccano le proposte per ovviare a questo,sperare in un erede lungimirante,non facile,donare tutto a una piccola istituzione museale che sappia però accoglierla in modo adeguato e non la metta poi in uno scantinato,una istituzione bancaria locale,che se la raccolta è valida possa comprarla,tante ricette,tutte non facili,difficili,io ne avrei una più semplice,sicura;avrete visto nella sezione medievale in quanti siamo a postare i nostri pezzi,c'è tutta Lucca,Pavia,Piacenza,Aquileia e così via,quasi una gara(di certo al collezionista di classiche non lo consiglierei)perchè non postate,adesso ,non quando siete a miglior vita,i vostri pezzi,farete un'azione di proselitismo verso gli altri,un atto di conoscenza pubblica,che rimarrà per sempre indelebile e scolpito nel forum e in internet;avrete salvaguardato la memoria delle vostre monete e l'identità di voi stessi e credo vi sentirete più appagati e sereni.

Così LA MEMORIA DELLA NOSTRA COLLEZIONE E L'IDENTITA' DI NOI STESSI VOLERANNO .......Si,VOLERANNO.....MA CON NOI....E RIMARRANNO PER SEMPRE......

Modificato da dabbene
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

I tuoi interventi caro dabbene, sono ogni volta encomiabili. Complimenti.

...e che il Forum possa contenere le vite numismatiche di tutti noi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alteras

A me piacerebbe che si rilanciasse la sezione dei manuali.

Prendendo spunto proprio da queste collezioni che vengono postate, perché non continuare a raccontare la storia delle zecche italiane. Sarebbe un modo ancora migliore per mantenere viva la memoria ed allo stesso tempo ampliare l'orizzonte culturale degli altri utenti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Caro Mario, hai toccato un argometo che mi è sempre stato a cuore, la tua riflessione mi trova concorde, non tanto perchè in qualche modo abbia detto la mia attraverso immagini da me postate, ma nel fatto che il Forum forse, debba essere veicolo di divulgazione, per potersi confrontare, conoscere, sociaizzare magari proprio attraverso una semplice monetina postata.

La piacevolezza di poter condividere emozioni con qualcuno che ha la tua stessa passione, a parer mio è impagabile!

Queste considerazioni ovviamete di tipo personale, vorrei potessero, in qualche modo sensibilizzare tutti quegli appassionati, che sino ad ora sono rimasti ad osservare, questo splendido Forum.

Forse per alcune sezioni, l'approccio, potrebbe essere inizialmente, leggermente difficoltoso, visto i tondelli di media rarità e qualità, che vengono postati, ma questo non deve in alcun modo differire, o spaventare, anzi in alcuni casi sarebbe piacevole, osservare anche le medie basse conservazioni o rarità, che in certi frangenti hanno maggior fascino.

Infine vorrei ricordare, che non c'è cosa più bella che donare................

Modificato da eracle62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dabbene
Supporter

Caro Mario, hai toccato un argometo che mi è sempre stato a cuore, la tua riflessione mi trova concorde, non tanto perchè in qualche modo abbia detto la mia attraverso immagini da me postate, ma nel fatto che il Forum forse, debba essere veicolo di divulgazione, per potersi confrontare, conoscere, sociaizzare magari proprio attraverso una semplice monetina postata.

La piacevolezza di poter condividere emozioni con qualcuno che ha la tua stessa passione, a parer mio è impagabile!

Queste considerazioni ovviamete di tipo personale, vorrei potessero, in qualche modo sensibilizzare tutti quegli appassionati, che sino ad ora sono rimasti ad osservare, questo splendido Forum.

Forse per alcune sezioni, l'approccio, potrebbe essere inizialmente, leggermente difficoltoso, visto i tondelli di media rarità e qualità, che vengono postati, ma questo non deve in alcun modo differire, o spaventare, anzi in alcuni casi sarebbe piacevole, osservare anche le medie basse conservazioni o rarità, che in certi frangenti hanno maggior fascino.

Infine vorrei ricordare, che non c'è cosa più bella che donare................

Grazie,mi hai capito al volo,io credo per aggiungere un particolare in più, che sia una cosa eccezionale sapere che un certo giorno magari tuo figlio,un parente,un amico,possa sciacciando un tasto sul mouse scaricare tutta la tua vita numismatica,i tuoi contributi, ,ma non solo,perchè molti interventi sono interiori, insomma un aspetto della tua vita,una parte di te che rimane .....come memoria per gli altri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Mi piacciono gli interventi di Dabbene perchè spingono alla riflessione e allo scambio di opinioni inoltre esercitare il senso critico è una cosa che mi aggrada... ;)

Credo che la memoria digitale che lodi è nient'altro che l'evoluzione all' n-sima potenza di quelli che erano gli scambi epistolari o diari ed incartamenti dei tempi passati attraverso cui spesso figli, parenti, amici e estranei posteri sono riusciti a ricostruire vite professionali e interiori di uomini e donne che li hanno preceduti.

Però... c'è un però.

Non per smorzare il tuo entusiamo ma io sono molto scettico su internet come memoria storica: noi tutti qui siamo appesi ad un filo... il filo della virtualità.

Siamo contenuti su un hard disk e la tua discussione sui denari di Pavia, questo post che sto scrivendo e le migliaia di nostri pensieri saranno tali finchè Reficul deciderà che questo progetto, il forum, ha ragione di essere. E poi? Poi niente più.

Sono quindi più in linea con quanto dice Francesco77 nell'altra discussione in cui si parla del collezionista di monete dei Messerano

Il consiglio che posso dare è quello di promuovere e pubblicizzare con articoli e studi le proprie monete e medaglie ............ finchè si è in vita.

Quando si passa a miglior vita succede che tutti i sacrifici di una vita, oltre ad essere dispersi, vanno anche nel dimenticatoio. Le cose materiali passano, quel che rimane è la memoria!

E credo che in questa ottica anche solo la pubblicazione CARTACEA del catalogo d'asta sia già in se un grande tributo alla memoria: chi in futuro si approccerà alla collezione dei Messerano non potrà non ricordare per sempre il nome di questo collezionista, cosìccome tutti quelli che si approcciano e approcceranno alla collezione del Regno non potranno non ricordare Vitalini o il Gen. Rocca e ce ne sarebbero altri di esempi... Muntoni... D' Incerti...

Quest'ultimi oltre al catalogo d'asta godranno anche del ricordo dato dalle loro opere CARTACEE ...per altri più fortunati si saranno aperte anche le porte dei Musei (ma lì siamo proprio al massimo livello di gloria)

Io sono veramente un collezionista minimo ma personalmente sarai orgoglioso di sfogliare un catalogo d'asta a me dedicato (più tardi possibile) e credo che chi disperde collezioni economicamente e (penso anche come passione) importanti come la Civitas Napolis rinunciando ad associarvi per sempre il proprio nome si priva ingiustamente del premio finale del grande collezionista: l'immortalità della memoria della sua passione.

VERBA VOLANT SCRIPTA MANENT

(ma "scripta" veramente, su qualcosa di tangibile come suggerisce il suono stridulo della parola che rimanda all'incidere sulle tavolette...sulle pergamene...)

E ora mi vado a fare qualche birra: troppa riflessione... :drinks: :P

Saluti

Simone

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Supporter

Discussione assai interessante partita grazie all'ottimo spunto (qualcuno lo chiamerebbe Assist :D ) di Dabbene e arricchita da riflessioni che danno vita ad altre riflessioni.

Il primum movens, sollevato da Dabbene , è l'aspirazione, il desiderio segreto che muove ciascuno di noi nel trascendere lo spazio della nostra esistenza lasciando una memoria che continui e arrivi a chi verrà dopo di noi.

Per la numismatica si può lasciare questa memoria attraverso uno scritto importante oppure anche attraverso una collezione importante.

Quest'ultima , se ancora integra è passata a qualche istituzione che avrà provveduto a valorizzarla (non come quelle depositate presso il museo nazionale romano :D ) godrà anche di un catalogo ragionato redatto all'uopo da qualche studioso (ricordo qui - ma ve ne sono tante altre - la Gulbenkian, la Du Chastel, la Piancastelli, tutte collezioni importanti e prestigiosissime che, donate ad un museo, sono state non solo catalogate e riordinate, ma soprattutto oggetto di pubblicazioni ragionate che hanno saputo valorizzarle al meglio; queste collezioni sono in parte esposte in musei importanti - Lisbona, Bruxelles, Bologna, e comunque consultabili per ricerche studi, pubblicazioni, etc.).

Molte altre collezioni sono state oggetto di vendite anche straordinariamente importanti (la Bunker Hunt, la Garrett , la Brand, l'Abecassis, per citare qualche nome di collezionista gigante (ma se ne potrebbero fare a decine) ed hanno avuto cataloghi specializzati e ricercati (con note curate da specialisti che hanno impreziosito la vendita e sono utilissime per gli appassionati delle specifiche monetazioni)

Moltissime altre vendite, soprattutto tra la fine del 1800 e la prima metà del 1900 hanno compreso l'intera raccolta di collezionisti che godono ancora oggi di fama grazie proprio alle loro raccolte e alle vendite di cui sono state oggetto (la Tafuri, la Colonna, la Caruso, la Magnaguti, la Ruchat, la Martinori, la Cora , etc. etc. ). Tutte vendite conosciute con il nome e cognome del proprietario (all'epoca non vi era alcun problema, era ancora un'epoca felice) che spesso è ricordato ancora oggi "solo" in onore della vendita della propria collezione...

E questo sono proprio i punti sollevati da Dabbene , essere ricordati dalla posterità, e da Uzifox rispettivamente : avere un'opera, possibilmente cartacea, che ricordi l'oggetto/ l'impegno/il successo dei nostri sforzi.

Diversi sono gli aspetti toccati sin qui. Proverò a distinguerli, sinteticamente, per far cercare di evidenziare le diverse sfumature.

Un conto infatti è essere ricordati come numismatici (si intende conoscenti numismatici ovvero chi è autore di articoli che hanno permesso il progresso della scienza numismatica) , un altro è essere ricordati perché autori di grandi o importanti raccolte (che finiscano o meno presso musei (se ci finiscono assicuratevi - ma un impegno non basta - che il museo le valorizzi adeguatamente , in Italia è molto raro che ciò succeda)

o presso case d'asta che ne producono un catalogo di vendita che resti a futura memoria.

Alcuni, ma sono assai pochi , sono riusciti a produrre articoli e libri di ottimo livello (tale da essere già ricordati per essi) e allo stesso tempo riuscire a riunire raccolte di livello importante. Di solito però le energie (e le capacità ) impegnate per fare una cosa assai raramente lasciano spazio e modo per fare l'altra..

Quanto ci ricorda giustamente Dabbene con la sua osservazione sul web/forum è giustissimo. In effetti oggi vi è un mezzo in più per diffondere la propria passione, e molto potente per ragiungere altre persone mettendo in evidenza quanto si è fatto.

Parlerei di un vero e proprio "canale" addizionale, di comunicazione, che permette di raccogliere/convogliare/amplificare dei messaggi che possono essere costituiti (a scelta) dai propri scritti, dalle proprie raccolte, dalle propeir opinioni scambiate con altri appassionati sul forum e non ,

e tutto questo comunicato in un forum/blog etc. prende una risonanza che prima era riservata a pochi, mentre ora è accessibile a tutti.

La riflessione fatta da Uzifox non è però banale . E' pur vero che una certa importanza e solennità viene ancora riservata alla carta stampata. Diciamo però che il mezzo elettronico ha una praticità e velocità di diffusione/propagazione del messaggio che non ha eguali.

Piuù che antittetici come mezzi , li vedo meravigliosamente complementari.. B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×